Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Primaveranda a Budrio


La ventottesima edizione di Primaveranda a Budrio , in corso dal 17 aprile al 1° maggio, ha scelto di dare visibilità al  patrimonio  artistico  del  paese affiancando il tema dell’arte a quelli tradizionali della natura e dell’ambiente.
Una  scelta  che  l’Amministrazione  comunale sostiene, perché rafforza la politica di valorizzazione dei  musei locali, su cui ha investito in questi anni creando anche una manifestazione ad hoc come ‘Una notte ai musei’.Vedere esposte le principali opere nei negozi di Budrio significa affermare che il patrimonio artistico del  paese è di tutti e deve essere condiviso: perché la bellezza non può restare solo dentro ai musei ma deve entrare negli occhi e nel cuore delle persone.
Questa idea porterà molti nuovi visitatori nei musei e che anche molti budriesi avranno voglia di scoprire e riscoprire i tesori conservati nei diversi spazi pubblici del paese. In sintonia con questa  politica  di  rivalutazione è l’uscita del  terzo  volume  del  ciclo  di  ricerche storiche portate avanti da Leonardo Arrighi. I suoi precedenti volumi, le storie di Benedetto Schiassi e Johannes Schmidl, hanno messo in evidenza come Budrio possa vantare una vocazione medico-scientifica  di  grande  prestigio:  l’uscita del terzo volume, dedicato allo psichiatra budriese Antonio D’Ormea ne è la conferma.
*Il programma completo delle iniziative è leggibile al link
http://www.comune.budrio.bo.it/upload/budrio/documentiallegati/primaveranda_low1_13660_243.pdf?ct=t%28Newsletter_20_04_20164_19_2016%29  

Scritto in Budrioinvia ad un amico | letto 523 volte

Inserito da redazione il Dom, 2016-04-24 07:59