Ribalte di fantasia. Premio nazionale per teatro dei burattini

BANDO DEL PREMIO NAZIONALE
“RIBALTE DI FANTASIA” 2018
Il ‘‘MAF – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese” indice il Premio “Ribalte di Fantasia”, riservato a copioni inediti del Teatro dei Burattini relativi all’anno 2018.
Si tratta della XXXIII edizione dell’iniziativa, istituita nel 1988 dal “Teatro Setaccio Burattini e Marionette” (T.S.B.M.) di Otello Sarzi e dalla rivista “Il Cantastorie”.
Ribalte di Fantasia” 2018 si articola in tre sezioni:
– Teatro tradizionale dei Burattini
– Copioni tratti da favole (o ad esse ispirati) o nuove esperienze che traggano linfa dal Teatro tradizionale
– Video, DVD ecc. con esempi di spettacoli del Teatro dei Burattini.
Saranno presi in considerazione per il Premio 2018 i copioni o i materiali filmici ricevuti alla data del 10 aprile 2019.
I materiali pervenuti dopo questa data parteciperanno alla prossima edizione del Premio.
I testi inediti, in tre esemplari, e i materiali filmici potranno essere inviati alla segreteria organizzativa al seguente indirizzo:
Gian Paolo Borghi Via della Repubblica, 38 40050 Argelato (Bologna) oppure, preferibilmente, all’e-mail: gp.borghi48@tiscali .
I premi saranno ufficialmente consegnati domenica 12 maggio 2019 nel corso di una cerimonia che si terrà presso il MAF – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese di San Bartolomeo in Bosco (Ferrara).

Risorse irrigue e mondo rurale

Al MAF di San Bartolomeo in bosco (FE) Via Imperiale, 263
Domenica 10 marzo, ore 15.30
RISORSE IRRIGUE E MONDO RURALE
– Presentazione della mostra a cura di Sonia Lenzi
Il Canale Emiliano-Romagnolo nello sguardo di Enrico Pasquali
(Canale Emiliano-Romagnolo e Museo del Patrimonio Industriale di Bologna) con il patrocinio di: Regione Emilia-Romagna,
Istituto regionale per i Beni Culturali, Cineteca di Bologna, Comune di Bologna  (in parete fino al 3 aprile)
– A seguire pomeriggio di Studio su:
Risorse irrigue e mondo rurale tra storia e futuro
Saluti di : Pier Carlo Scaramagli (Presidente MAF)
Interventi di: Sonia Lenzi (CER) , Luciana Finessi
(Assessorato Agricoltura Regione Emilia-Romagna)
Stefano Calderoni  (Vicepresidente Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara) Alessio Zoeddu (Museo del Patrimonio Industriale di Bologna)
Stefano Pezzoli
(Presidente Consorzio interessati alle acque del Savena)
In conclusione buffet riservato a tutti gli intervenuti
** Info: MAF – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese
 
– 0532725294  www.mondoagricoloferrarese.it-info@mondoagricoloferrarese.it

Arte e dialetto al MAF di S. Bartolomeo in bosco

Al MAF di San Bartolomeo in bosco (FE) Via Imperiale, 263
Domenica 24 febbraio, ore 15.30
INCONTRI RAVVICINATI TRA ARTE E DIALETTO
Quando il dialetto va a braccetto con l’arte
– Presentazione della mostra di Vito Tumiati
Non dimentichiamoci della Natura
(in parete fino al 5 marzo)
– A seguire: presentazione del volume di poesie dialettali
di Edoardo Penoncini  Scartablàr int i casìt – Rovistare nei cassetti
(Al.Ce., Ferrara, 2018)
– Indi: La cultura dialettale bolognese al femminile:
Incontro con Roberta Montanari
* In conclusione buffet riservato a tutti gli intervenuti
** Info: MAF – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese
– 0532725294 www.mondoagricoloferrarese.it-info@mondoagricoloferrarese.it

Culture del Po e della sua valle

Al MAF di San Bartolomeo in bosco (FE) Via Imperiale, 263
Domenica 10 febbraio, ore 15.30
CULTURE DEL PO E DELLA SUA VALLE
Luoghi, dialoghi e storie di vita tra popolare e colto
– Proiezione del video:
Le mondine raccontano di Sara Cestari (Nonantola, Modena, 2005)
– A seguire: presentazione del volume di Dino Chieregati
L’acqua e il tempo. Luoghi, storie e gente del Po a Ficarolo e dintorni
(Sometti, Mantova, 2018)
Emiliano Rinaldi ne parla con l’Autore e con Michele Zanotti, collaboratore di Dino Chieregati (evento in collaborazione con il Centro Etnografico del Comune di Ferrara)
– Indi: presentazione del volume
Far Filò. Divagazioni fra amiche , di Gina Nalini Montanari
(Nuove Carte, Ferrara, 2016)
* In conclusione buffet riservato a tutti gli intervenuti
** I visitatori avranno l’opportunità di visitare la mostra di grafica
Donne, lavoro e civiltà rurale , di Fausto Chiari,
in parete fino al 12 febbraio
** *Info: MAF – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese
– 0532725294  www.mondoagricoloferrarese.it-info@mondoagricoloferrarese.it

Andare “a trèb” al MAF

Al MAF di San Bartolomeo in bosco (FE) Via Imperiale, 263
Domenica 20 gennaio, ore 15.00
A TRÉB IN BÒSCH
ANDARE “A TREBBO” O “IN FILÒ” COME UN TEMPO:
NONO INCONTRO CULTURALE SU ARTE, STORIA E TRADIZIONE FRA CITTÀ E CAMPAGNA
– Presentazione della mostra di grafica
Donne, lavoro e civiltà rurale di Fausto Chiari
(in paretefino al 12 febbraio)
– A seguire: presentazione del volume
Favole del Po di Primaro – Il fòl dal Po da Gaibàna a Saniclò
(Edizioni La Carmelina, Ferrara, 2018-2019) a cura di
Rosella Bonetti, Giovanni Mandini e Corrado Pocaterra
Tratta dal libro, verrà eseguita la favola L’usèl Grifón
con la collaborazione delPiccolo coro e Piccola orchestra Cosmè Tura-Gino Neri,insegnanti preparatori: Olga Popadyuk e Elisabetta Vincenzi
– I giovani musicisti proporranno inoltre alcuni brani del loro repertorio
* In conclusione buffet riservato a tutti gli intervenuti
** Info: MAF – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese
– 0532725294 www.mondoagricoloferrarese.it-info@mondoagricoloferrarese.it

MAF- Centro di documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese

Il Centro Documentazione Mondo Agricolo Ferrarese  ,  Via Imperiale, 265  San Bartolomeoin Bosco (FE) nasce agli inizi degli anni ’80 grazie alla collaborazione tra Guido Scaramagli (agricoltore e appassionato raccoglitore delle testimonianze della cultura e del lavoro contadino) e il Centro Etnografico del Comune di Ferrara. Questa produttiva cooperazione tra istituzione culturale pubblica e iniziativa privata ha
fatto crescere il Centro sia negli spazi espositivi sia negli allestimenti sino a farlo diventare una delle principali realtà regionali del settore con i suoi 10.000 visitatori annui e i 30.000 oggetti esposti. Obiettivo principale di questa struttura è di offrire alle giovani generazioni una documentazione sul lavoro e la vita nelle campagne ferraresi (ma anche, similmente, padane) dalla fine dell’Ottocento alla prima metà del Novecento. Non solo “museo agricolo” ma anche “museo delle tradizioni e dei costumi ” del nostro passato e punto d’incontro culturale tra generazioni diverse.
Tre sono i punti di riferimento dell’esposizione:
Leggi Tutto

Guido Scaramagli, memoria storica del mondo agricolo ferrarese. Biografia di Gian Paolo Borghi

Guido Scaramagli
La memoria storica del lavoro e
dell’imprenditoria agricola ferrarese
Articolo – biografia di Gian
Paolo Borghi

Lo scorso 23 luglio è scomparso Guido
Scaramagli, eminente figura di imprenditore agricolo e
fondatore
del Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese di San
Bartolomeo in Bosco.

Nato il 24 settembre 1921 in una
famiglia di agricoltori, pioniera e protagonista della frutticoltura
ferrarese, abbina una sistematica concezione innovativa aziendale
alla conservazione e alla contestuale rivalutazione della memoria del
mondo delle campagne ferraresi e padane, con intuizioni di rilevante
peso culturale e in una prospettiva anticipatrice degli odierni
musei del lavoro, dell’arte e dell’etnografia rurali. Per oltre un
cinquantennio effettua un’opera di raccolta e di conservazione di un
rilevante corpus documentario di tali realtà tematiche (oggetti,
attrezzi e strumenti di lavoro, macchinari, materiali archivistici),
finalizzando le sue ricerche ad un arco temporale oscillante dalla
fine dell’800 alla metà degli
Leggi Tutto