E’nata la Bicitramvia, ciclabile del “vaporino”

Sabato 17 ottobre, ore 8,30, inaugurazione della “Bicitramvia, un percorso cicloturistico rievocativo nel tratto Bologna – Pieve di Cento della storica Tramvia che collegava Bologna – Pieve di Cento – Malalbergo, realizzato a cura di Fiab – Pedalalenta. Un tratto di ciclovia precedente , costeggiante in particolare il canale Navile, da Casalecchio a Castel Maggiore fu inaugurato nel 2017, sempre a cura di Fiab-Pedalalenta. La storica Tramvia Bologna-Pieve di Cento ( e Malalbergo su altro ramo), detta anche “del vaporino”, fu inaugurata nel 1889 e soppressa nel 1955; attraversava, con linea e stazioni, i comuni di Dozza, Corticella, Castel Maggiore ( stazioni a Trebbo e Boschetto), Argelato (stazioni anche a Casadio e S. Donino-Volta Reno) e Castello d’Argile (con fermata facoltativa presso villa Filipetti).
– Il ritrovo sarà alle ore 8,30 in Piazza del Nettuno a Bologna di fronte a ExtraBo, con registrazione e partenza alle ore 9,00 e il percorso totale sarà di km 50 circa.
– Durante l’iniziativa dovranno essere rispettate le norme antiCovid in ottemperanza del recente DCPM.
In caso di pioggia l’escursione sarà riproposta Sabato 31/10/2020.
Saranno accettate un massimo di 30 partecipanti. E’ previsto pranzo al sacco. Assicurazione ammonta a €5 per i NON soci FIAB mentre è gratuita per i soci FIAB. La prenotazione è OBBLIGATORIA ENTRO LE ORE 20.00 DI GIOVEDI’ 15/10/2020.
Trovate tutte le informazioni su: www.pedalalenta.it , sulla pagina fb Pedalalenta e https://www.comune.pievedicento.bo.it/notizie/2020/inaugurazione-bicitramvia

* Il rientro a Bologna è previsto per il pomeriggio su treno regionale, dalla stazione di S. Pietro in Casale

**Il percorso è totalmente pianeggiante, per un totale di 42 Km dei quali la metà su piste ciclabili protette e per il resto su strade secondarie. L’inizio del percorso è nei pressi della Stazione di Bologna, all’inizio della recente pista ciclabile che da via S. Serlio collega Dozza passando per Casaralta. Da Dozza, dove la ferrovia si divideva in due rami è necessaria una deviazione su percorsi ciclabili raggiungendo Corticella. Da qui si percorre la pista ciclabile Primo Maggio-Trebbo dove è presente il manufatto dell‘ex stazione di Trebbo.
Percorrendo la strada sotto l’argine del Reno si raggiungono le località di Boschetto e Casadio, dove è ancora visibile la stazione in stato di abbandono. Piazza Caduti della Libertà ad Argelato si raggiunge deviando per la frazione di Stiatico.
Da qui esclusivamente per ciclabili recentissime adiacenti la via Centese si passano la fermata di San Donino/Volta Reno, la stazione con annesso magazzino ancora visibile di Castello d’Argile, la fermata “Filippetti” nei pressi della chiesina di S.Anna ed infine il “ terminal “ di Pieve di Cento con la stazione in via di ristrutturazione.

L’itinerario sarà illustrato in un pieghevole dedicato, realizzato in italiano e in inglese e disponibile da sabato al punto informativo eXtraBo in piazza del Nettuno a Bologna.

Per informazioni e prenotazioni 3474400602 Bruno – 3474817316 Alessandro (ore serali) – info@pedalalenta.it . Per scaricare la traccia GPX : https://www.openrunner.com/r/11927488

Data Pubblicazione: