Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Bondeno


Acque e Bonifiche in mostra e visita guidata

Due gli eventi legati al tema ’ACQUA’ aperti a tutti a Bondeno e a Manzolino
Sabato 21 marzo
PRESENTAZIONE VIDEO E VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA AQUAE
Acque e bonifiche a Bondeno dal Neolitico ad oggi

Dalle ore 9,30 presso il Centro 2000 di Viale Matteotti, Bondeno (Fe)
Un evento a tema acqua che, dalla presentazione dei video “Belle storie di Bondeno” e “Piano inclinato”, passando per la mostra Aquae, spiega dove ci troviamo e cosa rappresenta Bondeno dal punto di vista idraulico: un nodo cruciale di snodo di acque ove, per pendenza naturale, si ricevono tutte le acque provenienti dai deflussi di circa 90.000 ettari di città e campagna da modenese, mantovano, bolognese e ferrarese. Milioni di metri cubi di acqua che, grazie alle opere di bonifica, defluiscono ordinatamente in Panaro, Po e Mare Adriatico. Le stesse opere consentono, nel periodo primaverile/estivo di derivare, trattenere e distribuire l’acqua nell’intera rete dei canali di bonifica per svolgere funzioni al servizio di agricoltura e ambiente.
Bondeno è dunque un territorio ad alta densità di opere di bonifica, realizzate già a partire dal Medioevo: qui oggi vi confluiscono 197 km di canali, di cui i principali sono il Collettore di Burana e il Canale Diversivo; si trovano 23 manufatti principali, fra cui la Botte Napoleonica, 9 impianti idrovori (di scolo e distribuzione irrigua), fra cui S. Bianca, Bondeno-Palata e Polo Pilastresi, fortemente danneggiati dal sisma di maggio 2012 (oltre 1/3 di tutti i danni subito dal Burana si sono registrati a Bondeno, con una stima di 16.500.000 € di danno complessivo) e che ciononostante hanno continuato ad essere operativi.
Dai tempi antichi molto è stato fatto per trasformare l’acqua da minaccia ad opportunità e Bondeno è simbolo di questa conquista quotidiana anche per le scelte future.

Interverranno:
Simone Saletti, Assessore Attività Produttive, Promozione del territorio, Sport, Innovazione tecnologica della Città di Bondeno
Francesco Vincenzi, Presidente Consorzio della Bonifica Burana
In collaborazione con il Museo Archeologico Ambientale: tel. 051.6871757 - maa@caa.it
- Domenica 22 marzo
VISITE GUIDATE AL SITO NATURA 2000 MANZOLINO
Castelfranco Emilia (Mo) e S. Giovanni in Persiceto (Bo)

Partenza visite guidate per entrambi i percorsi dalle ore 10.00 e dalle ore 15.00

Scritto in Bondeno | S. Giovanni in Persicetoleggi tutto | letto 1095 volte

Inserito da redazione il Lun, 2015-03-16 10:42


Bondeno nodo idraulico cruciale dal Neolitico ad oggi

Sabato 11 ottobre 2014 ore 10,30 a Bondeno (FE) presentazione della mostra presso il Centro Sociale 2000
LA GESTIONE DELL'ACQUA OLTRE L'UNITA' D'ITALIA NELLA PIANURA EMILIANA
Acque e bonifiche a Bondeno dal Neolitico ad oggi

A seguire inaugurazione della mostra con visita guidata.
BONDENO: NODO IDRAULICO CRUCIALE
Non è un caso che la mostra Aquae approdi a Bondeno. Il comprensorio di Bondeno, infatti, per pendenza naturale riceve tutte le acque provenienti dai deflussi di circa 90.000 ettari di città e campagna da modenese, mantovano, bolognese e ferrarese. Milioni di metri cubi di acqua che, grazie alle opere di bonifica, defluiscono ordinatamente in Panaro, Po e Mare Adriatico. Le stesse opere consentono, nel periodo primaverile/estivo di derivare, trattenere e distribuire l’acqua nell’intera rete dei canali di bonifica per svolgere funzioni al servizio di agricoltura e ambiente.
Bondeno è dunque un territorio ad alta densità di opere di bonifica, realizzate già a partire dal Medioevo: qui oggi vi confluiscono 197 km di canali, di cui i principali sono il Collettore di Burana e il Canale Diversivo; si trovano 23 manufatti principali, fra cui la Botte Napoleonica, 9 impianti idrovori (di scolo e distribuzione irrigua), fra cui S. Bianca, Bondeno-Palata e Polo Pilastresi, fortemente danneggiati dal sisma di maggio 2012 (oltre 1/3 di tutti i danni subito dal Burana si sono registrati a Bondeno, con una stima di 16.500.000 € di danno complessivo) e che ciononostante hanno continuato ad essere operativi.
Dai tempi antichi molto è stato fatto per trasformare l’acqua da minaccia ad opportunità e Bondeno è simbolo di questa conquista quotidiana. L’iniziativa della mostra Aquae si inserisce in tale contesto, prendendo spunto dagli accordi siglati nel 1487 fra i Bentivoglio di Bologna e gli Este di Ferrara per la realizzazione di grandi opere di bonifica che hanno influito anche sull’attuale assetto dei corsi d’acqua nel bondenese.
Il percorso espositivo, accanto ad uno didattico, traccia sinteticamente l’importante storia che ha determinato l’idrologia di una parte importante della nostra pianura.

La mostra resterà aperta fino al 31 maggio 2015.
* Orari di apertura della Mostra: Sabato ore 15,30 – 18,30 Domenica ore 10,00 - 12,00 e 15,30 - 18,30
** Per informazioni e prenotazioni: Segreteria del Museo Archeologico: tel. 051-6871757, fax. 051-823305.

Scritto in Acqua, un bene da salvare | Bondenoleggi tutto | letto 1173 volte

Inserito da redazione il Ven, 2014-10-10 15:56


Scritture d'acqua e di bonifica a Bondeno

Nell'ambito di LocalFEST, Bondeno (FE) il Consorzio della Bonifica di Burana  ha promosso la
MOSTRA 'SCRITTURE D'ACQUA'
- Da Giovedì 20 a Martedì 25 Giugno 2013
  apertura dalle ORE 18,00 alle ORE 23,00
Oltre 60 incisioni calcografiche e xilografie dell’ Associazione Liberi Incisori dedicata alla bonifica.
Laboratorio con incisori e torchio tutti i pomeriggi dalle ore 18.00 alle 23.00.
Presso la Casa Operaia di Mutuo Soccorso di Viale Repubblica, 26 - Bondeno
Ai presenti verrà dato in omaggio il catalogo delle opere.
Seguirà
- Domenica 23 Giugno 2013 alle ORE 18,00
PASSEGGIATA AL TRAMONTO E INAUGURAZIONE A BONDENO
'NORDIC WALKING PARK'

Ritrovo e partenza: Parco Urbano di Via Della Fornace di Bondeno
PROGRAMMA:
Ore 18.30 inaugurazione Nordic Walking Park di Bondeno
Ore 19.00 partenza Passeggiata
Ore 20.00 sosta e ristoro presso Impianto Idrovoro Santa Bianca del Consorzio Burana.
Ritorno previsto alla Casa Operaia di Viale della Repubblica per le 21.15 con aperitivo.
Il percorso si sviluppa lungo il fiume Panaro dove si immettono i principali canali di bonifica del Burana attraverso impianti di pregio architettonico: si potranno apprezzare la Botte Napoleonica, l’Impianto idrovoro Bondeno-Palata e l’impianto Santa Bianca
* Per informazioni: Consorzio della Bonifica Burana: tel.059-416.511 - ufficiostampa@consorzioburana.it Gruppo Lumi: tel. 0532-894142 – 338-9091742 e su Facebook localfest - www.consorzioburana.it - www.localfest.it /

Scritto in Bondenoleggi tutto | letto 856 volte

Inserito da redazione il Mer, 2013-06-19 14:06


Il canale degli spiriti benigni

Il Consorzio della Bonifica di Burana, promuove in collaborazione con i Comuni di Finale Emilia e Bondeno la pièce
Il canale degli spiriti benigni di Maurizio Garuti

interpretato da
Ivano Marescotti e Luciano Manzalini
- Sabato 22 settembre 2012 ore 21 – FINALE EMILIA

Sala Teatro Tenda, Via A. Grandi, Finale Emilia - Mo
- Domenica 23 settembre 2012 ore 21 – BONDENO Piazza Garibaldi,
In caso di maltempo Pinacoteca Civica G. Cattabriga, Piazza Garibaldi 9
* Ingresso libero fino ad esaurimento posti
Nel 1487 Giovanni II Bentivoglio in accordo con Ercole d’Este fa scavare il Canale Foscaglia - oggi Collettore delle Acque Alte - antesignano delle bonifiche che hanno reso vivibile la pianura tra Bologna, Modena e Ferrara. È partendo da tale evento che la pièce affronta in chiave moderna un nodo del nostro paesaggio ambientale e mentale raccontandoci in modo inconsueto, attraverso l’interpretazione di due grandi attori, l’evoluzione idrologica delle nostre terre.

Scritto in Bondeno | Finale Emilia (MO)leggi tutto | letto 962 volte

Inserito da redazione il Lun, 2012-09-17 04:46


Dal Po al Reno, Festival dell'enogastronomia

Parte il Festival dell'enogastronomia dal Po al Reno
Nelle piazze, nei ristoranti, nei caffè di Argelato, Bondeno, Castel Maggiore, Cento e Pieve di Cento, da settembre a novembre 2010, degustazioni, cene a tema, mostre, laboratori didattici, conferenze e musica.
(**) Per il programma completo e le offerte dei Ristoranti in festa dei vari comuni, vedi il sito del Comune di Pieve di Cento www.comune.pievedicento.bo.it/servizi-on-line/events/festival-dellenogastronomia-dal-po-al-reno o il depliant in allegato qui sotto.
Il programma di Pieve di Cento, per i prossimi giorni, presenta:
- Martedì 9 novembre Teatro Comunale “A. Zeppilli”
ore 20,45
Rane, ranocchi, anguille tra memoria e cucina con Graziano Pozzetto, scrittore, gastronomo ricercatore e divulgatore. In collaborazione con Libera Università
- Sabato 13 novembre
Centro Sociale Ricreativo Luigen
ore 19,30
I sapori dell’amicizia - cena in collaborazione con il Comune di Cavarzere
Info e prenotazioni: tel. 051 6861230

Scritto in Argelato | Bondeno | Castel Maggiore | Cento (Fe) | Pieve di Centoleggi tutto | letto 1497 volte

Inserito da redazione il Mar, 2010-10-05 20:00


Mostra e rappresentazione storica sulla 2° Guerra mondiale

E' stata inaugurata lo scorso 23 aprile , presso la Pinacoteca Civica ‘G.Cattabriga’ di Bondeno, la seconda edizione della
- Mostra sulla Seconda Guerra Mondiale
-
Il 2 maggio si terrà, a partire dalle ore 10, una rappresentazione con figuranti nelle divise originali dell’epoca.
La mostra, promossa dal Comune, gode anche del patrocinio del Consorzio di Bonifica Burana e dell’Associazione Romagna Air Finders. Si protrarrà fino al 6 giugno e sarà visitabile nei giorni di sabato e domenica, al mattino, dalle ore 10,30 alle 12,30 e, nel pomeriggio, dalle ore 15 alle 19.
L’anno scorso i visitatori sono stati oltre 2mila . La mostra, che evoca il passaggio del fronte sul nostro territorio nella primavera del lontano 1945, si presenta ancora più ricca rispetto alla precedente edizione: per l’occasione i tanti collezionisti, in maggioranza bondenesi, metteranno a disposizione reperti di grande valore storico e documentale, recuperati in anni di attività e ricerca presso le zone dove si è combattuto

Scritto in Bondenoleggi tutto | letto 1288 volte

Inserito da redazione il Mar, 2010-04-27 06:09


Martedì col dialetto . Un corso a Bologna

Continua  a Bologna il Corso di dialetto bolognese promosso dal "Club Il Diapason", che si sta svolgendo  ogni sera di martedì , e fino al 3 aprile, con grande interesse degli iscritti e del pubblico, che viene per un fugace approccio con la lingua bolognese e per assistere alle divagazioni che gli illustri ospiti presenti ad ogni lezione, improvvisano, narrando e commentando aneddoti e curiosità della nostra cronaca e storia recente: fatti, detti e personaggi che hanno conferito a Bologna quella simpatica vèrve che da tanti ci viene riconosciuta. Così è stato nella prima puntata con la “prolusione” del Dottor Balanzone (ovvero  l’attore Romano Danielli) e nella seconda con le curiosità più recondite del nostro dialetto chiosate da Gigén Lîvra.
Martedì prossimo, 13 marzo, sarà Fausto Carpani a chiudere la serata, raccontando la sua straordinaria esperienza di poeta, cantautore e attore, oggi più che mai, animatore e paladino della cultura bolognese.
Il Corso di dialetto bolognese, di II livello, è riservato a coloro che hanno già frequentato il livello di base. Da questa sessione, però, alle lezioni sono ammessi uditori e spettatori a cui è richiesto un contributo di €. 9. Non occorre prenotazione, basta presentarsi al Teatro Alemanni, via Mazzini 65, entro le ore 20,45 della sera stessa.

Scritto in Bondenoleggi tutto | letto 1611 volte

Inserito da redazione il Gio, 2007-03-08 06:18

fonte XML