Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Altedo, storia di un antico monastero e di un paese nel medioevo


Sabato 18 febbraio, alle 20.30, presso il Teatro parrocchiale di Altedo, si terrà la presentazione del volume
Il Monastero di Sant’Eutropio di Altedo nelle pergamene del XII secolo
di Giuseppe Pavani, ricercatore, già autore di numerose pubblicazioni sulla storia di questo centro della bassa pianura bolognese.
Ne parlerà, con l’Autore, Gian Paolo Borghi, Presidente del nostro Gruppo di Studi pianura del Reno.
Il libro affronta con modalità divulgative, ma senza rinunciare ad un suo rigore scientifico, vicende monasteriali attraverso l’analisi di documenti medievali (si tratta di 22 pergamene, dal 1133 al 1181, unite ad altre dell’XI e del XII secolo, tutte tradotte dal latino da Luciano Del Fabro) riguardanti diversi aspetti di vita quotidiana nel territorio di Altedo e in altre località della pianura bolognese: acquisti, vendite, donazioni, enfiteusi ecc. Giuseppe Pavani si addentra opportunamente anche nella vita del Monastero e nel suo excursus mette a fuoco aspetti storici e devozionali in continuità storica, in una logica consequenziale che conduce fino al secolo XVIII. La seconda parte del volume riporta la traduzione delle pergamene, della Bolla di Papa Clemente III (1190), che unì il Monastero di Sant’Eutropio a quello di San Giovanni in Monte e di successive pergamene di quest’ultimo Monastero, aventi correlazioni territoriali con il Monastero di Sant’Eutropio.


Scritto in Malalbergo/Altedoinvia ad un amico | letto 1575 volte

Inserito da redazione il Mer, 2012-02-15 09:52