Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

L'Archivio storico della (ex) Provincia è in nuovo sito on line


E' on line il nuovo sito dell'Archivio storico provinciale di Bologna
Il sito presenta servizi e patrimonio dell'istituto culturale, oggi gestito dalla Città metropolitana di Bologna, che conserva e mette a disposizione del pubblico una ricca documentazione relativa all'area bolognese (dal secolo XV al secolo XX) strettamente connessa a quella conservata presso gli altri archivi storici del territorio, comunali o di enti pubblici e privati. Oltre ai fondi storici (risalenti cioè ad almeno 40 anni fa) relativi all'attività della Provincia (oggi Città metropolitana) di Bologna, sono qui conservati anche quelli depositati da enti diversi, le cui competenze sono state ereditate dall'Amministrazione.

Tra gli ambiti di ricerca meglio documentati: il territorio, il paesaggio e le politiche territoriali, le politiche del lavoro; le istituzioni ospedaliere, scolastiche, assistenziali e termali. Nell'ambito delle sue competenze, la Provincia ha infatti realizzato gran parte delle infrastrutture e opere pubbliche del Bolognese e sviluppato interventi in materia di sanità, igiene, istruzione, assistenza alla maternità e all'infanzia che hanno portato all'istituzione di alcuni tra i più prestigiosi enti ospedalieri e scuole della città, quali l'Istituto Ortopedico Rizzoli, l'Ospedale Roncati, la Maternità, l'Istituto Pier Crescenzi e il Liceo Righi, conservandone la relativa documentazione.
Di particolare interesse la sezione dedicata ai "percorsi di ricerca" attraverso i documenti dell'Archivio su temi quali l'assistenza sociale e sanitaria, l'istruzione e la cultura, l'edilizia, la viabilità, il turismo: emergono tra le tante le storie degli "esposti" e dei "discoli" (gli ospiti cioè di due storiche istituzioni bolognesi come l'Ospedale dei Bastardini e la Casa di Correzione dell'Abbadia); l'impegno a partire dall'Unità d'Italia per la creazione di istituzioni educative e culturali adeguate ai tempi come la Scuola normale maschile destinata a formare i maestri elementari, la Cattedra ambulante di agricoltura, gli Istituti tecnici e i Licei scientifici come il Pier Crescenzi e il Righi; la creazione nel 1958 del Consorzio provinciale di pubblica lettura, uno dei primi enti culturali a livello nazionale a promuovere l'apertura e la presenza capillare di biblioteche e di punti di prestito sul territorio. E ancora, realizzazioni decisive per lo sviluppo del territorio bolognese come gli Ospedali Rizzoli e Roncati e la costruzione e manutenzione di importanti infrastrutture viarie.
http://www.cittametropolitana.bo.it/archiviostorico/Engine/RAServePG.php/P/595311390600/M/262111430410/T/On-line-il-nuovo-sito-dellArchivio-storico-provinciale

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Bolognainvia ad un amico | letto 1013 volte

Inserito da redazione il Gio, 2015-06-18 06:27