Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Presentazione del "Gruppo di Studi"


INTORNO AL RENO. C'È CHI VUOLE STUDIARE COSA C'ERA E COSA C'È

Il nome della nostra Associazione culturale è piuttosto lungo e pretenzioso : Gruppo di Studi della Pianura del Reno, e forse suscita qualche perplessità . Perciò merita qualche riga di spiegazione. Il nome è stato pensato come corrispettivo per la pianura di una importante Associazione culturale nata oltre 35 anni fa nell'area collinare e denominata “Gruppo di Studi dell'Alta Valle del Reno”; ed anche il suo Statuto , con indicazione di scopi e finalità, è stato ricalcato su quel modello storico, ricco di tante belle iniziative culturali.

Naturalmente, tutto è stato rivisto e adeguato alla nostra realtà di pianura attuale , con storia diversa e attività culturali già diffuse e articolate in modo diverso, ricche per certi aspetti e luoghi , e carenti per altri. Il nostro ruolo dovrebbe essere quindi quello di fare da stimolo per colmare gli spazi vuoti.

La nostra Associazione si è costituita nel 2002 a S. Giorgio di Piano, grazie all'impegno di un gruppo di volonterosi di questo e di altri comuni vicini, che hanno scelto come punto di riferimento territoriale , e filo conduttore che li lega, il percorso del fiume Reno (attuale e antico) nella pianura bolognese-ferrarese in particolare. Scopo che ci anima è far conoscere e valorizzare le realtà locali dei vari Comuni dell'area, in tutti i loro aspetti, storici, economici e ambientali. Teniamo a sottolineare che la nostra iniziativa tende a superare una visione strettamente localistica o “campanilistica”, ma vuol favorire l'interscambio culturale, la conoscenza reciproca e la collaborazione , in un'ottica sovracomunale o intercomunale; anche perchè molti problemi sono comuni o simili, e, anche quando sono diversi , lo scambio di informazioni può aiutare.

La nostra attenzione è rivolta sia al passato che al presente, e mira a valorizzare sia la conoscenza della storia locale , dei beni artistici e delle tradizioni (non solo folkloristiche), sia i problemi ambientali del presente, che sono sempre tanti. Le idee e i progetti sono molti, i mezzi sono limitatissimi. Ma non disperiamo; qualcosa di positivo la stiamo facendo .

Abbiamo esordito con una prima iniziativa pubblica ,nel 2003, con un Convegno sul tema “Il Reno. A che punto è la sicurezza”, organizzato in collaborazione con l'Associazione Reno-Ambiente e svoltosi presso il Museo Bargellini a Pieve di Cento. L'anno scorso abbiamo scelto Baricella per un Convegno su storia e situazione attuale della barbabietola ,“Dolce come lo zucchero” ,con la collaborazione della Co Pro B di Minerbio. E, per non dimenticare le nostre origini e uno dei nostri interessi culturali, abbiamo collaborato con il Museo della Civiltà contadina di S. Marino di Bentivoglio per la realizzazione di una interessante giornata di studio sul rapporto tra dialetto e scuola e a un successivo Corso di aggiornamento per insegnanti su "Dialetto e cultura contadina"

Nel 2005, tra l'altro,  abbiamo organizzato un Convegno sul tema “L'acqua , un bene da salvare,” tenuto presso il Museo della Civiltà contadina a S. Marino di Bentivoglio, in due serate (29 aprile e 16 maggio), con la collaborazione dell'Istituzione Villa Smeraldi , e grazie al sostegno di alcuni Comuni e privati. Questo Convegno/Tavola rotonda è stato un'ottima occasione per mettere a confronto Istituzioni (Regione e Provincia), Agenzie di gestione e cittadini, dando modo a tutti di conoscere e valutare pianificazioni, progetti ,problemi e proposte, attraverso l'intervento dei più qualificati rappresentanti istituzionali e tecnici, che hanno evidenziato la complessità della gestione di questa fondamentale risorsa per l'uomo e per l'ambiente .

Per il futuro , vorremmo veder realizzata una ricerca storica sulla Toponomastica locale nei nostri comuni, e un'altra ricerca sugli antichi mulini ad acqua presenti tra Reno e Navile. Intanto, stiamo costituendo un piccola biblioteca sociale, collocata presso il Museo di S.Marino, e dedicata in particolare alle pubblicazioni di storia locale e relative all'ambiente. Per chi vuole saperne di più e seguire da vicino la nostra attività, c'è il sito <www.pianurareno.org>. Per chi volesse farsi socio, o mandare articoli di informazione culturale per la nostra rivista online “Reno, campi e uomini”, le porte sono spalancate.

Magda Barbieri, per la Redazione del “Gruppo”

Scritto in Vita associativainvia ad un amico | stampa | letto 7103 volte

Inserito da redazione il Dom, 15/05/2005 - 07:59