Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Nuovi Corsi di dialetto bolognese


Nel 2001 fu la prima volta del Corso di Bolognese, l’unico corso che si è sempre avvalso della collaborazione di linguisti ed esperti cultori del nostro idioma:
Luigi Lepri, autore di gustosi volumi sulla tradizione e il costume di Bologna e anche, assieme a Daniele Vitali, del Dizionario Bolognese (Antonio Vallardi editore);
Daniele Vitali, autore, oltre che del Dizionario Bolognese, del volume Dscårret in bulgnais? - Manuale e grammatica del dialetto bolognese (Alberto Perdisa editore)
Roberto Serra, traduttore, in bolognese, de Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry.

Una collaborazione a tuttoggi ben attiva.

Da quella prima edizione se ne sono realizzate altre 5 in cui abbiamo registrato la presenza totale di oltre 400 iscritti.

La stampa ha dato rilevante spazio ad ogni edizione dell’iniziativa e la RAI ha realizzato un servizio trasmesso nel corso del TG3.

Quello che più ci ha fatto piacere è stato l’interesse di tanti artisti che nell’esprimere la loro arte hanno un rapporto costante con il dialetto della nostra città: attori, poeti, cantautori, scrittori, e che puntualmente hanno dato la loro adesione ad essere ospiti di qualche lezione del nostro corso per raccontare la loro esperienza artistica legata al bolognese:

così l’attrice Carla Astolfi, lo scrittore Loriano Macchiavelli, il cantautore Fausto Carpani, l’attore e burattinaio Romano Danielli, l’attore Giorgio Comaschi, il cantautore Roberto “Freak” Antoni, il poeta Tiziano Casella, il burattinaio Riccardo Pazzaglia, il cantautore Ceffo e la Honolulu Gang, sono intervenuti parlando del loro modo di essere artisti “in bolognese” senza accenni nostalgici e, constatando la copiosa presenza di allievi della fascia generazionale “fra i trenta e i quaranta”, hanno auspicato la continuità di questa nostra iniziativa, a cui hanno riconosciuto uno spirito di “freschezza e attualità”; caratteristiche di questa nostra proposta che è in continua elaborazione e che è ampiamente documentata sul Sît Bulgnai§, www.bulgnais.com, fondatore, promotore e partner del Corso.
Con il patrocinio di
il Sindaco di Bologna  
Il Quartiere Santo Stefano

Do you speak english? - Nå, a dscårr in bulgnais!

L’edizione 2006 di Do you speck English? - Nà, a dscàrr in bulgnai§!, si articola in 3 moduli.

Due riferite al corretto uso del dialetto bolognese. L’altra, per un approccio al teatro dialettale bolognese.

Dal 5 ottobre 2006

Il Bolognese, Corso di base

L'humour e l'arguzia tipici della parlata bolognese diventano lo strumento più efficace per apprendere il genuino dialetto bolognese.

Le lezioni tratteranno la struttura grammaticale e il lessico di base, per arrivare, a fine corso, a capire, leggere e iniziare a parlare correntemente

Ogni sera, poi, alcuni personaggi della cultura bolognese (musica, teatro, poesia…) intratterranno la classe con interviste e mini spettacoli

A ciò si aggiunge

Dal 3 maggio 2006

Il Bolognese, Corso di livello superiore

Per coloro che già nelle passate edizioni hanno frequentato il Corso di base

Sänper ciacarànd in bulgnais e in algrî.

Un modo divertente per imparare una delle più simpatiche lingue

In cattedra
Roberto Serra

Con la supervisione di
Gigén Lîvra, Daniele Vitali

l’alîgra bidelerî agli ordini dal Chèp Bidèl vi assisterà e conforterà durante lezioni

I corsi si terranno presso il
Teatro Alemanni

Bologna, Via Mazzini 65

Ogni giovedì dal 5 ottobre al 23 novembre 2006
(7 incontri per il Corso di Base)

e

Nelle serate di mercoledì, dal 3 maggio sino al 7 giugno 2006

(6 incontri per il Corso di Livello superiore)

Sempre con inizio alle ore 21.00 precise

Poi, da quest’anno…

per chi vuole avvicinarsi al teatro dialettale bolognese

Sexpîr? Mó l'é ròba da rédder!

Corso di recitazione e improvvisazione teatrale tenuto da

Romano Danielli

Inizio e cadenza da concordare fra gli iscritti e il docente

Informazioni et Iscrizioni

Roberto Serra
Al Profesåur
È347.1106730
dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 18
dal lunedì al venerdì
š roberto.serra@virgilio.it

a Bologna Centro al
Caffè del Poggiale
Via Nazario Sauro 11
dalle ore 8 alle 19 dal lunedì al venerdì
Dove vi verrà offerto un buon caffè!

Aldo Jani Noè
al Chèp-bidèl
È334.6117726
dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 18
dal lunedì al venerdì info@clubdiapason.org

 

Al Cåurs ed prémm livèl - Il Corso di 1° livello

Il Primo Livello (Prémm Livèl) è dedicato non solo a chi non parla o non capisce il bolognese, ma anche a chi già lo parla e vuole studiarne la struttura, impararne le regole di scrittura, riapprenderne la fraseologia ed il lessico autentici.

Ogni lezione sarà articolata in due parti: nella prima studieremo la struttura grammaticale ed il lessico di base del bolognese, per arrivare, a fine corso, a leggerlo, scriverlo ed iniziare a parlarlo correttamente.

Testo di riferimento sarà Dscårret in bulgnais? Manuale e grammatica del dialetto bolognese, (di Daniele Vitali, tavole verbali di Roberto Serra, consulenza linguistica di Luigi Lepri, 2CD allegati, Alberto Perdisa Ed.).

Nella seconda parte, personaggi di spicco della cultura bolognese (musica, teatro, burattini e non solo!) si intratterranno con la classe, ciacarànd in bulgnais

Per la partecipazione a Il Bolognese, Corso di base, si richiede un contributo alle Associazioni promotrici di €.60 che diventano €.50 per coloro che hanno compiuto 60 anni o se studenti

Non è richiesto alcun contributo ai minori di 16 anni.

Al Cåurs ed 2nnd livèl - Il Corso di 2° livello

Riservato a chi già ha frequentato il 1° livello, ne sarà la naturale prosecuzione. In esso si continuerà lo studio della grammatica, e si approfondiranno gli aspetti lessicali e fraseologici, sviluppando il dialogo e la pratica del bulgnais.

Testo di riferimento sarà Dscårret in bulgnais? Manuale e grammatica del dialetto bolognese, (di Daniele Vitali, tavole verbali di Roberto Serra, consulenza linguistica di Luigi Lepri - 2CD allegati, Alberto Perdisa Ed.).

Gli iscritti al Corso di 2° livello potranno partecipare liberamente da uditori alle lezioni del 1° livello, per "ripassare" la grammatica ed intrattenersi con gli ospiti.

Per Il Bolognese, Corso di livello superiore, il contributo si riduce ad €.40 per tutti

Non è richiesto alcun contributo ai minori di 16 anni.

Sexpîr? Mó l'é ròba da rédder!

Corso di recitazione e improvvisazione teatrale in dialetto bolognese

Esso si completa in due momenti:

1 - Introduttivo e teorico

- Storia e mattatori del teatro bolognese moderno, lezione di Davide Amadei

- Incontri con i protagonisti del teatro bolognese d'oggi, condotti da Luigi Lepri

2 - Pratico

- Worck-shop, ovv. Al Laboratòri. Sei incontri sotto la guida di Romano Danielli.

Gli iscritti prepareranno una pièce che verrà rappresentata nella successiva stagione del Teatro Alemanni.

Periodo di svolgimento: da definirsi fra i mesi di giugno e settembre.

Il laboratorio cercherà di realizzare l'allestimento di un testo teatrale dialettale con la partecipazione, quali attori protagonisti, di cittadini provenienti da paesi stranieri e da tempo residenti nella nostra città.


La Bâla dal Bulgnais (Lo staff)

Al Profesåur, Roberto Serra (Bertén d Sèra); Al Profesåur Invidè, Luigi Lepri (Gigén Lîvra);
Al Diretåur Didâtic, Daniele Vitali (Dagnêl Vitèli); Al Chèp Bidèl, Aldo Jani Noè (Aldo Jèni Nuà) Testimonial dell'iniziativa, Fausto Carpani (Fàusto Carpàn)

...e tanti ospiti, tra cui

Carla Astolfi e Romano Danielli

L’iscrizione è anche iscrizione a una delle Associazioni promotrici per l’anno in corso. Essa dà diritto allo sconto del 30% sui biglietti d’ingresso al Teatro degli Alemanni, Stagione 2005-2006.

Inoltre prevede lo sconto del 15% sull’acquisto di libri del circuito UILDM/DIAPASON, interessante per alcuni volumi che riguardano la cultura e la tradizione bolognese:

Luigi Lepri, Dì ban só, fantèsma!; Romano Danielli, Fagiolino c’è; Gianfranco Civolani, Commendator Paradiso; Daniele Vitali-Luigi Lepri, Dizionario Bolognese; Daniele Vitali, Dscårret in bulgnais?, Manuale e grammatica del dialetto bolognese

Ogni iscritto al termine del corso riceverà il relativo diploma di frequenza.

Per l’iscrizione basta inviare una comunicazione agli indirizzi (e-mail o posta, oppure consegnarlo al Punto Info Bologna-Centro, presso il Caffè del Poggiale, via Nazario Sauro 11, dove vi verrà offerto un caffé) riportati in calce alla presente con la seguente dicitura:

“”Desidero partecipare a Il Bolognese, Corso di base opp. Il Bolognese, Corso di livello superiore. O ancora, al Corso di Teatro dialettale. Cognome-Nome ___________ via, cap, luogo __________________ tel. Tel port. Fax, e-mail ________________

Mi impegno a versare il contributo per la realizzazione dei corsi all’inizio della prima lezione.””

Per la prima serata è consigliabile presentarsi in anticipo (fra le ore 20,15 e le 20,45)

Ambedue i corsi seguiranno lo schema delle lezioni riportate nel volume del Vitali Dscårret in bulgnais?, Manuale e grammatica del dialetto bolognese. Pertanto chi volesse completare le lezioni con questo strumento (Così come per il Dizionario Bolognese) può indicare tale richiesta sulla comunicazione di adesione, in modo che possiamo già consegnarglielo alla prima lezione.

Club Il Diapason, via Parigi 16, 40121 Bologna
info@clubdiapason.org
www.clubdiapason.org

Scritto in Bologna | Linguistica e dialettiinvia ad un amico | stampa | letto 3436 volte

Inserito da redazione il Sab, 22/04/2006 - 06:59