Il premiato Archivio di Stato di Modena riapre con due iniziative

L‘Archivio di Stato di Modena è stato insignito recentemente del
“Premio Internazionale Cultura, Arte e Spettacolo in onore di Sergio Nigri”.
Del vasto programma di iniziative preparato per la celebrazione del cinquecentesimo anniversario dalla morte di Lucrezia Borgia (24 giugno 1519-24 giugno 2019), e parzialmente sospeso per la pandemia Covid19, si confermano due fondamentali appuntamenti tra fine settembre e inizio ottobre.
-Sabato 26 settembre si terrà la presentazione di un volume con l’edizione critica di ben 727 lettere di Lucrezia Borgia, un evento editoriale unico in Italia e non solo:
“Lettere di Lucrezia Borgia (1494-1519)” edizione critica a cura di Diane Ghirardo con la collaborazione di Enrico Angiolini, introduzioni di Anna Maria Buzzi e Patrizia Cremonini; MIBACT-Direzione Generale Archivi e Tre Lune edizioni, Roma-Mantova, 2020.Pubblicazione sostenuta dall‘Associazione Soroptimist International Club Modena in occasione dei 60 anni dalla sua fondazione.
– Seguirà sabato 3 ottobre l’inaugurazione di una mostra documentaria, attingendo dai preziosi fondi dell’Archivio Estense conservato in Archivio di Stato di Modena:
“Lucretia Estensis de Borgia.Tra biografia e narrazione nelle carte dell’Archivio di Stato di Modena a cura dell’Archivio di Stato di Modena e del Centro studi ARCE-Archvio Ricerche Carteggi Estensi. Testi di Nicola Bonazzi, Bruno Capaci, Loredana Chines, Patrizia Cremonini, Paolo Cova, Diane Ghirardo, Francesca Florimbii, Lorenza Iannacci, Margherita Lanzetta, Rosamaria Isabella Laruccia, Leonardo Marchionni, Maria Lucia Menegatti, Maddalena Modesti, Miles Nerini, Alberto Palladini, Riccardo Pallotti, Maria Veronica Palma, Andrea Severi, Francesca Speranza, Paolo Tinti, Paola Vecchi, Giacomo Ventura, Gabriella Zarri.

**L’Archeoclub di Bisceglie (BT), presieduto dal prof. Luigi Palmiotti, ha assegnato al Archivio di Stato di Modena e alla sua Direttrice, dott.ssa Patrizia Cremonini, per la sezione “Istituzioni”, del Premio Internazionale di Arte, Cultura, Spettacolo, Diritti Umani “Sergio Nigri”, giunto quest’anno alla sua nona edizione.
La serata di presentazione si è tenuta domenica 23 agosto 2020 nella sala convegni delle Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie, ed è stata condotta dalla Presidente del Club UNESCO di Bisceglie Pina Catino, decano Archeoclub d’Italia, madrina d’eccezione dell’evento Antonella Pagano, sociologa e poetessa. Sul palco per le premiazioni anche il sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano.

Si tratta di un riconoscimento più che significativo, che si lega al rapporto fra la città di Bisceglie e l’ Archivio di Modena, in cui è custodita la documentazione relativa a Lucrezia Borgia d’Este, sposa in seconde nozze con Alfonso d’Aragona, duca di Bisceglie, principe di Salerno (Regno di Napoli, 1481 – Roma, 18 agosto 1500).

In occasione del cinquecentesimo anniversario dalla morte della Borgia (24 giugno 1519-24 giugno 2019) il l’ASMo si è impegnato da oltre un anno in numerose iniziative di alto livello culturale, che hanno visto finora due pubblicazioni di opere a stampa, una serie di incontri e appuntamenti, una mostra virtuale, due convegni internazionali organizzati a Modena e Bologna, una tavola rotonda a Lugo di Romagna, con la partecipazione di alcuni fra i più illustri studiosi e ricercatori sulla figura e il mito della duchessa di Ferrara.

Le celebrazioni, come da programma già fissato nel 2019, avrebbero dovuto occupare un intero anno e concludersi il 24 giugno 2020, sempre per ricordare il giorno della morte della duchessa, tuttavia l’improvviso irrompere dell’emergenza epidemica, interrompendo lo svolgimento dei programmi, ha indotto a prolungare la realizzazione delle celebrazioni fino al 2021.

Link:

https://www.lavocenews.it/coronavirus-4/puglia-coronavirus-4/in-evidenza/bisceglie-consegna-premio-sergio-nigri/

as-mo.info@beniculturali.it

Data Pubblicazione: