Per Leonardo da Vinci, una mostra e un convegno a Finale

Domenica 12 maggio 2019 , Finale Emilia Biblioteca Comunale Giuseppe Pederiali, Viale della Rinascita 6,
Presentazione e apertura della mostra
Dalle porte vinciane di Leonardo (1500) all’origine della bonifica moderna (1919-1934)
Le Terre, le Maestranze, i Mestieri, il Lavoro, le Opere
Immagini provenienti dall’Archivio fotografico del Consorzio di Bonifica Cavamento Palata che operò nel territorio compreso fra il fiume Panaro e il torrente Samoggia dal 1929 al 1963
a cura di Carla Zampighi del Consorzio della Bonifica Burana
Domenica 12 maggio 2019 dalle 15 alle 18,30 Finale Emilia – MAF Multi Area FinaleseViale della Rinascita 6
Convegno : Acque, canali e porte vinciane 
Per Edmondo Solmi nel V Centenario della morte di Leonardo da Vinci
Moderatore: Alessandro Braida , Giornalista, Saluti di  Gianluca Borgatti Assessore alla Cultura, Francesco Vincenzi Presidente del Consorzio della Bonifica Burana
Giovanni Paltrinieri Studioso della misura del tempo
Leonardo, le acque e le porte vinciane
Leonardo in tema di acque non ha maestri: se ne interessa soltanto a partire dal 1482, quando si porta a Milano, la città dei navigli. In breve diventa esperto di chiuse che in suo nome vengono chiamate “Porte Vinciane”. Il Codice Atlantico riporta molti suoi progetti che mettono l’acqua al servizio dell’uomo, sia modificando il corso dei fiumi, sia nel realizzare macchine idrauliche del tutto nuove e sorprendenti.
Alessandro Pisa Architetto, cultore di storia urbana e territoriale
Lo Final Mutinae : una città d’acqua nell’immaginario di Leonardo
Gli studi sull’urbanistica e le canalizzazioni di Leonardo da Vinci denotano un vivo interesse per le città di fondazione medio-padane attraversate da canali e caratterizzate da una viabilità multimodale articolata su più livelli. Il modo in cui fin dal XII secolo è stato assecondato il naturale corso degli affluenti del Po costruendo e mantenendo canali navigabili e, nel caso unico di Finale, attraversando l’abitato nell’asse maggiore, esprime l’ideale vinciano di comprensione della natura osservandola con la ragione.
Giovanni Barbi , Curatore dell’Archivio storico parrocchiale
Edmondo Solmi nato a Finale nel 1874
– Fabio Ori Autore di “Giovanni Battista Venturi nella storia della scienza”
Gian Battista Venturi e i mulini di Finale
Galileo Dallolio Studioso di storia culturale
Edmondo Solmi, studioso di Leonardo letto da Freud La relazione descrive la famiglia, gli studi, la personalità di Edmondo Solmi nei ricordi del figlio Sergio. Propone inoltre il suo percorso di vita e di lavoro a Modena , Firenze ,Torino e Pavia (dal 1898 al 1912) e le citazioni che Sigmund Freud ha ricavato dalla biografia di Leonardo di Solmi, tradotta in tedesco, e ha inserito nel suo ‘Un ricordo d’infanzia di Leonardo ‘del (1910.)
Roberto Marcuccio Responsabile dei fondi librari antichi della Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia
L’opera vinciana di Edmondo Solmi: lineamenti di un percorso critico
– Fabio Paglione
Dalle porte vinciane di Leonardo all’origine della bonifica moderna
La relazione prende in esame l’antica tecnologia idraulica ideata da Leonardo da Vinci e la mette a confronto con la tecnologia idraulica più recente nel contesto della gestione delle acque superficiali in un territorio in evoluzione.

**Vedi anche su questo sito, la biografia di Edmondo Solmi a cura di Galileo Dallolio:

http://www.pianurareno.org/new/2019/02/16/edmondo-solmi-un-grande-studioso-di-leonardo-da-finale/

e l’Album fotografico con immagini fornite da Galileo Dallolio:

http://www.pianurareno.org/new/album-immagini-pianurareno-org/nggallery/immagini-pianura-reno/Edmondo-Solmi,-studioso-di-Leonardo

Data Pubblicazione: