Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Giorno della memoria, iniziative in città e provincia e a Cento


Quest'anno ricorre il 15° anniversario dell'istituzione del 27 gennaio come 'Giorno della memoria' grazie alla legge n.211/2000. Una legge semplice di soli due articoli, ma che manda un messaggio chiaro: ricordare la Shoah, lo sterminio, la persecuzione del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.
E, nel 70° anniversario della Liberazione, in un momento in cui si iniziano a perdere i testimoni diretti di questa terribile esperienza, si è voluto dedicare ai bambini questa importante commemorazione, perché possano continuare ad essere testimoni nel tempo futuro, collegandosi al passato attraversoil presente.
Tantissime le iniziative promosse dal tavolo istituzionale, che unisce Comune, associazione ANED (ex deportati politici nei campi nazisti), ANEI (ex internati), Comunità Ebraica di Bologna, Fondazione Museo Ebraico, Istituto Parri, Università e Ufficio scolastico regionale con il supporto dell'Assemblea legislativa regionale.
Si parte dalle celebrazioni ufficiali passando per le mostre nel Museo Ebraico di Bologna "A lezione di razzismo. Scuola e libri durante la persecuzione antisemita" e "Corteccia" di Federico Gori. E poi ancora, al Museo Memoriale della libertà, si possono ammirare i disegni esposti dei bambini del campo di Terezin o assistere alla nuova produzione del Testoni ragazzi "Quando ridiventerò bambino", dedicata a Janusz Korczak, educatore , poeta e medico polacco che ha speso la sua vita per i bambini ed è poi morto a Treblinka. Molte altre le proiezioni, le mostre, i momenti di approfondimento storico e le iniziative nelle biblioteche e nei quartieri.
* Lunedì 26 gennaio a Palazzo d'Accursio, alle 11 si terrà la seduta solenne del Consiglio comunale di Bologna, dedicata quest'anno all'infanzia nella Shoah con l'intervento di Andrea Canevaro e la partecipazione di studentesse e studenti del liceo Sabin di Bologna, del Liceo Leonardo da Vinci di Casalecchio di Reno, dell'IIS Mattei di San Lazzaro di Savena, per il progetto di ricerca "L'appello", coordinato dall'Istituto per la Storia e le Memorie del '900 Parri Emilia-Romagna.
http://www.comune.bologna.it/news/giorno-della-memoria-tutte-le-iniziative#sthash.tmWzxq4w.dpuf
*** Anche in Provincia tanti comuni hanno programmato commemorazioni. Tra gli altri, leggibili nei rispettivi siti comunali, in particolare si segnala:
- A Budrio evento musicale dedicato al Giorno della Memoria lunedì 26 gennaio ore 21 alle Torri dell’Acqua.
- A Galliera Martedì 27 gennaio 2015, i
n occasione della Giornata della Memoria, presso l'atrio del Municipio P.zza Eroi della Libertà 1, proiezione del film "Il Pianista" di Roman Polanski.
- A
Granarolo il 27 gennaio alle ore 10 presso la Biblioteca comunale G. Rodari, sarà proiettato il documentario “A noi fu dato in sorte questo tempo 1938-1947”, tratto dalla mostra dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia: la proiezione è ideata e curata da Alessandra Chiappano e prevede l'introduzione da parte di Nadia Baiesi, responsabile della sezione didattica Landis del Parri.
---- Il Comune di Cento, martedì 27 Gennaio 2015, organizza la proiezione del film "Storia di una ladra di libri" di Brian Percival, nella sala polivalente di Renazzo alle ore 20,45 e l'incontro tra i ragazzi delle scuole e Adelmo Franceschini e Armando Gasiani, testimoni superstiti dei campi di sterminio lunedì 26 dalle ore 9 alla Pandurera di Cento .


 



Scritto in Bolognainvia ad un amico | letto 792 volte

Inserito da redazione il Dom, 2015-01-25 08:41