Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Bologna


XXVIII Anniversario della strage alla Stazione di Bologna

XXVIII ANNIVERSARIO DELLA STRAGE ALLA STAZIONE del 2 agosto 1980.   Sabato 2 agosto 2008 - Giornata in memoria delle vittime di tutte le stragi
PROGRAMMA della giornata, con incontri, corteo,  manifestazioni sportive , concerto e proiezione serale promosso dall'Associazione tra i famigliari delle vittime.
- ore 6.30 - 8.30 - Parco della Montagnola, Piazza VIII Agosto: arrivo da tutta Italia delle staffette podistiche "Per non dimenticare"
- ore 8.00 - 14.00 - 1 e 2 agosto - Stazione centrale- stand Poste Italiane - vendita e annullo francobollo commemorativo
- ore 8.30
- Sala Rossa - Palazzo d'Accursio: incontro con i familiari delle vittime della strage del 2 agosto 1980
- ore 8.45 - Sala del Consiglio comunale - Palazzo d'Accursio: incontro con l'Associazione Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna ed i rappresentanti delle città, degli enti e delle associazioni aderenti alla manifestazione
- ore 9.15 - Piazza Nettuno: concentramento e corteo, con i Gonfaloni delle città, lungo via dell'Indipendenza
- ore 10.10 - Piazza Medaglie d'Oro: intervento del Presidente dell'Associazione Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna, Paolo Bolognesi. Seguono un minuto di silenzio in memoria delle vittime e gli interventi del Sindaco di Bologna, Sergio Cofferati e di un rappresentante delle Istituzioni
- ore 11.00 - Primo Binario - Stazione di Bologna: deposizione di corone al cippo che ricorda il sacrificio del ferroviere Silver Sirotti deceduto nella strage del treno Italicus

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1081 volte

Inserito da redazione il Mer, 2008-07-30 08:08


Bologna da vedere e sentire con il Bé estate 2008

La serata comincia alle 20.30 del 1 agosto con la visita guidata al Museo Civico Medievale (via  Manzoni 4), per poi lasciare spazio alle 21.30 allo spettacolo "Quando i portici erano di legno": casi, personaggi e luoghi del medioevo bolognese raccontati e cantati da Fausto Carpani con Antonio Stragapede.  Le cante saranno illustrate in tempo reale dai disegni di Giorgio Serra, in arte Matitaccia.
Le visite seguite dallo stesso spettacolo si ripeteranno le sere del 3, 6, 7 , 8 e 9 agosto. Questa è una delle tante rassegne  della quarta edizione di
bè bolognaestate, il programma di spettacoli e intrattenimento culturale promosso dal Settore Cultura e rapporti con l’Università del Comune di Bologna con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e il sostegno di Unicredit Banca e Legacoop Bologna.
Dal 21 giugno al 13 settembre oltre 1.000 eventi disseminati in città. Piazze, chiostri, cortili offrono un intenso programma di appuntamenti musicali, cinematografici, teatrali, di danza, incontri e visite guidate. Giunta al termine con la fine di luglio la rassegna di cinema all'aperto in Piazza Maggiore che tanto successo ha avuto, proseguono gli appuntamenti  previsti per le altre rassegne, da "
Bologna magica 2008", alle visite guidate di "Riscoprire Bologna" organizzate dall'Associazione culturale Didasco, e da quelle  dedicate a "Corsi d'acqua e antiche storie", ai "Bicitour", al "Salotto del Jazz" e tanto altro.
I luoghi  di incontro o ritrovo delle varie serie e di alcuni grandi spettacoli sono in Piazza Maggiore, in Piazza Verdi, al Giardino del Guasto o presso la statua di Galvani dietro la basilica di S. Petronio.
Dal 4 agosto 2008 al 12 settembre 2008, per il programma di "Giardino azzurro" presso il Giardino della Basilica di San Francesco, fra Piazza Malpighi e Piazza San Francesco, tutti i giorni (dal lunedì al venerdì) dalle 17.30 alle 19.30, Matta, Feli assieme ad attori, saltimbanchi e animatori intratterranno bambini e ragazzi dai 3 ai 12 anni con spettacoli, laboratori creativi e giochi vari. Tutto rigorosamente gratuito! Il programma dettagliato, con orari e titoli precisi, distinti per rassegne, è leggibile sul sito www.comune.bologna.it

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1184 volte

Inserito da redazione il Mer, 2008-07-30 07:23


Teatro musicale a Bologna

Tra le varie proposte  teatrali più recenti e innovative si  sta facendo conoscere a Bologna  quella di "Atti sonori" che va in scena nell'ambito di  un Festival  giunto quest'anno alla quarta edizione.
Il prossimo spettacolo  si terrà  venerdì  25 luglio alle ore 21,30 nel cortile di Palazzo Poggi (via Zamboni 33) a Bologna .
Il titolo della rappresentazione è
"Lighea"
melologo tratto  da "La Sirena" di G. Tomasi di Lampedusa, accompagnato da musiche  liberamente ispirate  da opere di Bach.
Con la partecipazione degli attori Mirko Rizzotto e Massimo Sceusa ( che cura anche regia, drammaturgia e luci)i, Giambattista Giocoli, clarinetto basso ed elaborazioni musicali, Giulia Verderame , assistente alla regia, Michele Evangelisti, realizzazione scenografica, Antonio di Virgilio, direzione tecnica.
Produzione e organizzazione Associazione culturale Perséphone
www.attisonori.it 

Il prossimo spettacolo della rassegna si terrà mercoledì 30 (vedi articolo di "Invito in provincia")

Scritto in Bolognaletto 1051 volte

Inserito da redazione il Mar, 2008-07-22 15:39


Un garibaldino da ricordare: Giovanni M. Damiani

Domenica 6 luglio 2008 alle ore 11 presso il Museo del Risorgimento (p. Carducci 5) si svolgerà un incontro dal titolo: "Giovan Maria Damiani: un garibaldino dei Mille tra Bologna e Piacenza"
Partecipano: Otello Sangiorgi del Museo del Risorgimento, Angelo Cerizza del “Bollettino storico piacentino”, Sergio Goretti Direttore di “Camicia rossa” e Gian Giacomo Albertelli Presidente Federazione Emilia-Romagna dell’Associazione Nazionale Volontari e Reduci Garibaldini.
Giovan Maria Damiani, di cui quest’anno ricorre il centenario della morte, era nativo di Piacenza, ma visse per lo più a Bologna. Arruolatosi giovanissimo come volontario nella prima Guerra di Indipendenza (1848), partecipò a tutte le successive campagne risorgimentali. Fu uno dei Mille che il 5 maggio 1860 con Garibaldi partirono da Quarto per la Spedizione che avrebbe portato alla liberazione dell’Italia meridionale e in quella campagna ottenne la croce di cavaliere dell’Ordine militare d’Italia per il valore dimostrato nella battaglia di Calatafimi (12 giugno 1860). Fu decorato nuovamente nella battaglia di Bezzecca, durante la Terza Guerra di  Indipendenza (1866) e l’anno dopo partecipò alla campagna dell’Agro romano. Ritiratosi dal servizio militare ottenne un posto di Economo presso l’Università di Bologna, continuando per altro a svolgere un ruolo di primo piano all’interno del composito mondo dei reduci garibaldini.
In margine alla manifestazione, che si avvale della collaborazione dell’Associazione Nazionale Volontari e Reduci Garibaldini, dal 1° al 12 luglio sarà inoltre possibile ammirare presso le sale del Museo il bel ritratto a olio di Giovan Maria Damiani, opera di Antonio Puccinelli (1822-1897), uno dei più felici dipinti del grande artista toscano e che di regola non è esposto al pubblico.

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 3247 volte

Inserito da redazione il Mer, 2008-07-02 16:24


Come nell'Ottocento. Invito al ballo dell'Unità d'Italia

Sabato 24 maggio alle ore 21, a Bologna,
in Piazza Carducci 5
"Gran Ballo dell'unità d'Italia"
XII edizione
I danzatori della Società di Danza - Circolo bolognese, diretti da Alessia Branchi realizzeranno la tradizionale rievocazione storica con danze e musiche dell'Ottocento, con la partecipazione straordinaria del C
oro "Vincenzo Bellini" di Budrio e della corale "Quadrivium" di Medicina, diretti dai maestri Roberto Donato e Paola Dal Verme.
Musiche di Giuseppe Verdi
* Dalle ore 19 alle 22,30 il Museo Civico del Risorgimento, promotore dell'Iniziativa, effettuerà l'apertura straordinaria con servizio di visite guidate  gratuite
- Per informazioni:
Museo civico   tel. 051 225583
Società di Danza   tel. 051 373102

Il 24 maggio,  tel. 051 347592 

Scritto in Bolognaletto 1393 volte

Inserito da redazione il Mar, 2008-05-20 15:54


L'offesa della razza. Una mostra di documenti

Dal 21 aprile al 10 maggio, nella sede della Provincia di Bologna, a palazzo Malvezzi (sala Caminetto, via Zamboni 13) è in corso la mostra "L'offesa della razza, razzismo e antisemitismo dell'Italia fascista". Sono esposti documenti e immagini che testimoniano l'atteggiamento razzista, antisemita, e intollerante in genere nei confronti del "diverso", che ha caratterizzato il regime fascista in nome di una distorta  ideologia propagandata come "difesa della razza".
- Gli orari di apertura della mostra sono: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19, venerdì 25 aprile e il sabato dalle 9 alle 13.
Per informazioni 051.6598744 oppure 051.6599218.
Nella giornata di sabato 3 maggio, dalle ore 9,30 alle ore 11,30, è prevista una presentazione guidata rivolta alle classi di scuola media superiore. E' necessario prenotare ai numeri suindicati.
La mostra fa parte delle iniziative promosse per celebrare il 63° anniversario della Liberazione.
* In foto la copertina del catalogo di una mostra realizzata nel 1995 all'Archiginnasio sullo stesso tema, e, sotto,  uno dei manifesti  della Repubblica di Salò che, nel 1944, nel periodo di maggior attività dei campi di sterminio,  raffigurava gli   ebrei come capitalisti carichi di sacchi d'oro,  felici tra morti e carri armati.

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1227 volte

Inserito da redazione il Dom, 2008-04-27 05:53


Incontri con l' Archeologia

E' iniziato  mercoledì 5 marzo alle ore 17 presso il Museo Civico Archeologico di Bologna- sala Risorgimento, una serie di  cinque "Incontri con l'Archeologia", che si svolgeranno sempre in questa sede e alla stessa ora nei pomeriggi del mercoledì .
Il quinto ed ultimo degli  incontri  si terrà mercoledì 23 aprile, alle ore 17, ed avrà per tema

"La datazione tecnica dei grandi bronzi antichi: La Lupa Capitolina"
Relatore Edilberto Formigli 

Il programma completo è leggibile nel depliant sottoindicato 

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1186 volte

Inserito da redazione il Dom, 2008-04-13 06:47


Assaggiare la storia al Museo

Il Museo Civico Archeologico di Bologna organizza nei mesi di aprile e maggio un ciclo di quattro conferenze dedicate al cibo e alla cucina presso le popolazioni antiche.
All'iniziativa è stato assegnato il curioso titolo
"Assaggiare l'antico: percorsi gastronomici dagli Egizi ai Romani".
Le conferenze si svolgeranno presso il Museo, nella Sala Risorgimento
Ogni incontro sarà seguito da una degustazione di alimenti tipici dell’epoca presa in esame, scelti con accuratezza “filologica” e preparati secondo ricette storicamente documentate dal cuoco Claudio Cavallotti, specializzato nella cucina del mondo antico.
Il secondo incontro sarà
- Sabato 17 maggio , ore 10.30
"La cucina degli avi: l'alimentazione di Roma repubblicana"
Relatore Claudio Cavalotti
Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria per un massimo di 50 partecipanti.
Prenotazione telefonica: 051 275723 dal mercoledì al venerdì precedenti l’evento, fra le 10.00 e le 13.00.
Le date  delle conferenze successive sono indicate nel depliant  riprodotto di seguito 

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1300 volte

Inserito da redazione il Dom, 2008-04-06 19:23


XVI Giornata FAI. Nuove aperture Musei

Sabato 5 e domenica 6 aprile 2008,
apertura straordinaria di 550 monumenti in 240 città italiane grazie all'iniziativa del Fondo per l'Ambiente in Italia
"L'Italia stupisce sempre. Scoprila con il FAI",
Sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana
Il programma per le località dell'Emilia Romagna  coinvolte è indicato nel depliant allegato. Per la provincia di Bologna in particolare sono indicati, oltre alla città, Pieve di Cento e Imola:
Bologna
Da palazzi senatori a prestigiose sedi universitarie
* Palazzo Malvezzi Campeggi, sede della Facoltà di Giurisprudenza*
Via Zamboni, 22
- Apprendisti Ciceroni: Liceo Artistico Statale “F. Arcangeli”; Liceo Classico e Linguistico del Collegio San Luigi; Liceo Scientifico “A. Manzoni”; Liceo Classico “R. Levi Montalcini”
* Palazzo Marescotti Brazzetti, sede del Dipartimento di Musica e Spettacolo* Via Barberia, 4
+ Domenica 6, ore 18.30: Musiche per pianoforte a quattro mani
- Apprendisti Ciceroni: Liceo Ginnasio “L. Galvani”; Istituto Statale d’Arte; Liceo Artistico Statale “F. Arcangeli”; Istituto Superiore “Manfredi Tanari”
- Per tutti i Beni apertura Sabato 5 e Domenica 6, ore 9.30 – 12.30 / 14.30 –17.30 Corsie preferenziali per Aderenti FAI e per clienti Wind e Infostrada
Visite guidate
* Bene fruibile a persone con disabilità fisica

Scritto in Bologna | Pieve di Centoleggi tutto | letto 1441 volte

Inserito da redazione il Mer, 2008-04-02 04:55


Antonio Basoli in mostra in Pinacoteca a Bologna

E' aperta  a Bologna  nella Accademia delle Belle Arti-Pinacoteca Nazionale, Sale delle Belle Arti,  dal 15 marzo al 15 giugno, la mostra dedicata a
Antonio Basoli, ornatista, scenografo, pittore di paesaggio
ovvero, il viaggiatore che resta a casa
L’Accademia di Belle Arti di Bologna, in collaborazione con l’Accademia Clementina e con la Soprintendenza per il Patrimonio storico, artistico ed Etnoantropologico, dedica una mostra ad Antonio Basoli (Castel Guelfo 1774 - Bologna 1848) , artista poliedrico di cui essa possiede molti volumi di manoscritti e un corpus di oltre diecimila acquarelli, disegni e incisioni acquistati all’indomani della morte del Maestro dall’Istituzione in cui egli aveva studiato e a lungo insegnato.
- Esposizione e catalogo a cura di Andrea Emiliani, Fabia Farneti, Eleonora Frattarolo
con testi di Alessandra Borgogelli, Valeria Bruni, Eugenio Busmanti, Francesco Ceccarelli, Andrea Emiliani, Fabia Farneti, Eleonora Frattarolo, Deanna Lenzi, Pietro Lenzini, Francesca Lui, Alessia Marchi, Anna Maria Matteucci, Silvia Medde, Concetto Nicosia, Vincenza Riccardi Scassellati, Anna Maria Riccomini, Angelo Varni

- Allestimento: Mario Brattella
- Segreteria organizzativa: Alessia Marchi

- Apertura: tutti i giorni dalle ore 9 alle 19

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 2327 volte

Inserito da redazione il Mar, 2008-04-01 16:36


Dei ed eroi a misura di bambino. Una mostra

Martedì 1 aprile alle ore 18
presso il Museo Civico Archeologico di Bologna  inaugurazione della mostra
"Mitico! Dei ed eroi  a misura di bambino"
rivolta soprattutto ad un pubblico di giovani e giovanissimi.
La mostra è organizzata dall'Istituto per le industrie Artistiche di Urbino (ISIA) in collaborazione con il Museo e con l'Ente Fiera del libro per ragazzi. Visitabile  gratuitamente  negli orari di apertura del Museo:  dal martedì al venerdì  ore 9-15, sabato e festivi ore 10-18,30; aperta fino al 15 giugno
Saranno esposte 30 opere originali degli studenti dell'ISIA che propongono la rilettura di immagini mitologiche raffigurate su vasi attici del Museo, per avvicinare questo importante patrimonio figurativo dell'antichità allo sguardo sempre curioso dei piccoli visitatori

** Inoltre, prosegue anche in aprile e maggio il programma di visite guidate domenicali  ( e sabato 12 aprile), secondo il calendario con  orari e  argomenti qui di seguito riprodotto. Per informazioni e prenotazioni:  tel 051 264644  fra le 8,30 e le 12,30 di martedì, mercoledì e venerdì.

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1184 volte

Inserito da redazione il Lun, 2008-03-31 08:12


Vendita diretta e mercati contadini. Forum

Giovedì 27 marzo 2008 a Bologna, presso la Sala  ex Consiglio regionale in viale Silvani 6, Forum sul tema
"Vendita diretta e mercati contadini"
Il Forum vuole essere un momento di confronto sulle problematiche amministrative, igienico-sanitarie e fiscali riguardanti la vendita diretta dei prodotti agricoli ed un'occasione per identificare tutte le forme  di sostegno disponibili per questa nuova attività.
L'iniziativa è promossa  dal GAL dell'Appennino bolognese, il cui presidente, Remo Rocca, aprirà i lavori alle ore 10. Seguiranno interventi programmati dei dirigenti di numerosi Enti  interessati all'argomento (
Consorzio Agrituristico Mantovano, Coldiretti, CIA e  Confagricoltura di Bologna, PRO.BER, Associazione Campi Aperti, ANCI Emilia Romagna, Comunità Montana Valle Samoggia) e un esperto in Agronomia. Moderatore il giornalista Fabrizio Binacchi
Conclusione dei lavori dell'Assessore all'Agricoltura della Provincia di Bologna, Gabriella Montera.
Al termine, degustazione di prodotti tipici locali gestita da imprese agricole che effettuano vendita diretta.
Il forum rientra nelle attività del "Progetto Farmer's market: verso l'applicazione della disciplina della vendita diretta dei prodotti agricoli"

Scritto in Agricoltura ieri e oggi | Bolognaletto 4098 volte

Inserito da redazione il Mer, 2008-03-26 05:38


Vedute di Bologna. Dal Vanvitelli a Giovanni Boldini

E' aperta da giovedì 20 marzo a Bologna, a Palazzo Saraceni ,sede  della Fondazione Carisbo, in via Farini 15, una mostra intitolata
"Vedute bolognesi. Dal Vanvitelli a Giovanni Boldini", a cura di Beatrice Buscaroli.
La mostra, che presenta oltre  80 opere, rimarrà aperta  fino al 27 aprile, tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 19.
Quando si parla di vedutismo a Bologna - si legge nella scheda di presentazione della mostra, promossa dalla fondazione Carisbo -  la mente corre immediatamente ad Antonio Basoli, eppure è una tradizione che conta tra sette, otto e novecento una fitta schiera di seguaci che a quest’ultimo si sono ispirati reinterpretandone il carattere ed innovandone il genere secondo gli stili, le tecniche e le ricerche via via imposte sul panorama artistico internazionale, soprattutto al volgere del secolo scorso.

Tra questi vi sono molti pittori anonimi, artisti dilettanti che si sono misurati con il paesaggio cittadino, lasciando - forse a loro insaputa - importanti testimonianze di una Bologna perduta, di angoli di città irriconoscibili, travolti e stravolti dall’urbanizzazione e dal progresso.

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 2912 volte

Inserito da redazione il Ven, 2008-03-21 06:54


Per ricordare i Caduti di Cefalonia. Una mostra

Sabato 15 marzo 2008 alle  ore 17, presso il Museo civico del Risorgimento (Piazza Carducci 5)  di Bologna, inaugurazione della mostra
"La scelta della Divisione Acqui a Cefalonia e Corfù nel settembre 1943"
con la partecipazione di
Alberto Preti, Università degli studi di Bologna
Oscar Pavignani, Ass. naz. superstiti reduci e famiglie caduti Divisione Acqui
La mostra resterà aperta fino al 4 maggio 2008
- Orari: da martedì a sabato, e le domeniche 16 marzo, 6 aprile e  4 maggio: ore 9-13
Chiuso le restanti domeniche, i lunedì, il 25 aprile, il 1° maggio.   Ingresso libero
- Visite guidate alla mostra:
Domenica 16 marzo / 6 aprile /4 maggio: ore 11
Giovedì 27 marzo – ore 17
** Nota storica - Il 14 settembre 1943, pochi giorni dopo l’armistizio dell’8 settembre, i soldati italiani della Divisione Acqui che presidiavano le isole Ionie di Cefalonia e Corfù, obbedendo agli ordini del proprio governo, rifiutarono di consegnare le armi all’esercito nazista.

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1894 volte

Inserito da redazione il Gio, 2008-03-06 07:14


Edoardo Brizio, pioniere dell'Archeologia. Una mostra

Da sabato 1 marzo 2008 al Museo Civico Archeologico di Bologna, è aperta una mostra dedicata a
Edoardo Brizio. Un pioniere dell'Archeologia nella nuova Italia
* La mostra  resterà aperta  fino al 15 luglio

- Il 5 maggio 1907, a breve distanza dall’amico e collega Giosue Carducci, moriva Edoardo Brizio (n. nel 1846). Primo direttore del Museo Archeologico, docente di archeologia dell’Università di Bologna e titolare della tutela archeologica del territorio, Brizio fu figura di primo piano nella cultura italiana post-unitaria. Partecipò infatti da protagonista a quella profonda revisione di metodi e contenuti che, nella seconda metà dell’800, investì l’archeologia italiana, facendola uscire dalle polverose stanze degli eruditi.

La mostra didattica che il Museo Civico Archeologico ha organizzato in collaborazione con il Comune di Bra, città natale di Brizio, ripercorre le tappe fondamentali della vita di questa grande personalità dell’archeologia italiana, e si apre in significativa concomitanza con la chiusura della mostra che l’Archiginnasio ha dedicato a Giosue Carducci, osservatore partecipe delle scoperte del collega archeologo. Proprio da questo è nata l'idea di aprire per due giorni, a partire dalle 15 di sabato 1 Marzo, e per tutta la domenica 2,  la porta “segreta” che congiunge il museo e la biblioteca per fonderne le idee e il patrimonio in una grande festa della cultura (da qui il titolo "Apriti sesamo!).

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1245 volte

Inserito da redazione il Gio, 2008-02-28 05:56


Caserme rosse. Commemorazione per i deportati e i fucilati; e nuova indagine.

Venerdì 29 febbraio alle ore 9,30 presso la sala bocciofila del Centro sociale delle Caserme rosse, in via di Corticella 145, avrà inizio una cerimonia di commemorazione dei carabinieri, dei militari e dei civili rastrellati dai nazifascisti ed imprigionati  nelle "caserme rosse" prima della deportazione nei Lager tedeschi, o della destinazione al lavoro coatto in Italia.
Il programma della manifestazione prevede:
- ore 10  Esibizione della Accademia Corale Reno
- ore 10,45 Testimonianze ed interventi
- ore 11,15  Intervento della Vicepresidente del Parlamento Europeo on. Luisa Morgantini
- ore 11.30    Parco di Caserme Rosse: Preghiera davanti all’Immagine della Madonna Addolorata
- ore 11,45 Portale di ingresso di Caserme Rosse: Recita di un Salmo
- ore 12    Portale di ingresso di Caserme Rosse:
Scoprimento  di una targa in ricordo delle vittime del nazifascismo
di Colle Ameno, località di Sasso Marconi (Bologna) e di Caserme Rosse accomunate dalla deportazione nei lager tedeschi.

Scritto in Bologna | Storia. Locale e generaleleggi tutto | letto 2002 volte

Inserito da redazione il Mer, 2008-02-27 17:38


Il Teatro per ragazzi in Provincia. Un convegno

L'assessore alla Cultura della Provincia, Simona Lembi , presenta una importante ricerca, realizzata in collaborazione con la Cooperativa Teatrale La Baracca e la Fondazione Ater, che fotografa l’insieme delle attività teatrali rivolte ai più piccoli, che si svolgono sul territorio provinciale : rassegne, spazi laboratoriali, letture e narrazioni.
Da questi dati emerge il forte impegno delle amministrazioni pubbliche a sostenere e qualificare uno strutturato e continuativo intervento culturale verso le più giovani generazioni.
I dati di questa ricerca saranno presentati in un apposito convegno che si svolgerà a Bologna ,presso la sede della Provincia, in via Zamboni 13, nella mattinata del prossimo 3 marzo a partire dalle ore 9,30 con numerosi e qualificati interventi, che proseguiranno nel pomeriggio , alle ore 14,50, dopo il buffet, presso il Teatro Testoni-Ragazzi
- In allegato a questo articolo troverete l'invito e il programma dettagliato.

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Bolognaleggi tutto | letto 1339 volte

Inserito da redazione il Ven, 2008-02-22 06:37


La donna simbolo della Nazione, nell'arte e nella politica

Giovedì 6 marzo alle ore 17, in occasione della Festa della Donna, presso il Museo civico del Risorgimento di Bologna (piazza Carducci 5) si svolgerà un incontro sul tema ”La figura femminile tra Rivoluzione e immagine della Nazione”, relatore: Mirtide Gavelli.
A partire dalla Rivoluzione francese, mentre gli uomini sollecitano un mutamento dell’ordine sociale e politico in nome dei nuovi principi di cittadinanza e di nazione, anche le donne rivendicano un proprio spazio al di fuori delle mura domestiche, nella politica e nella società.
La formazione della coscienza civile e politica moderna procede dunque di pari passo con l’affermarsi progressivo di un modello femminile molto diverso da quello tradizionale.
Tale corrispondenza emerge con particolare evidenza esaminando i modelli iconografici e simbolici della figura femminile che vengono elaborati nel corso del “secolo lungo”: la formazione dell’immagine della Nazione si intreccia infatti inscindibilmente con un nuovo modo di raffigurare la donna.
- Segreteria organizzativa

tel. e fax 051.225583
in occasione delle visite guidate
tel. 051.347592
e-mail museorisorgimento@comune.bologna.it

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 3671 volte

Inserito da redazione il Gio, 2008-02-21 06:13


Ezio Villani. Da Galliera alla Costituente. Un libro lo ricorda

Giovedì 21 febbraio 2008 alle ore 17 a Bologna, nella Sala del Consiglio della Provincia , in via Zamboni 13, presentazione  del volume di Salvatore Botta
"Ezio Villani. Un socialista di Galliera nell'Assemblea Costituente " (Ed. Pendragon) .
Interverranno:
Simona Lembi, Assessore alla cultura della Provincia, Giuseppe Chiarillo, sindaco di Galliera , Franco Franchi, Segretario provinciale  SDI e Andrea De Maria, Coordinatore provinciale PD.
Sarà presente l'autore.
Ezio Villani, nato a Galliera nel 1892 e morto a Roma nel 1955, pur poco conosciuto nel contesto politico nazionale, è stato testimone e protagonista di molte vicende importanti della storia  politica del secolo scorso: sindacalista a Ferrara, antifascista combattente e perseguitato, partecipò ai lavori dell'Assemblea Costituente come esponente del Partito socialista dei lavoratori italiani, distinguendosi per vari interventi in materia economica e di tutela del lavoro.
Per maggiori informazioni sulla sua figura, vedi nella sezione "Biografie" di questo sito, il testo della presentazione  del volume, a firma  di Paolo Pombeni, Professore Ordinario presso l'Università di Bologna, e Salvatore Botta, Ricercatore presso la stessa Università

Scritto in Bologna | Gallieraletto 1553 volte

Inserito da redazione il Sab, 2008-02-16 07:14


Comunicare Garibaldi

Al Museo civico del Risorgimento (Piazza Carducci 5),  Martedì 19 febbraio 2008, ore 17,  ultimo appuntamento del ciclo "Comunicare Garibaldi", organizzato dal Museo civico del Risorgimento di Bologna e dal Quartiere Santo Stefano – Commissione Cultura, in collaborazione con il Comitato di Bologna dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, in chiusura dell’anno dedicato all’Eroe dei Due Mondi.
L’incontro conclusivo della rassegna si servirà infine della musica.
"Garibaldi: ma chi è": questo si chiedeva il complesso musicale Stormy Six in una canzone dei primi anni ’70, e questo è anche il titolo dell’evento. Elisa Dorso, Ilaria Neppi e il trio Spartito Democratico (Anna Malservisi, Carlo Loiodice e Gian Paolo Paio) con parole e musica, in una carrellata che va dall’inno scritto appositamente per lui da Luigi Mercantini nel 1859 fino alle canzoni degli Stormy Six, di Bruno Lauzi, di Sergio Caputo, ci aiuteranno a riscoprire il Leone di Caprera.

Info: museorisorgimento@comune.bologna.it
tel. 051-225583; in occasione degli eventi: 051-347592

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1460 volte

Inserito da redazione il Lun, 2008-02-04 06:13


Un premio per il risparmio idrico

Valorizzare le buone pratiche nel campo del risparmio e della conservazione dell'acqua è l'obiettivo della prima edizione del Premio Nazionale Pianeta Acqua promosso dal Forum Nazionale per il Risparmio e la Conservazione della Risorsa Idrica.
L’acqua è un bene esauribile, la conservazione e l’uso razionale di questa risorsa è dunque una priorità. Le tante esperienze realizzate in Italia e in altri paesi nel campo civile, agricolo e industriale dimostrano che risparmiare acqua ed energia è possibile, grazie alle nuove tecnologie e a comportamenti più consapevoli.
Tra i fattori che rallentano la diffusione delle esperienze positive c’è sicuramente una carenza comunicativa. Per questo tra gli obiettivi primari del Forum sul risparmio e conservazione della risorsa idrica c’è la valorizzazione delle esperienze virtuose anche tramite una comunicazione più efficace. L’istituzione di un Premio si muove
proprio in questa direzione.
Il Premio si suddivide in 4 ambiti:

Scritto in Acqua, un bene da salvare | Bolognaleggi tutto | letto 2901 volte

Inserito da redazione il Gio, 2008-01-10 06:07


33 presepi in città

Anche quest'anno chiese e luoghi pubblici della città di Bologna offrono una  ampia possibilità di vedere  tanti presepi  disseminati sul territorio, e il Comune , per favorirne la visita, e onorare una antica tradizione religiosa e artistica, ha diffuso il catalogo con indicazione  di luoghi e orari di apertura.
L'elenco, ovvero il percorso cittadino in 33 tappe, comincia con il presepe d'arte allestito nel Cortile d'Onore del Palazzo Comunale, visitabile dalle ore 8 alle 20, prosegue con   le Collezioni Comunali d'arte, all'interno del Palazzo Comunale, visitabili da martedì a domenica dalle ore 10 alle 18,30 e  comprende  ovviamente i presepi  nella Basilica di San Petronio, nell'Abbazia di Santo Stefano, nel Santuario della Beata Vergine di San Luca,  nella basilica di Santa Maria dei Servi e in tante altre  note chiese di Bologna, oltre che  nelle sedi dell'ASCOM , della Pinacoteca e  di alcuni Musei e Fondazioni (vedi elenco completo sottostante).
Nel periodo natalizio (mercoledì 26 dicembre, martedì 1 gennaio 2008 e domenica 6), alle ore 15,30, sono organizzate delle passeggiate guidate , gratuite, a cura dei ricercatori del Centro Studi per la cultura Popolare, su percorsi presepiali diversi, a partire dal Cortile del Palazzo Comunale.

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1046 volte

Inserito da redazione il Lun, 2007-12-24 06:33


Uno sguardo lento sul territorio emiliano

E' aperta dal 15 novembre al 6 gennaio , presso il Museo Civico Archeologico di Bologna, in via Archiginnasio 2, una mostra di foto d'autore   del territorio emiliano, selezionate tra quelle   raccolte in passato da Lucio Gambi per l'IBC  di Bologna.
Lucio Gambi (Ravenna 1920 - Firenze 2006) è stato insigne geografo e primo presidente dell'Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali
della Regione Emilia-Romagna (IBC).
A lui è dedicata la mostra "Uno sguardo lento: l'Emilia-Romagna nelle raccolte fotografiche dell'IBC".
La mostra raccoglie una selezione delle fotografie conservate nella fototeca dell'IBC e che hanno costituito il commento visivo delle ricerche svolte in trent'anni di attività sul territorio, partendo da quelle più strettamente collegate all'impostazione di Gambi, come gli studi sulla casa rurale e l'insediamento storico, la definizione di unità di paesaggio e di aree culturali omogenee. Tra gli autori delle 160 fotografie vi sono Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Nunzio Battaglia, Michele Buda, Alessandra Chemollo, Paola De Pietri, Corrado Fanti, Vittore Fossati, Luigi Ghirri, Guido Guidi, Paolo Monti, Enrico Pasquali, Vanna Rossi, Claudio Sabatino, Riccardo Vlahov, Giovanni Zaffagnini.

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1438 volte

Inserito da redazione il Lun, 2007-12-24 06:07


"Natale coi fiocchi" nelle città d'arte dell'Emilia Romagna

Natale , e non solo, con i fiocchi , nelle città d'arte dell'Emilia Romagna, che si sono accordate per un programma promozionale per far conoscere e valorizzare le rispettive iniziative culturali, associate anche ad attività economiche, in occasione delle Festività di fine 2007 e inizio 2008.
Sul sito wweb appositamente creato, www.natalecoifiocchi.it , sono quindi evidenziate tutte le opportunità offerte dalle città di:
Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna , Ferrara, Ravenna, Faenza, Forlì-Cesena e anche cittadine di provincia come Cento e altre.
Mostre d' arte di carattere religioso o storico, concerti, spettacoli per grandi e piccini, presepi,  feste popolari con specialità gastronomiche, sono indicate con relative collocazioni, orari , eventuali prezzi e quant'altro può essere utile  da sapere.
Per  precise informazioni, vedi il sito sopra indicato o anche www.cittadarte.emilia-romagna.it
* In foto: il bassorilievo in stucco policromo del XV secolo,"Madonna del Presepe" , attribuito a Bartolomeo Bellano, discepolo di Donatello, in mostra a Cento nella Pinacoteca, con altri bassorilievi di scuola donatelliana, fino al 13 aprile 2008

Scritto in Bologna | Cento (Fe)letto 1976 volte

Inserito da redazione il Mer, 2007-12-05 06:58


Giosuè Carducci e i miti della bellezza, in mostra a Bologna

E' aperta dal 1 dicembre 2007 al 1 marzo 2008, presso la
Biblioteca dell'Archiginnasio - Sala dello Stabat Mater, Piazza Galvani 1, a Bologna, una mostra dedicata a Giosuè Carducci scrittore e poeta tra i più significativi della cultura italiana.
Inaugurata alla presenza del Sindaco di Bologna, Sergio Cofferati, e del Rettore dell'Università di Bologna, Pier Ugo Calzolari, la mostra è allestita nell'ambito delle celebrazioni promosse dal Comitato Nazionale per il centenario della morte di Giosuè Carducci (Valdicastello, 1835 - Bologna, 1907), che vede in stretta collaborazione il Comune e l'Università di Bologna.
Circa 150 opere provenienti da Casa Carducci, nonché da importanti collezioni pubbliche e private illustrano il ruolo e l'importanza di Giosuè Carducci nella cultura bolognese italiana europea fra Ottocento e primo decennio del Novecento. Ne percorrono la vicenda intellettuale offrendo un'immagine dello scrittore, che per anni è stato un personaggio al centro dell'attenzione e dell'immaginario, tale da sottolinearne la vivacità e la forza di impatto pubblico e sociale. La rassegna espositiva segue la biografia e l'opera di Carducci, soprattutto dal 1870 in poi, attraverso il tema della bellezza che ne è il motivo conduttore.

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1789 volte

Inserito da redazione il Lun, 2007-12-03 08:48


Acqua tra mito e realtà

Una giornata di studi, un libro   e una rassegna - festival di filmati: il tutto  incentrato sull'acqua , vista nel suo valore simbolico  e sociale  oltre che  per la sua importanza materiale.
La giornata di studi è in programma per mercoledì 28 novembre , con inizio alle ore 10   presso l' Aula Prodi, sede universitaria in Piazza S. Giovanni in Monte 3, a Bologna. Numerosi e qualificati gli interventi dei relatori  che si susseguiranno, in mattinata e nel primo pomeriggio,  compresa anche la proiezione di filmati in argomento.
Alle ore 16  presentazione del libro "Simboli e miti della tradizione sciamanica", a cura di Carla  Corradi Musi (Carattere Edizioni), introdotta dal saluto  del Magnifico Rettore dell'Università di Bologna Pier Ugo Calzolari e altri Docenti.
L'iniziativa è promossa dall'Alma Mater Studiorum di Bologna, Dipartimento di lingue e letterature straniere moderne- Sezione di Filologia Ugro-Finnica , in collaborazione  con Finz Festival- Associazione Gli anni in Tasca, che presenta la Rassegna nazionale e internazionale della produzione cinematografica rivolta ai giovani, sul tema dell'acqua. Rassegna che si svolgerà  a Pianoro tra l'8 e l '11 maggio 2008. Nell'ambito del Festival è indetto un concorso per il miglior cortometraggio legato al tema "Acqua madre matrigna".
Le opere dovranno essere presentate entro il 29 febbraio 2008.
Info 3335 6580624
Il programma dettagliato dei relatori della giornata di studi  e le motivazioni del festival e del Concorso  sono qui di seguito indicate:

Scritto in Acqua, un bene da salvare | Bolognaleggi tutto | letto 3533 volte

Inserito da redazione il Lun, 2007-11-26 20:12


Acqua, bene pubblico: un incontro a Bologna e una manifestazione a Roma

E' in corso in tutta Italia la preparazione della manifestazione nazionale del 1 dicembre a Roma a sostegno della legge di iniziativa popolare per l'acqua pubblica (vedi  volantino a lato).
Un  pullman partirà da Bologna  con quanti da tempo sostengono questa battaglia.
Le prenotazioni sono raccolte da Andrea Caselli - cell 3357307499. - andrea_caselli.CGILER@er.cgil.it
indicando nome, cognome e cellulare di ogni partecipante.
Per fare il punto sulla situazione alla vigilia della manifestazione (iter parlamentare, moratoria sulle privatizzazioni dell'acqua approvata nel decreto collegato alla Finanziaria, eccetera) è stata organizzata a Bologna una assemblea pubblica sul tema
"Acqua bene comune . Verso il 1° Dicembre
Dalla legge d'iniziativa popolare sull'acqua all'iter parlamentare di
discussione"
, assemblea che si terrà
* Venerdì 23 novembre 2007 Ore 20.30
Sala Farnese - palazzo D'Accursio - Piazza Maggiore- Bologna
Partecipano:
- Tommaso Fattori - Contratto Mondiale dell'Acqua
- Maurizio Acerbo - Referente dei Parlamentari per l'acqua (commissione Ambiente della Camera dei Deputati - Relatore in Commissione della proposta di legge popolare)
- Corrado Oddi - Funzione Pubblica - CGIL Nazionale
La manifestazione è promossa dal Forum dei Movimenti per l'acqua, che hanno raccolto nei mesi scorsi  406.626 firme per una legge di iniziativa popolare contro le privatizzazioni dei servizi idrici e per il mantenimento sotto il controllo pubblico del bene naturale acqua.
Per maggiori informazioni: www.acquabenecomune.org  

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1147 volte

Inserito da redazione il Sab, 2007-11-17 16:52


Roba da ridere o Roba da rédder?

A Bologna , presso la Sala conferenze del Baraccano, in via S.  Stefano 119, nuovo ciclo di spettacoli intitolato
E’ roba da ridere o Roba da rédder ?
Confronto in scena fra due filoni umoristici: uno in lingua, l’altro in dialetto
* Sabato 17 novembre 2007 ore 16
Carla Astolfi & Fasol
Quater ciâcher in famäja
Cabaret in dialetto bolognese
** Sabato 24 novembre 2007 ore 16
Trio ACE con Andrea Albertazzi, Claudia Orsi, Enea Pizzonia
Una risposta ai quesiti della vita
Tre personaggi poco attendibili vi daranno tutte le risposte che... non vorreste sentirvi dire
*** Sabato 1 dicembre 2007 ore 16
Marco Finelli
L’Uomo Zero
Cose da matti estrapolate dai maestri dell’umorismo
**** Sabato 15 dicembre 2007 ore 16
Romano Danielli
Carmen la tabachéra
ovvero se George Bizét fosse vissuto a Bologna

- Direzione artistica Club Il diapason
- Organizzazione Lo spettacolo c'è
Ingresso libero e gratuito
L'iniziativa è promossa   dalla Commissione cultura del Quartiere S. Stefano 

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1175 volte

Inserito da redazione il Ven, 2007-11-16 05:50


Cosa scorre nel Po? Dibattito a Bologna

Venerdì 16 novembre 2007 alle  ore 20,45
presso il Centro civico quartiere Savena, Via Faenza 4, a Bologna
pubblico dibattito sul tema
Cosa scorre nel Po?

Economia, Inquinamento ambientale, Indifferenza
Intervengono:
Giancarlo Mantovani
  Vice-Direttore dei Consorzi di bonifica delle foci del Po
David Bianco Biologo Parco dei Gessi
Manuela Fasolato Sostituto procuratore della Repubblica;
Coordina:
Federico Lacche Redazione Radio città del Capo
Presenta
Antonio Monachetti
Responsabile ass. Libera - Bologna
(*) L'iniziativa  rientra nel  progetto:

GIUSTIZIA E LEGALITÀ:
ALLA RICERCA DI UNA SOCIETÀ SOBRIA E FELICE”,
promosso da "Libera" associazioni, nomi e numeri contro le mafie.

Scritto in Acqua, un bene da salvare | Bolognaleggi tutto | letto 2064 volte

Inserito da redazione il Mar, 2007-11-13 17:26


Garibaldi all'Archiginnasio

Giovedì 8 novembre 2007, ore 16,  nella Sala dello Stabat Mater all'Archiginnasio di Bologna, per celebrare il bicentenario della nascita di Giuseppe Garibaldi si terrà un giornata di studi su
Garibaldi tra storia, mito e archeologia del cinema
Introduce:
- Mirtide Gavelli (Museo del Risorgimento di Bologna)
Intervengono:
- Angela De Benedictis (Università di Bologna), Una giornata di studi su Garibaldi a Brown University
- Massimo Riva (Brown University), Arte di dimensioni epiche: il Panorama Garibaldi
- Mariapia Casalena (Università di Bologna), L'“Epoca”: un laboratorio per la democrazia nazionale
- Clizia Magoni (Università di Bologna), Il teatro dell'Italia laica
Il mito di Garibaldi, eroe dei due mondi, si arricchisce di un nuovo, straordinario reperto. Prima ancora dell’invenzione del cinematografo, le gesta dell’eroe potevano essere fruite direttamente da un pubblico molto ampio, quello che accorreva per ammirare il Panorama Garibaldi.
Si tratta di un dipinto double face,alto circa 1 metro e mezzo e lungo circa 83 metri che racconta le gesta avventurose dell’eroe, dalla sua giovinezza fino al 1862, opera di James J. Story a Londra. Il pubblico poteva ammirarlo da una piattaforma collocata al centro di un edificio di forma cilindrica, appositamente costruito. Le immagini delle imprese di Garibaldi scorrevano illuminate come su uno schermo cinematografico.
Del panorama Garibaldi,che da qualche anno è uno dei ‘tesori’ della Hay Library della Brown University di Providence, Rhode Island, e dei progetti di ricerca che intorno ad esso si stanno elaborando, si parlerà nel corso dell’incontro, corredando gli interventi con la proiezione di immagini.
L'iniziativa è organizzata in collaborazione tra Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, Museo civico del Risorgimento, Brown University in Bologna, Dipartimento di Discipline storiche dell’Università di Bologna, Dipartimento di Italianistica dell’Università di Bologna.
http://www.storicamente.org/04_comunicare/debenedictis_brown.htm
Per informazioni: 051 276811
Redazione di "Archinews" - Promozione delle attività culturali della Biblioteca dell’Archiginnasio
valeria.roncuzzi@comune.bologna.it; tel. 051 276.813 fax 051261.160
sandra.saccone@comune.bologna.it ; tel 051 276.839
annamaria.cava@comune.bologna.it; tel 051 276.859

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 1307 volte

Inserito da redazione il Mer, 2007-11-07 14:52

fonte XML