Sante Demarchi un protagonista dell’Unità  d’Italia

Non è nato a Castello d’Argile, nè vi ha vissuto, quindi non può
essere annoverato tra i “
protagonisti
del Risorgimento di casa nostra
”
elencati in altro apposito articolo. Ma merita di essere ricordato in
quanto
fu tra i tanti protagonisti del
Risorgimento nazionale, soldati semplici o graduati, misconosciuti o
non noti alle cronache e alla storia, anche se fautori attivi delle
azioni belliche che portarono all’Unità d’Italia.

E comunque un legame di Sante Demarchi con Castello d’Argile c’è, in
quanto nonno materno del dottor Vittorio Rubini, che è stato per 37 anni (dal 1930 al 1967) medico condotto del paese, dove risiedono tuttora una sua figlia e
vari nipoti, quindi da lui discendenti di quarta o quinta
generazione.
Sante Demarchi nacque a Genova l’11 luglio 1828 e gli fu imposto il
nome del nonno, che era stato Capitano combattente nelle armate
napoleoniche, agli ordini del generale Massena, distinguendosi
Leggi Tutto

Sapienti medichesse e “streghe” processate nel ‘500, in conferenza e documentario

P { margin-bottom: 0.21cm; }

Mercoledì
17 dicembre 2014 alle ore 16
presso
l’
Accademia militare di Modena (piazza
Roma, 15) l’evento conclusivo del ciclo di conferenze dedicato al
tema dell’Inquisizione intitolato "
Eresie e
magie tra Modena e Bologna"
,
iniziativa promossa da
Archivio
di Stato di Modena, Comune di San Giovanni in Persiceto e Consorzio
dei Partecipanti di San Giovanni in Persiceto
nell’ambito
del progetto triennale
“Il
confine che non c’è. Bolognesi-Modenesi uniti nella terra di mezzo”.

Euride Fregni
,
direttrice dell’Archivio di Stato di Modena e

Leggi Tutto

Boldini e De Pisis al Castello Estense, e Bastianino in Pinacoteca

P { margin-bottom: 0.21cm; }A:link { }

L’arte per l’arte – Il Castello
Estense ospita Giovanni Boldini e Filippo de Pisis

Dal 31 gennaio 2015 nella
splendida cornice del Castello Estense saranno allestiti alcuni dei
capolavori di Giovanni Boldini e Filippo de Pisis, i due pittori
ferraresi che furono protagonisti della scena artistica
internazionale tra Otto e Novecento.

Non una mostra
ma un allestimento semi temporaneo, che intende riconsegnare al
pubblico parte del patrimonio delle Gallerie d’Arte Moderna e
Contemporanea rimasto celato in seguito al terremoto del 2012 e, al
tempo stesso, restituire attraverso due percorsi monografici un
intenso ritratto delle personalità artistiche dei maestri ferraresi.
Il percorso
espositivo si aprirà con dipinti e opere su carta di Giovanni
Boldini, una delle figure di spicco del rinnovamento della pittura
italiana e internazionale, prima nella Firenze macchiaiola e poi
nella Parigi degli impressionisti. Alcuni capolavori daranno risalto
al suo ruolo di indiscusso protagonista della Belle Époque: icone
della sua ritrattistica come il Ritratto del piccolo Subercaseaux,
Fuoco d’artificio, la Passeggiata al Bois de Boulogne o La signora
in rosa, ma anche interni
Leggi Tutto

Acque e Bonifiche in mostra e visita guidata

P { margin-bottom: 0.21cm; }A:link { }

Due gli eventi legati al tema ’ACQUA’
aperti a tutti a Bondeno e a Manzolino
Sabato 21 marzo
PRESENTAZIONE VIDEO E VISITA
GUIDATA ALLA MOSTRA AQUAE
Acque e bonifiche a Bondeno dal
Neolitico ad oggi

Dalle ore 9,30 presso il Centro 2000 di
Viale Matteotti, Bondeno (Fe)
Un evento a tema acqua che, dalla
presentazione dei video “Belle storie di Bondeno” e “Piano
inclinato”, passando per la mostra Aquae, spiega dove ci troviamo e
cosa rappresenta Bondeno dal punto di vista idraulico: un nodo
cruciale di snodo di acque ove, per pendenza naturale, si ricevono
tutte le acque provenienti dai deflussi di circa 90.000 ettari di
città e campagna da modenese, mantovano, bolognese e ferrarese.
Milioni di metri cubi di acqua che, grazie alle opere di bonifica,
defluiscono ordinatamente in Panaro, Po e Mare Adriatico. Le stesse
opere consentono, nel periodo primaverile/estivo di derivare,
trattenere e distribuire l’acqua nell’intera rete dei canali di
bonifica per svolgere funzioni al servizio di agricoltura e ambiente.
Bondeno è dunque un territorio ad
alta densità di opere di bonifica, realizzate già a partire dal
Medioevo:
Leggi Tutto

70° della Liberazione a Cento e frazioni

P { margin-bottom: 0.21cm; }

Numerose
le iniziative di celebrazione e commemorazione del 70o anniversario
della liberazione
a
Cento e frazioni,
in piazze e luoghi pubblici, scuole e altre sedi, con interventi
alla presenza delle Autorità, mostre, presentazione di libri e
filmati

Il
Depliant con il programma completo iniziative, che si protrarrano
fino a giugno in
allegato
In particolare per i prossimi giorni si segnala
Giovedì 23 aprile
Partecipanza Agraria di Cento Corso Guercino 49/1

Dalle ore 9.00 alle 13.00 in Androne d’ingresso
Annullo postale
speciale dedicato al 70° della Liberazione di Cento
Un ufficio
Postale P.T. distaccato, timbrerà la posta in partenza da Cento e
sarà inoltre disponibile una cartolina illustrata
Leggi Tutto

Nuovi percorsi nell’area di riequilibrio ecologico di Bisana

P { margin-bottom: 0.21cm; }A:link { }

Natura di pianura!
Nell’ambito delle attività 
didattico-naturalistiche organizzate da GIAPP (Gestione Integrata
aree protette della pianura) e dal Comune di Galliera
Sabato 30 maggio ore 15
UN TAGLIO DEL NASTRO PER
L’AMBIENTE

Inaugurazione degli interventi di
riqualificazione ambientale dellArea di Riequilibrio
Ambientale della Bisana Pieve di Cento
realizzati con il
Programma Investimenti 2009/2011 a favore delle Aree
Protette Regional
i e dei Siti Rete Natura 2000.
Interverranno
i sindaci di
Pieve di Cento, Sergio Maccagnani, e
di
Galliera, Teresa Vergnana,
l’assessore regionale all’Ambiente,
Paola Gazzolo,
e il Delegato dell’Area metropolitana per l’ambiente
Lorenzo
Minganti

Al taglio del nastro seguirà  una
visita guidata nei nuovi percorsi e punti di osservazione.

àˆ gradita la prenotazione* Info: tel Sustenia 051 6871051 o
Cellulare: 340 8139087
** Sito Web: www.naturadipianura.it

La storia siamo noi al MAF

Al MAF di San Bartolomeo in  bosco (FE) Via Imperiale, 263
Domenica  11 ottobre  ore 15.30
“LA STORIA SIAMO NOI”
Pomeriggio culturale dedicato al maestro Adriano Franceschini (1920-2005)
*

Gli studi di Adriano Franceschini  hanno soprattutto avuto come protagonista la gente e la storia del quotidiano.  Partendo da questi temi,  alcuni studiosi propongono una serie di contributi sul territorio, sulle sue modificazioni e sulle persone che lo hanno animato. Programma  degli interventi:
– Saluto 
dell’on. Paola Boldrini  (Commissione Difesa della Camera dei Deputati)
– Introduzione  di  Gian Paolo Borghi La navigazione interna del territorio ferrarese  nel periodo estense e pontificio
– Corrado Pocaterra  Il collezionista ed il commerciante.
– Silvia Villani Relazioni internazionali nella Ferrara dell’800
– Galeazzo Giuliani Adriano Franceschini, ovvero la sconfitta del tempo
L’iniziativa è inserita nel programma ufficiale della Festa
Leggi Tutto

Incontro culturale tra città  di Ferrara e campagna, al MAF

Al MAF di San Bartolomeo in  bosco (FE) Via Imperiale, 263
DOMENICA 24 GENNAIO, ORE 15.00
A TRà‰B IN Bà’SCH
Andare "a trebbo" o "in filò" come un tempo: settimo incontro culturale su arte, storia e tradizione tra città  e campagna
– Presentazione della mostra
Natura dietro l'angolo opere grafiche di Fausto Chiari
(in parete fino al 4 febbraio)
– A seguire: presentazione del volume
Ferrara, come una bella donna misteriosa e affascinante
di Luigi Sandri, a cura di Valentina Sandri
(La Carmelina, Ferrara 2015)
ne parlerà , con la curatrice, Gian Paolo Borghi
– Indi:" A TRà‰B CON IL CANTASTORIE VERONESE
 UBER BAMPA TREVISANI ,
erede di una prestigiosa famiglia di cantastorie
– In chiusura: buffet riservato a tutti gli intervenuti
* Info: MAF – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese
www.mondoagricoloferrarese.it         info@mondoagricoloferrarese.it

Ebrei bolognesi nei lager e nella Resistenza

p { margin-bottom: 0.21cm; direction: ltr; color: rgb(0, 0, 0); text-align: left; }p.western { font-family: "Times New Roman",serif; font-size: 12pt; }p.cjk { font-family: "DejaVu Sans"; font-size: 12pt; }p.ctl { font-family: "DejaVu Sans"; font-size: 12pt; }a:link { }

*Dal
27 gennaio 2016, in occasione della
Giornata
della Memoria,
nel sito www.storiaememoriadibologna.it
è disponibile una nuova sezione di approfondimento dedicata alla
Comunità ebraica durante il periodo della Resistenza.
In questa
sezione sono raccolte le biografie degli ebrei bolognesi morti nei
lager nazisti e di quelli che combatterono nelle file partigiane.

Ogni biografia è collegata ad eventuali documenti, alle brigate
partigiane ed alle battaglie, nonchè ai monumenti dedicati. Questo
approfondimento è stato possibile anche grazie alla collaborazione
offerta dal
Museo
Ebraico di Bologna,

che ha avviato un rapporto di partnership con l’intero progetto web
per gli argomenti di loro competenza ed interesse.
http://memoriadibologna.comune.bologna.it/resistenza/protagonisti/comunita-ebraica/
Nella
Certosa di Bologna sono presenti
Leggi Tutto

Assemblea del 23 aprile 2015

Soci presenti: Gian Paolo Borghi, Magda Barbieri, Franco Ardizzoni, Vincenzo Tugnoli, Sandon Erberto, Mauro Fizzoni, Giulio Reggiani, Elisabetta Zambelli, Gilberto Cervellati (ospite).
Riunitasi l’Assemblea in seconda convocazione alle ore 21.00, si provvede a trattare il seguente o.d.g.:
1) Approvazione del Bilancio consuntivo 2014
2) Elenco delle iniziative svolte nell'anno 2014
3) Proposte e programma per il 2015
4) Varie ed eventuali.
1. BILANCIO:
Si illustra il Bilancio consuntivo 2014 che risulta così composto: entrate 1596,11; uscite 323,78, residuo 1272,33. In banca il conto ammonta a 1274,3. Le entrate provengono dalle quote dei soci e dai residui degli anni precedenti, le uscite sono state destinate a coprire in prevalenza le spese per il canone e il mantenimento del nostro sito, oltre alla spesa sostenuta per la mostra dei cancelli (73,72 euro). Il Bilancio viene approvato all'unanimità . Magda Barbieri spiega il nostro sito, molto ricco di materiale e visistato, è ormai obsoleto e non è visibile attraverso i normali dispositivi, pertanto andrebbe o rifatto ex novo o modificato sostanzialemente. La figlia di Magda, che ha sempre collaborato alla gestione, avrebbe tempo da dedicare alla cosa solo durante l'estate. Il sito resta comunque molto visitato, alcuni articoli hanno migliaia di visite.

2. ELENCO DELLE INIZIATIVE SVOLTE NEL 2014 e SITO:
Ricerca sulla toponomastica sangiorgese Leggi Tutto