Benedetto Schiassi, da Budrio, un pioniere della chirurgia medica

A Mezzolara di Budrio, la sera del 22 febbraio 2019 si terrà una conferenza per ricordare un concittadino meritevole e illustre: Benedetto Schiassi, nato a Budrio nel 1869 e laureato in Medicina a Bologna nel 1895, medico e umanista, padre della psicosomatica. E’ considerato l’ inventore della chirurgia medica. Durante la sua carriera si distinse come innovatore nell’ambito chirurgico, sostenendo l’importanza della ‘rifunzionalizzazione’ degli organi, che lo portò ad inventare una serie di interventi: colecistendesi, splenocleisi, deviazione chirurgica del sangue portale (operazione Talma-Schiassi).
Le ricerche sulla resezione sub-totale dello stomaco lo resero, per i Paesi anglosassoni, l’inventore dell’intervento per la ricostruzione dello stomaco. Divenne famoso per avere per primo dimostrato scientificamente il rapporto tra mente e corpo attraverso gli studi sull’ulcera gastrica duodenale. Schiassi fu primario degli ospedali bolognesi Maggiore e Gozzadini, dell’Ospedale Umberto e Margherita di Budrio, dell’Ospedale di Medicina, oltre che fondatore e proprietario della sua stessa Casa di Cura di via San Vitale.
Nel 1948 Schiassi fu candidato al Nobel nel 1948 e riconosciuto come il ‘padre mondiale della psicosomatica. Morì nel 1954.
A questa importante figura, non abbastanza riconosciuta in patria per i suoi meriti, è stato dedicato nel 2014 un libro, scritto dal budriese Leonardo Arrighi, intitolato “Benedetto Schiassi, il coraggio di innovare” che ne illustra il ruolo pionieristico avuto nell’ambito della neurochirurgia e l’impegno costante in entrambe le Guerre Mondiali. Nello stesso anno, a Budrio, Arrighi ha curato una prima mostra con lo stesso titolo.

Nel febbraio 2016 il Quadriportico superiore della Biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna ha ospitato la mostra “Benedetto Schiassi, la lungimiranza del pensiero medico”. La mostra, realizzata dallo stesso Leonardo Arrighi, curatore della rubrica storica di Budrio Next, con la collaborazione della Società Medico Chirurgica di Bologna, del Comune di Bologna, l’Istituzione Biblioteche di Bologna, la Biblioteca dell’Archiginnasio, il Comune di Budrio e la Pro Loco di Budrio, ha ricostruito la vita e l’opera di questo pioniere della medicina con documenti, opere e fotografie originali. Tra la documentazione esposta, le lettere inviate da Augusto Murri (altro medico bolognese famoso) a Schiassi; la corrispondenza tra Harvey Cushing e il medico italiano; scritti autografi in cui Benedetto Schiassi traccia i contorni del proprio pensiero.

FONTI :

http://www.budrionext.it/?p=19722 http://www.budrionext.it/?p=13691

https://www.enpam.it/news/schiassi-il-padre-della-psicosomatica

http://www.bibliotechebologna.it/eventi/51430/id/82429

https://www.enpam.it/wp-content/uploads/26-schiassi.pdf

http://www.comune.budrio.bo.it/

FOTO

1- Benedetto Schiassi in foto di fine 1800- proprietà di Elena Brizio

2 – Benedetto  Schiassi durante un intervento chirurgico all’Ospedale di Modena nel maggio 1934 (prop. Elena Brizio)

Data Pubblicazione: