Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Ebrei bolognesi nei lager e nella Resistenza


*Dal 27 gennaio 2016, in occasione della Giornata della Memoria, nel sito www.storiaememoriadibologna.it è disponibile una nuova sezione di approfondimento dedicata alla Comunità ebraica durante il periodo della Resistenza. In questa sezione sono raccolte le biografie degli ebrei bolognesi morti nei lager nazisti e di quelli che combatterono nelle file partigiane. Ogni biografia è collegata ad eventuali documenti, alle brigate partigiane ed alle battaglie, nonchè ai monumenti dedicati. Questo approfondimento è stato possibile anche grazie alla collaborazione offerta dal Museo Ebraico di Bologna, che ha avviato un rapporto di partnership con l'intero progetto web per gli argomenti di loro competenza ed interesse.
http://memoriadibologna.comune.bologna.it/resistenza/protagonisti/comunita-ebraica/
Nella Certosa di Bologna sono presenti tre campi riservati alla Comunità ebraica.
Le prime notizie sull'istituzione di un nuovo luogo di sepoltura per la ricostituita ottocentesca Comunità ebraica provengono direttamente dalle memorie di Marco Momigliano, Rabbino Maggiore della città felsinea dal 1866 al 1896. L'attuale area è di circa 7.000 mq divisa in tre campi: la sezione più antica, con circa 384 tombe e la camera mortuaria, ha assunto nel tempo un aspetto monumentale, rappresentando anche uno spaccato della storia della comunità dalla sua costituzione ai primi decenni del Novecento.
http://memoriadibologna.comune.bologna.it/certosa/cimitero-ebraico-chiostro-evangelici-cinerario-1974-luogo



Scritto in Bologna | Storia. Locale e generaleinvia ad un amico | letto 773 volte

Inserito da redazione il Mer, 2016-02-10 08:55