Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

S. Lazzaro di Savena


Itinerari appenninici sulle orme di Luigi Fantini

RICERCARO APPENNINICO”
Itinerari fra natura, Geologia, Storia e Preistoria del Territorio Appenninico
attraverso l’opera di Luigi Fantini
Progetto, promosso e organizzato dal Distretto Culturale San Lazzaro, in collaborazione con il Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa, e con il fattivo contributo della provincia di Bologna - Distretti Culturali, si pone come obiettivo prioritario valorizzare,
ripercorrere e rileggere l’ampio e articolato sistema vallivo circoscritto dai torrenti Savena, Zena, Idice e Quaderna, attraverso l’ottica originale e irripetibile di Luigi Fantini (S.Lazzaro di Savena 1895-1978), valoroso e pioneristico Ricercatore autodidatta nei vari ambiti delle discipline naturalistiche, storiche e preistoriche dell’ Appennino bolognese.
Speleologia, mineralogia, paletnologia, archeologia, edifici di valore storico dell’Appennino bolognese, tradizioni e cultura locale costituiscono i principali itinerari culturali percorsi da Luigi Fantini, vocazioni “passionali” e come tali “sofferte”, ma che ancor oggi - più di allora - rappresentano valori assoluti di terre dove l’interazione fra i residui del paesaggio storico,
le emergenze geo-archeologiche e i musei costituiscono un raro, quanto spontaneo, sistema di museo diffuso.
La mostra-evento nel suo complesso consiste in un articolato allestimento itinerante di carattere comunicativo/espositivo, che sarà ospitato di volta in volta presso sedi istituzionali dei componenti del Distretto – Comuni di Loiano, Monghidoro, Monterenzio, Ozzano Emilia, Pianoro, San Lazzaro di Savena e il Centro Visita del Parco dei Gessi Bolognesi -, a cui si integra l’organizzazione di “eventi” connessi alla mostra medesima.
L’uso di linguaggi comunicativi differenziati permette di costruire percorsi ragionati sull’opera di Luigi Fantini in grado di approfondire e trattare le diverse tematiche disciplinari, in maniera complementare. Nella Mostra ventun pannelli illustrativi, suddivisi in sette itinerari tematici, consentiranno di ripercorrere la vita, la personalità complessa e il mosaico di interessi di questo originale “Ricercaro Appenninico”, attraverso testi e immagini.
Maggiori informazioni sul sito
http://www.museodiartiemestieri.it/index.php?it/22/eventi/270/ricercaro-appenninico-itinerari-fra-natura-geologia-storia-e-preistoria-del-territorio-appenninico-attraverso-lopera-di-luigi-fantini

Scritto in S. Lazzaro di Savenaleggi tutto | letto 1585 volte

Inserito da redazione il Mer, 2014-02-26 07:01


Essere fratelli e sorelle di chi è disabile.

Venerdì 13 gennaio alle ore 17.00 presso la Mediateca di San Lazzaro, in via Caselle 22. presentazione del progetto di lavoro e del sito web dedicato a
SIBLINGS - essere fratelli e sorelle di persone con disabilità
Per informare e sensibilizzare su cosa significhi essere fratello e sorella di una persona con disabilità, ma anche fornire strumenti ai fratelli stessi, alla famiglia in generale e ai servizi sociali e scolastici.
Per raggiungere questi obiettivi la Provincia di Bologna, l'Azienda Usl di Bologna, il Comune di San Lazzaro di Savena, il Centro Documentazione Handicap, AIAS Bologna, Ceps, Passo Passo, Percorsi di pace e Bandiera Gialla si sono riuniti e hanno dato vita a questo progetto.
Il programma :
Presentazione del Progetto, Angela Bianchi - Provincia di Bologna
Descrizione del sito, Nicola Rabbi - Centro Documentazione Handicap
Un nuovo progetto per i siblings a San Lazzaro, Piera Carlini – Comune di San Lazzaro
L’esperienza dell’ambulatorio Specialistico PRI-A, Marcella Villanova - Azienda Usl Bologna
Il lavoro con le famiglie, Maurizio Sgarzi - Ceps
Essere sibling, una testimonianza. Il progetto
Il progetto completo è scaricabile al seguente indirizzo web: http://siblings.accaparlante.it/node/1
Per informazioni : Centro Documentazione Handicap di Bologna Tel.: 349/640.42.86    e-mail: nicola@accaparlante.it  

Scritto in S. Lazzaro di Savenaleggi tutto | letto 979 volte

Inserito da redazione il Mar, 2012-01-10 15:26


Il diluvio, dalla realtà al teatro

Da mercoledì 9 a domenica 13 e da mercoledì 16 a domenica 20 novembre (inizio spettacoli ore 21.00) la nuova stagione dell’ITC Teatro di San Lazzaro si apre con la nuova produzione della Compagnia del Teatro dell’Argine in collaborazione con Festival filosofia di Modena e Consorzio della Bonifica Renana:
Bollettino del diluvio universale,

una pantomima di Gianni Celati, con Eugenio Allegri, Lorenzo Ansaloni, Micaela Casalbini e Ida Strizzi, per la regia di Nicola Bonazzi. Scene e video: Nicola Bruschi, marionetta: Roberto Papetti e Effettica, costumi: Cristina Gamberini, aiuto regia e ricerca musicale: Vincenzo Picone
Mai come oggi, la tenuta del nostro sistema idraulico di superficie è tema di attualità. Mentre alcune delle aree principali del Paese sono in balia degli effetti combinati della cementificazione selvaggia e dell'incuria territoriale cui sono lasciati i corsi d'acqua naturali, ci chiediamo se non sia tempo di ripensare ad un nuovo modello di prevenzione del rischio… Eppure, siamo più spesso informati sull'ultimo modello di navigatore satellitare che sulle strutture idrauliche e territoriali che ogni giorno preservano il nostro territorio e le nostre case da allagamenti ed alluvioni. "Per questo, ormai da un quinquennio, la Bonifica Renana - sottolinea Giovanni Tamburini, presidente del Consorzio - investe risorse e personale in attività divulgative, tese ad informare i cittadini di oggi e di domani sulla natura fragile del nostro sistema territoriale e sull'esigenza di un presidio continuo della fitta rete di canali artificiali e opere idrauliche che consentono vivibilità e sicurezza alla pianura bolognese". Per aumentare la conoscenza del nostro sistema territoriale e le funzioni svolte
dalla Bonifica Renana - ente di autogoverno delle funzioni idrauliche di scolo per la pianura - il consorzio sostiene iniziative culturali come lo spettacolo che apre la stagione dell'ITC Teatro 2011-2012. Perchè la tutela del territorio che ci ospita riguarda le azioni responsabili di ciascuno di noi. Speriamo che molti cittadini assistendo al "Bollettino sul diluvio universale" di Gianni Celati colgano lo spunto per voler saperne di più.
www.bonificarenana.it 
*In foto il Reno in piena a Bagno nel dicembre 2009, da Enrico Fiorentini

Scritto in S. Lazzaro di Savenaleggi tutto | letto 1032 volte

Inserito da redazione il Mar, 2011-11-08 08:15


Acqua bene comune. Recital e storia della bassa

- Giovedì 17 marzo 2011 presso ITC Teatro - San Lazzaro di Savena Via Rimembranze, 26
due repliche: ore 15,30 e ore 21
spettacolo teatrale
Acquedotto e ricostruzione - l'acqua nella bassa con Saverio Mazzoni, su testo di Massimo Pancaldi
Entrata con offerta libera - il ricavato è a favore della campagna referendaria “Acqua bene comune”.
Testimonianze dirette, documenti, crisi idriche e speranze per il futuro dei fiumi, animano la narrazione di come arrivò l'acquedotto nei comuni della bassa.l'acquedotto comunale fu costruito nel 1953, ma la storia era stata lunga, dall'inizio del 900. Adesso si fa presto a dire acqua corrente, docce, miscelatori ; ma quale fu l'impegno, quale la passione per fare arrivare l'acqua in paese?
Partigiani, che da ragazzi andavano al fiume o nei maceri a lavarsi, divennero amministratori e vinsero le elezioni comunali del 1951 con la lista Acquedotto e Ricostruzione. E finalmente arrivò l';acqua corrente in paese.
Tra memoria e preoccupazione per il futuro dell'acqua, lo spettacolo racconta di un acquedotto come prodotto della società, che coinvolge il paese, le proteste dei disoccupati, le interrogazioni in Parlamento, i corteggiamenti alla fontana.

- Mercoledì 16 marzo - Cena per l'acqua bene comune
Estravagario Via Mascarella 81 /H , a Bologna - info e prenotazioni Tel 0514210582
Costo cena: ¤ 25 (20% a favore del Comitato 2sì per l'acqua bene comune)
Orario: dalle 20 - richiesta prenotazione
Introduce: Tullio Macarrone del Comitato 2sì per l'acqua bene comune

Scritto in S. Lazzaro di Savenaleggi tutto | letto 1080 volte

Inserito da redazione il Dom, 2011-03-13 16:45


Mediateca a S. Lazzaro. Inaugurazione

Sabato 31 marzo 2007 alle ore 15,30
inaugurazione della nuova Mediateca di S. Lazzaro di Savena, in via Caselle 22,
alla presenza straordinaria del Presidente del Consiglio Romano Prodi.
L'apertura sarà salutata da un assolo di Paolo Fresu e seguita dall'intervento del sindaco Marco Macciantelli, dell'assessore alla qualità culturale Marco Pondrelli e dall'assessore alla cultura della Provincia, Simona Lembi.
Sono previsti vari momenti di intrattenimento con artisti circensi, caffè letterario e lettura di fiabe, banda e buffet. Apertura straordinaria anche domenica 1 aprile
La Mediateca , una delle prime ad aprire in Italia, offre numerosi servizi:
- la biblioteca, con oltre 30mila titoli disponibili,
. l'area ragazzi, con 11mila volumi totali e 400 titoli tra vhs e dvd
- gli audiovisivi, con 1200 dvd, 800vhs, 800 cd musicali
- lo spazio pubblico di lettura, cultura e informazione
- l'informagiovani
- i servizi informatici, con 33 postazioni di base gratuite per la navigazione in internet e 7 postazioni avanzate con sftware per elaborazioni multimediali.
Per informazion: Mediateca di S. Lazzaro  051 6228060

www.comune.sanlazzaro.bo.it  

Scritto in S. Lazzaro di Savenaleggi tutto | letto 1875 volte

Inserito da redazione il Lun, 2007-03-26 07:15


Giornate per la memoria a S. Lazzaro

Il Comune di S. Lazzaro  di Savena celebra il Giorno della Memoria con una serie di iniziative in programma il 27 e 30 gennaio ed il 3 febbraio, realizzate in collaborazione con il Museo Memoriale della Libertà, l’Itc Teatro di San Lazzaro e l’Isrebo di Bologna.

Sabato 27 gennaio dalle 9,30 alle 12,30 e dalle ore 15,30 alle 17, i cittadini di San Lazzaro potranno visitare gratuitamente il Museo Memoriale della Libertà (Bologna - via Giuseppe Dozza, 24) di Edo Ansaloni. Nel Museo sarà ricostruita in scala 1:1, a cura dell’ANED, una camera a gas utilizzata nei campi di sterminio.
Alle 21 il Museo ospiterà un concerto di musiche ebraiche, a cura di Amit Arieli. La storia ebraica sarà ripercorsa attraverso i canti tradizionali ebraici italiani, la musica klezmer, la chazanut (musica sinagogale) e i canti dell’Olocausto. Il programma proposto da Giovanni Pecchioli (clarinetto e sax) e Stefano Venturi (chitarra) è stato eseguito nel 2003 al Quirinale.

Scritto in S. Lazzaro di Savenaleggi tutto | letto 2033 volte

Inserito da redazione il Mar, 2007-01-23 17:12


Donne nella scienza-La scienza a scuola

 A S. Lazzaro di Savena, dal 18 novembre al 1 dicembre 2006 sarà in corso una serie di iniziative nell'ambito del progetto "La scienza in Piazza". Il programma completo è leggibile e  scaricabile dai siti : www.lascienzainpiazza.it e www.comune.sanlazzaro.bo.it
In particolare, è previsto un  incontro con Rossella Palomba, Ambasciatrice per le pari opportunità nella scienza in Italia,
promosso dalla Fondazione Marino Golinelli con il patrocinio dell'Ufficio scolastico regionale per l'Emilia-romagna , della Provincia e della Direzione Ricerca della Commissione europea.
22 novembre 2006 - Repliche ore 9.00; ore 11.00
 Centro Culturale, Via Caselle, San Lazzaro di Savena
Sarà un'occasione , rivolta agli studenti e, in particolare,  alle studentesse delle scuole secondarie di II grado , per riflettere su esperienze e attitudini nei confronti della scienza ed iniziare ad immaginare il proprio futuro universitario e lavorativo.
Prenotazione obbligatoria
 (gruppi di max 40 pers.) 

Scritto in S. Lazzaro di Savena | Società oggileggi tutto | letto 2079 volte

Inserito da redazione il Ven, 2006-11-17 15:33


"L'umanità del nemico." Percorsi di conciliazione

Venerdì 3 novembre a S. Lazzaro di Savena, ore 18
nella Sala di Città del Palazzo Comunale
pubblico incontro su

"L'umanità del nemico"

L'incontro è dedicato all'esperienza di Parent’s Circle, l'associazione che riunisce 500 famiglie israeliane e palestinesi che hanno subito dei lutti a causa del conflitto in Medio Oriente e che operano per il dialogo e la riconciliazione tra i due popoli.
Saranno presenti:
-Manlio Balestrini, Assessore alla qualità sociale del Comune di San Lazzaro;
-Yaara Shapira, Associazione Parent’s Circle
-Omar A.A. Alalool, Associazione Parent’s Circle
-Nadia Baiesi, Direttrice Scuola di Pace di Monte Sole
Presiede Elisa Sangiorgi, Presidente del Consiglio comunale di San Lazzaro.

Scritto in S. Lazzaro di Savenaleggi tutto | letto 3227 volte

Inserito da redazione il Mar, 2006-10-24 04:56


Estate a S. Lazzaro, in musica e in parole.Fiera dal 3 al 6 agosto

Immagine di apertura Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell'Abbadessa
Il prossimo  appuntamento è con la  tradizionale Fiera di S. Lazzaro
Tra  gli altri eventi, in particolare:
sabato 5 e  domenica 6 agosto
Il Museo in fiera - Appuntamenti sotto il sole
 in  Piazza Bracci)
La manifestazione coinvolgerà numerose vie della città, da Piazza Bracci alla via Emilia passando per piazza Repubblica e via Jussi.

Scritto in S. Lazzaro di Savenaleggi tutto | letto 2198 volte

Inserito da redazione il Gio, 2006-06-29 15:07


Sguardi sul presente.Ciclo di conferenze a S. Lazzaro

Mercoledì  1°  febbraio 2006 alle ore 21
in Sala di Città Palazzo comunale a S. Lazzaro di Savena
appuntamento con il terzo incontro
di  "Sguardi  sul presente", il ciclo di conferenze e dibattiti su temi di scienza e religione, politica estera ed europea, costume e società,  tenuto da AlbertoCossarini,    ex   docente   del   Dipartimento   di   filologia  classica dell'Università  di  Bologna .     Tema per questa conferenza:
"Come europeizzare gli Europei? Una presa  di  coscienza  che  non  ammette  rinvii".
 I  prossimi incontri, ad ingresso libero , si terranno i mercoledì 8 e 15 febbraio, e sempre con inizio alle ore 21, sui seguenti temi:

Scritto in S. Lazzaro di Savenaleggi tutto | letto 1684 volte

Inserito da redazione il Lun, 2006-01-30 06:00


"Una giornata di 2000 anni fa". Al Museo della Preistoria L. Donini

.Domenica 13 /11/2005 alle ore 16,30.

Il racconto delle nostre origini fra atmosfere e suoni del passato
  Appuntamenti al Museo Donini
Una giornata di 200.000 anni fa...

Domenica 13/11/2005, ore 16.30
 Museo della Preistoria Luigi Donini
Via F.lli Canova, 49
S. Lazzaro di Savena
 
 Il racconto delle nostre origini fra atmosfere e suoni del passato
 
 Cronache, divagazioni autunnali e natalizie in compagnia dell'uomo preistorico
 
 Accanto alle collaudate rassegne che annualmente vengono riproposte, come le visite animate sui primi ominidi, gli animali scomparsi e gli usi e costumi del villanoviano, il Museo propone esilaranti divagazioni e giochi liberamente ispirati ai nostri progenitori vestiti di pelli ideate e presentate dal gruppo Calzini Rigati e dai "cugini" Nuovicalzini.
 
 Il Museo è aperto il lunedì, martedì e venerdì dalle ore 9 alle 13, il mercoledì e giovedì dalle ore 9 alle 17, sabato, domenica e festivi dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 15 alle 18.
 
 Ingresso: 4 euro (intero), 2 euro (ridotto per visitatori fra i 15 e i 18 anni e gli ultrasessantenni),gratuito per i visitatori fino a 14 anni.
 
 Per informazioni e prenotazioni:
 Museo della Preistoria "Luigi Donini"
 Via Fratelli Canova 49
 Tel. e fax: 051 465132
 e-mail: museodonini@libero.it

Scritto in S. Lazzaro di Savenaleggi tutto | letto 2111 volte

Inserito da redazione il Ven, 2005-11-11 07:55

fonte XML