Osservatorio del paesaggio, obiettivi e basi organizzative da definire

OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO UNIONE RENO GALLIERA
Report dell’incontro dell’ 8 febbraio e prospettive
La giornata è stata aperta da Elena Lazzari dell’Unione che ha accolto i partecipanti del gruppo Osservatorio del Paesaggio. L’obiettivo di questi incontri è di accompagnare il gruppo dell’Osservatorio del paesaggio per raggiungere autonomia dal punto di vista organizzativo, delle decisioni e nell’organizzazione delle attività ed eventi. L’Unione Reno Galliera è un partner istituzionale dell’Osservatorio del Paesaggio e sarà attivo nel promuovere e sostenere tali iniziative.
* Prossimo incontro lunedì 22 febbraio alle 15,30 sulla piattaforma zoom per discutere la definizione dello Statuto, i ruoli dell’Osservatorio e la figura giuridica da assumere.
Seguirà l 8/3/21 ore 15:30 – 17:30 per definire : La comunicazione: logo, sito internet e pagina Facebook. Per l’evento di presentazione/comunicazione alla cittadinanza dell’Osservatorio – data da definire
IL GRUPPO, GLI OBIETTIVI E LE ATTIVITÀ DELL’OSSERVATORIO
Durante l’incontro dell’8 febbraio scorso i partecipanti hanno condiviso alcuni elementi di riferimento comune:

• le attività dell’Osservatorio non si devono sovrapporre ad attività di altri enti/organismi già esistenti;
• inserire azioni sostenibili nel piano di lavoro biennale dell’Osservatorio, ovvero attività realizzabili da parte dei membri del gruppo di lavoro in termini di risorse e tempo.
I partecipati hanno lavorato a partire da due domande guida:
Quali sono gli obiettivi dell’Osservatorio del Paesaggio “Reno Galliera”?
Quali sono le azioni/le attività interessanti per il territorio da sviluppare nei prossimi 2anni? (Vi sono eventi e i progetti che possono essere connessi?)
Gli obiettivi dell’Osservatorio del Paesaggio “Reno Galliera” emersi dal lavoro di gruppo sono:

– Sensibilizzare, divulgare e educare: portare la conoscenza della storia del territorio ai giovani e alla comunità (naturalistiche, agricole, sociali, ecc..)
– Tutela e valorizzazione del territorio: maceri, poderi, aree naturalistiche, ecc…
– Conoscenza del territorio: raccolta dati e informazioni
– Organizzare attività outdoor, come azioni conoscenza
– Mettere in relazioni i diversi territori della Reno Galliera con progetti e attività sinergici
– Un luogo di pensiero, in cui elaborare risposte e soluzioni per il territorio (ad es un luogo virtuale di conoscenza del territorio stesso)
– La cultura del paesaggio: incentivarla e promuoverla
– Trasmettere il concetto di paesaggio come patrimonio da tutelare: trama di storie e relazioni e luogo di incontro tra passato e futuro
– Incentivare la fruizione dei luoghi
– Sviluppare la cultura della cittadinanza attiva verso la tutelala del paesaggio

Le azioni da sviluppare nei prossimi 2 anni e le sinergie con altri soggetti

– Organizzare un evento di presentazione: ad es. a partire dai luoghi della memoria dell’Unione Reno Galliera, il fiume Reno, ecc…
– Collaborare, creare una rete di relazioni e scambi di informazioni con altri soggetti analoghi, tra cui ad es: il tavolo della pianura metropolitana; il tavolo delle imprese agricole con l’Unione Reno
Galliera (incontri periodici sul tema urbanistico Confagricoltura Bo, Coldiretti, Cia); la Convenzione -GAIP (gestione integrata aree protette – l’Osservatorio come partner); Fico (per avere maggiore visibilità); Bologna sotterranea; lo sportello ExtraBo: (le attività fuori da Bologna); ecc…
– Raccogliere informazioni per descrivere il territorio dell’Unione Reno Galliera: le opportunità, i servizi e le problematiche
– Recupero e valorizzazione di ambiti agricoli/naturalistici abbandonati o ritagli di territorio tra opere e infrastrutture
– Collegamento tra la storia ed il futuro del territorio
– Ascolto della comunità: recepire ciò che arriva dagli abitanti
– Studiare modelli internazionali per valorizzare l’architettura ed il paesaggio
– Valorizzazione dei progetti delle ciclovie Navile e Reno
– Valorizzazione dell’uso e della promozione delle piste ciclabili
Collegamento con il paesaggio fluviale del Reno
– Individuare finanziamenti europei per attivare interventi sul territorio
– Creare un catalogo delle realtà e degli eventi analoghi con cui collaborare l’Ass. Pedalalenta organizzerà nel 2021 una seconda ciclo-escursione in occasione dell’evento bicitramvia ( itinerario ciclabile lungo la tramvia Bologna-Pieve di Cento)

Partecipanti:

Andrea Giovanninetti – Confagricoltura Bologna
Giulia Albertazzi – ANPI Castel maggiore
Gottardi Stefano – Unione Reno Galliera, Servizio Turismo
Elena Lazzari – Unione Reno Galliera
Anna Mele – Osservatorio regionale paesaggio Regione Emilia-Romagna
Laura Punzo – Osservatorio regionale paesaggio Regione Emilia-Romagna
Daniela Cardinali – Osservatorio regionale paesaggio Regione Emilia-Romagna
Elena Di Gioia – Direttrice artistica Associazione Liberty (aps) – stagione teatrale Agorà
Andrea Panzavolta – Form_Attiva _facilitatore
Elisa Biondi – Istituzione Villa Smeraldi Museo della Civiltà Contadina.
Alessandro Napoli – Associazione “I Pedalalenta”
Margherita Abatangelo – Ordine Architetti di Bologna
Vincenzo Tugnoli – Guardie Ecologiche Volontarie prov Bologna
Agostino Francia – Presidente ANPI Castel Maggiore
Andrea Morisi – responsabile tecnico Sustenia srl

Data Pubblicazione: