Trekking col treno, anche in settembre

Trekking col Treno, le escursioni di settembre tra vigneti, cammini della Memoria e il fenomeno delle formiche alate.
Trekking col Treno riparte a settembre con sei nuove escursioni di grande spessore storico e naturalistico, come sempre aperte a tutti e con destinazioni raggiungibili dai mezzi pubblici.
Si comincia con Il vecchio campanile di Villa d’Aiano (1 settembre), un trekking tra valli e gole nascoste nei dintorni di Castel d’Aiano, per poi proseguire ricordando L’armistizio in cammino sul monte Sole (8 settembre), in una data fortemente simbolica per raggiungere il Parco storico di Monte Sole. Un curioso appuntamento sarà quello di Formiche, animali e uomini in cammino (15 settembre), con la possibilità di assistere al singolare fenomeno delle formiche alate che ogni anno in questo periodo sciamano verso il Monte -detto appunto- delle Formiche, nei pressi di Monterenzio. In questa escursione è prevista anche la presenza di un giornalista inglese che collabora con il The Guardian, grazie anche al supporto di APT Servizi e Bologna Welcome. Un ospite d’eccezione per Trekking col Treno, che anche nell’edizione 2019 propone in quasi due terzi delle escursioni in calendario un accompagnatore che parla la lingua inglese.

I trekking di settembre proseguono in profumo di vendemmia su I colli tra Reno e Lavino (21 settembre), una camminata tra vigneti colorati dall’arrivo dell’autunno e i gessi Leggi Tutto

Sagre e Feste di agosto e settembre nel bolognese

Sagre e feste Agosto e Settembre 2019
Per chi è in ferie e per chi lavora le occasioni per passare lieti week end e conoscere aspetti interessanti e gustosi del territorio bolognese non mancano. In agosto prevalgono le feste patronali dedicate alla Madonna e le sagre “dedicate” alle eccellenze e tipicità della gastronomia bolognese, soprattutto nelle fresche località dell’Appennino, dalla fagiolata alla polenta, al tartufo nero, ai funghi, alle tagliatelle e via esplorando; con qualche sosta serale per ammirare le stelle e tuffo nel Medioevo di qualche rievocazione storica.
In settembre si può tornare anche in pianura per puntare l’occhio sulla campagna e l’agricoltura e attività specifiche come la vendemmia e la smielatura, e Fiere -vetrine economiche tradizionali.
*Il programma in dettaglio, con date e luoghi è leggibile su:
https://www.cittametropolitana.bo.it/sagrefeste/Agosto_e_Settembre_2019?fbclid=IwAR2dUq4IearTZjuMzyGHX0Mkr2fsIhEjuugPD7FXocf6Ypj7kUQLOE9JSQ8

Città metrpolitana in crescita. I dati del 2018

Movimento della popolazione nella Città metropolitana di Bologna 2018. In crescita, con dati in controtendenza rispetto al resto del Paese
Ecco i dati sulla popolazione al 31 dicembre 2018.
La città metropolitana di Bologna si conferma un territorio in crescita, con una popolazione che al 31 dicembre 2018 raggiunge 1.014.619 abitanti (di cui 489.227 maschi e 525.392 femmine) e presenta un incremento pari allo 0,33% rispetto all’anno precedente, ovvero +3.328 residenti.
Il dato è in controtendenza rispetto al valore medio nazionale che registra invece un calo dello 0,2%.
I residenti con cittadinanza straniera sono 121.462 pari al 12% dei residenti. Rispetto al 1° gennaio 2018 sono aumentati di 2.670 unità, pari al 2,2%.
Nel complesso il saldo migratorio si conferma positivo, con gli iscritti che si attestano più numerosi dei cancellati, con conseguente saldo pari a +7.450. Anche se sono una ventina, soprattutto in montagna, i comuni con saldo migratorio negativo.

Anche la natalità fotografa una realtà territoriale in controtendenza rispetto a quella nazionale, con il 2018 che presenta un numero di nati in aumento rispetto all’anno precedente: +50 bambini rispetto al 2017, per un totale di 7.556 nati.
Insieme al comune di Zola Predosa (+37 nati), sono soprattutto i comuni della pianura a nord del capoluogo a trainare questo fenomeno: Crevalcore (+23), Medicina Leggi Tutto

Occhi, telescopi e laser puntati sulla luna e altre stelle e pianeti

20 luglio 1969/2019: cinquant’anni fa il primo passo dell’uomo sulla Luna
Continuano le iniziative per celebrare l’anniversario nei comuni della città metropolitana di Bologna.
Inaf, l’Osservatorio di astrofisica e scienza dello spazio di Bologna, ha dedicato la rassegna “Col favore del buio… E della luna” al cinquantesimo anniversario dell’allunaggio, con oltre 40 appuntamenti tra la stazione astronomica di Loiano e i parchi Villa Ghigi e San Donnino a Bologna.
** Il calendario dei prossimi appuntamenti nel bolognese:
– Oltre alle osservazioni della volta celeste, sono in programma eventi speciali come quello del 24 luglio al parco di Villa Ghigi a Bologna dove gli astronomi dell’Inaf guideranno gli spettatori in un’esplorazione del cielo e delle costellazioni usando un potente fascio laser. Le osservazioni a occhio nudo saranno accompagnate dalla proiezione, su maxischermi, di immagini raffiguranti i corpi celesti.
Giovedì 25 luglio alle 21.30 c’è “Laser tra le stelle”, con l’aiuto del laser e accompagnati dagli astronomi dell’INAF si potrà osservare Leggi Tutto

8 secoli di pace tra Bologna e Pistoia. Rievocazione storica e letteraria

Lo sapevate che….
1219 – 2019 Otto secoli di pace tra Bologna e Pistoia
Se lo volete sapere , o ricordare, approfittate dell’occasione
19 e 20 Luglio 2019 a BADI (Castel di Casio BO)
Rievocazione storica e celebrazione dell’ottocentesimo anniversario della Pace di Viterbo fra le due Città
PROGRAMMA:
– Venerdì 19 ore18:00 – CONFERENZA STORICA del Professore Renzo Zagnoni “Il Confine fra Bologna e Pistoia – Gli 800 anni del lodo di Viterbo”
– Sabato 20
09:00 – ESCURSIONE guidata – Il Cammino delle fonti – passando da Moscacchia – Rientro previsto ore 12:00 – Per Informazioni / Costo / Prenotazione dell’escursione chiamare: 339 60 80 623 Francesca
16:00 – INIZIO CELEBRAZIONI
– Introduzione del Sindaco di Castel di Casio e del rappresentante della Pro Loco di Badi
Cenni storici sulla Pace tra Bologna e Pistoia del 16 ottobre 1219 e sull’incontro fra i Podestà delle due città avvenuto il 6 dicembre successivo, a Moscacchia, a cura della Società Pistoiese di Storia patria

– Benedizione del manufatto commemorativo da collocare a Moscacchia- Firma del “Memoriale degli 800 anni” da parte delle Autorità interregionali presenti, quale rinnovata intesa di collaborazione per progetti comuni a beneficio della Montagna
17:00 – RIEVOCAZIONE STORICA in costume dell’incontro “prope Moscacchi” fra le delegazioni dei due Comuni con gli Leggi Tutto

Appennino da conoscere, in gita organizzata

Escursioni guidate in Appennino nell’ambito di L’Appennino Ritrovato
Un calendario ricchissimo tra luglio e agosto e una Guida Ambientale Escursionistica a disposizione dei turisti di Alto Reno Terme per scoprire la bellezza dellAppennino Tosco – Emiliano: la natura, la flora, la fauna, ma anche la storia, le tradizioni e la cultura dei luoghi.
ESCURSIONI GRATUITE ADATTE A TUTTI
Ogni martedì di luglio e agosto, sono in programma escursioni a piedi di volta in volta con un focus diverso: la storia, le Terme, il centro storico, il fiume Reno, il Monte della Croce, il Percorso Marconiano, le chiese e santuari.
Le visite guidate del sabato invece prevedono anche l’utilizzo del pulmino. Diversi i luoghi visitati così come le tematiche sviluppate: l’ambiente e la natura, con la visita ai Parchi del Corno alle Scale e dei Laghi Suviana e Brasimone, i centri visita e un focus specifico per flora, fauna e geologia; La storia, l’arte e la religiosità popolare, con la visita di paesini, antichi borghi, musei, chiese, castelli e santuari, il Parco Storico Leggi Tutto

Claterna, antica citta romana riemersa dagli scavi

Martedì 18 Giugno 2019 ore 15.30 Museo Civico Archeologico di Bologna (con ingresso da Via de’ Musei 8)
Incontro di presentazione delle scoperte archeologiche e del nuovo Museo della città romana di Claterna
In un pomeriggio di studi aperto alla città, saranno presentati al pubblico bolognese gli esiti di quasi due secoli di ricerche archeologiche e il nuovo museo della città romana di Claterna, di recente inaugurato ad Ozzano dell’Emilia.
Il foro, il teatro, le domus private e le officine artigianali, e forse anche l’anfiteatro e l’impianto termale: l’antica città romana di Claterna definisce ogni anno di più la sua forma urbis, svelando i propri segreti e confermando le ipotesi ricostruttive proposte nel corso dei vari scavi.
Le ricerche e i sondaggi sistematici effettuati nel corso degli anni hanno permesso di disegnare un quadro pressoché completo della città romana che giace ‘sepolta’ a pochi centimetri di profondità lungo la Via Emilia, nel territorio di Ozzano dell’Emilia, tra Bologna e Imola.
Ogni campagna di scavo porta con sé nuove sfide e nuove prove. L’integrazione tra ricerche archeologiche tradizionali eseguite in sinergia con l’Università di Venezia, prospezioni Leggi Tutto

Bandi per la salvaguardia e la valorizzazione del dialetto in Emilia Romagna

Un progetto per la salvaguardia e la valorizzazione dei dialetti dell’Emilia-Romagna
Avviso pubblico rivolto alle associazioni.
Per la partnership finalizzata alla presentazione di progettualità in materia di salvaguardia e di valorizzazione dei dialetti dell’Emilia-Romagna, ai sensi della l.r. n. 16/2014, in occasione di bandi di finanziamento regionale – periodo luglio 2019 – giugno 2021. L’avviso è rivolto alle Associazioni culturali, di volontariato, di Promozione Sociale (APS), a organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) iscritte da almeno sei mesi negli appositi registri nazionali/regionali/locali, se ed in quanto presenti, e che operano in ambito culturale, e/o in ambiti attinenti e compatibili con le attività ed interventi previsti nell’avviso. Scadenza ore 12.00 del 26.06.2019
http://www.renogalliera.it/news-unione/un-progetto-per-la-salvaguardia-e-la-valorizzazione-dei-dialetti-dellemilia-romagna?fbclid=IwAR1I5dDPa9Ad_zBLsg2uoJmd3eeA_8lNxTgNXS8S6M1KMJuV-NoXLsG5vk0
* Leggi Tutto

Bologna Estate, tanti eventi.

Comincia la nuova edizione di Bologna Estate, il cartellone estivo promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica, che quest’anno si protrarrà fino a settembre con proposte articolate in tutta la città metropolitana.
Il programma completo è leggibile e scaricabile al sito:

http://www.bolognaestate.it/in-primo-piano/notizie-bolognaestate/bologna-estate-2019-be-here
Riportiamo qui la sintesi dei tanti eventi in cartellone
Il format, che la scorsa estate ha portato alla rassegna un milione di spettatori, si consolida e si rafforza. Cinema, musica, danza, teatro, mostre, libri e lettura, passeggiate e itinerari alla scoperta dell’Appennino e della pianura, occasioni di approfondimento e di divertimento e anche tantissimo sport, il tutto in una programmazione di durata continuativa che valorizza i quartieri e apre luoghi accessibili di interesse sociale, culturale, storico artistico e naturalistico.
Come di consueto il cartellone di Bologna Estate si compone dei progetti e delle proposte dei tanti operatori pubblici e privati della città e dell’area metropolitana, Leggi Tutto

Borghi e frazioni in musica, programma 2019

BORGHI E FRAZIONI IN MUSICA 2019, 20a edizione
Mercoledì 12 giugno ore 21,30. Bologna, Piazza Verdi
Il viaggio prende il via dal centro di Bologna con un evento speciale, inserito nell’ambito di Bologna Estate, che porta sul palco di Piazza Verdi la filuzzi dell’Osteria del Mandolino “contaminata” dal bandoneon di Carlo Maver e dalla voce di Eloisa Atti.
Il viaggio proseguirà poi in vari comuni della pianura, come negli scorsi anni.
La musica popolare viaggia nel mondo a partire dal duo di virtuosi della chitarra Daniele Dall’Omo e Antonio Stragapede, le atmosfere argentine di Carlo Maver e Enza Prestia, la musica popolare brasiliana di Choro de Rua & Tatiana Valle e la musica klezmer e balcanica di Siman Tov Quintet.
Il clima di festa s’intensifica con lo ska tarantolato degli Urgonauts e il funky mozzafiato dei Bononia Suond Machine. Non manca la canzone d’autore con un omaggio a De André dei Flexus, la celebrazione della libertà e della sacralità del lavoro di Germano Bonaveri e la freschezza di due scoperte musicali di Trasporti Eccezionali, il nuovo progetto di residenze musicali promosso dalla regione Emilia-Romagna, che ci fa conoscere il funk blues degli Elememphis e il pop folk anglosassone di LOOMI.

La sezione jazz vede come interpreti il Gianni Vancini Quartet, in collaborazione con Reno Road Jazz, Meltin’ Bop Trio, in collaborazione con Fondazione Leggi Tutto