Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Pieve di Cento


Riaperta l'antica Chiesa di Pieve di Cento, dopo 6 anni dal terremoto.

 A Pieve di Cento, domenica 25 novembre alle ore 15,30

Riapertura della Collegiata di Santa Maria Maggiore in piazza A. Costa
La più antica Chiesa del territorio centopievese, che compare per la prima volta in un documento del 1207 come Pieve di "Santa Maria Maggiore", è stata riaperta ai fedeli e alla cittadinanza intera con la celebrazione della Santa Messa presieduta da Mons. Matteo Zuppi.
L'edificio attuale è una ricostruzione del 1702-1710 su progetto dei fratelli Campiotti di Modena. L'abside, invece, è ancora quello della chiesa preesistente e risale alla seconda metà del XIV secolo. L'interno, in stile barocco, è a navata unica, con altari laterali.
Completati i lavori di ripristino e restauro, anche le opere d'arte, del Guercino, di Guido Reni, e l’antico Crocefisso in legno, particolarmente caro alla tradizione religiosa pievese, sono tornate "a casa", dopo i lavori di restauro e consolidamento strutturale a seguito degli eventi sismici del 2012 che avevano fatto crollare la cupola della chiesa e danneggiare la parte alta del campanile.
Per
ricordare come era stata ridotta dal terremoto, e i lavori seguiti, guarda il video:
https://www.cittametropolitana.bo.it/portale/Engine/RAServePG.php/P/2667510010100/T/Riapertura-della-Chiesa-Collegiata-di-Pieve-di-Cento
Altre foto della Chiesa e di altri edifici storici di Pieve di Cento, su:
https://www.google.it/search?q=Pieve+diCento,+foto+chiesa&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ved=2ahUKEwi13OLO1vHeAhWyzYUKHYhwBkcQsAR6BAgFEAE&biw=1654&bih=858#imgrc=9YAcJik6ptNnTM:  

Scritto in Pieve di Centoleggi tutto | letto 96 volte

Inserito da redazione il Lun, 2018-11-26 09:14


Storie del fiume Reno nell'area di equilibrio ecologico di Bisana

Area di riequilibrio ecologico La Bisana Via Confine – Galliera
Sabato 22 settembre- dalle ore 15 fino a sera

Storia e storie dal fiume Reno: parole e canti in viaggio tra il bosco e il fiume

Ingresso libero
Un percorso di spettacolo e itinerari all’interno dell’Area di riequilibrio ecologico La Bisana, per valorizzare e far scoprire a cittadini e turisti la bellezza e la storia del tratto del fiume Reno che attraversa Pieve di Cento, San Pietro in Casale, Galliera, comuni della Unione Reno Galliera.
Il progetto, organizzato da Liberty Associazione e prologo della stagione Agorà, è promosso dall’Unione Reno Galliera e fa parte di Bologna Estate 2018, il cartellone di attività promosso e coordinato da Comune di Bologna e Città metropolitana.
Il fiume è da sempre “autore” dei territori per come, nel corso della storia, ha definito il paesaggio, influenzando le storie e le vite delle persone. Il progetto, che si rivolge sia ad adulti che a bambini con percorsi di facile accesso per tutti, vuole ricostruire nella Bisana un “tempo” passato che l’ha caratterizzata, quando il fiume era un luogo di svago e villeggiatura per i cittadini, ritrovo e gioco per i bambini. In questo clima gli spettatori potranno immergersi intrecciando le modalità del percorso (a piedi o in bici) con l’incontro, teatrale e musicale, di aneddoti e racconti sul fiume Reno, che attingono fortemente al patrimonio della tradizione orale.
Il Punto di accesso della Bisana può essere raggiunto con varie modalità:
- in bicicletta da Argelato o da San Pietro in Casale (partendo da Bologna con il treno) con l’associazione Pedalalenta
- con trekking da Pieve di Cento con l’associazione Le Tartarughe e Trekking Italia
- in auto, parcheggio in aree segnalate
Dalle 15 si può entrare liberamente dal Punto di accesso della Bisana a piedi e verrà consegnata una Mappa della Bisana, per muoversi in autonomia alla scoperta dei vari luoghi.
I luoghi sono il Bosco delle Edere e la Cascatella dove, a orari cadenzati, in replica (ore 15.30, 16, 16.30, 17, 17.30, 18), si svolgeranno le letture teatrali su La voce della Bisana e del Reno con testi di Maurizio Garuti, voci recitanti Paola Ballanti e Saverio Mazzoni, che svelano pillole di storia dal fiume Reno, tra i cambiamenti ambientali che hanno interessato l’area e i racconti di chi ha abitato i territori e il racconto delle guide di Sustenia sulla flora e la fauna della Bisana.
Il terzo luogo, il Punto di osservazione degli uccelli, è invece raggiungibile con un percorso ‘in solitaria’.
Nell’area centrale, “Dove la terrazza dell’argine incontra l’Orizzonte del Canale”, sedie a sdraio e carriolini con gelati accolgono gli spettatori per un tuffo nel passato e relax. Qui il Coro Arcanto, diretto da Giovanna Giovannini, si esibisce alle ore 18.30 con un repertorio pensato appositamente per questa occasione: canti popolari di mondine, degli scariolanti e brani dedicati all’acqua e alle spalle il lungo e affascinante canale d’acqua.
* Il progetto, con la direzione artistica di Elena Di Gioia, è un omaggio della stagione Agorà al fiume Reno e al territorio che lo costeggia. Un appuntamento pensato per Bologna Estate e prologo della stagione teatrale Agorà realizzata da Liberty e promossa da Unione Reno Galliera.
In collaborazione con Giapp-Gestione Integrata delle Aree Protette della Pianura, Sustenia, Trekking Italia Emilia-Romagna, Le Tartarughe, Pedalalenta, Minarelli.

Scritto in Galliera | Pieve di Cento | Reno, un fiume tra passato e presenteleggi tutto | letto 122 volte

Inserito da redazione il Lun, 2018-09-10 04:20


Chiuso il Ponte Nuovo tra Cento e Pieve di Cento

Importante - Chiusura Ponte Nuovo tra Cento e Pieve di Cento
Il sindaco Fabrizio Tosell , d’intesa con Città Metropolitana e in accordo con il sindaco di Pieve di Cento Sergio Maccagnani, ha disposto con un’ordinanza contingibile e urgente la chiusura alla circolazione del ponte in via Bologna di collegamento fra Cento e Pieve di Cento.

«Si tratta di un provvedimento che ho assunto in via precauzionale nel momento in cui abbiamo ricevuto l’esito degli approfondimenti, che hanno documentato come la struttura non versi in un buono stato di conservazione. Pur consapevole dei disagi che inevitabilmente ci troveremo ad affrontare, in tutta coscienza ho assunto questa decisione dettata dalla necessità di salvaguardare la sicurezza dei fruitori del ponte».
La chiusura non sarà fine a se stessa. «
Abbiamo già iniziato le procedure d’urgenza per l’immediato reperimento delle risorse e la tempestiva esecuzione delle opere provvisionali, per cui è stata prevista una durata di una quarantina di giorni. Questi lavori consentiranno di mettere in sicurezza il ponte e di allungarne la ‘vita’ utile residua: quando saranno completati non solo sarà ripristinata la regolare circolazione, ma potranno anche tornare a transitare i mezzi pesanti, sino alle 33 tonnellate, riportando il limite a quello previsto dal Codice della Strada».
Il percorso che ha condotto a questa disposizione è cominciato nell’ottobre scorso e, come rimarcato dal primo cittadino, è stato iniziato e condotto nell’ottica della doverosa prevenzione.
Dieci mesi or sono infatti l’Amministrazione ha dato il via a un’attività complessiva, mai svolta in precedenza, volta a valutare le condizioni statiche e di buona conservazione di tutti i ponti del territorio e a individuare gli idonei provvedimenti di manutenzione straordinaria e di mantenimento.
Ne è derivato un primo intervento sul Ponte Vecchio nel dicembre scorso: le prime opere per migliorare la sicurezza della passerella ciclopedonale. Circa il Ponte Nuovo sono stati disposti il limite massimo di 50 chilometri orari e il divieto di transito ai mezzi aventi massa a pieno carico superiore a 15 tonnellate (ad eccezione dei mezzi adibiti a trasporto pubblico, dei residenti e afferenti alle proprietà private). Infatti a dicembre è stata prodotta una relazione di ispezione: la situazione di degrado, già evidenti nelle ispezioni del 1994 e dell’immediato post sisma, che però non hanno avuto alcun seguito, ha consigliato un’adeguata campagna di indagini, il cui incarico è stato affidato a giugno dalla Città Metropolitana. A luglio sono stati eseguite le verifiche di capacità portanti: le indagini di rilievo strutturale e le indagini materiche, con carotaggi, rilievi e prove di laboratorio.
«Ne è emerso appunto che la struttura, risalente al 1967 e progettata dal Genio Civile di Ferrara, non versa in buono stato di conservazione e necessita di opere provvisionali. Si dovrà intervenire sulle tre campate con l’installazione di carpenterie metalliche e l’inserimento di tiranti, cui seguirà la sistemazione dei giunti: una modalità di intervento che, fra l’altro, garantirà l’invarianza idraulica del fiume. È nostra intenzione procedere anche al monitoraggio e allo studio del ponte, attraverso la strumentazione con celle di carico, che permetteranno di individuare eventuali anomalie».
Come detto, Ponte Nuovo potrà poi essere riaperto in piena normalità e revocando il divieto ai mezzi aventi massa a pieno carico superiore a 15 tonnellate.
«Dal momento che si tratta di una condizione di urgenza siamo riusciti a individuare le risorse necessarie, di cui ci faremo carico interamente per circa 200mila euro, e a definire il percorso più rapido possibile, che inizierà già lunedì. Metteremo così in sicurezza l’infrastruttura, ma non ci fermeremo. Dovremo reperire i fondi per l’intervento definitivo, che prevede la realizzazione completa di un nuovo impalcato per oltre tre milioni di euro».
Infine un duplice invito. «Chiedo a tutti collaborazione e pazienza per convivere con questa situazione. Raccomando inoltre di considerare i possibili rallentamenti nella circolazione nell’affrontare gli spostamenti. Per parte nostra forniremo il massimo supporto nella mobilità, che sarà direzionata in via alternativa su Ponte Vecchio e sulla SP66/SP255, via Modena».

https://www.comune.cento.fe.it/aree-tematiche/lavori-pubblici-viabilit%C3%A0-e-patrimonio/importante-chiusura-ponte-nuovo

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Cento (Fe) | Pieve di Centoleggi tutto | letto 139 volte

Inserito da redazione il Mar, 2018-08-28 05:50


52a Fiera di Pieve e Festa dei giovani n. 262

Dal 31 agosto al 2 settembre 2018
52° Fiera di Pieve e 262° Festa dei Giovani

Da venerdì 31 agosto a domenica 2 settembre 2018 Pieve di Cento sarà protagonista con la 52° edizione della Fiera di Pieve e la celebratissima 262° Festa dei Giovani.
Qui il programma completo degli appuntamenti, con alcune anteprime i giorni antecedenti:
http://www.comune.pievedicento.bo.it/notizie/2018/52deg-fiera-di-pieve-e-262deg-festa-dei-giovani
Si segnala in particolare
- VENERDI' 31 AGOSTO
la Fiera entra nel vivo con la cerimonia ufficiale:
Ore 18.00 – Piazza A. Costa
Inaugurazione della 52° Fiera dell’Industria, dell’Artigianato, Agricoltura e Commercio
Per la Città Metropolitana di Bologna parteciperà il Consigliere Delegato Marco Monesi
Consegna dei riconoscimento ai giovani che si sono contraddistinti in campo sportivo, culturale e scolastico
- APERTURE STRAORDINARIE DEI MUSEI DURANTE LA FIERA
PINACOTECA CIVICA
– Piazza A. Costa 10 Oltre sei secoli di storia attraverso l’arte emiliana classica, moderna e contemporanea.
MUSEO DELLE STORIE DI PIEVE Rocca, Piazza della Rocca e Porta Bologna
Le storie e i personaggi di Pieve attraverso un percorso multimediale e interattivo.
MUSEO DELLA MUSICA Teatro comunale A. Zeppilli – Piazza A. Costa 17
Presso i foyer del teatro testimonianze della tradizione musicale pievese: le campane, la banda, le botteghe e la scuola di liuteria.
MUSEO DELLA CANAPA – Porta Asìa Testimonianze e strumenti sul ciclo di lavorazione della canapa
Tutti i musei pubblici saranno visitabili gratuitamente nei seguenti giorni e orari:
Sabato 1 settembre – ore 17.00-21.00 (Museo delle Storie di Pieve fino alle 22.00)
Domenica 2 settembre – ore 10.00-13.00 16.00-21.00 (Museo delle Storie di Pieve fino alle 22.00)
MUSEO MAGI ‘900 – via Rusticana 1/A Museo delle eccellenze storico artistiche del Novecento, ospita le opere della Collegiata salvate dal sisma del 2012. Da martedì a domenica 10.00 – 18.00

Scritto in Pieve di Centoleggi tutto | letto 92 volte

Inserito da redazione il Mar, 2018-08-28 05:33


Notte dei Musei a Pieve, S. Pietro in Casale e Cento

Notte Europea dei Musei. Fatto a mano: fra tradizione e innovazione
Sabato 19 Maggio, a Pieve di Cento, San Pietro in Casale e Cento
Il programma della Notte Europea dei Musei 2018 è disseminato tra i Comuni di Pieve di Cento, San Pietro in Casale e Cento.

Gli appuntamenti di apertura:
Pieve di Cento
- Teatro storico Alice Zeppilli,
piazza Andrea Costa 17 ore 17.00
Presentazione del documentario
A ghé al dievel tra i canvàz (C’è il diavolo fra la canapa) Scritto e diretto da Andrea Melloni, realizzato in collaborazione con l’Unione Reno Galliera e il Museo della Civiltà Contadina – Istituzione Villa Smeraldi (evento inserito nel progetto Trame identitarie)
- Pinacoteca Civica, piazza Andrea Costa 10 ore 18.00 – 19.30
Concerto di musiche popolari sud americane, irlandesi e dal mondo a cura degli allievi dei corsi di violino e fisarmonica dell'Istituto Comprensivo di Pieve di Cento e degli ex studenti di fisarmonica che oggi frequentano il Liceo Musicale di Bologna. Direzione a cura dei docenti di musica dell’I.C. di Pieve di Cento
San Pietro in Casale
- Museo Casa Frabboni
, via Matteotti 169 ore 17.30
Riflessi d'acqua e di acquarelli Personale di pittura di
Enzo Grimandi
La mostra resta aperta fino al 17 giugno 2018.

- ore 21.00 Concerto con musiche di Vivaldi, Haydn, Handel e Mozart
Cento
- Piazza Guercino Ore 16.00
Una vasca in cent(r)o: percorso di scoperta e sperimentazione del territorio e delle proprie abilità… musica e merenda
Gioco di orientamento per le vie di Cento rivolto ai ragazzi e alle ragazze dagli 11 ai 17 anni.

- Rocca di Cento ore 17.30 Inaugurazione delle mostre:
Artephoto 2018 | L'altra | Street Lights | Le persistenze della memoria
*** Il programma completo delle iniziative su:
http://www.comune.pievedicento.bo.it/notizie/2018/notte-europea-dei-musei-fatto-a-mano-fra-tradizione-e-innovazione

Scritto in Cento (Fe) | Pieve di Cento | S. Pietro in Casaleleggi tutto | letto 171 volte

Inserito da redazione il Gio, 2018-05-17 07:43


Pieve città d'Arte -Week end della cultura

Per celebrare Pieve Città d’Arte, il suo patrimonio storico-artistico e il sistema museale pievese, dal 7 aprile al 6 maggio a Pieve di Cento si terrà la seconda edizione dei Weekend della Cultura.
Tutti i musei del circuito pievese - Pinacoteca civica, Museo delle Storie di Pieve, Teatro storico Alice Zeppilli e Museo della Musica, e Museo della Canapa - saranno eccezionalmente aperti sia il sabato che la domenica (10.00-13.00 e 15.30-18.30) ad ingresso libero, e tanti saranno gli eventi proposti per questi cinque weekend di arte e cultura.
Questi gli appuntamenti del primo fine settimana:

- SABATO 7 APRILE
- ore 10.00 |
ritrovo davanti Palazzo Comunale
Officina Musica, visita tematica esperienziale
-
ore 17.00 | Museo MAGI ‘900
L’Assunta di Guido Reni dopo il restauro
Lectio magistralis di
Luigi Ficacci, storico dell’arte e Soprintendente Belle Arti di Lucca e Massa Carrara.
A cura del FAI - Delegazione di Bologna Gruppo di Pieve di Cento
- DOMENICA 8 APRILE
- ore 17.00 | Teatro storico “Alice Zeppilli”

L’epoca di Mozzani, Maestro liutaio del Centopievese

Concerto dell’Orchestra a plettro Caput Gauri di Codigoro
Gli eventi proseguono fino al 6 maggio. Qui il programma completo:
http://www.comune.pievedicento.bo.it/notizie/2018/pieve-citta-darte-i-weekend-della-cultura

Scritto in Pieve di Centoleggi tutto | letto 149 volte

Inserito da redazione il Mer, 2018-04-04 06:53


La storia del Reno ricordata a Pieve nel primo week end d'arte

Per celebrare Pieve Città D’Arte e il suo patrimonio storico-artistico, i primi due fine-settimana di aprile sono dedicati a eventi culturali, con l’occasione dell’inaugurazione di due spazi che tornano a disposizione dei tanti visitatori della città: Porta Cento e la chiesa di S.S. Trinità.
Tutti i musei del circuito pievese sono aperti anche il sabato, a ingresso gratuito, e nelle mattine di domenica sono disponibili visite guidate aperte a tutti.
In programma:
- Il 1 aprile alle 17.30, il via ufficiale alla manifestazione lo dà lincontro dedicato al fiume Reno e alla sua storia previsto in Sala Partecipanza, alla presenza dei due sindaci di Pieve e di Cento, Sergio Maccagnani e Fabrizio Toselli, con la presentazione della riedizione del saggio scritto da Padre Edmondo Cavicchi, l’intervento artistico di Nicola Nannini e le fotografie di Officina Controluce dedicate al fiume, che saranno esposte a Porta Bologna fino alla metà di maggio.
- Porta Cento inaugura il 2 aprile alle 15:30 insieme a una mostra esclusiva voluta per l’occasione da Nino Migliori, fotografo e cittadino onorario di Pieve di Cento, il pomeriggio poi prosegue con un dialogo tra Migliori e Sandro Parmiggiani del Giornale dell’Arte al teatro Zeppilli.
All'incontro partecipa la Presidente regionale del FAI Marina Senin Forni, con una propria delegazione, perché proprio a Porta Cento troverà ospitalità la nuova sede del Gruppo FAI del paese. Un presidio d’eccellenza che testimonia il valore di questi spazi.

Scritto in Pieve di Centoleggi tutto | letto 341 volte

Inserito da redazione il Lun, 2017-03-27 17:42


La Belle Epoque al Magi900

Presso il Museo MAGI 900 di Pieve di Cento
è visitabile la nuova sala espositiva permanente
Omaggio alla femminilità nella Belle Epoque
Da Toulouse-Lautrec a Ehrenberger

Il Museo MAGI 900 apre le porte una nuova sala permanente con dipinti, sculture, manifesti, incisioni e riviste di Boldini, Bonzagni, Corcos, Dudovich, Helleu, Martini, Ehrenberger, Rops, Toulouse-Lautrec e altri protagonisti dell’arte europea tra Ottocento e Novecento. Il mito della Belle Époque, con la sua immagine di età dell’oro animata da un’incredibile euforia, è il riflesso del respiro europeo e del desiderio d’innovazione che hanno segnato fondamentali cambiamenti nella società, nel gusto, negli stili di vita e nella comunicazione dell’età contemporanea. Con l’intento di dare visibilità a un’idea del suo fondatore, l’imprenditore e collezionista Giulio Bargellini, da sempre appassionato di questo periodo storico, il Museo MAGI’900 apre dunque una nuova sezione espositiva, nella quale opere originali, numerose delle quali in collezione permanente, dialogano con riviste, manifesti, documenti, stampe e oggetti dell’epoca, per rendere omaggio alla rilevanza assunta dalla figura della donna nell’estetica e nella società in quei magici decenni di passaggio tra i due secoli.

Scritto in Pieve di Centoleggi tutto | letto 671 volte

Inserito da redazione il Lun, 2016-10-31 06:14


Libera Università di Pieve di Cento e Castello d'Argile. Nuovi corsi 2016-2017

Al via l'Anno accademico 2016/17 della Libera Università di Pieve di Cento e Castello d'Argile
Il programma completo è leggibile sul sito:
- www.comune.pievedicento.bo.it/notizie/2016/al-via-lanno-accademico-2016-7#sthash.sGmrAFiP.dpuf oppure
- https://sites.google.com/site/liberauni#sthash.sGmrAFiP.dpuf

Scritto in Castello d'Argile | Pieve di Centoleggi tutto | letto 729 volte

Inserito da redazione il Lun, 2016-10-03 08:46


Domeniche dell' arte in pianura

Domenica dell’Arte in Pianura 2016.
Visite guidate a musei, ville, palazzi e chiese del territorio

Domenica 18 settembre a Pieve di Cento, San Pietro in Casale, Argelato e Castel Maggiore musei ed edifici storici si aprono al pubblico in occasione della IV edizione di "Domenica dell'Arte in Pianura"
. L’iniziativa, promossa da Emil Banca per valorizzare i comuni nei quali opera, mira a rafforzare il legame con il proprio territorio, valorizzando i tesori in esso conservati, che spesso sono poco conosciuti anche da chi vi vive accanto.
Per l’occasione, i gioielli della nostra pianura, musei, ville, palazzi e chiese, resteranno aperti al pubblico con orario continuato dalle 10.00 alle 18.00. Inoltre, grazie alla collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bologna, ad accogliere i visitatori nel ruolo di mediatori culturali quest’anno ci saranno gli studenti del corso di Comunicazione e Didattica dell’Arte.
Domenica dell’Arte in Pianura, patrocinata dalla Città Metropolitana di Bologna, è realizzata anche con la partecipazione di Confcommercio-Ascom Bologna, che si è impegnata nel coinvolgimento di ristoranti ed esercizi commerciali per dare a tutti un benvenuto speciale con degustazioni di prodotti tipici e menù a prezzo fisso.
Il programma di questa edizione è stato realizzato anche grazie alla collaborazione con l’Unione Reno Galliera.
Tutte le attività e le visite guidate sono gratuite.
Per prenotazioni e informazioni
Laboratorio delle Idee tel. 051 273861, email comunicazione@labidee.it
http://www.cittametropolitana.bo.it/portale/Engine/RAServePG.php/P/2294310010400/T/Domenica-dell8217Arte-in-Pianura-2016

Scritto in Argelato | Castel Maggiore | Pieve di Cento | S. Pietro in Casaleleggi tutto | letto 581 volte

Inserito da redazione il Mer, 2016-09-14 16:16


Fiera di Pieve e Festa dei giovani 2016

A Pieve di Cento dal 31.08.2016 al 04.09.2016
Fiera dell'Industria, Artigianato, Agricoltura e Commercio e Festa dei Giovani
Rispettivamente alla 50° e 260° edizione!

Con alcuni giorni di spettacoli in anteprima, ritorna l'antica “Festa dei giovani” con annessa “Fiera di Pieve”, giunta alla 50° edizione che la vede rinnovata con nuove aree dedicate allo spettacolo e alle eccellenze enogastronomiche del territorio. Concerti e spettacoli riempiono il centro storico e la Fiera Campionaria che richiama visitatori sia dal bolognese che ferrarese ospita oltre 100 espositori, con prodotti di tutti i tipi: alimentari, edilizia, prodotti per la casa e la persona, concessionarie e tanto altro!
In particolare:
- Venerdì 2 settembre ore 18:00 Piazza A. Costa
Inaugurazione della 50° Fiera dell’Industria, dell’Artigianato, Agricoltura e Commercio alla presenza delle autorità locali
Il programma completo è leggibile su:
http://www.orizzontidipianura.it/eventi.php?ID=8838

Scritto in Pieve di Centoleggi tutto | letto 674 volte

Inserito da redazione il Mar, 2016-08-30 06:09


Miro, un uomo, un sindaco, in mostra

A Pieve di Cento, nella Sala della Partecipanza, via Garibaldi 25,
dal 7 aprile al 1°maggio 2016, mostra
MIRO, un uomo, un sindaco, 1966-2016.
A 50 anni dalla sua morte, si ripercorre la vita e la storia dell'impegno politico di Vladimiro Ramponi, sindaco di Pieve di Cento dal 1946 al 1966.

Scritto in Pieve di Centoleggi tutto | letto 488 volte

Inserito da redazione il Gio, 2016-04-07 15:56


Musei e mostre aperti a Pieve di Cento, da gennaio

Da gennaio i musei, le mostre e le esposizioni artistiche visitabili nei luoghi d'arte di Pieve di Cento:
- Museo delle Storie di Pieve
Rocca (Piazza della Rocca 1) e Porta Bologna

Inaugurato nel novembre 2015, il nuovo Museo delle Storie di Pieve racconta il territorio, dalla bonifica del terreno allo sviluppo socio-economico artigianale e industriale, attraverso reperti storici, touchscreen, videotestimonianze e l'APP PieveWelcome che ti guida dentro e fuori il museo.
Aperto domenica e giorni festivi dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30.
- Museo della musica e Teatro Piazza A.Costa 17 - Presso i foyer del Teatro A. Zeppilli sono presenti testimonianze della tradizione musicale di Pieve: le campane, la banda, le botteghe e la scuola della liuteria.
Aperto domenica e giorni festivi dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30.
- Pinacoteca Civica Piazza A. Costa 10
Un ricca esposizione di più di 120 opere emiliane dal XIV al XIX secolo è accompagnata da collezioni moderne e contemporanee di dipinti, stampe, sculture e vetri d'autore.
Aperto domenica e festivi dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30.
- Sala Partecipanza via Garibaldi 25 Dal 12 dicembre al 17 gennaio
Legàmi Selezione di stampe internazionali dalla donazione Efrem Tavoni alla Pinacoteca civica di Pieve di Cento
Aperta sabato dalle 15.30 alle 18.30 e domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 18.30.
- Museo MAGI900 via Rusticana A/1
Aperto da martedì a domenica ore 10.00 - 18.00
Museo privato dedicato all'arte moderna del Novecento e contemporanea. Nel novembre 2015 ha inaugurato l'ampliamento del Museo che lo ha portato a circa 9000 metri di spazi espositivi. Oltre alla collezione d'arte permanente sono visitabili le opere della Chiesa Collegiata di Santa Maria Maggiore di Pieve di Cento salvate dal terremoto del 2012.
Aperto da martedì a domenica ore 10.00 - 18.00.
- http://www.comune.pievedicento.bo.it/notizie/2016/musei-e-mostre-in-corso#sthash.LSNzvhDJ.dpuf

Scritto in Pieve di Centoleggi tutto | letto 914 volte

Inserito da redazione il Gio, 2016-01-21 07:36


Libera Università di Pieve di Cento e Castello d'Argile- 2015-2016

CORSI E ATTIVITA’ ANNO ACCADEMICO 2015-2016 DELLA LIBERA UNIVERSITÀ DI PIEVE DI CENTO E CASTELLO D'ARGILE
Gli incontri si tengono da Ottobre a Maggio, il pomeriggio, dalle 15.30 alle 17.00, nelle due sedi di Pieve di Cento e Castello d’Argile.
Quest’anno a Pieve di Cento le lezioni si terranno presso la nuova struttura, priva di barriere architettoniche, del circolo Kino, in via Gramsci, per quanto riguarda Castello d’Argile presso la Sala del Consiglio.
La presidente della Libera Università è Silvia Pinardi  (348 8272111), coadiuvata da un Consiglio direttivo.Per Castello d’Argile la referente è Adriana Scalari (333 4056577),  punto di riferimento per i soci di Argile, che incontra per le iscrizioni e le informazioni presso la Biblioteca Comunale e mantiene i rapporti tra la Libera Università e l’Amministrazione Comunale, in accordo con la Presidente.L'Università è libera ed aperta a tutti, senza distinzione di età e titolo di studio.
Per partecipare alle attività, corsi, gite e visite guidate, è indispensabile la tessera annuale. (Quota associativa annuale 10€ )
Il programma in dettaglio è leggibile sul sito:
https://sites.google.com/site/liberauni/
 

CERIMONIA DI CHIUSURA, 24 MAGGIO Ore 16, Circolo Kino.

 

Scritto in Castello d'Argile | Pieve di Centoleggi tutto | letto 1036 volte

Inserito da redazione il Dom, 2016-01-10 05:20


Il MAGI900 apre la nuova ala espositiva

Sabato 28 novembre alle ore 16.30, a Pieve di Cento
Il museo MAGI900 aprirà la propria sede a tutto il mondo dell’arte e della cultura, dell’impresa e della società civile per l'inaugurazione della nuova ala espositiva.
All’inaugurazione ufficiale, insieme a Giulio Bargellini, alle autorità e ai molti ospiti, saranno presenti Patrizio Bianchi – Assessore della Regione dell’Emilia-Romagna alla scuola, formazione e università – Luciano Caramel – docente e storico dell’arte – e Claudio Spadoni – storico dell'arte e direttore di istituzioni museali.
Alla cerimonia inaugurale seguirà la visita al museo e alle collezioni del MAGI900, migliaia di opere d'arte esposte su una superficie di oltre novemila metri quadrati.
Questa nuova struttura è dedicata a numerosi artisti contemporanei e a maestri italiani alla cui valorizzazione il museo si dedica da anni, investendo con convinzione nella valorizzazione della cultura e dell'arte del nostre Paese oltre che su autori di rilievo internazionale.
*Info: MAGI900 Museo d'arte Via Rusticana A/1 – 40066 Pieve di Cento (BO) – tel.+39 051 6861545
info@magi900.com | www.magi900.com

Scritto in Pieve di Centoletto 655 volte

Inserito da redazione il Mer, 2015-11-25 08:02


Nuovo Museo delle Storie di Pieve di Cento

Sabato 14 novembre 2015 si terrà l'inaugurazione del Museo delle Storie di Pieve presso la trecentesca Rocca e Porta Bologna, una delle quattro porte monumentali che segnano l'ingresso della città, e la riqualificazione di Piazza della Rocca.
Il Museo delle Storie di Pieve è un museo dedicato alla Storia della Comunità, arricchito di nuove tecnologie e di una nuova narrazione museale. Si occuperà di raccontare ‘i nostri primi mille anni’ attraverso i cambiamenti del nostro territorio, i nostri grandi personaggi e le eccellen
ze che nel tempo hanno segnato la nostra Storia. L’Archivio Digitale Fotografico ‘G. Melloni’ di Porta Bologna, parte del Museo, conterrà gli archivi fotografici comunali dall'inizio del ‘900 ad oggi, digitalizzati e consultabili con il gesto di una mano.
Uno spazio e un progetto, quello di
Museo Diffuso, ripensato per il visitatore contemporaneo: un luogo di costante interazione con le persone, facilitato dai social network e dalla speciale applicazione per smartphone e tablet. Il Digital Storytelling, la narrazione digitale, trasforma il nuovo Museo delle Storie in un museo ‘vivo’, continuamente arricchito dai contributi, anche video, dei cittadini.
Programma completo:

- SABATO 14 NOVEMBRE - Piazza della Rocca
ore 15.30 -
Saluti istituzionali
Introduce e coordina Matteo Bortolotti,
Art Director del Museo delle Storie di Pieve
Intervengono:
Sergio Maccagnani, Sindaco di Pieve di Cento, Valentina Casotti, architetto progettista della Piazza della Rocca, Belinda Gottardi, Assessore alla Cultura e Sport Unione Reno Galliera,Virginio Merola, Sindaco della città metropolitana di Bologna, Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia Romagna
ore 16.00
- Conferimento della cittadinanza onoraria al fotografo Nino Migliori da parte delle autorità. Taglio del nastro al Museo delle Storie di Pieve presso la Rocca e Porta Bologna e svelamento della targa celebrativa dedicata ai sostenitori del Museo
Apertura al pubblico del Museo, entrata libera alla Rocca e a Porta Bologna
Rievocazione storica
in Piazza della Rocca a cura del Gruppo ‘Borgo del Diavolo’
ore 17.30 - Proiezione scenografica sulla facciata della Rocca

Presentazione del filmato ufficiale del Museo delle Storie di Pieve realizzato da
Gianmarco D’Agostino (Museo ODOMENICA 15 NOVEMBRE, Piazza della Roccapera del Duomo di Firenze)
Filmato dedicato alla realizzazione della Piazza della Rocca a cura di
ADSimple Studio
- DOMENICA 15 NOVEMBRE, Piazza della Rocca
ore 10.00 – 12.00 Visite guidate gratuite
al Museo delle Storie di Pieve, presso Rocca e Porta Bologna
ore 15.00 - Rievocazione storica in Piazza della Rocca
a cura del gruppo ‘Borgo del Diavolo’ e marcia dei cavalieri fino a Piazza Andrea Costa
Pinacoteca Civica, Piazza Andrea Costa
ore 17.00 -
Inaugurazione della donazione di vetri artistici M. E. Bargossi - Onofri
In occasione dell’inaugurazione del Museo delle Storie di Pieve,
tutti i musei di Pieve di Cento saranno aperti nei seguenti orari: sabato 16:30 - 18:30; domenica 10:00 - 12:00 e 15:30 - 18:30.
In caso di maltempo l’evento di inaugurazione del 14/11 si svolgerà presso il Teatro A. Zeppilli, presso il Municipio in Piazza A. Costa, 17.
Maggiori info: http://www.orizzontidipianura.it/eventi.php?ID=7995 Twitter:@museostorie Facebook: www.facebook.com/museodellestorie

Scritto in Pieve di Centoletto 772 volte

Inserito da redazione il Mer, 2015-11-11 08:44


Fiera e Festa dei giovani a Pieve

Dal 03.09.2015 al 06.09.2015 a Pieve di Cento
Fiera dell'Industria, Artigianato, Agricoltura e Commercio e Festa dei Giovani

Rispettivamente alla 49° e 259a edizione
Dettagli e programma
sul sito: www.pievedicento.org
- LA FESTA DEI GIOVANI
, si ripresenta anche quest'anno piena di novità ed intrattenimenti! Concerti e spettacoli riempiono il centro storico e la Fiera CAMPIONARIA che richiama visitatori sia dal bolognese che ferrarese ospita oltre 100 espositori, con prodotti di tutti i tipi: alimentari, edilizia, prodotti per la casa e la persona, concessionarie e tanto altro!
* Si segnala in particolare
- venerdì 4 settembre Piazza Andrea Costa
Ore 18.00 - Inaugurazione della 49° Fiera dell'industria dell'artigianato dell'agricoltura e del commercio

Sala Dafni Carletti, Corte Battistelli Ore 18.00 -
Apertura della rassegna dei Pittori pievesi
Per tutta la manifestazione:
YoungVille -
Pieve social music fest. Fitto calendario di eventi ed animazioni musicali in centro storico, offerti da bar, ristoranti, enoteche ed esercizi commerciali;
Pesca di beneficienza sotto il Voltone;
Circolo Kino
- Musica dal vivo, spettacoli e concerto jazz;
Scuola di artigianato artistico del Centopievese
- Porta Ferrara Esibizione degli allievi della Scuola di liuteria con gli strumenti da loro costruiti. I laboratori della scuola di liuteria resteranno aperti per le visite;
Nel piazzale antistante le ex-Scuole Elementari, zona Porta Bologna, saranno presenti gli amici del Ranch dei Miss Malcon un cavallo per il Battesimo della sella. Potrete portare gratuitamente i vostri bambini a fare un giro a cavallo!

Aperture straordinarie dei musei durante la Fiera
- Pinacoteca Civica,
Piazza A.Costa 10 - Fino a domenica 11 ottobre 2015 - Mostra " Spighe sulla pelle. Demetra" dell'artista Antonio Marino. Orari: venerdì 4 e sabato 5 settembre ore 18.00 - 22.00; domenica 6 settembre ore 16.00 - 22.00 Alle ore 18.00 di domenica 6 settembre visita guidata alla mostra con l'artista
- Museo della Canapa,
Porta Asìa - Esposizione di strumenti di lavoro che testimoniano il ciclo di lavorazione della canapa Orari: domenica 6 settembre: ore 10.00 - 12.00 e 15.30 - 18.30
- Museo Magi '900,
via Rusticana A/1. Da martedì a domenica ore 10.00 - 18.00. Oltre alla collezione d'arte permanente sono visitabili gratuitamente le opere della Chiesa Collegiata di Santa Maria Maggiore di Pieve di Cento salvate dal terremoto del 2012.
-
È possibile, inoltre, visitare la nuova sezione monografica dedicata a Concetto Pozzati ed il percorso "Da mangiare con gli occhi", fil rouge per EXPO.
-
Museo della musica e Teatro, Piazza A.Costa 17 - Presso i foyer del Teatro A. Zeppilli sono presenti testimonianze della tradizione musiclae di Pieve: le campane, la banda, le botteghe e la scuola della liuteria. Orari: venerdì 4 e sabato 5 settembre ore 18.00 - 22.00, domenica 6 settembre ore 16.00 - 22.00
-
Sala Partecipanza, via Garibaldi 25 - "In Italia sono tutti maschi". Mostra delle tavole del fumetto di Sara Colaone. Orari: giovedì 3, venerdì 4 e sabato 5 settembre ore 18.00 - 22.00, domenica 6 settembre ore 16.00 - 22.00
Organizzazione: Pro Loco di Pieve di Cento, con il patrocinio del Comune di Pieve di Cento. Telefono: 051 974593.  E-mail: proloco.pieve@alice.it

Scritto in Pieve di Centoleggi tutto | letto 813 volte

Inserito da redazione il Lun, 2015-08-31 09:17


Nuovi percorsi nell'area di riequilibrio ecologico di Bisana

Natura di pianura!
Nell'ambito delle attività didattico-naturalistiche organizzate da GIAPP (Gestione Integrata aree protette della pianura) e dal Comune di Galliera
Sabato 30 maggio ore 15
UN TAGLIO DEL NASTRO PER L'AMBIENTE

Inaugurazione degli interventi di riqualificazione ambientale dell'Area di Riequilibrio Ambientale della Bisana Pieve di Cento realizzati con il Programma Investimenti 2009/2011 a favore delle Aree Protette Regionali e dei Siti Rete Natura 2000.
Interverranno i sindaci di Pieve di Cento, Sergio Maccagnani, e di Galliera, Teresa Vergnana, l'assessore regionale all'Ambiente, Paola Gazzolo, e il Delegato dell'Area metropolitana per l'ambiente Lorenzo Minganti
Al taglio del nastro seguirà una visita guidata nei nuovi percorsi e punti di osservazione.
È gradita la prenotazione; le attività potrebbero essere rimandate o annullate, soprattutto in caso di maltempo. Durata 3 ore circa. Partecipazione gratuita. Al termine, rifresco offerto da ditte dell'area.
* Info: tel Sustenia 051 6871051 o Cellulare: 340 8139087
** Sito Web: www.naturadipianura.it

Scritto in Galliera | Pieve di Centoleggi tutto | letto 878 volte

Inserito da redazione il Gio, 2015-05-28 08:31


Guglielmo Marconi e le prime radiocronache. Incontro al Museo

Sabato 18 aprile alle ore 17, al MAGI '900 di Pieve di Cento,
in collaborazione con la Fondazione Guglielmo Marconi, il Museo Magi 900 ospiterà un incontro sul tema:
"In diretta dal mare. Guglielmo Marconi e le prime radiocronache".
Interverranno i noti studiosi
Gabriele Falciasecca, Barbara Valotti e Mario Giorgi. In occasione dell'incontro si ricorderà anche il ruolo fondamentale avuto dalla scoperta marconiana della comunicazione senza fili per il salvataggio dei naufraghi del Titanic.
Con questa iniziativa il Magi'900 si conferma un museo molto attento ai rapporti tra arte e ricerca scientifica, e in particolare alla figura del grande inventore bolognese, Premio Nobel per la fisica nel 1909, al quale è dedicata una grande scultura, opera del celebre artista Umberto Mastroianni, in esposizione permanente nel giardino del museo.
- Seguirà l'incontro la presentazione, a cura di
Franco Basile, della cartella e dell'allestimento dal titolo: "Tra scienza e arte" con opere di Guido Di Carlo.
* Info : MAGI'900 - Museo delle eccellenze artistiche e storiche Via Rusticana A/1 -Pieve di Cento - Tel.+39 051 6861545 - Fax +39 051 6860364 - info@magi900.com

Scritto in Pieve di Centoleggi tutto | letto 820 volte

Inserito da redazione il Mer, 2015-04-15 07:41


Libera Università Pieve di Cento e Castello d'Argile 2014-2015

CORSI E ATTIVITA’ ANNO ACCADEMICO 2014-2015
Prossimi appuntamenti:

Circolo Arci Kino, via Gramsci n.71, Pieve di Cento Contributo: 7€
- VISITA GUIDATA ALLA FONDAZIONE “LUIGI GHIRRI” (Reggio Emilia)
9 Aprile 2015 pomeriggio
(costo da definire)
- IL GIARDINO DALL'ANTICHITÀ AI GIORNI NOSTRI.
Introduzione generale alla storia del giardino in Occidente. Il giardino all'italiana: dal periodo d'oro delle ville rinascimentali alla figura di Pietro Porcinai, grande paesaggista del XX° secolo.
Docenti:Arch. Sara Biondi e Matteo Verzelloni
14, 21 Aprile 2015 Orario: 15.30-17.00
Circolo Arci Kino, via Gramsci n.71, Pieve di Cento Contributo: 15 €
- SEGUIRA' VISITA GUIDATA A UNA DELLE VILLE MEDICEE NEI DINTORNI DI FIRENZE: 5 Maggio 2015 (intera giornata, costo da definire).
- PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA “ LA ROSA DI FUOCO”. LA BARCELLONA DI PICASSO E GAUDI'.
Docente: dott.ssa Prisca Banzi 28 Aprile 2015 ( Pomeriggio). Orario: 15.30-17.00
Circolo Arci Kino, via Gramsci n.71, Pieve di Cento. Contributo:7€
- VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA “ LA ROSA DI FUOCO”. LA
BARCELLONA DI PICASSO E GAUDI'.
Il Modernismo catalano.
Palazzo dei Diamanti, Ferrara. 13 Maggio
2015 ( Pomeriggio). Costo da definire.
CERIMONIA DI CHIUSURA DELLE ATTIVITA' : Lunedì 25 Maggio 2015, ore 16.00

Presso il Circolo Arci Kino, via Gramsci n.71, Pieve di Cento.

Scritto in Castello d'Argile | Pieve di Centoleggi tutto | letto 1401 volte

Inserito da redazione il Ven, 2015-04-03 05:08


Icone contemporanee al MAGI '900

Sabato 13 dicembre 2014 alle ore 17, al Museo MAGI '900 di Pieve di Cento
apertura della mostra
Tradizione dello splendore. Icone italiane contemporanee.
In occasione dell'evento inaugurale converseranno sul tema dell'Icona canonica nell'età contemporanea S.E. Mons Ernesto Vecchi, Vescovo Ausiliare Emerito di Bologna, Franco Faranda, direttore della Pinacoteca Nazionale di Bologna e don Gianluca Busi, iconografo, Commissione dell'Arte Sacra Diocesi di Bologna.
In mostra opere di: Monia Bucci, don Gianluca Busi, Maria Thea Egentini, Mauro Felicani, Luisanna Garau, Giuliano Melzi, Paolo Orlando, Francesca Pari, Giancarlo Pellegrini, Ivan Polverari, Giovanni Raffa e Laura Renzi, Sebastian Tarud, Mara Zanette, Roberto Zaniolo, Paola Zuddas.
La mostra è coordinata da Valeria Tassinari.
Ingresso gratuito fino al primo marzo 2015. Possibilità di visite guidate e attività didattiche su richiesta.
* Info: MAGI'900 - Museo delle eccellenze artistiche e storiche Via Rusticana A/1 -Pieve di Cento - Tel.+39 051 6861545 - Fax +39 051 6860364 - info@magi900.com

Scritto in Pieve di Centoleggi tutto | letto 1060 volte

Inserito da redazione il Ven, 2014-12-12 16:58


A Teatro in 4 Comuni

Alcuni comuni dell'Unione Reno Galliera hanno scelto, per la programmazione culturale, di uscire dai propri confini, di mettere insieme risorse e pensieri, per creare condivisione e immaginare nuove prospettive. Ed è così che nasce questa stagione di prosa e musica, ove si incontrano tre diverse rassegne - Sguardi, Atti Sonori e VocAzioni - in quattro teatri del territorio di pianura dal 24 ottobre 2014 al - 24 aprile 2015 .
I teatri associati sono:

- Teatro comunale, Via Centese 50 - Argelato
- Teatro comunale "Biagi-D'Antona"
, Via La Pira 54 - Castel Maggiore
- Teatro comunale "La casa del Popolo", Via Matteotti 150 - Castello d'Argile
- Teatro comunale "Alice Zeppilli",
Piazza A. Costa 17 - Pieve di Cento
Il programma è leggibile su:
http://www.cittametropolitana.bo.it/cultura/Engine/RAServePG.php/P/564811390400/T/Uscite-di-sicurezza-nella-Reno-Galliera

Scritto in Argelato | Castel Maggiore | Castello d'Argile | Pieve di Centoleggi tutto | letto 1097 volte

Inserito da redazione il Dom, 2014-11-02 05:26


Notte dei musei

L'Istituzione Bologna Musei aderisce alla Notte Europea dei Musei, l'appuntamento promosso dal Consiglio d’Europa e in Italia dal MiBACT, che
- S
abato 17 maggio 2014 vedrà migliaia di musei di oltre 30 nazioni rimanere aperti in via straordinaria dalle ore 20.00 alle ore 24.00.
Per l'occasione, due sedi dell'Istituzione, il MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna e il Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna (in foto), prolungheranno il loro orario di apertura fino alla mezzanotte e, dalle 20.00 alle 24.00, rispondendo allo spirito dell'iniziativa che vuole favorire la conoscenza del patrimonio museale europeo, prevedranno l'ingresso gratuito.
- Sabato 17 maggio a Pieve di Cento, all'insegna della stretta collaborazione fra Comune, Museo Magi '900, galleria “Il Ponte” e Istituto Comprensivo "Edmondo Cavicchi" il programma
ha inizio alle
ore 17 presso il Museo Magi ‘900 per proseguire alle ore 18.30 – Voltone, poi dalle ore 19 in Pinacoteca Civica, Museo della Musica (presso Teatro Comunale) e circolo KINO e altri punti storici del paese con mostre, presentazioni e musica.
I particolari sul sito:
http://www.comune.pievedicento.bo.it/servizi-on-line/events/2014-aprile-maggio-giugno/notte-europea-dei-musei#sthash.trc5Zq1I.dpuf
- A Budrio, sabato 17 maggio 2014 alle ore 19 alle Torri dell'Acqua, in collaborazione con Amici del Consorziale e Fondazione Cocchi, 'inaugurazione della mostra di Francesco Bocchini, dal titolo Magic. Saranno presenti: Lorella Grossi, direttore arti visive Torri dell'Acqua e direttore Musei Civici di Budrio (Bo), Valerio Dehò, critico d'arte. Ingresso libero.
Apertura mostra
dal 17/05/2014 al 29/06/2014, martedì ore 10-13, giovedì e domenica ore 16-19 e su appuntamento la giornata con l'artista (mercoledì ore 17.30-19.30).

Scritto in Bologna | Budrio | Pieve di Centoleggi tutto | letto 972 volte

Inserito da redazione il Ven, 2014-05-16 05:25


Droni su Reno e Samoggia, per controllare gli argini

Lunedì 7 aprile, il Comune di Castello d'Argile, insieme al Servizio tecnico di Bacino del Reno, l'ANCI Emilia Romagna, in collaborazione con l'Unione Reno Galliera organizza una
"Giornata di ricerca e studi sull'utilizzo dei droni, per la prevenzione del rischio idraulico e la gestione sostenibile dell'asta del fiume Reno"
Il programma tecnico prevede alle ore 10,30 il raduno presso il municipio in piazza Gadani. Dalle ore 11 alle 13 il volo sperimentale dei droni sull'area di confluenza del fiume Samoggia nel Reno, con presenza di squadre a terra.
Dalle 14,30 alle 15,30 ci sarà un de-briefing riservato ai tecnici delle amministrazioni pubbliche coinvolte per valutare l'esito della sperimentazione, delle immagini, delle restituzioni e delle elaborazione dati recuperati dal drone.
Alle ore 16 incontro con le Associazioni locali per comunicare la nuova tecnologia a servizio della sicurezza territoriale che viene sperimentata, tra i primi, nel Comune di Castello d'Argile. L'incontro pubblico si terrà presso la Sala Consiliare del Municipio, con la presentazione dell'iniziativa da parte del sindaco Michele Giovannini e dell'Assessore alla Protezione Civile Marco Iachetta
Le attività previste sono: monitoraggio e ripresa  del nodo idraulico della confluenza, monitoraggio della densità vegetale in golena e negli argini, restituzione  del modello tridimensionale e "stereoscopica", verifica  e individuazione dei punti deboli degli argini, anche per tane animali e altre criticità.
I droni sono messi a disposizione dalla società Aerodron di Parma.
L'iniziativa è collegata alla "Settimana Protezione Civile" promossa dalla Regione Emilia Romagna
Info: 329 9055666  iachetta@anci.it

Scritto in Castello d'Argile | Cento (Fe) | Pieve di Cento | Reno, un fiume tra passato e presente | S. Giovanni in Persiceto | Sala Bologneseleggi tutto | letto 1487 volte

Inserito da redazione il Ven, 2014-04-04 05:45


L'avanzata delle mafie in Emilia Romagna, spiegata in un film

Mercoledì 9 aprile, ore 20,45, a Cento presso il cinema Don Zucchini – Corso Guercino 19
sarà proiettato il film inchiesta
SENZA REGOLE
L’avanzata criminale, economica e culturale delle mafie nell'Emilia-Romagna che resiste
di Giovanni Tizian, Federico Lacche e Laura Galesi
Interverranno alla serata per aggiornamenti sulla realtà locale:
Antonio Monachetti - Referente del Coordinamento LIBERA Bologna
e rappresentanti delle amministrazioni dei Comuni di Cento e di Pieve di Cento.

Scritto in Cento (Fe) | Pieve di Centoleggi tutto | letto 1010 volte

Inserito da redazione il Gio, 2014-04-03 15:29


Giornate FAI in provincia

Sabato 22 e domenica 23 marzo 2014 avrà luogo la ventiduesima edizione delle Giornate FAI di Primavera, grande festa popolare che dalla sua prima edizione a oggi ha coinvolto oltre 7.000.000 italiani e che quest'anno vedrà l'apertura straordinaria di oltre 750 luoghi in tutte le regioni d'Italia, con visite straordinarie a contributo libero.
Un grande spettacolo di arte e bellezza dedicato a tutti coloro che hanno a cuore il patrimonio culturale e ambientale italiano, che avrà come protagonisti centinaia di siti particolari, spesso inaccessibili e che eccezionalmente potranno essere ammirati dal pubblico durante il weekend delle Giornate FAI di Primavera.
- Giornate FAI a Pieve di Cento
In occasione delle giornate del FAI di Primavera, sabato 22 e domenica 23 marzo a Pieve di Cento sarà un week-end ricchissimo di offerte.
Saranno aperti al pubblico il Teatro e il Museo della Musica (Piazza Andrea Costa, 17), la Pinacoteca Civica (Piazza Andrea Costa, 10) e il Museo della Canapa (Porta Asia) nei seguenti orari : 9-12 e 15.30-18.30.
Il Museo Magi '900 propone tante attività per festeggiare insieme!
Sabato 22 marzo alle ore 15.30 sarà organizzato il laboratorio per bambini "Magia della carta". La partecipazione è gratuita. Alle ore 17.00 verranno inaugurate tre mostre, Interno giapponese di Narumi Harashina; Large drawings di Dennis Oppnheim; Le voci pagane di Bruno Raspanti.
Domenica 23 marzo sarà possibile visitare le mostre con una visita guidata gratuita.
Nella giornata di domenica, nel centro storico del paese, dalle ore 10.00 alle ore 20.00 si terrà il Mercatino del Riuso, per favorire il riutilizzo di oggetti usati.
Giornate FAI a San Pietro in Casale
In occasione delle giornate del FAI di Primavera sabato 22 e domenica 23 marzo a San Pietro in Casale sarà aperta la mostra Con molta maestria - il patrimonio artistico di San Pietro in Casale presso il Museo Casa Frabboni (via Matteotti 137). Gli orari per le visite sono dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00. L'ingresso è gratuito.
Inoltre domenica 23 marzo alle ore 16.00 si terrà una visita guidata alla Chiesa dei S.S Pietro e Paolo (Piazza Giovanni XXIII, 6), al termine della quale alle ore 16.45 seguirà un Concerto di arie sacre, con Annamaria Maggese all'organo e il soprano Pia Gennatiempo.

Scritto in Pieve di Cento | S. Pietro in Casaleleggi tutto | letto 1058 volte

Inserito da redazione il Dom, 2014-03-16 05:37


Libera Università di Pieve di Cento e Castello d'Argile. Corsi 2013-2014

LIBERA UNIVERSITA' DI PIEVE DI CENTO E CASTELLO D'ARGILE CORSI DELL'ANNO ACCADEMICO 2013-2014
Prossime iniziative:
Presso la Basilica Palladiana di VICENZA e visita guidata alla città.
Data: 8 Aprile 2014 (intera giornata) . Costo 75 € (comprensivo del pranzo presso un ristorante del centro storico).
Le iscrizioni si ricevono presso la Pinacoteca di Pieve nei seguenti giorni:
5/3 : iscrizioni per i frequentanti il Corso, con anticipo di 20€.
12/3: iscrizioni degli altri soci, sui posti rimanenti, con anticipo di 20€, fino al raggiungimento dei 50. Non è possibile nessun'altra forma di iscrizione, salvo posti disponibili , dopo il 12/3, o rinunce improvvise.
16. INTRODUZIONE ALLA MOSTRA “ RAGAZZA CON L’ORECCHINO DI PERLA” DI VERMEER, opera unanimemente riconosciuta come uno dei quadri più noti al mondo, in mostra a Bologna, con altre 39 opere della cosiddetta Golden Age, ovvero l'arte olandese del Seicento.
Docente: dott.ssa Prisca Banzi
Data: 10 e 17 Aprile 2014 ore 15.30-17.00
Sede
: Biblioteca Comunale di Pieve di Cento Contributo: € 12
17. VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA “ RAGAZZA CON L’ORECCHINO DI PERLA” DI VERMEER, presso Palazzo Fava, BOLOGNA.
Data:
7 Maggio 2014 (pomeriggio).
Le Iscrizioni
: si ricevono presso la Biblioteca di Pieve nei seguenti giorni:
10/4 : iscrizioni per i frequentanti il Corso, con anticipo di 10€.
17/4: iscrizioni degli altri soci, sui posti rimanenti, fino al raggiungimento dei 50.
Non è possibile nessun'altra forma di iscrizione, salvo eventuali posti disponibili ,dopo il 17/4, o rinunce improvvise.
18. VISITA GUIDATA col dott. Graziano Campanini e dott.ssa Laura Marchesini alla mostra
Fedeltà/Tradimentio a Bologna, presso la galleria Maurizio Nobile
Seguirà visita  guidata alla Basilica di S. Stefano
Data: 1 aprile. Partenza ore 14 da Pieve di Cento. Costo E. 10. Iscrizioni entro il 24 marzo

 

A CONCLUSIONE DELLE ATTIVITA ’FESTA DI CHIUSURA DELL’ANNO ACCADEMICO.
* Altre attività non in programma, così come le date non ancora definite, verranno comunicate ai soci, via mail o posta e scritte sul sito del Comune di Pieve di Cento.

Scritto in Castello d'Argile | Pieve di Centoleggi tutto | letto 1838 volte

Inserito da redazione il Mar, 2014-03-04 06:29


M'illumino di meno ... con amore

Venerdì 14 febbraio 2014, in occasione dei 10 anni di M’illumino di meno, il Comune di Bologna e l’Istituzione Bologna Musei - Museo Civico Archeologico, alle ore  18.30, al Museo Archeologico (via dell’Archiginnasio 2) invitano ad aderire all'iniziativa.
Torna anche quest’anno l’appuntamento con M’illumino di meno, la campagna di sensibilizzazione radiofonica sul risparmio energetico e sulla razionalizzazione dei consumi.
Quest’anno, per celebrare la giornata del risparmio energetico, saranno spente, come di consueto, le luci della facciata di Palazzo d’Accursio oltre quelle sulla statua di Nerone esposta nell’atrio del Museo.
A luci spente, i ragazzi del Piccolo Coro Athena, eseguiranno un brano che ricorda le gesta dell’imperatore, tratto dal musical “Nerone alla ricerca della testa perduta”.
Condurrà il collegamento con Radio2-Caterpillar, Roberto Diolaiti, direttore del Settore Ambiente ed Energia del Comune di Bologna. Saranno presenti l’assessore Patrizia Gabellini e Paola Giovetti, direttore tecnico del Museo Civico Archeologico.
L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività di sensibilizzazione del PAES Bologna – Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile – ed è organizzata dal Multicentro per l’educazione alla sostenibilità di Bologna.
Ingresso libero. Per informazioni: 051.2757212
*** Tra i vari comuni della provincia che aderiscono all'iniziativa,  con spegnimento di luci pubbliche e momenti di intrattenimento al buio, si segnala che
- A Pieve di Cento per partecipare a “M'illumino di meno” si fa Festa doppia quest'anno per la coincidenza con la nuova tradizione della festa di S. Valentino.
La forza dell'amore è rinnovabile- 5° Festa dell’Energia Pulita a Pieve di Cento
- ore 17 presso la Nuova Palestra Comunale di via Cremona, 62
La strega Electra e il mistero del sole scomparso”Spettacolo per bambini a cura di Fun Science
A seguire: partenza della grandiosa fiaccolata che farà tappa presso le Nuove Scuole di via Kennedy per l’accensione dell’impianto fotovoltaico installato sul tetto della scuola primaria
- ore 18:30 arrivo in Piazza Andrea Costa, conto alla rovescia e...
...BUIO in tutta la Piazza e proiezione del video “M’illumino di meno” (John Strada),immersi in una ecologica e romantica coreografia! Per finire: tè caldo e biscotti per tutti!

Scritto in Bologna | Pieve di Centoleggi tutto | letto 941 volte

Inserito da redazione il Gio, 2014-02-13 08:02


Giorni della Memoria, a Bologna e provincia

A Bologna e provincia tante le iniziative, coordinate dal Museo Ebraico. Vedi: http://www.museoebraicobo.it/it. In particolare si segnala.
Giorno della Memoria 2014. DIASPORE. 1938, l'Università di Bologna davanti alle leggi razziali.   MOSTRA: 25 gennaio - 28 febbraio 2014
.
L'esposizione ripercorre gli effetti delle leggi razziali sulla comunità universitaria. A Bologna nel 1938 non vivevano solo i membri della locale comunità ebraica ma fra gli studenti universitari che qui giungevano da numerose città italiane non mancavano i giovani ebrei, come Giorgio Bassani. L’eccezionalità del caso bolognese era costituita inoltre dalla presenza di centinaia di studenti ebrei stranieri che avevano scelto Bologna per sottrarsi alle misure antisemite applicate nei loro Paesi (Ungheria, Polonia, Romania, Russia …). La mostra, allestita nel loggiato dell'Archiginnasio, è organizzata dall'Archivio storico-Dipartimento di Storia Culture Civiltà, con il patrocinio della Comunità Ebraica di Bologna e la collaborazione del Museo Ebraico di Bologna. INAUGURAZIONE venerdì 24 gennaio, ore 15.00. Maggiori informazioni:
http://www.museoebraicobo.it/it/eventi/giorno-della-memoria-2014-diaspore-1938-luniversita-di-bologna-davanti-alle-leggi-razziali
Mostra: I GIUSTI TRA LE NAZIONI. I non ebrei che salvarono gli ebrei in Emilia-Romagna 1943 – 1945
a cura del Museo Ebraico di Bologna, sarà allestita:
1) presso la Rocca dei Bentivoglio di Bazzano - 27 gennaio | 20 febbraio 2014. Inaugurazione: lunedì 27 gennaio ore 20.00. Info: www.roccadeibentivoglio.i
2) presso la Biblioteca Comunale di Trisi, Lugo - 16 | 30 gennaio 2014. Inaugurazione giovedì 16 gennaio ore 11.00. Info: Biblioteca Trisi, Piazza Trisi, 19 - Lugo. Tel. 054538556 - e-mail: trisi@comune.lugo.ra.it
3) presso il Loggiato di Palazzo Malvezzi Hercolani, via Gramsci 10, di Castel Guelfo 27 gennaio| 8 febbraio 2014. Info: Ufficio Cultura Comune di Castel Guelfo, Via A.Gramsci 10; Tel. 0542.639.211; www.comune.castelguelfo.bo.it ; urp@castelguelfo.provincia.bologna.it

Scritto in Bologna | Pieve di Centoleggi tutto | letto 923 volte

Inserito da redazione il Ven, 2014-01-24 05:49


Presentazione di libri in provincia

A Pieve di Cento al Centro sociale Luigen - via Luigi Campanini, 27 per la rassegna Spaghetti , parole e fantasia
- Lunedì 20 gennaio 2014 ore 19, 30
è la volta di:
Il nostro immenso tram Bologna-Malalbergo-Pieve di Cento
di Davide Damiani e Luigi Zucchini (Tipogafia Bagnoli)
La storia narrata nei minimi dettagli della smantellata linea ferroviaria che collegava Bologna alla sua provincia. I racconti, i documenti, le mappe, i progetti originali dei treni, fotografie e testimonianze raccolte in questo memorabile libro dedicato alla storia della Tramvia Bologna - Pieve di Cento - Malalbergo percorsa da "vaporini" prima e da "littorine" poi, nata nel 1889 e abbandonata nel 1955.
- Mercoledì 22 gennaio 2014, alle ore 18, presso la Biblioteca comunale “R. Pettazzoni” Centro civico, via Cento 158/a, San Matteo della Decima per la rassegna “Tra le pagine”,
presentazione del libro
Le lettere perdute di Amarna di Barbara Faenza.(Maglio editore)
Interverrà l'autrice. Per informazioni: Biblioteca comunale “R. Pettazzoni”, 051 6812061 - BibliotecaDecima@comunepersiceto.it
- Giovedì 23 gennaio 2014 ore 20, per la rassegna Un libro al mese, a Bentivoglio, Centro sociale culturale “Il Mulino” incontro con
Maurizio Garuti, autore di Fratelli d'Emilia, Cronache famigliari di Claudio Negrini (Minerva edizioni). Una storia emiliana , vera, con personaggi veri, dalla fine dell'800 agli anni '60 del '900 Letture a cura di Patrizia Belluzzi. Dialoga con l'autore l'assessore prof. Roberto dall'Olio. In apertura, cena offerta dal Mulino, su prenotazione
- Venerdì 24 gennaio 2014, ore 21, presso la Biblioteca comunale "Gianni Rodari" via San Donato, 74/25, Granarolo dell'Emilia, presentazione del volume
Ricerche sulla Montagnola di Bologna. Le fortezze papali, le ghiacciaie, i rifugi antiaerei (Maglio ed.)
Interverranno: dott. Giancarlo Benevolo, conservatore responsabile dell’Archivio storico e della Sezione didattica dei Musei Civici d’Arte Antica di Bologna, arch. Ramona Loffredo per il gruppo Il cuore freddo di Bologna, Massimo Brunelli, ricercatore e fotografo dell’Associazione amici delle vie d’acqua e dei sotterranei di Bologna. Modera: Salvatore Puzzo, assessore alla Cultura
Informazioni: Biblioteca comunale "Gianni Rodari", tel 051 6004310-313, sabrina.leonelli@comune.granarolo-dellEmilia.bo.it

Scritto in Bentivoglio | Granarolo | Pieve di Cento | S. Giovanni in Persicetoleggi tutto | letto 1241 volte

Inserito da redazione il Gio, 2014-01-16 10:18

fonte XML