Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Marefosca


"L'inutile strage" della Grande Guerra, in mostra a Decima

In occasione del CENTENARIO della PRIMA GUERRA MONDIALE a S. Matteo della Decima, l'Associazione culturale Marefosca, in collaborazione con il Comune di S. Giovanni in Persiceto e la Biblioteca Pettazzoni, ha allestito la mostra intitolata
"
L'inutile strage"
aperta dal 24 maggio al 10 giugno 2015
nella Sala Espositiva Centro Civico di Via Cento 158/A

Scritto in Marefosca | S. Giovanni in Persicetoleggi tutto | letto 858 volte

Inserito da redazione il Sab, 2015-05-23 04:56


Antiche cronache persicetane

Domenica 20 Ottobre 2013 - Ore 16.30
Sala del Consiglio
del Comune di S. Giovanni in Persiceto
Presentazione del libro
Antiche Cronache Persicetane
Manoscritti dei sec. XVII-XVIII

a cura di Andrea Risi e AlbertoTampellini
Interverranno:
- Renato Mazzuca: sindaco di Persiceto
- Andrea Risi e Alberto Tampellini: curatori del libro
* Coordinerà l’incontro Floriano Govoni direttore di Marefosca, Associazione culturale con rivista periodica di storia, cultura e informazione locale, che ha promosso la nuova pubblicazione.
Un libro fondamentale per attingere direttamente alle fonti della storia persicetana

Scritto in Marefosca | S. Giovanni in Persicetoleggi tutto | letto 960 volte

Inserito da redazione il Gio, 2013-10-17 04:58


AA.VV. Quel che vedono le nuvole. 2008

Quel che vedono le nuvole: morfologia ed evoluzione storico-topografica della pianura compresa fra via Emilia, Reno, Panaro e Centopievese” di Floriano Govoni, Pierangelo Pancaldi e Alberto Tampellini. pagg. 288. Ed. Marefosca. 2008
L'opera si prefigge l'innovativo intento di registrare fotograficamente, mediante centinaia di scatti eseguiti in volo su un deltaplano, l'attuale conformazione di quella fascia di pianura bolognese approssimativamente compresa, appunto, fra la storica linea di riferimento meridionale costituita dalla via Emilia, il confine settentrionale con la provincia ferrarese, con l'inclusione però di Cento, città bolognese fino al sec. XV, ed i limiti occidentali ed orientali rappresentati rispettivamente dai confini naturali costituiti dai fiumi Panaro e Reno, con l'ulteriore inclusione di Pieve di Cento.
Il lettore sarà condotto alla comprensione dell'affascinante ed inaspettata visione aerea del territorio con un percorso ideale che rispecchia quello seguito dal deltaplano in volo lungo la direttrice centrale costituita, nel primo tratto, dalla trasversale di pianura fino a Persiceto e, successivamente, dalla strada per Crevalcore, ed infine convergente a ritroso su Cento e Pieve.
In particolare, l'attenzione è concentrata su elementi topografici antichi e recenti con valenza storica strutturante quali sono strade, ferrovie, fiumi e canali, parcellizzazioni agrarie e persistenza di elementi caratterizzanti la pianura dal punto di vista agronomico come filari arborei e particolari tipi di divisioni interpoderali. Non mancano poi, in coincidenza con punti particolarmente significativi del territorio come possono essere incroci viari o confluenze fluviali o presenze di aggregati demici, un approfondimento dal punto di vista evolutivo della situazione storica precedente, per quanto sia possibile ricostruirla a livello iconografico mediante l'ausilio della cartografia e di rilevazioni fotografiche precedenti. Per quanto riguarda infine la presenza dei più importanti centri urbani disseminati nell'area in oggetto, l’intento è di porre in rilievo il modo in cui essi, strutturalmente, hanno interagito e tuttora interagiscono con il territorio circostante condizionandolo ed essendone a loro volta condizionati.

Il volume è pubblicato da Marefosca ed ha le seguenti caratteristiche tecniche:
- formato cm. 24x33;
- volume cartonato, dorso tondo di 288 pagine; - carta patinata opaca 150 g; - sovracoperta stampata a colori; - stampa interna in quadricromia;
- riccamente illustrato (circa 400 immagini).
- Edizione di lusso, ideale per i regali di Natale.
Il libro sarà reperibile in libreria o in edicola dall’ultima decade di novembre.

Scritto in Marefosca | Recensioni e segnalazionileggi tutto | letto 2550 volte

Inserito da redazione il Mer, 2008-11-19 07:05


Quel che vedono le nuvole. In un libro

Domenica 23 novembre alle ore 16 nella Sala del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto, presentazione del libro
"Quel che vedono le nuvole"
 Morfologia ed evoluzione storico topografica della pianura compresa fra via Emilia, Reno, Panaro e Centopievese.
Autori: Pierangelo Pancaldi e Alberto Tampellini. Curatore, Floriano Govoni. Edizioni Marefosca.
Saranno presenti gli autori , il sindaco Paola Marani e l'assessore alla cultura Wolfango Horn e l'architetto  Carla Ferrari, urbanista
L'iniziativa è patrocinata dal Comune e dall'Istituzione Cesare Zavattini
.
Il  volume presenta una ricca dotazione di immagini, circa 400, in buona  parte foto aeree, avventurosamente scattate da un deltaplano, per registrare l'attuale conformazione  di una ampia fascia di pianura bolognese  a sinistra del Reno, con una puntata anche su Pieve di Cento e Cento. Fascia vista in lungo e in largo dal cielo , sorvolando le  direttrici stradali, i centri abitati e la bella pianura , per coglierne tutti gli aspetti paesaggistici, urbanistici, geomorfologici e tutti gli elementi topografici antichi e attuali con valenza storico-ambientale. Oltre alle foto recenti, il libro offre anche approfondimenti  storici sull'evoluzione del territorio e  confronti fotografici e cartografici documentati nel  passato.

Scritto in Marefosca | S. Giovanni in Persicetoleggi tutto | letto 1350 volte

Inserito da redazione il Lun, 2008-11-17 07:22


Floriano Govoni. 48 L'anno della Costituzione. 2008

Floriano Govoni. “48. L'anno della Costituzione italiana”. Pag. 240. Edizioni Marefosca. 2008

E' stato realizzato e presentato come Catalogo della bella e interessante mostra aperta a S. Matteo della  Decima ai primi di ottobre; ma non è solo un catalogo, è molto di più. E' un libro vero e proprio che , pur con un numero limitato di pagine di testo scritto oggi, ma con tante foto e riproduzioni di pagine di giornale, manifesti e volantini, documenti e oggetti di vario genere, riesce a ricostruire e far conoscere i molteplici aspetti di un anno cruciale per la storia italiana . Letteralmente, per esteso , si scrive 1948  . Ma per chi ha più di 60 anni, basta la parola “quarantotto” per capire a cosa ci si riferisce, e per risvegliare sentimenti (e, forse ancora per qualcuno, risentimenti) e tanti ricordi, tristi e lieti, della propria infanzia o della propria giovinezza. Sarebbe sbagliato anche considerarlo una semplice operazione da “amarcord”, interessante solo per chi ha più di 60 anni ed è in vena di nostalgia.
Questo è un libro utile per tutte le età, soprattutto per i giovani, che ahimè, della nostra storia recente o lontana sanno molto poco; e anzi, a volte si ha l'impressione che molti non la vogliano proprio sapere, la rifiutino per partito preso; un po' perché naturalmente e giustamente interessati e protesi verso il presente e il futuro, ma un po' anche per una pregiudiziale e generica condanna e perché noi adulti, la scuola, il contesto politico sociale contemporaneo , non siamo riusciti a far capire l'importanza e il valore della conoscenza del passato  per essere più attrezzati e consapevoli nelle scelte che si devono fare per il presente e per il futuro.
Il libro inizia con una sintetica cronologia dell'anno 1948, mettendo in evidenza il primo e più rilevante evento dell'anno: l'entrata in vigore, il primo di gennaio, della nuova Costituzione italiana , approvata qualche giorno prima dall'Assemblea Costituente. E proprio per celebrare il 60° anniversario della Costituzione è nata l'idea di realizzare una mostra e un libro.

Scritto in Marefosca | Recensioni e segnalazioni | Storia. Locale e generaleleggi tutto | letto 3767 volte

Inserito da redazione il Ven, 2008-10-17 05:14


1948. Un anno da ricordare. Mostra e catalogo

Da domenica 5 a domenica 12 ottobre 2008, nella sala espositiva di "Marefosca", in via Cento 240 a S. Matteo della Decima, sarà aperta una mostra  intitolata
"1948. Un anno da ricordare"
L'iniziativa, promossa dall'Associazione culturale "Marefosca" e curata da Marcello Magoni, vuol ricordare questo anno cruciale per la storia italiana,  a distanza di 60 anni dall'approvazione della Costituzione.
Saranno esposti documenti originali , manifesti, locandine, libri, giornali e riviste del 1948, prestati dal ricco Archivio del Comune di S. Giovanni in Persiceto, e pure oggettistica d'epoca, messa a disposizione anche da privati. Sarà disponibile anche il
Catalogo della mostra, presso la sede stessa e nelle librerie ed edicole  del luogo.
* L'inaugurazione  si terrà domenica 5 ottobre alle ore 15 nel Centro Civico di Decima  alla presenza del Senatore Giovanni Bersani, testimone e protagonista della prima fase della storia repubblicana e democratica dell'Italia. Sono previsti anche gli interventi del sindaco Paola Marani, del presidente regionale MCL Mario Bortolotti, e del direttore di Marefosca Floriano Govoni
* * Orario di visita della mostra:
Feriali dalle ore 20,30 alle 23;     festivi 10-12  /  14,30-19  /  20,30-23

Scritto in Marefosca | S. Giovanni in Persicetoletto 1413 volte

Inserito da redazione il Lun, 2008-09-29 07:26


Marefosca. Rivista culturale di S. Matteo della Decima

Marefosca è una rivista quadrimestrale di San Matteo della Decima, redatta in collaborazione con la locale Biblioteca “R. Pettazzoni”
E’ stata fondata nel 1982 e si prefigge di far conoscere la storia passata e recente, l’arte, il costume, le usanze e le attività culturali del territorio.
La rivista è distribuita gratuitamente ed ha una tiratura di 3.000 copie.
I numeri arretrati e gli allegati si possono ritirare gratuitamente
presso la Biblioteca “R. Pettazzoni” di Decima. I libri sono disponibili presso la libreria Logan di Persiceto (Tel. 051 826729)
- Denominazione, sede, recapiti:
Marefosca Associazione culturale
Via Petrarca 3 - 40017 San Matteo della Decima BO
Tel. 051 6824038
marefosca@tin.it
Direttore responsabile: Floriano Govoni
Sul sito www.marefosca.it si possono vedere le copertine di tutti i numeri pubblicati e sono leggibili anche molti articoli di varie annate

Scritto in Marefoscaleggi tutto | letto 3016 volte

Inserito da redazione il Dom, 2008-05-18 15:13

fonte XML