BENVENUTI NEL NUOVO SITO

Dopo 14 anni di attività abbiamo deciso di mandare in pensione il vecchio sito che presentava ormai  vari problemi di  gestione e compatibilità con le nuove tecnologie informatiche. Il sito  www.pianurareno.org , con tutti i suoi contenuti di articoli e notizie, resta comunque  presente e visitabile su internet, raggiungibile da tutti i motori di ricerca e anche dai link di collegamento che qui indichiamo per facilitarne l’accesso. 
Dal dicembre 2018, tutte le nuove informazioni, articoli e notizie che riterremo opportuno diffondere  si troveranno su questo nuovo sito che speriamo risulti di vostro interesse e gradimento , come lo è stato in passato quello “vecchio”.

Turismo di pianura: informazioni da 25 comuni

Il sito ufficiale di informazione turistica della Pianura Bolognese sostituisce e allarga l’attenzione del precedente organismo denominato “Orizzonti di pianura”, che comprendeva 13 comuni. Ora il link di indirizzo è:
https://turismoinpianura.cittametropolitana.bo.it/ 
La Redazione Locale Pianura Bolognese copre il territorio di 25 Comuni: Anzola dell’Emilia, Argelato, Baricella, Bentivoglio, Budrio, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, Castello d’Argile, Castenaso, Crevalcore, Galliera, Granarolo dell’Emilia, Malalbergo, Minerbio, Molinella, Ozzano dell’ Emilia, Pieve di Cento, Sala Bolognese, San Giorgio di Piano, San Giovanni in Persiceto, San Lazzaro di Savena, San Pietro in Casale, Sant’Agata Bolognese, Zola Predosa.
Inserisce direttamente i dati di tali Comuni, organizzando le informazioni su indicazione dei fornitori locali.
L’Ente capofila della redazione è la Città Metropolitana di Bologna (ex Provincia di Bologna).
Il sito Pianura Bolognese fa parte del Sistema di Informazione al Turista (SITur) della Regione Emilia-Romagna che ha il suo principale punto di accesso nel portale Emilia Romagna Turismo.
Nel Leggi Tutto

Il PUG, Piano Urbanistico Generale dell’Unione Reno Galliera, fa passi avanti

– Giovedì 13 maggio appuntamento online con il Comune di Pieve di Cento
L’Unione Reno Galliera disegna il suo futuro: percorso partecipativo per il nuovo Piano Urbanistico Generale dell’Unione.
Dal 20 aprile al 20 maggio 2021, l’Unione Reno Galliera in collaborazione con la Fondazione Innovazione Urbana promuove un ciclo di incontri aperti a tutti i cittadini e le cittadine interessati a contribuire alla redazione del nuovo Piano Urbanistico Generale dell’Unione. Online il calendario dettagliato.
Il primo incontro si è svolto il 15 marzo ed è stata l’occasione per coinvolgere associazioni e stakeholders del territorio che si sono confrontati con i tecnici e gli esperti che stanno lavorando alla redazione del nuovo Piano. L’incontro è stato l’occasione per introdurre i principali contenuti del Piano, ma anche per presentare il percorso di partecipazione e la fase di consultazione e ricevere suggerimenti e proposte per migliorarli.
* E’ possibile consultare e scaricare le SLIDE PRESENTATE nell’incontro del 15 marzo 2021 dal link sottoindicato.
Con questo primo incontro è stato avviato il percorso di Leggi Tutto

Misteri Eleusini. Proviamo a svelarli…

Un tuffo nel passato a esplorare le religioni misteriche
I MISTERI ELEUSINI E I MISTERI ORFICI NELL’ANTICA GRECIA- a cura di Giovanni Pellegrino
In questo articolo prenderemo in considerazione l’importanza delle religioni misteriche nell’universo religioso dell’antica Grecia. In primo luogo dobbiamo mettere in evidenza che i caratteri e i contenuti delle religioni misteriche erano molto diversi da quelli della religione olimpica che rivestiva a sua volta grande importanza nel mondo greco. Nell’antica Grecia la religione era un fenomeno molto complesso e di non facile interpretazione, soprattutto a causa delle numerose stratificazioni storiche dovute ai processi di invasione e di colonizzazione che giocarono un ruolo importantissimo nella storia dell’antica Grecia. Proprio queste stratificazioni molteplici impedirono alla Grecia di raggiungere tra l’altro l’unità politica, e proprio tali processi di invasione e di colonizzazione determinarono una grande varietà delle dottrine religiose esistenti nel mondo greco. Di conseguenza una delle caratteristiche più importanti della religione greca era la grande varietà dei suoi contenuti dottrinali e delle sue forme di organizzazione pratico-rituale (possiamo dire che in Grecia non è mai esistita una dogmatica religiosa e un modello religioso unico e indiscutibile in grado di esercitare un controllo assoluto sulle credenze religiose e sui comportamenti degli antichi greci).

Volendo sintetizzare Leggi Tutto

Storia online. Nuovi appuntamenti e mostra sulla Comune di Parigi

Proseguono gli appuntamenti online della rassegna dedicata a “Napoleone, l’Italia, Bologna”. Ciclo di incontri in occasione del bicentenario della morte di Napoleone I (1821-2021) che riunisce studiosi e studiose di vari ambiti disciplinari – storico, artistico e musicale – e si propone di ripercorre questi diversi aspetti con un focus sulla città di Bologna, senza perdere di vista il più ampio quadro della stagione napoleonica a livello europeo. Il calendario è stato realizzato a cura del Comitato di Bologna dell’Istituto di Storia del Risorgimento italiano, del Museo civico del Risorgimento di Bologna e con la collaborazione di 8centoAps.
I prossimi appuntamenti:
Leggi Tutto

Per conoscere Napoleone, in Rai Cultura e Rai Storia

Napoleone Bonaparte. A 200 anni dalla morte
In questo Speciale, realizzato in occasione del bicentenario della morte di Napoleone (5 maggio 1821 – 2021), Rai Cultura presenta, oltre alle indicazioni sulla programmazione televisiva di Rai Storia, una ricostruzione con articoli e gallerie e con il supporto di programmi e inchieste prodotti dalla Rai, della vita e delle imprese che lo hanno portato da semplice Generale dell’esercito a diventare Imperatore della Francia e protagonista assoluto della storia europea tra fine Settecento e inizi Ottocento. A seguire una sezione di approfondimenti su diverse tematiche (arte, letteratura, musica, cinema, filosofia) nelle quali è coinvolta la figura di Napoleone Bonaparte.
Inoltre, sarà presente un ciclo di dibattiti, organizzato dall’Istituto francese di Firenze, sull’eredità napoleonica in Francia e in Italia, articolato su quattro temi: pianificazione territoriale, amministrazione, economia e salute, a partire dal 5 maggio 2021, fino al 26 maggio 2021.
https://www.raicultura.it/speciali/napoleonebonaparte/?fbclid=IwAR1WdFlNUjU1IxfcDAK5G8u5w_Z6tMFZ9r-4I4ip9KsUlCQq5Khd5d_9TSg
Inoltre
Leggi Tutto

Ei fu… il 5 maggio. Per ricordare l’eredità di Napoleone a Bologna. E altro

Proseguono gli appuntamenti online della Storia #aportechiuse a cura del Museo del Risorgimento di Bologna
Lunedì 3 maggio e martedì 4 , alle 20, proseguono le dirette Facebook dedicate a pillole di storia, arte e costume.
mercoledì 5 maggio, ore 18 | evento online
L’eredità di Napoleone a Bologna
Un evento in diretta dal Cimitero della Certosa, con Elena Musiani, Mirtide Gavelli e Roberto Martorelli, insieme ai figuranti in costume di 8cento Aps. L’evento sarà poi disponibile sul canale YouTube Storia e Memoria di Bologna. A cura del Comitato di Bologna dell’Istituto di Storia del Risorgimento italiano, con la collaborazione di Bologna Servizi Cimiteriali ed Amici della Certosa di Bologna.
– STORIEDIPIETRE – fino al 18 MAGGIO
anche il nostro Museo partecipa al programma di Duino&book, storie di Pietre, di Angeli e di Vini 2021. Per scoprire il programma cliccare qui.
https://duinobookfestivaldelibro.blogspot.com/2021/04/il-programma-di-duino-storie-di-pietre.html
Passeggiando per Bologna puoi ammirare o camminare sopra la Pietra di Aurisina estratta in Friuli, oltre ad altri materiali provenienti dalle cave vicine. 
Il 18 maggio alle ore 15 sarà online sul nostro canale YouTube Storia e Memoria di Bologna il video Camminata tra i monumenti di Bologna.

– Sul nostro portale Storia e Memoria di Bologna è presente l’approfondimento
Leggi Tutto

Biblioteche comunali di Bologna aperte alle visite

Da lunedì 3 maggio riaprono in sicurezza le sale studio in tutte le biblioteche di pubblica lettura: i posti sono limitati, secondo le normative vigenti per limitare la diffusione del coronavirus e l’accesso è solo su prenotazione. Per prenotare una postazione potete contattare la singola biblioteca. Rimane aperta anche Salaborsa Popup, la sala studio temporanea allestita all’interno della Sala degli Atti di palazzo Re Enzo.
Archiginnasio, Casa Carducci e Istituto Parri continueranno a consentire l’accesso, sempre su prenotazione, per la sola consultazione dei documenti posseduti.
In Archiginnasio sarà anche possibile visitare la mostra “Cercar lo tuo volume. Documenti danteschi in Archiginnasio”, allestita in occasione del settimo centenario della morte di Dante (1321-2021)*. http://bimu.comune.bologna.it/biblioweb/mostra-dante/
Dal 3 maggio riapriranno anche i luoghi di visita nelle biblioteche: il Teatro anatomico all’Archiginnasio (lunedì-venerdì 13-18; sabato 10-18; domenica 10-14), gli scavi archeologici in Salaborsa (lunedì 14.30-19; martedì-venerdì 10-19)
Leggi Tutto

Di nuovo a Teatro, a Castello d’Argile e Pieve di Cento

Riaprono i teatri e riprende la rassegna di “Agorà” nei comuni della pianura associati
Sabato 1 e domenica 2 maggio | ore 18.30- Teatro La Casa del Popolo – Castello d’Argile (BO)
Gli Altri. Indagine sui nuovissimi mostri Kepler-452” regia Nicola Borghesi, drammaturgia Riccardo Tabilio, ideazione tecnica Andrea Bovaia, coordinamento Michela Buscema, con Nicola Borghesi. Anteprima nazionale
Prima tappa del nuovo spettacolo della compagnia Kepler-452. In scena il linguaggio web e dei social media, in un reportage teatrale, con gli esiti di una Indagine sui nuovissimi mostri ovvero coloro che, nascondendosi dietro lo schermo di un computer, deridono e insultano, fomentano l’odio sul web.
* Lo spettacolo è sconsigliato ai minori di 14 anni.

Sabato 8 maggio | ore 18 Teatro Alice Zeppilli – Pieve di Cento (BO)
Lasciate le mie ali al loro posto Viaggio nelle lettere di Federico Garcia Lorca. Roberto Latini. Prologo di Rafael Lozano MirallesUniversità di Bologna.
E’ una occasione unica per Leggi Tutto

Riaprono i musei di Pieve di Cento e il ferrarese MAF

Pieve di Cento: i musei civici riaprono da sabato 1 e domenica 2 maggio 2021. Ingesso libero
Con la riclassificazione della Regione Emilia-Romagna in fascia gialla, i musei civici di Pieve di Cento riaprono al pubblico a partire da
sabato 1 e domenica 2 maggio 2021 (orario 10.00-13.00 e 15.30-18.30. Ingresso libero ma prenotazione obbligatoria, nel rispetto delle misure di sicurezza vigenti. Le sedi espositive aperte sono:

Museo delle Storie di Pieve, Piazza della Rocca 1
– Museo della musica e teatro comunale, all’interno del palazzo municipale, Piazza A. Costa 17
Museo della canapa, presso Porta Asìa, via Gramsci.
Resta chiusa la pinacoteca civica per consentire lo svolgimento di tutte le attività necessarie al trasferimento della collezione d’arte presso la nuova sede espositiva delle Scuole, la cui inaugurazione è ormai vicina.
I musei  di Pieve sono aperti tutte le domeniche e i giorni festivi.
Rimangono confermate tutte le misure di sicurezza già adottate tra maggio e ottobre 2020: ingresso per slot numerici in base alla capienza degli spazi, distanziamento Leggi Tutto

Canali nascosti a Bologna nel Novecento, ora in due mostre

RIAPRE L’OPIFICIO DELLE ACQUE
Il nuovo centro didattico-documentale gestito da Canali di Bologna inaugurato ad ottobre 2020 riapre a partire dal 27 aprile con la Mostra fotografica “CANALI NASCOSTI a Bologna nel Novecento”: esposizione dedicata alle trasformazioni dell’area nord-occidentale della città, per secoli caratterizzata dai canali scoperti e dagli opifici che utilizzavano l’acqua per varie attività produttive. Il percorso espositivo, articolato in due sezioni con ordine cronologico, ricompone le tappe seguite dal Comune di Bologna per dare esecuzione al Piano Regolatore del 1889 e alle trasformazioni urbanistiche che, prima e dopo l’ultima guerra, hanno occultato alla vista gran parte del sistema idraulico del Canale di Reno.
La mostra, a cura di Maria Cecilia Ugolini e Stefano Pezzoli, è promossa da Canali di Bologna in collaborazione con Cineteca di Bologna, della Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio, delle Collezioni d’Arte e di Storia della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, e di alcuni archivi privati, con il patrocinio del Comune di Bologna, Città Metropolitana e IBC Emilia Romagna.
La mostra verrà prorogata fino al 31/01/2022 in via Monaldo Calari, 15. * PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: Leggi Tutto

Conversazioni su Dante, di uno scrittore russo dissidente

Leggere Dante con Osip Mandel’štam (1891-1938)
di Galileo Dallolio
Il 25 marzo 2021, nel Dantedì, la Divina Commedia è entrata in ogni angolo del palinsesto radio-televisivo. E’ stato un giorno di festa dove la ricchezza della Commedia è emersa con forza e le idee ascoltate sono sembrate belle e originali: ‘donare entro l’anno ad ogni scolaro una copia della Divina Commedia’, ‘ il 25 marzo di ogni anno sarebbe bello che il ricordo di Dante avvenisse in famiglia facendolo così diventare una tradizione come il presepe’. Le aziende che hanno avuto Dante nella loro pubblicità, lo hanno ricordato con letture e mostre on line (Dante e la Olivetti a cura dell’Associazione Archivio Storico) e le limitazioni da pandemia non hanno impedito la divulgazione di invenzioni e proposte. Molto attiva in Italia e all’estero la Società Dante Alighieri, sorta nel 1889 con 401 Comitati sparsi nel mondo.

Dopo il Dantedì, le celebrazioni per il settimo centenario dalla morte del poeta, prolungheranno la presenza di Dante per tutto il 2021. Uno dei messaggi ‘c’è molto in Dante che non immaginereste’ forse raggiungerà quel pubblico che ha buoni ricordi su Dante ed è probabile che procurerà un incremento di lettori.

Chi scrive appartiene a quel pubblico e con questo articolo propone a chi vorrà riprendere in mano la Commedia, di leggere il testo di un lettore di Dante d’eccezione, Osip Mandel’štam, Leggi Tutto