Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

S. Giovanni in Persiceto


"Per ...Bacco". Mostra incisioni

Incisioni dal XVI al XX secolo sulla vendemmia
* ( Da archivio  notizie 2003)
Nei locali della Chiesa di  Sant'Apollinare, a san Giovanni in Persiceto è possibile visitare,l 25 ottobre sino al 30 novembre 2003 , la mostra "Per... Bacco. L' uva, la vendemmia e il vino"
Settanta incisioni eseguite tra il XVI e il XX secolo da artisti del calibro di Francesco Bortolozzi, Giulio Bonasone, Marcantonio Rimondi, Mauro Gandolfi e Andrea Podestà.
Incisioni antiche, provenienti dalla collezione Alberghini, che  ci permettono di conoscere l'importanza della coltura della vite e quindi tutti i fatti legati alla trasformazione dei frutti nella bevanda tanto utilizzata nella nostra pianura.

Scritto in S. Giovanni in Persicetoleggi tutto | letto 1426 volte

Inserito da redazione il Sab, 2003-11-08 16:09


Un anfiteatro riservato ai giovani

 E ideato dai giovani
  *(Da archivio notizie 2003)
Nel gennaio del 2002 l'associazione 'Nuovamente' ha indetto il concorso 'Progetta il tuo spazio' e ad esso hanno partecipato sei gruppi di studenti dell'Archimede di San Giovanni in Persiceto, guidati dall'insegnante Domenica di Mira, con altrettante proposte.
Scopo del concorso avviare un percorso teso a promuovere e sviluppare forme di incontri e comunicazione tra i giovani coinvolgendoli nella ideazione di luoghi e spazi adatti alle loro esigenze.

Scritto in S. Giovanni in Persicetoleggi tutto | letto 1358 volte

Inserito da redazione il Sab, 2003-10-25 16:35


Ritorna la torre civica in tutto il suo splendore

Un sapiente restauro ha ridato ai persicetani un loro simbolo
*(Da archivio notizie ottobre 2003)
 
Nella nostra pianura nel passato ogni paese aveva la sua torre con funzioni di avvistamento a scopo di difesa e come emblema del luogo e di chi aveva il potere sul territorio.

A poco a poco le torri hanno perso nel tempo la loro funzione e sono state trasformate in campanili di chiese costruite vicino o adibite ad abitazioni e poi ultimamente lasciate prive di ogni cura.. Purtroppo la mancanza di una funzione istituzionale le ha danneggiate: deterioramento della struttura architettonica, asportazione, non sempre permessa, di parti decorative o addirittura di materiale murario da adibirsi ad altre strutture.

Scritto in S. Giovanni in Persicetoleggi tutto | letto 1459 volte

Inserito da redazione il Sab, 2003-10-04 16:02


"Italia Nostra" protesta, contro il nuovo arredo del centro

 "Così si deturpa il Centro Storico"
*(Da archivio notizie 2003) 
Secondo "Italia Nostra" un centro di pregio, come quello di San Giovanni in Persiceto, non necessita proprio di alcun intervento di 'reinvenzione'.

Il centro storico rappresenta la 'città finita', prodotto di secoli di storia e di interventi umani ormai storicizzati ed irripetibili", spiega il suo rappresentante Alberto Schiavi, "e non deve affatto esser rinnovato, ma solamente studiato, conservato e adeguatamente restaurato, secondo una filosofia filologica che è esattamente agli antipodi del rinnovare inteso dal Comune”.

Scritto in S. Giovanni in Persicetoleggi tutto | letto 1517 volte

Inserito da redazione il Gio, 2003-09-18 16:23


"Il pianeta rosso" visto dall'Osservatorio Astronomico

*(Da archivio notizie 2003

All'Osservatorio astronomico di Persiceto, ogni sera si danno appuntamento centinaia di persone di ogni età per poter ammirare Marte, il pianeta rosso, attraverso il potente telescopio con l’assistenza scientifica del "Gruppo astrofili persicetan", guidati da Romano Serra.


Marte è da 59mila anni che non si trova così vicino alla terra: in queste notti appare
come l'oggetto più luminoso del cielo. Uno spettacolo da non perdere.

Scritto in S. Giovanni in Persicetoleggi tutto | letto 1370 volte

Inserito da redazione il Sab, 2003-08-30 16:42


La Sagra del melone e del cocomero

Dieci giorni di festa a Decima di San Giovanni in Persiceto.
*(Da archivio notizie 2003)
Una sagra lunga dieci giorni all'insegna dei frutti che maturano in questi giorni: angurie e meloni.

E' partita venerdì a Decima di Persiceto promossa dall'associazione carnevalesca Re Fagiolo di Castella, in collaborazione con il Comune, la Partecipanza e gli agricoltori locali.

La manifestazione mira a promuovere e valorizzare i cocomeri e i meloni tipici della zona, in attesa di ottenere il riconoscimento europeo Igp e le cui caratteristiche saranno illustrate lunedì anche su Rai Uno nel corso della trasmissione Unomattina da Stefano Bonzagni, segretario di zona della Coldiretti.

Scritto in S. Giovanni in Persicetoleggi tutto | letto 1771 volte

Inserito da redazione il Dom, 2003-07-06 16:49

fonte XML