Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Bologna


Mario Longhena, mostra di documenti

A Bologna presso l'Archivio Storico del  Comune - Via Giuseppe Tartini, 1
DOMENICA 20 OTTOBRE 2013 – ORE 17-19
Inaugurazione della mostra di documenti originali
Pane e alfabeto”. Mario Longhena assessore socialista all'istruzione, 1914-1920
a cura di Mirella D'Ascenzo e Paola Furlan
Saranno presenti,
Marilena Pillati, Assessora Scuola e Formazione del Comune di Bologna
Maria Longhena, Archeologa, nipote di Mario Longhena
** La mostra rimarrà aperta dal 20 ottobre 2013 al 20 febbraio 2014 / Visita libera
Visita guidata su prenotazione, tel. 051 500401 – 503382.
Iniziativa in programma per la Festa internazionale della Storia
*** Mario Longhena, nato a Parma nel 1876 e trasferitosi a Bologna, dove compì gli studi universitari, è stato a lungo insegnante nelle scuole superiori, fino al 1939, quando dovette dimettersi per contrasti col regime fascista. E' morto nel 1967 a 91 anni. Al suo nome è intitolata una scuola.
http://www.scuolalonghena.org/storia/quartaA.htm

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 806 volte

Inserito da redazione il Sab, 19/10/2013 - 18:08


Tutti a scuola? Presentazione del libro sull'istruzione elementare in pianura tra Otto e Novecento

Quest'anno anche il nostro Gruppo di Studi pianura del Reno è partecipe di una iniziativa inserita nel programma della Festa della Storia che si terrà il
- martedì 22 ottobre alle ore 17  a Bologna, in Provincia, Palazzo Malvezzi, Sala dello Zodiaco, con la presentazione del volume
Tutti a scuola? L'istruzione elementare nella pianura bolognese tra Otto e Novecento” che raccoglie gli atti dell'omonimo Convegno con le ricerche storiche condotte in diversi comuni da vari studiosi, tra cui i nostri soci Franco Ardizzoni ( per Galliera), Magda Barbieri (Castello d'Argile), Tullio Calori (Molinella), Anna Fini (S. Giorgio di Piano), Elisabetta Zambelli (Bentivoglio), coordinati dalla Prof. Mirella D'Ascenzo, Docente del Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna, che ha curato il libro, edito da Clueb..
Il volume comprende, oltre ai contributi succitati, anche quelli di Silvio Fronzoni, Direttore del Museo della civiltà contadina (su Castel Maggiore), promotore dell'iniziativa, Francesco Fabbri, presidente del Gruppo della Stadura, pure tra i promotori (sulla Scuola Normale maschile di Bologna), Lorenza Servetti e Annalisa Sabbatini (Budrio), Anna Maria Martinuzzi (Argelato), Tiziana Melloni e Maria Tasini (sugli Scolopi a Pieve di Cento) e Sivia Pinardi presidente della Libera Università di Pieve di Cento e Castello d'Argile ( su una direttrice didattica a Pieve di Cento).
* Saranno presenti
Fiorenza Tarozzi, Luigi Guerra e Beatrice Draghetti, Presidente della Provincia.

Scritto in Bologna | Pieve di Centoleggi tutto | letto 924 volte

Inserito da redazione il Gio, 17/10/2013 - 08:39


Fortezze papali, rifugi antiarei e ghiacciaie nella Montagnola che fu

Sabato 12 ottobre alle ore 14,30,a Bologna presso “I Portici” Hotel, via Indipendenza 63, dove verrà inoltre servito, dalle ore 14.00, un Welcome Coffe (vedere programma nel sito)  giornata di studi presentazione del nuovo libro della Collana “Bologna sotterranea”,  promossa dall'Associazione Amici delle acque, dal titolo
“Ricerche sulla Montagnola di Bologna, le fortezze papali, le ghiacciaie, i rifugi antiaerei”. a cura di Giancarlo Benevolo e Massimo Brunelli
Recenti studi portano nuova luce su una delle zone più importanti della città. Dai cinque castelli qui eretti e qui distrutti, alle conserve per lo stoccaggio delle cibarie, alle grandi gallerie che finalmente saranno svelate nella loro completezza e che ospitarono centinaia e centinaia di persone durante il secondo conflitto mondiale.

Il volume ospita anche scritti di Giancarlo Benevolo (conservatore responsabile dell’Archivio storico e della Sezione didattica dei Musei Civici d’Arte Antica di Bologna, che sono formati dal Museo Civico Medievale (sede), le Collezioni Comunali d’Arte, il Museo Davia Bargellini e la Rotonda della Madonna del Monte di Villa Aldini) e del gruppo di Architetti formato da Federica Benatti, Michela Biancardi, Angela Cazzoli, Marina Giuffré, Ramona Loffredo, Nike Maragucci: esse hanno competenze differenti nei settori della ricerca storica, del restauro, della progettazione e dell’archeologia industriale, che dal 2010 hanno realizzato il progetto denominato "Il cuore freddo di Bologna" che si occupa del censimento, dell’analisi e della valorizzazione, anche attraverso progetti di recupero e riuso, delle architetture destinate alla produzione, al deposito e alla vendita del ghiaccio a Bologna e provincia.

- Nella mattinata di sabato alle ore 10 si effettuerà visita guidata ai rifugi Maccaferri ed “Ettore Muti” Primo Lotto sino ad arrivare a ridosso delle arcate murate del secondo Lotto.

Il costo sarà ridottissimo, solo € 2,00 per persona.

- Si proseguirà poi sabato 19 ottobre con l’escursione al rifugio antiaereo costruito sotto la collina del Guasto (vedere programmanel sito sottoindicato)
** Per entrambe le iniziative sono gradite le
prenotazioni
347 5140369.
Collana editoriale Bologna sotterranea: maglioeditore.it
NIBRA (Network Italiano Bunker Rifugi Antiaerei)     www.bunkerdiroma.it/nibra

 

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 975 volte

Inserito da redazione il Gio, 10/10/2013 - 17:25


Foto in valle, come imparare

FOTO IN VALLE...
Vuoi imparare le tecniche di base della foto naturalistica?

Partecipa al breve corso organizzato da Bonifica Renana (titolare di oltre 1600 ettari di valle e aree umide rinaturalizzate)
Sergio Stignani, fotografo naturalista esperto, ti aprirà il mondo della fotografia in valle, grazie alla profonda conoscenza dell'ambiente acquatico dei canali e delle valle, tra rotte migratorie ed atmosfere perdute...
Ecco il programma

- Venerdì 11 ottobre 2013 Ore 16.30-19.00 a Bologna presso Consorzio della Bonifica Renana, piano terra, Sala Consiglio di Palazzo Zani, via S. Stefano, 56
Lezione teorica, impostazioni di tecnica fotografica di base finalizzata ai soggetti naturali, a cura di Sergio Stignani
Presentazione  delle aree umide protette gestite dalla Bonifica Renana, a cura di
Alessandra Furlani
- Sabato 12 ottobre 2013 Ore 15.00-17.30
ESCURSIONE FOTOGRAFICA
presso zona umida rinaturalizzata della Cassa Dosolo.
Ritrovo presso
Ecomuseo dell'Acqua, via Zaccarelli, 16 Padulle di Sala Bolognese
Ore 18.00 -19.00 VISITA GUIDATA al vicino impianto idrovoro storico di Bagnetto
a cura di Claudia Gasparini
* Il corso, rivolta a dilettanti e cultori della materia, è gratuito, con prenotazione obbligatoria, aperta fino ad un massimo di 20 partecipanti.
** Per la prenotazione contattare cell. 339 3743507,  email sstigno@libero.it
Per avere una prima idea sui temi trattati visita i siti:
www.sstigno.it www.bonificarenana.it

Scritto in Bologna | Sala Bologneseleggi tutto | letto 852 volte

Inserito da redazione il Gio, 10/10/2013 - 17:02


Luigi Ferdinando Marsili e l'Accademia delle Scienze

3 eventi pubblici collegati tra di loro dal tema organizzazione della scienza.
: Il terzo ed ultimo

- Venerdì 25 ottobre alle ore 17 al Comitato per Bologna Storica e Artistica , Strada Maggiore 71 Bologna, incontro con
Caterina Cinti che presenta
Imago Universitatis
Celebrazioni e autorappresentazioni di maestri e studenti nella decorazione parietale dell’Archiginnasio 2 volumi , di
Gian Paolo Brizzi con la collaborazione di Andrea Daltri
Utile anche in questo caso una visita al seguente sito:
http://www.buponline.com/ita/se-upload/brochure%20IMAGO.pdf
** Nota a margine segnalata da Galileo Dallolio del Gruppo di studi Accademici Fluttuanti di Finale Emilia
. Mobilità nel 17° e 18° secolo:
Alcuni accademici bolognesi erano iscritti anche all’
Accademia dei Fluttuanti di Finale Emilia (1744-1801) e in Archiginnasio è presente un diploma finalese conferito a Laura Bassi.
Venti studenti finalesi del 17° secolo, hanno i loro stemmi all’Archiginnasio

Scritto in Bologna | Finale Emilia (MO)leggi tutto | letto 1069 volte

Inserito da redazione il Lun, 07/10/2013 - 08:26


Festa della Storia 2013

Noi: storia e futuro X edizione della Festa internazionale della Storia
dal 19 al 27 ottobre 2013

Multiforme manifestazione a carattere nazionale e internazionale che rende Bologna "capitale della Storia" mettendo in vetrina forme di promozione e diffusione della sua conoscenza condotte in Italia e nel mondo.
Nelle aule, nei teatri, nei musei, nelle chiese, nelle sale pubbliche, nelle strade e nelle piazze, si affrontano con lezioni, conferenze, dibattiti, concerti, spettacoli e mostre i temi che legano i vissuti personali e collettivi alle vicende presenti e future.
Caratteristica peculiare e comune delle giornate bolognesi è il ruolo delle scuole, dell’Università, degli enti e delle associazioni culturali che, accanto ai grandi esperti e studiosi di richiamo, possono esibire ciò che hanno acquisito durante attività di ricerca volte a recuperare le radici del presente, valorizzando la storia della città e del territorio o mettendo a fuoco grandi temi storici.
Nelle nove edizioni precedenti si sono tenuti 1.799 eventi, le presenze sono state complessivamente 385.016, i soggetti attivi (tra relatori, interpreti, coristi, musicisti) sono stati 15.792. Sono dati che si commentano da soli. La qualità degli eventi, la partecipazione di migliaia di protagonisti e l’ingente quantità di presenze l’hanno resa la più grande manifestazione del genere in Europa.
* A riconoscimento delle sue elevate finalità culturali e della sua qualità scientifica il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha concesso il suo Alto Patronato alla X edizione della "Festa internazionale della Storia".
** Tutto il programma, giorno per giorno su :
http://www.festadellastoria.unibo.it/programma

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 653 volte

Inserito da redazione il Gio, 03/10/2013 - 08:46


Un premio per le donne che resistono alla mafia

7° edizione del Premio Internazionale Daniele Po che si terrà il 5 ottobre mattina a Bologna a Palazzo d'Accursio.
Il Premio viene istituito per volontà di Nedda Alberghini e Fortunato Po, fondatori dell’Associazione Onlus “Le Case degli Angeli di Daniele nel mondo”http://www.lecasedidaniele.org/it/index.html
per onorare la memoria del figlio attraverso un riconoscimento anche oneroso ad un personaggio femminile che, a livello nazionale o internazionale, si sia particolarmente distinto nella difesa dei diritti umani e nell’esaltazione di tutti quei valori che concorrono alla realizzazione di una Civiltà di Pace.
Quest'anno il comitato organizzatore ha scelto di assegnare il Premio alle donne sindaco della Locride e dei territori più a rischio di criminalità e a testimoni e collaboratrici di giustizia, intendendo così sottolineare e valorizzare il contributo delle donne nella lotta contro tutte le mafie e la loro coraggiosa rottura del silenzio.
- Ricevono il Premio Internazionale Daniele Po
Elisabetta Tripodi Sindaca di Rosarno (RC), Maria Carmela Lanzetta già Sindaca di Monasterace (RC) Giuseppina Nicolini Sindaca di Isola di Lampedusa e Linosa (AG), Carolina Girasole già Sindaca di Isola Capo Rizzuto (KR) Denise Cosco, figlia di Lea Garofalo, Testimone di Giustizia, Giuseppina Pesce Collaboratrice di Giustizia
Conduce Lisa Bellocchi, giornalista di RAI 3 - diretta streaming su
www.lecasedidaniele.org
- Al Premio si affiancano altre iniziative, che fanno da corollario al momento centrale della cerimonia, alle quali il nostro Presidio ha collaborato per la loro realizzazione.
- Giovedi 3 ottobre ore 20,30 Sala Dafni Carletti di Pieve di Cento (Bo): M.Carmela Lanzetta ed Elisabetta Tripodi incontrano i ragazzi del Consiglio Comunale Ragazzi di Pieve e di Castel d'Argile. Incontro aperto alla cittadinanza.
- Venerdi 4 ottobre mattina a Ferrara: Lanzetta e Tripodi incontrano gli studenti degli Istituti Superiori.
- Venerdi 4 ottobre ore 21 a Cento (sede da confermare): Lanzetta, Tripodi e Girasole incontrano la cittadinanza e gli studenti delle scuole con cui il Presidio collabora sui progetti di educazione alla legalità e che hanno partecipato ai campi di E!state Liberi. Gli studenti raggiungeranna la sede della conferenza formando un corteo di fiaccole.
- Sabato 5 ottobre dalle 10,30 a Palazzo d'Accursio: cerimonia di conferimento del Premio (vedi invito)
- Sabato 5 ottobre pomeriggio a Ferrara: incontro ufficiale tra le sindache e l'Amministarzione Comunale. L'evento rientra tra le manifestazioni della Festa delle Legalità, inserita ufficialmente nel circuito off della rassegna della rivista Internazionale, che si svolge ogni anno a Ferrara dal 4 al 6 ottobre.

Scritto in Bologna | Cento (Fe) | Ferrara | Pieve di Centoleggi tutto | letto 1212 volte

Inserito da redazione il Lun, 30/09/2013 - 08:16


Ritornano i Càurs ed bulgnais

La XIV edizione della Festa della Storia 2013 inizierà Giovedì 10 ottobre 2013 alle ore 20:15 sempre al Museo della Storia di Bologna, Palazzo Pepoli, via Castiglione 8
Dopo il successo delle tredici edizioni precedenti che hanno diplomato oltre mille allievi, il Museo della Storia di Bologna collabora a questa iniziativa volta alla divulgazione e all'approfondimento della lingua e della cultura bolognese.
Dal 10 ottobre, Cåurs ed Bulgnais, otto incontri settimanali di due ore dalle ore 20:15 alle 22:00, sempre di giovedì in giovedì
Nel 2002 fu la prima volta. Oggi, In cattedra sempre Roberto Serra (Bertén d Sèra, Al Profesåur) che si avvale della preziosa collaborazione di esperti cultori del nostro idioma che fanno capo alla Bâla dal Bulgnaiṡ e in particolar modo di Fausto Carpani, Aldo Jani Noe', Amos Lelli, Luigi Lepri, Stefano Rovinetti Brazzi, Roberto Serra, Daniele Vitali
Le lezioni trattano la struttura grammaticale e il lessico di base, per portare gli allievi, a fine corso, a capire, leggere e iniziare a parlare correntemente. Ogni sera, poi, alcuni personaggi della cultura locale (musica, teatro, burattini, poesia...) intratterranno la classe con interviste e mini spettacoli. Un modo divertente per imparare una delle più simpatiche lingue.
I risultati delle passate edizioni ci confermano quanto la metodologia didattica adottata sia idoneo strumento per arrivare, a fine corso, a capire, leggere e iniziare a parlare correntemente ed a scrivere al bulgnais, rispettando le regole che recenti studi di esperti e insigni cattedratici hanno messo a punto per un corretto uso del dialetto bolognese. Una pratica che consente a questa lingua di farsi ascoltare e comprendere anche da chi bolognese non è. Obiettivo raggiunto dal Corso e confermato dall'iscrizione e frequenza di bolognesi "doc" assieme a persone giunte a Bologna in età adulta (anche non italiane).
Per aderire basta ritornare agl'indirizzi qui di seguito la relativa scheda di iscrizione e farcela pervenire tramite...
Posta a CLUB IL DIAPASON , Via Parigi 16, 40121 Bologna
E-mail info@clubdiapason.org

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 724 volte

Inserito da redazione il Lun, 30/09/2013 - 07:55


Segnali di volontà e speranze di pace

Organizzata e coordinata dalla Provincia di Bologna insieme al Tavolo provinciale per la Pace, prende il via il 21 settembre “Speranza di pace, IX edizione di “Segnali di pace, il cartellone che riunisce vari eventi nei comuni del territorio, frutto di un lavoro di condivisione di esperienze, idee e risorse.
In programma: convegni, mostre, film, feste, spettacoli, concerti, “riconoscimenti” a personaggi e diverse occasioni di riflessione rivolte agli studenti.
Al calendario della manifestazione concorrono, oltre alla Provincia, 13 Comuni, 38 associazioni, 19 Istituzioni culturali (biblioteche, musei, fondazioni).
Fra i temi in programma:
il commercio equo e solidale, la lotta alla mafia, l'ambiente e l'economia civile, il medio oriente.
I principali eventi
La Provincia insieme a ISREBO ha prodotto una ricerca sui movimenti pacifisti a Bologna dal titolo “La possibile Utopia” che verrà presentata il 31 ottobre nella sala Consiglio di palazzo Malvezzi (via Zamboni 13). Sarà l'occasione per dare conto di tutte quelle attività a favore della pace che sono state realizzate dal secondo dopoguerra a oggi. Seguirà poi nei primi mesi del 2014 una mostra dei manifesti pacifisti.
Dal 30 ottobre al 4 novembre nella sala dei Teatini (parrocchia dei SS. Bartolomeo e Gaetano, Strada Maggiore 4) si terrà la mostra “Manifestare la pace. 33 anni di manifesti Acli dagli anni 80 ad oggi”.
Tra le iniziative in programma:

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Bolognaleggi tutto | letto 808 volte

Inserito da redazione il Mar, 24/09/2013 - 09:08


ArteLibro Festival del Libro d'Arte 2013

Decima edizione a Bologna di
ARTELIBRO - FESTIVAL DEL LIBRO D’ARTE a Palazzo Re Enzo e del Podestà  19 - 22 settembre 2013

Orari di apertura: giovedì 19 settembre ore 19-21 // venerdì 20 e sabato 21 settembre ore 10-20// domenica 22 settembre ore 10-19  INGRESSO GRATUITO
* Il programma dettagliato delle tante iniziative, mostre ed eventi organizzati in varie sedi della città,  con prosecuzione in ottobre e novembre, è leggibile al link: http://www.artelibro.it/

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 700 volte

Inserito da redazione il Gio, 19/09/2013 - 18:29


Ottobre egizio a Museo Civico Archeologico

Il Museo Civico Archeologico via dell’Archiginnasio 2 Bologna
in collaborazione con l'Accademia di Danimarca,
presenta l'evento "Ottobre Egizio",
che comprende tre conferenze al pubblico e il convegno internazionale
"
The Forgotten Scholar. Georg Zoëga (1755-1809)", Bologna-Roma, 27-30 ottobre 2013.
L'iscrizione al convegno è priva di oneri, ma necessaria.
Per maggiori informazioni e il modulo d'iscrizione consultare il sito:
www.museibologna.it/archeologico

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 799 volte

Inserito da redazione il Mer, 18/09/2013 - 16:41


Memorie sotterranee in mostra

Memorie sotterranee di Bologna
Iniziano nel mese di settembre i festeggiamenti del 15° anno di attività dell'Associazione Amici delle Vie d'Acqua e dei Sotterranei di Bologna con un evento di rilevante importanza.
Presso la sede dell'Archiginnasio si terrà la mostra sulla storia dei rifugi antiaerei della nostra città, raccontando la genesi di queste strutture sino alle possibilità di recupero e valorizzazione.
In contemporanea si aprirà all'Archivio Storico del Comune, sito in via G. Tartini 1, esposizione di documenti originali dell'epoca; piante costruttive sui vari tipi di ricoveri pubblici e privati, vasche antincendio, sirene d'allarme.
Partendo dalle prime osservazioni aeree del Settecento sino alle massicce costruzioni in galleria della Seconda Guerra Mondiale.La mostra resterà aperta sino al 15 Ottobre negli orari di apertura della Biblioteca e dell'Archivio Storico.
* Inaugurazione: venerdì 20 settembre ore 17,30 all'Archiginnasio
L'Associazione  Amici delle acque è a disposizione anche per visite guidate a gruppi e scolaresche; tel 347 5140369.
Orari Biblioteca dell'Archiginnasio Piazza Galvani, 1, Telefono:051 276811: da lunedì a venerdì 09:00-18:45 / Sabato 09:00-13:45// Domenica chiuso
Orari Archivio Storico Comunale Via Giuseppe Tartini, Telefono:051 500401: da Lunedì a sabato 08:30-13:00 // martedì e giovedì anche 15:00-17:00 // Domenica chiuso
** Maggiori informazioni: Ufficio Stampa Istituto Beni culturali tel 051 5276610
Comune di Bologna tel. 051203213
www.amicidelleacque.org
http://rifugiantiaereibologna.wordpress.com/immagini
/

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 713 volte

Inserito da redazione il Mer, 18/09/2013 - 07:38


Libri in piazza e in vetrina

Giovedì 12 settembre, ore 21.15
A San Giovanni in Persiceto, Cortile Municipio, presentazione del libro
Delitto alle Dune di Ivan Furlanetto (Maglio Editore)
- intervista l’autore lo scrittore Maurizio Garuti
- letture
di Vincenzo Forni
Nell’ambito della rassegna “Sere d’estate 2013″
Al Lido degli Scacchi, sul litorale ferrarese, l’estate è appena iniziata. Spiagge ancora semideserte, pochi turisti tedeschi in giro e i proprietari delle seconde case che si ritrovano puntuali dopo un anno trascorso in città. Si attendono giornate placide al Lido, come l’andirivieni delle onde dell’Adriatico. Mare, sole e pettegolezzi da ombrellone: soltanto l’afa e le liti condominiali potrebbero guastare questo idillio. Finché una mattina gli abitanti del residence Alle Dune sono svegliati da un urlo agghiacciante. Il corpo di Beatrice Orsi, ricca e bellissima vedova cinquantenne, viene trovato senza vita nel suo appartamento, tumefatto da punture d’ape. …....

- Sabato  14 settembre ore 18
Alla Libreria Ambasciatori, via Orefici 19, Bologna
presentazione di
FRATELLI D’EMILIA” di Maurizio Garuti
da cronache familiari di Claudio Negrini (Minerva Edizioni)
Letture di IVANO MARESCOTTI

Scritto in Bologna | S. Giovanni in Persicetoleggi tutto | letto 1095 volte

Inserito da redazione il Mer, 11/09/2013 - 07:27


Museo del Risorgimento, nuove iniziative

Dopo la pausa estiva, il Museo del Risorgimento di Bologna riprende l'attività con numerose iniziative
- Martedì 17, dopo la pausa estiva, il Museo riapre al pubblico con i consueti orari: 9-13 da martedì a domenica.
- Venerdì 20 settembre alle ore 12 presso la Sala Polivalente del Museo si apre la mostra
Carducci senza fili”,
promossa da Casa Carducci in collaborazione col Museo del Risorgimento e con l'Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna.
La mostra, realizzata nell'ambito di “Artelibro” proseguirà fino al 20 ottobre con gli orari del Museo.
Per tutta la sua durata, il Museo del Risorgimento sarà aperto gratuitamente al pubblico.
- Sabato 21 settembre – Gran Ballo dell'Unità d'Italia
alle ore 16 v
iene riproposta nella piazza antistante il Museo la XVII edizione del Gran Ballo dell'Unità d'Italia, dedicato quest'anno alla figura di Ugo Bassi, con cento danzatori, una ventina di figuranti per le scene di rievocazione storica, e uno spettacolo di burattini,
Il Museo sarà aperto con ingresso libero dalle 14 alle 19, e visite guidate gratuite alle 14.30 e alle 17.30.
Info :Uffici: via de' Musei 8 - Bologna / tel. 051 225583
museorisorgimento@comune.bologna.it - www.museibologna.it/risorgimento

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 654 volte

Inserito da redazione il Mar, 03/09/2013 - 16:57


Visite guidate in Certosa

La Certosa di Bologna offre un infinito repertorio di lapidi, sculture e architetture che svelano la storia bolognese e italiana, suggerendo sempre nuove riflessioni, letture e approfondimenti.
La ricchissima programmazione estiva - resa possibile dalla collaborazione tra varie realtà bolognesi ed il contributo della
Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna - offre l’opportunità di conoscere il più vasto complesso monumentale cittadino, attraverso visite guidate, passeggiate, spettacoli ed altri appuntamenti notturni, incentrati su temi e percorsi sempre diversi. Questo il  programma per i prossimi giorni
17 SETTEMBRE ore 20:30
Otto e Novecento: cambia il gusto in città.Passeggiata notturna in Certosa
18 SETTEMBRE ore 21:00
Il volo della farfalla. La sostanza dell’effimero
19 SETTEMBRE ore 20:30
L'avresti mai detto?! Curiosità e stranezze a Bologna
Passeggiata notturna in Certosa
21 SETTEMBRE ore 21:00
Mia cara Bologna...

** Per maggiori informazioni sulle visite tel .Tel. 051 347592
e  sulla Certosa, vedi
:
http://www.certosadibologna.it/museo_virtuale/museo_virtuale.html   
http://www.museibologna.it/risorgimento/documenti/47670

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 693 volte

Inserito da redazione il Ven, 30/08/2013 - 06:34


Teatri mirabili di povertà. Una rassegna

Dal 29 agosto al 8 settembre, ore 21.00 a Bologna Corte del Quartiere Saragozza, via Pietralata 60  un progetto di Teatro del Pratello e Tra un atto e l’altro, nel Cartellone di Bè Bologna Estate 2013
Prende avvio TEATRI MIRABILI DI POVERTA',
rassegna di produzioni originali che quest'anno propone un calendario di otto appuntamenti tra concerti, spettacoli, incontri, organizzati in tre sezioni: Sulle Povertà. Concerti e Teatro presenta due concerti con la partecipazione di Guido Sodo, Davide Fasulo, Davide Zaccaria, Il Coro Arcanto (in foto); con i pianisti Marco Dalpane e Daniele Furlati e il nuovo spettacolo realizzato dalla Compagni del Pratello, diretto da Paolo Billi, con la partecipazione straordinaria di Angela Malfitano e Francesca Mazza.
Le rappresentazioni della povertà con Luca Alessandrini, direttore dell’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna, che introduce tre incontri e dialoga con gli ospiti Michele Smargiassi, Giovanni Rinaldi, Goffredo Fofi.
Un incontro della sezione è inoltre dedicato alla ricerca “Vedere la povertà: una ricerca sulle nuove povertà a Bologna”, a cura di Matilde Callari Galli, promosso dalla Fondazione Gramsci; ne parlano Gianluigi Bovini e Don Giovanni Nicolini. Le serate introducono domande e riflessioni sul radicale mutamento della povertà dal dopoguerra ad oggi; sul tramonto della solidarietà sociale di un mondo ormai passato; sulle contraddizioni della contemporaneità nei riguardi di povertà che conducono all’esclusione; sulla paura della povertà che si declina nella paura di diventare poveri e nella paura dei poveri.
Teatri Poveri/Teatri Solidali presenta quattro spettacoli di alcuni gruppi che hanno aderito alla rete dei Teatri Solidali, promossa e sostenuta dall’Istituzione Minguzzi della Provincia di Bologna: Magnifico Teatrino Errante, Gruppo di Lettura San Vitale, Officine di Creazione del CEPS, Associazione Tuttinsieme. La rete, nata nel 2012, raccoglie esperienze artistico-teatrali che coinvolgono adulti e minori in condizioni di particolare fragilità personale o sociale.
La rassegna è inaugurata il 29 agosto alle 21.00 dal concerto dal titolo NO HOME, NO JOB, NO PLACE, NO REST con Guido Sodo, Davide Fasulo, Davide Zaccaria, il Coro Arcanto e con la partecipazione di Angela Malfitano.
_ TUTTI GLI SPETTACOLI DELLA RASSEGNA INIZIANO ALLE ORE 21.00
__ DALLE ORE 20.00 APERITIVI  a cura di via Lattea/bio latticini

maggiori info su www.bolognaestate.it www.teatrodelpratello.it tel.0510455830

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 641 volte

Inserito da redazione il Mer, 28/08/2013 - 19:09


Fratelli d'Emilia. Una saga famigliare nel Novecento

DOMENICA 25 AGOSTO ORE 20.30
Al Giardino degli Angeli, Castel San Pietro Terme

via Remo Tosi, zona Stadio comunale (al Teatro Cassero in caso di maltempo)
Ivano Marescotti
legge stalci dal libro
FRATELLI D’EMILIA
di Maurizio Garuti,
da cronache familiari di Claudio Negrini (Minerva Edizioni)
Una storia vera con personaggi veri raccontati con l’intensità di un romanzo
Una saga emiliana, dalla fine dell’Ottocento al boom economico degli anni Sessanta. Natale è il capostipite perseguitato dai fascisti perché guida le lotte dei contadini. Alda è l’arzdora, solida anche nei tempi più difficili. I figli: Gino è l’appassionato sperimentatore di nuove tecniche agronomiche che migliorano i raccolti e il tenore di vita; Anselmo ha la vocazione dei motori e diventa pioniere della meccanizzazione nelle campagne; Ezio ha la passione della musica e, con il suo complesso, infiammale serate danzanti nelle aie dei dintorni; Ida, la sarta di famiglia, confeziona indumenti per i partigiani con la stoffa dei paracaduti inglesi; Francesco assalta i convogli repubblichini in transito sulla via Emilia. Poi, la guerra: i fratelli vengono sbalzati in Libia, in Grecia, in Germania. E chi resta a casa si arruola nella Resistenza. Le vicende di oltre mezzo secolo, uno spaccato dal vivo di ciò che è la gente d’Emilia, con le sue radici, le sue passioni, i suoi sogni.

(ingresso libero fino esaurimento posti)

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 641 volte

Inserito da redazione il Ven, 23/08/2013 - 06:30


Giornata in memoria delle vittime della strage di Bologna e delle altre stragi

Il 2 agosto 1980 alle 10.25, nella sala d'aspetto di 2ª classe della stazione di Bologna, esplode un ordigno a tempo dando vita ad uno degli atti terroristici più gravi avvenuti in Italia nel secondo dopoguerra, con 85 morti e centinaia di feriti.
Anche quest'anno un fitto programma di iniziative per celebrare il XXXIII anniversario di un giornata, il 2 agosto, che è diventata la "Giornata in memoria delle vittime di tutte le stragi" Tra le iniziative, è previsto:

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 668 volte

Inserito da redazione il Gio, 01/08/2013 - 06:59


Invito all'Orestea

Nell'ambito di bè bolognaestate 2013, i Musei Civici di Bologna collaborano alla rappresentazione dell'Orestea di Eschilo al Cimitero Militare germanico del Passo della Futa (FI), realizzata da Archivio Zeta nel mese di agosto 2013.
L'1 agosto 2013, alle 21 presso il Museo Civico Archeologico di Bologna si svolgerà l'iniziativa "Invito all'Ore
stea".
Un'opportunità del tutto particolare di accostarsi al mito greco in una serata in cui la Compagnia Teatrale Archivio Zeta presenterà frammenti del proprio lavoro sull'Orestea in scena al Passo della Futa ad agosto 2013, con interventi di Federico Condello, traduttore del testo e Massimo Marino, giornalista e critico teatrale. I partecipanti potranno poi, grazie alla guida di Anna Dore, scoprire i protagonisti delle antiche tragedie nelle immagini dei vasi attici conservati nelle Collezioni del Museo.
Ingres
so libero fino ad esaurimento posti
* Informazioni: Museo Civico Archeologico - tel. 051 2757211 - fax 051 266516  email: mca@comune.bologna.it
- inoltre:  Bè ti accompagna all'Orestea
- 13 agosto AGAMENNONE - 14 agosto COEFORE - 15 agosto EUMENIDI

Nei giorni 13, 14 e 15 agosto sarà possibile fruire di un servizio di pullman per e dal Cimitero Germanico del Passo della Futa (FI) per assistere alla rappresentazione dell'Orestea, con partenza da Bologna - Piazza Malpighi alle 16 e ritorno alle 21,30.
Nelle giornate del 13 e 14 Agosto il viaggio sarà accompagnato dalla narrazione della storia del suggestivo luogo che ospita lo spettacolo a cura di Otello Sangiorgi e Mirtide Gavelli, del Museo Civico del Risorgimento di Bologna.
* Le prenotazioni per il servizio di pullman saranno prese la sera del 1 Agosto presso il Museo Archeologico o nei giorni successivi telefonicamente al 334 9553640.

Le prenotazioni e tutte le info sullo lo spettacolo sono disponibili sul sito www.archiviozeta.eu
** Costo pacchetto pullman+spettacolo: 30 €. (Pullman 12 € + Ingresso spettacolo ridotto18 €). Il pagamento della quota sarà effettuato direttamente alla biglietteria del Passo della Futa. Al biglietto ridotto di 18 € hanno diritto solo coloro che hanno preso il pullman. La prenotazione è gratuita ma si considera impegnativa, qualora pur avendo prenotato non ci si presenti alla partenza del pull

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 830 volte

Inserito da redazione il Sab, 27/07/2013 - 08:43


Uomini e donne sul mercato del lavoro a Bologna e provincia

"La partecipazione delle donne e degli uomini al mercato del lavoro a Bologna", è il secondo degli studi statistici pubblicati recentemente dal Dipartimento Programmazione del Comune di Bologna.
Questa pubblicazione, in particolare - ha scritto nalla presentazione la Vice sindaco Silvia Giannini - è il risultato di un approfondimento di alcune tra le principali statistiche di genere che fanno riferimento ad un ambito fondamentale, il lavoro, e rappresentano una ulteriore risposta alla necessità di dimostrare che interpretare Bologna in modo “neutro” non è più possibile.
Una disponibilità sempre più larga di “statistiche di genere”, ovvero di dati che evidenziano in modo distinto le modalità con cui avvengono le trasformazioni relativamente ai due sessi, è da una parte una condizione indispensabile per comprendere adeguatamente le principali tendenze che cambiano il volto della città e dell’intera area metropolitana, dall’altra una base imprescindibile su cui impostare la programmazione nell’ambito di politiche pubbliche in grado di orientarsi sempre più verso il perseguimento dell’uguaglianza di genere. ...”

Dallo studio, qui leggibile nell'allegato (di 61 pagine con grafici e raffronti con la situazione dell'Emilia romagna e dell'Italia), emerge tra l'altro che in provincia di Bologna su 100 individui attivi 54 sono uomini e 46 donne. Questa proporzione appare stabile negli ultimi anni.
Nel 2012 in provincia di Bologna il tasso di attività totale si mantiene su valori molto elevati (73,8%; 79,3% per i maschi e 68,4% per le femmine) e sale complessivamente di 0,7 punti percentuali rispetto al 2011 (73,1%), confermando così la tendenza registrata a partire dal 2010.
Nel 2012 Bologna si conferma prima per tasso di attività totale e femminile tra le principali province italiane. Particolarmente ampio risulta il vantaggio di Bologna (68,4%) per quanto concerne il tasso di attività femminile rispetto alla provincia di Milano (66,1%), che occupa la seconda posizione della graduatoria.
Per quanto riguarda il tasso di attività maschile (79,3%) Bologna sale di una posizione rispetto al 2011 e supera nuovamente Verona, ma rimane distaccata di mezzo punto percentuale rispetto a Firenze.

Scritto in Bologna | Società oggileggi tutto | letto 1212 volte

Inserito da redazione il Sab, 27/07/2013 - 08:18

fonte XML