Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Occupazione e attività nella Città metropolitana. Dati 2015


Nel 2015 gli occupati della Città metropolitana di Bologna sono complessivamente circa 442.600, circa 1.400 in meno rispetto al 2014 (-0,3%). Il calo degli occupati maschi (circa 4.500 unità, pari al -1,8%) ha più che compensato l’aumento delle donne lavoratrici (circa 3.000 unità pari al +1,5%). Nel comune di Bologna risultano occupati circa 173 mila individui pari al 39% dei lavoratori su scala metropolitana.
La Città metropolitana di Bologna nel 2015 si posiziona in testa alla graduatoria delle principali province italiane per tasso di occupazione totale, maschile e femminile.
Rispetto al settore di attività economica l’industria risulta sostanzialmente stabile rispetto al 2014 e dà lavoro a circa 124.000 persone, pari al 28% dell’occupazione provinciale. Stabile anche il settore dei servizi, dove lavora la maggior parte degli occupati (70,7% pari a 313.000 persone).
Per quanto concerne la disoccupazione, nell'intera area metropolitana bolognese il numero delle persone in cerca di lavoro risulta di poco superiore ai 34.500 individui, con un lievissimo incremento rispetto al 2014 (circa 1.000 unità pari al +2,9%). Nel comune di Bologna i disoccupati sono circa 14.000 e rappresentano oltre il 40% del totale metropolitano.
Nel 2015 il tasso di disoccupazione della Città metropolitana si porta al 7,2% dal 7% fatto registrare nel 2014. L’analisi per genere evidenzia un leggero calo nell’ultimo anno della disoccupazione femminile, passata dall’8,4% del 2014 all’8,1% del 2014, mentre quella maschile (6,5%) cresce di oltre mezzo punto percentuale.
La Città metropolitana nel 2015 occupa la terza posizione nella graduatoria delle principali province italiane per minor tasso di disoccupazione.
Passando infine alla disoccupazione giovanile, si evidenzia per i giovani tra i 18 e 29 anni un lievissimo miglioramento: il 2015 si chiude con un tasso di disoccupazione al 23,8% contro il 24% del 2014.
Per consultare lo studio si veda all'indirizzo
http://www.comune.bologna.it/iperbole/piancont/MercatoLavoroBologna/Mercato%20del%20lavoro_2015.pdf
Le imprese a Bologna nel 2015


Il numero di imprese attive a fine 2015 nel comune di Bologna (32.423) si è mantenuto sostanzialmente stabile (appena 62 unità in meno nell’ultimo anno). In ripresa le attività operanti nel comparto ricettivo e di ristorazione, nei servizi alle imprese, nel settore degli altri servizi personali e nelle attività professionali; in calo invece il commercio, le costruzioni, il settore immobiliare e quello manifatturiero.
Tra il 2008 e il 2015, nel pieno della crisi economica globale, in città si sono perse circa 250 imprese (con un calo dello 0,8%).
Gli addetti delle unità locali delle imprese attive in città sono oltre 140mila, occupati prevalentemente nel commercio (quasi 26mila), nelle manifatture (oltre 16mila) e nei trasporti (circa 15mila).
Nel 2015 si conferma la forte crescita in città del numero di stranieri titolari di imprese individuali (oltre 3.600, 117 in più rispetto a fine 2014).
Sostanziale tenuta nel 2015 delle cooperative con sede nel comune di Bologna, mentre calano lievemente le imprese artigiane.
La nota è disponibile all'indirizzo
http://www.comune.bologna.it/iperbole/piancont/noterapide/economia/2016/IMPRESE_2015.pdf


Pubblicato l'aggiornamento del Bilancio di genere del Comune di Bologna
Il documento è un ulteriore aggiornamento del Bilancio di genere del Comune di Bologna, la cui ultima edizione risale a novembre 2015. Esso riporta il consuntivo 2015 dell’attività dell’Ente nell’ambito delle nove Aree d’intervento e dei sei Programmi individuati a più elevato impatto di genere con il concorso della società civile, confermando la stretta connessione con il processo più generale di Bilancio e con il Ciclo della Performance comunale. Oltre all’analisi di contesto, costituita da dati statistici disaggregati per genere, di natura demografica, sociale ed economica, il documento illustra le azioni di miglioramento in tema di sicurezza e legalità, quali ambiti prioritari di intervento condivisi con le associazioni del territorio coinvolte nel percorso partecipativo. In appendice, oltre ai dati aggiornati relativi al personal
Le imprese a Bologna nel 2015e dipendente del Comune di Bologna, viene presentatata un'analisi di genere sul corpo elettorale e la partecipazione al voto.
Il documento è disponibile all'indirizzo

http://www.comune.bologna.it/iperbole/piancont/Genere/doc_2016/BILANCIO%20DI%20GENERE_DOCUMENTO_2016.pdf
Si informa che nell'ultimo periodo sul sito dell'Area Programmazione Controlli e Statistica all'indirizzo
http://www.iperbole.bologna.it/iperbole/piancont/ si trovano le seguenti notizie:
- Censimento 2011: mappe tematiche interattive sub comunali;
- Pubblicati i primi tre studi sul BES 2015;
- Analisi sull'utenza della scuola dell'infanzia - Anno scolastico 2015-2016;
- Le multe a Bologna nel 2015
Sul nostro sito nella prima parte del mese di aprile sono inoltre stati rilanciati dati e informazioni di fonte ISTAT e di altri Enti e Organizzazioni che di seguito riportiamo:
- ISTAT: Inflazione - in Italia -0,2% nel mese di marzo 2016 (definitivo);
- BANCA D'ITALIA: L'economia italiana in breve - aprile 2016;
- ISTAT: Produzione industriale - febbraio 2016.

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Economia e Societàinvia ad un amico | letto 860 volte

Inserito da redazione il Mar, 2016-04-26 07:39