La prima scuola pubblica di S. Giorgio di Piano

Il primo edificio scolastico di San Giorgio.
Pillola di storia sangiorgese n. 5, a cura di Anna Fini
Accanto alla piazza principale del paese si trova un edificio, attualmente sede della caserma dei Carabinieri, costruito nei primi anni del Regno d’Italia per ospitare le scuole pubbliche di San Giorgio di Piano.
L’istruzione scolastica pubblica, nel nostro paese, si svolgeva già dal 1810 ma in altro luogo e unicamente a beneficio degli alunni maschi; per le bambine venne creata, solo dal 1858, una scuola di carità in cui si insegnavano i primi rudimenti dell’alfabetizzazione, le preghiere e alcuni lavori, come ricamo e la tessitura col telaio, ritenuti tipicamente femminili e possibili fonti di qualche futuro guadagno.
La Giunta sangiorgese espose al Consiglio Comunale nel 1861 la necessità di costruire una nuova “fabbrica per le scuole” del Castello mettendo in bilancio i primi fondi per realizzare il nuovo edificio. Contemporaneamente si decise di inviare, a spese della comunità, una giovane del paese presso un istituto di Bologna affinché conseguisse il titolo di studio necessario per poter attivare una classe di scuola pubblica per le fanciulle.
La nuova scuola comunale
Leggi Tutto

Festa dell’uva a Villa Smeraldi

Domenica 27 settembre, dalle ore 15:00 alle 20:00
Museo della Civiltà Contadina di S. Marino di Bentivoglio- Villa Smeraldi
“La festa dell’uva”, per raccontare una delle colture più importanti del nostro territorio.
Il programma della giornata:
– ore 15.00 Visita guidata alla piantata: filare di alberi vitati, nuovo impianto del Museo. A cura dell’Associazione Gruppo della Stadura
– ore 15.30 Visita guidata al pomario storico, a cura dell’agronomo Massimo Drago.
A seguire raccolta guidata dei frutti, riservata agli adottanti del progetto “I Love Pomario”.
– ore 16.00 “Tingere con il mosto d’uva”, Laboratorio per bambini dai 5 agli 11 anni. Giochiamo ad impastare, estrarre e tingere con i colori del mosto d’uva. A cura di Prospectiva Bologna, Atelier Trame Tinte D’arte
– Ore 17.30 Concerto del Coro Euridice di Bologna, Ensemble di strumenti antichi Circe. Direttore Pier Paolo Scattolin
“La danza nelle Leggi Tutto

Decima ritrova il suo storico chiesolino

Giovedì 17 settembre 2020 a S. Matteo della Decima, S. Giovanni in Persiceto.  Nel bicentenario della costruzione (1820) del chiesolino di Decima, inaugurazione dello storico edificio posto sul bivio, recentemente ristrutturato, e apertura di due mostre di foto della sua storia
PROGRAMMA
Ore 18,30: Concelebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Stefano Ottani, Vicario Generale;
Ore 19,30: Valore storico e architettonico del Chiesolino: presentazione di Floriano Govoni, presidente dell’Associazione culturale  Marefosca;
Ore 19,40: Accensione delle luminarie e concerto di campane;
Ore 20,00: Inaugurazione delle mostre allestite nel Chiesolino.
– MOSTRE ALL’INTERNO DEL CHIESOLINO:
Molti i passanti, pochi i Santi: opere scelte di Claudio Nicoli
200 anni di vita”: a cura di Floriano Govoni
Interverranno: Lorenzo Pellegatti, Sindaco di Persiceto; Fabio Poluzzi, Presidente della Consulta di Decima, Claudio Nicoli, Scultore
**Giorni e orari di Apertura delle Mostre:
Sabato: 16,30-18,30; domenica: 9,30-12,00 e 15,30-18,30.
Ingresso libero.,

S. Giorgio di Piano e la sua piazza 200 anni fa

La piazza principale di San Giorgio di Piano 200 anni fa.
Pillola di storia sangiorgese n. 4 a cura di Anna Fini-
Questa immagine della Piazza e della Chiesa Plebanale di San Giorgio è tratta da una litografia incisa da Enrico Corty e ci presenta questo luogo così come era circa 200 anni fa.
L’intitolazione “Piazza dell’Indipendenza” venne data nel 1863, nella festa dello Statuto Albertino, per ricordare e risaltare gli avvenimenti che portarono all’unità d’Italia; per quell’occasione la piazza era stata da poco ristrutturata per rendere più agevole ai sangiorgesi l’accesso alla stazione ferroviaria.
Non fu questa l’unica risistemazione della nostra piazza, anzi, diverse volte negli ultimi 200 anni vennero realizzati interventi per rispondere ad esigenze contingenti o per dare vita ad una particolare visione urbanistica del paese in linea con l’evoluzione dei tempi.
Il campanile presente nella piazza ha dunque potuto assistere, negli ultimi due secoli, a lavori per dissodare il terreno del cimitero, per realizzare un ampliamento ed allargare così l’area destinata a mercato, per rendere comodo l’accesso Leggi Tutto

Il premiato Archivio di Stato di Modena riapre con due iniziative

L‘Archivio di Stato di Modena è stato insignito recentemente del
“Premio Internazionale Cultura, Arte e Spettacolo in onore di Sergio Nigri”.
Del vasto programma di iniziative preparato per la celebrazione del cinquecentesimo anniversario dalla morte di Lucrezia Borgia (24 giugno 1519-24 giugno 2019), e parzialmente sospeso per la pandemia Covid19, si confermano due fondamentali appuntamenti tra fine settembre e inizio ottobre.
-Sabato 26 settembre si terrà la presentazione di un volume con l’edizione critica di ben 727 lettere di Lucrezia Borgia, un evento editoriale unico in Italia e non solo:
“Lettere di Lucrezia Borgia (1494-1519)” edizione critica a cura di Diane Ghirardo con la collaborazione di Enrico Angiolini, introduzioni di Anna Maria Buzzi e Patrizia Cremonini; MIBACT-Direzione Generale Archivi e Tre Lune edizioni, Roma-Mantova, 2020.Pubblicazione sostenuta dall‘Associazione Soroptimist International Club Modena in occasione dei 60 anni dalla sua fondazione.
– Seguirà Leggi Tutto

Spettacoli sull’acqua, al tramonto, per meditare

AL TRAMONTO, ALLA CASA DELLE ACQUE
Racconti teatrali sui canali, la chiusa e il Fiume Reno di e con Marinella Manicardi – a seguire Pic Nic con i Tropical Swingers
Giovedì 10 settembre 2020 ore 19 presso la Casa della Acque, via Lido 15, Casalecchio di Reno, organizzazione e cura ATER Fondazione/Teatro Comunale Laura Betti e Canali di Bologna in collaborazione con l’Ass. La Casa delle Acque
* Info e prenotazioni: 389.5950213; prenotazioni@canalidibologna.it 
Costo del biglietto (spettacolo + pic nic + concerto) 25 € adulti; 15 € bambini
AperiTalk -“Acqua e clima o troppa o troppo poca. Come governarla?”
– Martedì 8 settembre 2020 Casa delle Acque (via Lido 15)
Intervengono: Barbara Negroni – Assessore alla Qualità dell’Ambiente e del Territorio, Luigi Castagna – Presidente Confservizi Emilia-Romagna, Fabio Marchi – Direttore Canali di Bologna.
Iniziativa promossa da Comune di Leggi Tutto

25 agosto 1256: Bologna libera gli schiavi

Il 25 agosto del 1256, il Podestà e il Capitano del Popolo firmarono un decreto che sanciva l’abolizione della servitù della gleba a Bologna.
L’evento fu celebrato da una cerimonia pubblica alla quale parteciparono migliaia di persone e le trattative furono lunghe e complesse. L’atto diventó operativo il 3 giugno 1257. Il Comune pagò i proprietari per riscattare quasi 6.000 servi. Il testo di riferimento è il Liber Paradisus, un prezioso codice redatto da Rolandino de’ Passeggeri e altri giuristi che, 600 anni prima delle moderne carte dei diritti umani, interpretava la libertà come condizione di diritto dell’uomo. I servi della gleba infatti erano tali per nascita, legati indissolubilmente alla piccola porzione di terra che non potevano abbandonare senza il permesso del padrone, il quale era di fatto il proprietario delle loro esistenze. Potevano essere venduti, insieme alla terra alla quale erano legati. Il Liber Paradisus, sancì la fine di questa condizione con dichiarazioni di principi inequivocabili come “Nella nostra città possano vivere solo uomini liberi” perché ci si impegnava a: “Spezzare le catene della servitù”.
* Tra i nomi dei 6.000 servi-schiavi liberati,
Leggi Tutto

Armando Zucchini , ciclista di Altedo negli anni Trenta

Un ciclista altedese alla ribalta negli anni Trenta: Armando Zucchini Biografia a cura di Dino Chiarini
Premessa – Il 2020 è un anno molto particolare; tutto il mondo è stato “vittima” della pandemìa virale causata dal “Covid 19” che ci ha rivoluzionato la vita e ha pure stravolto tutto il mondo dello sport. Campionati interrotti e mai più ripresi, altri “condensati” tra giugno e luglio, altri “spostati” e “accorciati” nei rimanenti mesi o addirittura fatti “slittare” di un anno, come i Giochi della XXXII Olimpiade o i Campionati Europei di calcio. Anche il calendario ciclistico ha subito delle mutazioni importanti; molte gare sono state annullate, altre spostate di qualche mese. Tra queste ultime, le due maggiori “classiche”, il Tour de France e il Giro d’Italia si effettueranno, il primo fra pochi giorni e il secondo in ottobre. Infatti, il 107° Tour de France (che si svolgeva in luglio), partirà il 29 agosto e terminerà il 20 settembre, mentre il 103° Giro d’Italia (che si correva in maggio), si svolgerà dal 3 al 25 ottobre.
Nell’attesa della partenza di questa competizione ciclistica italiana, tanto cara agli appassionati della bicicletta, voglio qui ricordare uno dei protagonisti degli anni Trenta Leggi Tutto

Mistery tour alle Chiuse e ai Canali di Bologna

Visita guidata alla Chiusa San Ruffillo, sabato 08 agosto ore 10:30
La Chiusa di San Ruffillo ed il derivato canale di Savena rappresentano, insieme alla Chiusa di Casalecchio e al canale di Reno, le due principali infrastrutture per lo sfruttamento della energia idraulica che consentirono alla città di Bologna di essere una fra le città più ricche dell’Europa del Medioevo.
Posti limitati, prenotazione obbligatoria scrivendo una mail a prenotazioni@consorzireno-savena.it  (indicando nome, cognome, n° di persone, recapito telefonico) o chiamando al numero 051/6493527 (lun-gio, ore 8.30-12.00, ven ore 8.30-12.30). Tariffe: Contributo di € 6,00 a persona, € 3,00 per bambini dai 6 agli 11 anni, gratuito per minori di 6 anni. Durata: 1 h ca. Partenza di fronte al civico 186 di via Toscana, Bologna. Bus che raggiungono il sito da Bologna: n.13 (fermata Toscana Pietro da Anzola).
Mistery Tour – 12 agosto ore 19:00 – Misteri, aneddoti, leggende e incredibili storie realmente accadute. Oltre a essere un manufatto idraulico perfettamente funzionante, la Chiusa di Casalecchio è anche un luogo magico, protagonista di tante leggende, misteri e aneddoti curiosi. Passeggiando rievocheremo racconti orali tramandati di generazione Leggi Tutto

Museo del Risorgimento chiuso, aperta la biblioteca e altre iniziative

– Il Museo civico del Risorgimento di Bologna in Piazza Carducci chiude per l’estate e riaprirà venerdì 18 settembre.
– La Biblioteca-archivio del Museo rimane aperta tutta l’estate secondo modalità che tengono conto della sicurezza del pubblico e dei lavoratori. Si può accedere esclusivamente su prenotazione, il martedì e il mercoledì, dalle 10 alle 13. Tutte le informazioni sono disponibili cliccando qui.
http://museibologna.it/risorgimento/documenti/102201
– Proseguono le dirette Facebook della Storia #aportechiuse e gli eventi del Calendario estivo della Certosa. Tutti gli appuntamenti sono disponibili cliccando qui.
http://museibologna.it/risorgimento/eventi/47755
– L‘Associazione 8cento aps ha inaugurato la rassegna/rievocazione storica Parto con Garibaldi! Tutte le informazioni sono disponibili cliccando qui.
https://www.8cento.org/ E’ prevista una rievocazione anche a Pieve di Cento il 27 agosto ore 21
https://www.8cento.org/doc.php?iddoc=1514
– Naviga nel sito Storia e Memoria di Bologna https://www.storiaememoriadibologna.it/ , un portale in continuo aggiornamento dedicato alle vicende locali e nazionali dal 1796 alla Seconda Guerra Mondiale: oltre 40.000 biografie, migliaia di immagini, centinaia di approfondimenti, video e documenti.

Info: museorisorgimento@comune.bologna.it | www.museibologna.it/risorgimento