Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Area Metropolitana - ex Provincia


Orizzonti di pianura: informazioni da 13 comuni

Orizzonti di Pianura è il portale turistico istituzionale di dodici (ora 13) Comuni della pianura bolognese. Una guida alla scoperta di queste terre ricche di storia, arte e natura.
http://ww
w.orizzontidipianura.it/

Contatti
Orizzonti di Pianura: Comune di Bentivoglio - Telefono: 051/6643540 - E-mail: turismo@comune.bentivoglio.bo.it
Orizzonti di Pianura è un progetto che lega in uno stretto rapporto di collaborazione le amministrazioni di tredici Comuni della pianura bolognese. Comprende i comuni di: Argelato,Baricella, Bentivoglio, Budrio , Castel Maggiore, Castello d'Argile, Galliera, Granarolo, Malalbergo, Molinella, Pieve di Cento, S. Giorgio di Piano, S. Pietro in Casale.
Il lavoro è fatto di condivisione di informazioni sulle attività e sugli eventi proposti nel territorio, ed è un processo di crescita costante e di miglioramento del servizio che questo portale turistico offre.
Questa pagina è dedicata a tutti i soggetti che operano in collaborazione per far sì che Orizzonti di Pianura diventi sempre di più un punto di riferimento nel panorama turistico della provincia.
Il sito è aggiornato quotidianamente dagli addetti alla cultura  dei vari Comuni

Ora che il suddetto sito istituzionale  si è consolidato  e offre una gamma di informazioni completa e aggiornata si invitano i lettori interessati alle attività e agli eventi dei  12 comuni della pianura  a cercare nei link sopra e sotto indicati.

**** Per leggere le News letter dell'Unione Reno Galliera con altre notizie, vedi:

http://www.renogalliera.it/newsletter/notizie-dalla-reno-galliera


Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 3010 volte

Inserito da redazione il Lun, 24/04/2017 - 09:31


Piste ciclabili per l'Unione Reno-Galliera

Piano Periferie, al via la “grande ciclabile” Reno Galliera
36 km di piste ciclabili collegano otto Comuni
. Un sito racconta i progetti di riqualificazione, il 2 ottobre a Roma i progetti esecutivi dei 29 interventi (per 40 milioni di euro)
Iniziano a “prendere forma” i progetti finanziati con i 40 milioni del Bando periferie.
Il 2 ottobre verranno consegnati a Roma i progetti esecutivi di tutti gli interventi finanziati del progetto “COnvergenze MEtropolitane BOLOGNA” presentato dalla Città metropolitana di Bologna nell'ambito del "Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie".
Si tratta in particolare di progetti di riqualificazione urbana, spesso in ambiti delle stazioni o ex stazioni ferroviarie e di rigenerazione di aree produttive. Molti anche i percorsi ciclopedonali di rilievo metropolitano che ambiscono a collegare tra loro i Comuni del territorio.
Alcuni di questi progetti sono invece già in attuazione anticipando persino i tempi stabiliti dalla Presidenza del Consiglio. In particolare: a Zola Predosa si stanno concludendo i lavori di riqualificazione dell’area della stazione ferroviaria del capoluogo e a Sala Bolognese è già approvato il progetto esecutivo ed entro il mese saranno avviati i lavori per il nuovo asse urbano di Via Don Minzoni.
Tra gli interventi più rilevanti il progetto delle piste ciclabili dell'Unione Reno Galliera che ha ottenuto il finanziamento maggiore (9.400.000 euro). Si tratta del primo progetto che collega con 36 km di piste tutti i Comuni di un'Unione (Argelato, Bentivoglio, Castel Maggiore, Castello d’Argile, Galliera, Pieve di Cento, San Pietro in Casale e San Giorgio di Piano) e i principali ambiti produttivi, collegandoli anche con le fermate del Trasporto pubblico e le stazioni SFM. Il progetto permetterà di avere un grande sistema di mobilità sostenibile per una buona parte della pianura bolognese a disposizione di 73.000 cittadini.
L'iter del progetto “COnvergenze MEtropolitane BOLOGNA” e i dettagli dei 29 interventi finanziati dal Bando Periferie sono raccontati anche in un sito dedicato (http://www.cittametropolitana.bo.it/periferie/ ) con schede, immagini ecc.
A cura di Ufficio stampa
http://www.cittametropolitana.bo.it/portale/Engine/RAServePG.php/P/2473810010100/T/Piano-Periferie-al-via-la-8220grande-ciclabile8221-Reno-Galliera

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 25 volte

Inserito da redazione il Mer, 20/09/2017 - 09:19


Tutti i musei dell'Area metropolitana in un portale

Guida ai Musei dell'Area Metropolitana di Bologna
Gli oltre 100  musei dell'area metropolitana bolognese offrono un ampio panorama delle vicende storico-culturali e delle vocazioni del territorio attraverso 5 temi, 3 itinerari geografici e tanti approfondimenti. Per conoscerne tutte le caratteristiche di contenuto, dislocazioni, orari e altro, si può consultare un portale  specifico attraverso il link sottoindicato.
Temi: l'Archeologia, le Arti, l'Identità, le Scienze , la Storia, Percorsi
Luoghi : la Città, la Pianura, l'Appennino, Musei per Località, Musei per Distretto
Titolari :
Comuni, Città Metropolitana, Stato , Università , Scuole, Chiesa, Enti diversi
www.cittametropolitana.bo.it/cultura/Engine/RAServePG.php/P/267811390414/T/Guida-Musei
- http://www.cittametropolitana.bo.it/musei/Engine/RAServePG.php/P/267811670414/T/Guida-Musei

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 718 volte

Inserito da redazione il Mer, 20/09/2017 - 08:46


Sagre e feste in agosto e settembre nel territorio bolognese e dell'Unione Reno Galliera

Sagre e feste di agosto e settembre 2017
E' disponibile online e scaricabile il pieghevole elaborato dall'ufficio turismo della Città Metropolitana che riporta il calendario di tutte le sagre locali dei prossimi mesi di agosto e settembre http://www.cittametropolitana.bo.it/turismo/Engine/RAServeFile.php/f/Pubblicazioni/SagreeFeste_AGO-SET17_web.pdf
Sagre locali, grandi e piccole, per conoscere luoghi suggestivi e assaporare cibi tradizionali nei luoghi tipici di produzione. La pubblicazione offre una descrizione sintetica delle manifestazioni enogastronomiche nei comuni del territorio bolognese, inclusa Bologna.
Il numero di agosto-settembre anticipa i profumi dell'autunno anche in pianura: a seguire gli appuntamenti nei comuni dell'unione Reno Galliera mentre nel file .pdf scaricabile a fondo pagina è possibile consultare il calendario completo di tutti gli eventi previsti nel territorio metropolitano di Bologna.
SAGRE E FESTE DI AGOSTO-SETTEMBRE 2017 NEI COMUNI DELL'UNIONE RENO GALLIERA
- 22-27 agosto Funo in festa
Gastronomia e musica tra il piazzale della stazione e via Gramsci.
Funo (Argelato) | Pro loco 327 1785818
-  Pieve di Cento -1-3 settembre Fiera dell’industria, artigianato, agricoltura e commercio e festa dei giovani
In mostra le eccellenze del territorio, concerti e spettacoli.
 Pro loco 051 974593
- 2 settembre San Marino in festa
Prodotti tipici, musica e spettacoli, tornei sportivi, mercato.
San Marino (Bentivoglio) | Comune 051 6646511
- 16-17 settembre Sapori d’autunno
Sagra con piatti autunnali della tradizione locale al parco Venturi.
Pieve di Cento | Pro loco 051 974593
- Castel Maggiore 17 settembre Festa del vino
Degustazione di vini e gastronomia in località Castello (15-24).
 Comune 051 6386811
- S. Giorgio di Piano 23-25 settembre Sagra di San Luigi
Musica, stand gastronomici e mostre d'arte.
 Pro loco 051 897058
http://www.renogalliera.it/newsletter/nl/n-14-27-luglio-2017/sagre-e-feste-di-agosto-e-settembre-2017

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 59 volte

Inserito da redazione il Sab, 29/07/2017 - 09:08


Borghi e frazioni in musica 2017

Borghi e Frazioni in Musica
XVIII edizione della rassegna musicale estiva dei territori della pianura bolognese.
Il filo rosso che lega le attività pensate per questa edizione di Borghi e Frazioni in Musica prende spunto da una trama di narrazioni e attribuzioni d’affetto che innumerevoli autori, poeti e pensatori del territorio hanno dedicato ai propri luoghi e alle persone che li abitano. In collaborazione con Agorà - stagione teatrale dell’Unione Reno Galliera abbiamo ideato i “Pro-luoghi”, delle micro narrazioni tratte da lettere, racconti e romanzi che si dischiudono, in forma di prologo, prima di ogni concerto.
Alle voci e ai luoghi si unisce la forza evocativa delle proposte musicali; l’originale rivisitazione dei canti della resistenza, le musiche dei film di Giorgio Diritti, i concerti dedicati a interpreti della storia della musica come Edith Piaf, Fred Buscaglione e Janis Joplin, le diverse sfumature del jazz, i suoni che provengono da altre latitudini e da altri tempi e la freschezza di giovani musicisti e cantautori.
T
utto questo è possibile grazie alla collaborazione delle istituzioni, la generosità di autori e interpreti, la partecipazione attiva di persone, associazioni e realtà culturali del territorio e la bellezza dei luoghi che ci ospitano.
*** Maggiori informazioni su
http://www.orizzontidipianura.it/interno.php?ID_MENU=6081&ID_PAGE=6082
**

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 58 volte

Inserito da redazione il Dom, 25/06/2017 - 08:34


Sagre e feste nel territorio bolognese e Open day del gusto

Sagre e feste -Giugno e luglio 2017 nei comuni del territorio bolognese
Sagre locali, grandi e piccole, per conoscere luoghi suggestivi e assaporare cibi tradizionali nei luoghi tipici di produzione. La pubblicazione * offre una descrizione sintetica delle manifestazioni enogastronomiche nei comuni del territorio bolognese, inclusa Bologna. Il numero di giugno-luglio ci accompagna passo passo verso l'estate, una stagione da assaporare all'aperto tra freschi frutti di produzione locale. In copertina l'albicocca, tipica della Val Santerno, protagonista a Casalfiumanese il 25 giugno. Tra i frutti estivi ricordiamo anche i dolci meloni e cocomeri della pianura del Samoggia, da assaggiare ne "La cucombra" (Decima di S.G. Persiceto, 30 giugno-9 luglio).
Più intensi i sapori tipici dell'Appennino, perfetti per le fresche serate in montagna. Posto d'onore al tartufo nero, protagonista a
Sasso Marconi e Camugnano. Poi affettati e formaggi, da accompagnare al fragrante pane montanaro, oppure alle specialità locali (borlenghi, zampanelle, crescentine, ciacci, tigelle e ficattole). E ancora polenta, selvaggina e tortelloni , serviti in tante golose varianti.
Molte le
rievocazioni storiche che coinvolgono il territorio, tra cortei in costume e cucina d'altri tempi: la Festa dell'Abbazia (Monteveglio, 9-11 giugno), il Palio del Torrione (Bubano, 13-18 giugno), Monterenzio Celtica (30giugno-2luglio e 7-9luglio) e le Feste Rinascimentali (Castel del Rio, 15-16 luglio).
Per chi infine non riesce a resistere alla pasta all'uovo nemmeno d'estate, ecco due appuntamenti da non mancare: la
Sagra del maccherone al pettine (Pieve di Cento, 23-25 giugno e 30giugno-2 luglio) e la Festa dei Sapori Curiosi, quest'anno dedicata ai passatelli (Casalecchio, 10-11 giugno).
* Il programma
di tutte le sagre in dettaglio nel documento sotto allegato

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 80 volte

Inserito da redazione il Ven, 16/06/2017 - 11:26


Imprese e mercato del lavoro nel 2016 a Bologna e Città metropolitana

- Le imprese a Bologna nel 2016
Il numero di imprese attive a fine 2016 nel comune di Bologna (32.459) si è mantenuto sostanzialmente stabile (appena 36 unità in più nell’ultimo anno).
In ulteriore crescita le attività operanti nel comparto ricettivo e di ristorazione, nei servizi alle imprese, nell’istruzione e nella sanità; ancora in calo invece il commercio, il settore immobiliare e quello manifatturiero.
Tra il 2008 e il 2016, nel pieno della crisi economica globale, in città si sono perse 220 imprese (con un calo dello 0,7%).
Nel 2016 si conferma la crescita in città del numero di stranieri titolari di imprese individuali (oltre 3.700, 132 in più rispetto a fine 2015). Invariate nel 2016 le cooperative con sede nel comune di Bologna, mentre calano lievemente le imprese artigiane (-15 imprese nel 2016). Si segnala la crescita delle imprese a guida femminile, aumentate nel 2016 di oltre 70 unità (+1,1%); contemporaneamente si registra un calo delle imprese giovanili, scese in un anno dell’1,6% (-46 unità attive).
** Il report completo è leggibile nel documento allegato sottostante
- Il mercato del lavoro nell'area metropolitana bolognese nel 2016

La Città metropolitana di Bologna nel 2016 ha segnato una crescita di circa 22.000 occupati e al contempo ha visto il tasso di disoccupazione passare dal 7,2% del 2015 all’attuale 5,4% (quasi 8.000 disoccupati in meno), mostrando un livello e una dinamica decisamente più favorevoli rispetto a quelli registrati in ambito regionale.
Nel 2016 gli occupati della Città metropolitana di Bologna sono complessivamente circa 465.000, in aumento del 5% rispetto al 2015 (+22.200 circa). Sono in crescita sia gli occupati maschi (circa 10.700 unità, pari al +4,5%) sia le donne lavoratrici (circa 11.500 unità, pari al +5,6%). Nel comune di Bologna risultano occupati circa 175.300 mila individui, pari a circa il 38% dei lavoratori su scala metropolitana.

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Bologna | Economia e Societàleggi tutto | letto 95 volte

Inserito da redazione il Mer, 14/06/2017 - 11:49


Notte dei Musei, aperti, a Bologna e provincia

Notte Europea dei Musei
E' giunta alla tredicesima edizione la Notte Europea dei Musei, realizzata con il patrocinio del Consiglio d’Europa, dell’Unesco e dell’ICOM.
Sabato 20 maggio anche molte realtà museali della città metropolitana di Bologna aderiscono all'iniziativa proponendo eventi musicali, letture, proiezioni di video, inaugurazioni di mostre.
- A Bologna, saranno aperti la Pinacoteca Nazionale e Palazzo Pepoli Campogrande dalle 19.30 alle 22.30, con ingresso speciale a 1 €. Sono in programma visite guidate in entrambe le sedi museali.
Aderisce all'iniziativa il sistema museale universitario con il
Museo di Palazzo Poggi e il Museo della Specola, che organizzano visite guidate.
Il Museo Ebraico per l'occasione inaugura (ore 21) la mostra dedicata a Guido Horn d’Arturo a cinquant'anni dalla scomparsa.....
** Il seguito del programma completo su:
http://www.cittametropolitana.bo.it/portale/Engine/RAServePG.php/P/2421510010100/T/Notte-europea-dei-Musei-sabato-20-maggio-in-programma-mostre-concerti-balli-in-costume
- Sabato 20 maggio mostre, musica e performance tra Pieve, San Pietro e Cento
Quest'anno gli eventi organizzati in occasione della Notte Europea dei Musei, avranno tre diverse sedi: Pieve di Cento, San Pietro in Casale e Cento. Una rete di luoghi della cultura, per conoscere meglio il nostro territorio attraverso appuntamenti artistici, musicali e performativi. Per l'occasione tutti i musei pubblici saranno aperti gratuitamente dalle 18.00 alle 23.00.
- See more at: http://www.comune.pievedicento.bo.it/notizie/2017/notte-europea-dei-musei#sthash.i3uviEMb.dpuf

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Bolognaleggi tutto | letto 84 volte

Inserito da redazione il Sab, 20/05/2017 - 10:20


25 aprile, Festa della Liberazione, iniziative in pianura

25 aprile: Festa della Liberazione
Tantissime le iniziative nei Comuni della Reno Galliera. Anche quest'anno il Casone del Partigiano a S. Pietro in Casale sarà al centro di quelle promosse da tutti gli Enti che aderiscono al progetto Parco della Memoria (oltre all'Unione Reno Galliera e ai suoi otto Comuni, anche i Comuni di Granarolo dell'Emilia e Malalbergo)
La Festa della Liberazione è una festa nazionale della Repubblica Italiana che ricorre il 25 aprile di ogni anno: data fondamentale per la storia d'Italia e simbolo della lotta di resistenza delle forze partigiane contro l'occupazione nazista e il governo fascista della Repubblica Sociale Italiana.
Il 25 aprile 1945 è il giorno in cui il
Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia (CLNAI) proclamò l'insurrezione in tutti i territori ancora occupati dai nazifascisti, indicando a tutte le forze partigiane attive nel Nord Italia di attaccare i presidi fascisti e tedeschi imponendo la resa.
Entro il 1º maggio tutta l'Italia settentrionale fu liberata (Bologna il 21 aprile)
: la Liberazione mise fine a venti anni di dittatura fascista e a cinque di guerra e la data del 25 aprile rappresenta il culmine della fase militare della Resistenza e l'avvio di una fase di governo dei suoi rappresentanti che porterà al referendum del 2 giugno 1946 per la scelta fra monarchia e repubblica – quando, per la prima volta, furono chiamate alle urne per un voto politico le donne - e alla stesura definitiva della Costituzione.
***Il
programma in dettaglio per tutti i Comuni del territorio sul sito:
http://www.renogalliera.it/newsletter/nl/20-aprile-2017/25-aprile-festa-della-liberazione

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 71 volte

Inserito da redazione il Lun, 24/04/2017 - 09:07


E' anche tempo di Carnevali nei paesi della pianura

Carnevali storici (e non solo) nella pianura bolognese e ferrarese
Numerosi Comuni della pianura bolognese vantano una storica tradizione di iniziative legate al carnevale, alcune che affondano le radici storiche lontane nel tempo, altre più recenti. Nel periodo che precede la Quaresima (ma non solo) sono molti gli appuntamenti per mascherarsi e “ribaltare il quotidiano” festeggiando lungo le vie principali dei nostri borghi. Scopriamo le date dei principali eventi; a breve sarà disponibile il programma completo di ogni singolo appuntamento.
- Budrio 25 febbraio - Strade mascherate, carnevale di strada a Budrio
Data da definirsi - Carnevale dei Bambini a Vedrana

- Castel Maggiore 18 e 19 marzo - Festa della Raviola e sfilata di carri allegorici a Trebbo di Reno

- Granarolo dell'Emilia: 5 marzo - a Granarolo -19 marzo a Cadriano
- Molinella  12 febbraio - a Marmorta - 19 febbraio - a Molinella
26 febbraio a San Martino in Argine -12 marzo -  a San Pietro Capofiume

- Pieve di Cento : 12 e 19 febbraio e 5 marzo - Cranvel dla Pìv
- San Giorgio di Piano - 25 febbraio - Carnevale dei bambini
- San Pietro in Casale - 19 e 26 febbraio - Cranvel ed San Pir in Casel
** Maggiori informazioni aggiornate sul sito
http://www.orizzontidipianura.it/interno.php?ID_MENU=6953&ID_PAGE=8188

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 199 volte

Inserito da redazione il Mer, 08/02/2017 - 11:28


La qualità della vita in provincia di Bologna. Confronti

Confronti con le altre grandi province italiane nel periodo 1998-2016
Elaborazione dei dati sulla qualità della vita nelle province italiane pubblicati dal Sole 24 Ore dal 1998 al 2016
PREMESSA
Da numerosi anni l’Area Programmazione, Controlli e Statistica del Comune di Bologna promuove studi e analisi sui temi che afferiscono alla qualità della vita delle cittadine e dei cittadini, con l’obiettivo del suo miglioramento continuo e nella convinzione che l’amministrazione della città si possa e si debba valutare in base all’impatto delle politiche pubbliche sulla vita delle persone.
In questa prospettiva vengono annualmente esaminati i risultati ottenuti dalla provincia di Bologna nelle classifiche sulla qualità della vita, diffuse dal quotidiano nazionale Il Sole 24 Ore a partire dal 1998 fino alla recente pubblicazione del dicembre 2016.
Questo studio rappresenta un’elaborazione di tali dati avente l’obiettivo di fare emergere la performance di Bologna, tra le 21 maggiori province italiane, sintetizzando in un unico indicatore i risultati delle classifiche annuali relative all’intero arco temporale 1998-2016.In questa edizione vengono presentate anche le classifiche relative a quattro sottoperiodi (1998-2002, 2003-2007, 2008-2012, 2013-2016) che consentono di osservare come Bologna, pur ottenendo il primo posto nella classifica generale 1998-2016, abbia avuto periodi nei quali ha ceduto questo primato, pur rimanendo saldamente ancorata al podio delle prime tre classificate.
Come ogni anno i risultati vengono presentati per aree tematiche i cui titoli, in quest’ultima edizione dell’indagine, sono stati leggermente modificati. Anche gli indicatori, peraltro, nel corso del tempo sono stati in parte cambiati, aggiunti o sostituiti da altri per ragioni di natura metodologica.
L’ormai consolidata indagine annuale del Sole 24 Ore sulla qualità della vita nelle province italiane utilizza numerosi indicatori che accomunano l’ambito di indagine del quotidiano economico a quello del progetto nazionale "BES - benessere equo e sostenibile" (www.misuredelbenessere.it/ ), primo tentativo italiano di sviluppare attraverso una prospettiva multidimensionale un sistema di misurazione
del benessere, nonché di UrBES, declinazione a livello locale del BES
(http://urbes.comune.bologna.it/ )
** Info da : Il Dirigente dell'Ufficio Comunale di Statistica Area Programmazione Controlli e Statistica Dott. Franco Chiarini - Area Programmazione, Controlli e Statistica piazza Liber Paradisus n.10 - Torre B 40129 Bologna
***Il documento leggibile in allegato sottostante

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Società oggileggi tutto | letto 261 volte

Inserito da redazione il Sab, 28/01/2017 - 19:28


Nei 7 Distretti Culturali della Città metropolitana. Tante iniziative

Il portale Cultura, che segnala eventi, rassegne, guide e progetti dei 7 Distretti del territorio ex provinciale e ora Città metropolitana, è rintracciabile ai link
http://www.cittametropolitan
a.bo.it/cultura/
Si segnala in particolare anche il sito
:
http://agenda.comune.bologna.it/cultura/


Da  vedere:
ART CITY BOLOGNA 27 - 29 gennaio 2017 | V edizione

Mostre, musei, luoghi d'arte in città in occasione di ArteFiera
http://agenda.comune.bologna.it/cultura/artcity

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 2497 volte

Inserito da redazione il Mer, 25/01/2017 - 17:30


Natale con i tuoi e Feste dove vuoi

PROGRAMMA DEGLI EVENTI NATALIZI, in territorio bolognese -ferrarese
Musica, cinema, spettacoli, incontri, mostre, laboratori e attività per grandi e piccini: tutta l'offerta culturale della città su
Bologna Agenda Cultura. L'app degli eventi culturali della città
http://agenda.comune.bologna.it/cultura/app/
http://www.museibologna.it/archeologico/eventi/47655 (*) vedi allegato
- Dal 2 dicembre 2016 all'8 gennaio 2017 - Cento e Pieve di Cento

Un calendario congiunto di eventi, per consentire alle comunità centese e pievese di conoscere entrambe le offerte e di potersi muovere tra i due centri storici attraverso un trenino su strada che, nei giorni 8, 11 e 18 dicembre attraverserà il Ponte Vecchio più volte durante l'arco della giornata.
Leggi tutto su: http://www.comune.cento.fe.it/primopiano/pagina2220.html e
http://www.comune.pievedicento.bo.it/notizie/2016/cento-e-pieve-unite-nel-natale
-I Comuni di Orizzonti di Pianura si vestono a festa per celebrare la magia del Natale. Nelle piazze addobbate e illuminate ci saranno mercatini, cori di canti tradizionali natalizi, specialità gastronomiche e vin brulé, per riscaldarsi durante una passeggiata in centro nei freddi pomeriggi di dicembre...
Presepi, mercatini e manifestazioni natalizie. I programmi, paese per paese, per scoprire le principali iniziative proposte dai Comuni per vivere insieme i giorni di festa
http://www.orizzontidipianura.it/interno.php?ID_MENU=3802&ID_PAGE=8030
- Bologna-Cittàmetropolitana
Sagre e feste - dicembre e gennaio Dicembre 2016 e gennaio 2017

Le sagre tipiche dell'inverno, le feste e i mercatini di Natale, i presepi più originali del territorio metropolitano, i concerti di Capodanno, la Befana e Sant'Antonio.
E’ online il calendario di dicembre e gennaio delle sagre, feste e mercatini a Bologna e provincia: un'occasione per conoscere luoghi suggestivi e assaporare cibi tradizionali nei luoghi tipici di produzione. Il programma completo:http://agenda.comune.bologna.it/cultura/app/ http://www.cittametropolitana.bo.it/turismo/Engine/RAServePG.php/P/292811570300/M/253311570604/T/T/Sagre-e-feste-Bologna-e-provincia-

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 200 volte

Inserito da redazione il Gio, 08/12/2016 - 11:15


La vera "historia" della festa della porchetta ad Anzola

La vera historia della piacevolissima festa della porchetta” in un recital storico ad Anzola Emilia
Domenica 13 novembre, il poemetto del cantastorie Giulio Cesare Croce (1550-1609) sarà protagonista, a partire dalle 18.00, di uno spettacolo- recital a tema storico in Piazza Giovanni XXIII ad Anzola Emilia.
La nota Festa della Porchetta che si organizzò a Bologna per oltre 600 anni, poeticamente descritta dal Croce, è infatti inserita nel calendario ufficiale di “Porco Mondo”, una serie di iniziative dedicate alla cultura del “nostro” animale padano per eccellenza, a cura della Pro Loco e dei commercianti locali.
La vera historia della piacevolissima festa della porchetta, con i suoi “fatti d’arme, d’amore e di festa”, sarà presentata da Paola Rubbi, introdotta da Gian Paolo Borghi, declamata da Dario Mingarelli e intervallata da brani di musiche antiche eseguiti da Stefano Michelotti.
L’evento è promosso dal Comune di Anzola Emilia, in collaborazione con le Associazioni Ultimi Futuristi (U.f.O.), Vergato Arte e Cultura e il nostro Gruppo di Studi pianura del Reno.

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 200 volte

Inserito da redazione il Mer, 09/11/2016 - 19:24


Borghi e frazioni in musica 2016

La 17° edizione di Borghi e Frazioni in Musica è pronta e invita a “toccare ferro” perché i dodici concerti in programma per questo 2016 si svolgano sotto un cielo stellato e un venticello fresco, che allevii la calura estiva.
Ecco il programma completo
- Lunedì 20 giugno a Castel Maggiore
- Mercoledì 22 giugno a San Pietro in Casale
- Lunedì 27 giugno a Bentivoglio
- Martedì 28 giugno a San Giorgio di Piano
- Mercoledì 29 giugno a Castenaso
- Lunedì 4 luglio a Castel Maggiore
- Martedì 5 luglio a Budrio
- Mercoledì 6 luglio a San Pietro in Casale
- Venerdì 8 luglio a Argelato
- Martedì 12 luglio a San Giorgio di Piano
- Mercoledì 13 luglio a Pieve di Cento
- Giovedì 14 luglio a Argelato

*Da quest’anno “Borghi e Frazioni in Musica” si fa in due: oltre al calendario dei concerti serali, infatti, nascono i BORGHI LAB: tre appuntamenti per confrontarsi all’aria aperta con i musicisti ospiti della rassegna.
Laboratori sono gratuiti e si svolgono direttamente nel luogo del concerto, al pomeriggio dalle 16.30 alle 18: basta iscriversi su www.borghiefrazioniinmusica.it e portare con sé curiosità e volendo anche il proprio strumento!
***Maggiori info: http://www.orizzontidipianura.it/interno.php?ID_MENU=6081&ID_PAGE=6082
www.borghiefrazioniinmusica.it
su Facebook https://www.facebook.com/borghiefrazioniinmusica

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 492 volte

Inserito da redazione il Sab, 18/06/2016 - 09:11


Sagre e feste nel territorio bolognese, giugno - luglio

Sagre locali, grandi e piccole, per conoscere luoghi suggestivi e assaporare cibi tradizionali nei luoghi tipici di produzione. La pubblicazione offre una descrizione sintetica delle manifestazioni enogastronomiche nei comuni del territorio bolognese, inclusa Bologna. I mesi di giugno e luglio nel territorio bolognese portano con sé tutto il sapore della frutta estiva locale, dalle albicocche ai cocomeri alle ciliegie, ma anche i gusti decisi delle specialità montanare preparate nei suggestivi borghi appenninici. Il nuovo numero di "Sagre e Feste del territorio bolognese" ci conduce alla scoperta di questi sapori, itinerari di gusto che intersecano paesaggio e tradizioni unici.
Grande spazio è dedicato ai prodotti della terra stagionali, come le ciliegie, le albicocche, il grano, le cipolle e il primo tartufo nero estivo, oppure alle preparazioni tipiche localoi che diventano l'anima della festa: tra questi il borlengo, la ficattola, la raviola, il ciaccio, il maccherone al pettine e la lasagna. Sapori tipici da accompagnare con vini tipici, nei Borghi di...vini dell'Appennino o tra i filari dei colli bolognesi.
Notti bianche, celesti e blu ci permettono di godere appieno della frescura serale, mentre le coinvolgenti rievocazioni storiche ci daranno un assaggio, anche gastronomico, delle vicende medievali (Festa dell'Abbazia e Corte della Seta), rinascimentali (Palio del Torrione e Feste Rinascimentali) e celtiche (I fuochi di Taranis) che hanno plasmato la storia del territorio bolognese.
Tra i tanti eventi prossimi segnaliamo:
- 18 giugno - 30 luglio Borghi di...Vini nell'Appennino bolognese
***Il calendario in dettaglio su
- http://www.cittametropolitana.bo.it/turismo/Engine/RAServePG.php/P/292311570600/T/Sagre-e-feste-del-territorio-bolognese-Giugno-e-luglio-2016

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 306 volte

Inserito da redazione il Sab, 18/06/2016 - 08:50


Occupazione e attività nella Città metropolitana. Dati 2015

Nel 2015 gli occupati della Città metropolitana di Bologna sono complessivamente circa 442.600, circa 1.400 in meno rispetto al 2014 (-0,3%). Il calo degli occupati maschi (circa 4.500 unità, pari al -1,8%) ha più che compensato l’aumento delle donne lavoratrici (circa 3.000 unità pari al +1,5%). Nel comune di Bologna risultano occupati circa 173 mila individui pari al 39% dei lavoratori su scala metropolitana.
La Città metropolitana di Bologna nel 2015 si posiziona in testa alla graduatoria delle principali province italiane per tasso di occupazione totale, maschile e femminile.
Rispetto al settore di attività economica l’industria risulta sostanzialmente stabile rispetto al 2014 e dà lavoro a circa 124.000 persone, pari al 28% dell’occupazione provinciale. Stabile anche il settore dei servizi, dove lavora la maggior parte degli occupati (70,7% pari a 313.000 persone).
Per quanto concerne la disoccupazione, nell'intera area metropolitana bolognese il numero delle persone in cerca di lavoro risulta di poco superiore ai 34.500 individui, con un lievissimo incremento rispetto al 2014 (circa 1.000 unità pari al +2,9%). Nel comune di Bologna i disoccupati sono circa 14.000 e rappresentano oltre il 40% del totale metropolitano.
Nel 2015 il tasso di disoccupazione della Città metropolitana si porta al 7,2% dal 7% fatto registrare nel 2014. L’analisi per genere evidenzia un leggero calo nell’ultimo anno della disoccupazione femminile, passata dall’8,4% del 2014 all’8,1% del 2014, mentre quella maschile (6,5%) cresce di oltre mezzo punto percentuale.
La Città metropolitana nel 2015 occupa la terza posizione nella graduatoria delle principali province italiane per minor tasso di disoccupazione.
Passando infine alla disoccupazione giovanile, si evidenzia per i giovani tra i 18 e 29 anni un lievissimo miglioramento: il 2015 si chiude con un tasso di disoccupazione al 23,8% contro il 24% del 2014.
Per consultare lo studio si veda all'indirizzo
http://www.comune.bologna.it/iperbole/piancont/MercatoLavoroBologna/Mercato%20del%20lavoro_2015.pdf
Le imprese a Bologna nel 2015

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Economia e Societàleggi tutto | letto 478 volte

Inserito da redazione il Mar, 26/04/2016 - 09:39


Scenari demografici per la Città metropolitana

Scenari demografici per la Città metropolitana al 2030
La popolazione della Città metropolitana dovrebbe continuare ad aumentare anche nei prossimi quindici anni, fino a superare il milione e 30.000 abitanti: questo è uno dei principali risultati delle previsioni demografiche, elaborate dall’Area Programmazione Controlli e Statistica, diffuse con riferimento all’intero ambito metropolitano.
Il report che ho il piacere di inviare in allegato unitamente ad una breve sintesi, presenta i dati elaborati secondo tre scenari alternativi, fa seguito a uno primo studio focalizzato sull’evoluzione futura della popolazione residente nel comune di Bologna. I risultati emersi in quella sede vengono ripresi e confrontati con quelli relativi all’insieme degli altri comuni dell’area e alla Città metropolitana nel suo complesso.
Tra le altre conclusioni cui si perviene emergono, con particolare evidenza, l’intensificarsi nella Città metropolitana del processo di invecchiamento della popolazione, un probabile calo delle nascite (e dunque delle leve demografiche più giovani) e un saldo migratorio ancora attivo, seppure più contenuto rispetto ai valori molto più elevati raggiunti in tempi recenti.
Illustrata in Commissione Consiliare la situazione reddituale dei contribuenti bolognesi
Nella seduta della Terza Commissione Consiliare "Attività produttive, commerciali e turismo" tenutasi nella giornata del 7 aprile il Capo Area Programmazione, Controlli e Statistica dr. Gianluigi Bovini ha effettuato una presentazione sui redditi dichiarati dai contribuenti bolognesi nel periodo 2002 – 2013. La presentazione analizza le dichiarazioni dei redditi presentate dalle cittadine e dai cittadini bolognesi, evidenziando come sono mutate le disuguaglianze fra generi, generazioni e territori negli anni della crisi.
La presentazione è consultabile all'indirizzo
** http://www.comune.bologna.it/iperbole/piancont/Redditi/Presentazione%207%20aprile%202016%20redditi.pdf
- I bolognesi residenti all'estero al 31 dicembre 2015
Sono oltre 16.200 i bolognesi iscritti all'Anagrafe dei cittadini Italiani Residenti all'Estero (AIRE); fra questi ben il 60% è nato all'estero e quasi il 20% non ha mai abitato in Italia. Oltre un quarto ha tra i 30 e i44 anni (27%); gli uomini rappresentano il 52%. In testa ai paesi d'adozione vi sono il Regno Unito (1.788), il Brasile (1.776) e gli Stati Uniti (1.476).
Il flusso di emigrati italiani da Bologna verso l'estero negli ultimi cinque anni si è intensificato (in complesso circa 3.500 espatri nel quinquennio, di cui 745 nel 2015). L'emigrato italiano che lascia la nostra città per un paese straniero è giovane (oltre un terzo ha meno di 30 anni)
e ha scelto di trasferirsi soprattutto nel Regno Unito (656), in Francia (317) e negli Stati Uniti (314).
Per consultare la nota si veda all'indirizzo
*** http://www.comune.bologna.it/iperbole/piancont/noterapide/popolazione/Aire/Aire_2016.pdf

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Società oggileggi tutto | letto 458 volte

Inserito da redazione il Mar, 26/04/2016 - 09:24


Biografie online di 23.000 antifascisti bolognesi

Online 23.000 biografie di partigiani ed antifascisti -
S
ono oltre 23.000 le biografie pubblicate sul sito www.storiaememoriadibologna.it . Si tratta di storie straordinarie di uomini e donne che hanno messo in pericolo la loro vita per il bene delle generazioni future: attraverso le loro biografie, si rinnova la memoria di quelle eroiche vicende che, spesso nella loro "normalità", hanno reso possibile la legittima speranza di libertà in cui ora viviamo. Il sito è aperto al contributo di tutti coloro che possiedono materiale dei partigiani: lettere, foto, documenti non presenti sul portale.
Luoghi, episodi e persone che hanno fatto la storia bolognese degli ultimi secoli, in particolare dal Risorgimento alla seconda Guerra mondiale, rivivono nel nuovo portale “Storia e Memoria di Bologna”.
Le biografie dei protagonisti (artisti, politici, caduti in guerra, partigiani) si connettono in modo dinamico con le località, con gli eventi o con le battaglie che li hanno visti vivere o morire; con i monumenti che li ricordano, con le opere d'arte che li hanno resi celebri; con i documenti conservati in archivi pubblici e privati che, fino a ieri, erano conosciuti solo da pochi addetti ai lavori, o con contenuti multimediali.
Navigando tra i diversi “scenari”, si può passare dalla microstoria familiare o cittadina, alla Storia nazionale e mondiale, dalle informazioni generali fino all'indagine più approfondita.
Informazioni in dettaglio sulla Resistenza nel bolognese in particolare, sono leggibili alle voci:
* http://www.storiaememoriadibologna.it/archivio/persone/
**http://www.storiaememoriadibologna.it/archivio/luoghi/
***http://www.storiaememoriadibologna.it/archivio/formazioni-politiche-e-militari
****http://www.storiaememoriadibologna.it/archivio/giornali/
e DIZIONARIO BIOGRAFICO online
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese: 1919-1945

a cura di Alessandro Albertazzi, Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri.
Istituto per la storia della resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini", Istituto per la Storia di Bologna, Comune di Bologna, regione Emilia Romagna, 1985-2003
http://www.comune.bologna.it/iperbole/isrebo/strumenti/strumenti.php

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 404 volte

Inserito da redazione il Dom, 24/04/2016 - 10:08


Bibliografia per la Liberazione, nel bolognese e in Italia

BIBLIOGRAFIA PER LA “LIBERAZIONE”
25 APRILE 1945 – 25 APRILE 2015

In occasione della celebrazione del 70° anniversario della Liberazione le Bibliotecheassociate hanno raccolto i loro patrimoni perchè siano conosciuti e disponibili in questa particolare ricorrenza con questa speciale Bibliografia pubblicata sul sito.

http://www.bibliotecheassociate.it/wp-content/uploads/2015/04/BIBLIORESISTENZA.pdf
La bibliografia è il frutto di una ricerca condotta da Concetta Caselli sul catalogo collettivo delle biblioteche del Distretto Culturale Pianura Est, coordinate da Maria Tasini, al 28 febbraio 2015, incrociando diversi parametri di ricerca.
In particolare per i titoli più datati, oggetto di molteplici edizioni nel corso del tempo, si è scelto di indicare solo l’edizione principale omettendo le ristampe identiche e poi, ove presenti, le successive edizioni con contenuti aggiuntivi o diversi.
Data la mole del materiale individuato, al fine di orientare la consultazione, si è scelto di suddividerlo in quattro sezioni, di cui tre legate all’ambito geografico della vicenda storica del periodo della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo e la quarta alla tipologia del materiale stesso, che esprime il punto di vista vissuto dei protagonisti di tale vicenda.

** Le sezioni sono:
Bologna e provincia (77 titoli)
Emilia Romagna (41 titoli)
Italia (150 titoli)
Diari, memorie e testimonianze (70 titoli)
I titoli all’interno delle quattro sezioni sono presentati in ordine alfabetico (riferito alla prima parola significativa del titolo), accompagnati da una descrizione bibliografica semplificata e dalle localizzazioni delle biblioteche che possiedono i materiali

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 953 volte

Inserito da redazione il Sab, 23/04/2016 - 11:05

fonte XML