Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Per conoscere la Certosa, complesso monumentale d'arte e storia di Bologna


A partire dal 25 maggio e fino alla fine di settembre ritorna il Calendario estivo della Certosa di Bologna, che farà parte dell'annuale rassegna Bè - Bologna Estate.
Uno dei luoghi più affascinanti della città vedrà in scena eventi straordinari, mostre e percorsi notturni alla scoperta dell'arte e della storia felsinea e non solo. Sessanta appuntamenti resi possibili grazie a diverse associazioni e realtà culturali, che si sono affiancate al Museo civico del Risorgimento - Certosa, ed a Bologna Servizi Cimiteriali. Come ogni anno la rassegna prenderà il via in occasione dell'annuale Settimana alla scoperta dei Cimiteri Europei promossa dall'ASCE - Associazione Europea dei Cimiteri monumentali, network di organizzazioni pubbliche e private di cui fa parte anche la Certosa di Bologna, e che da dodici anni opera per la valorizzazione dei cimiteri come beni di importanza storica ed artistica.
Nella rassegna di questa estate si darà risalto al
periodo di inizio '900, in particolare alla rievocazione del tragico periodo 15/18, raccontato anche attraverso le storie quotidiane, grandi e piccole, della città e della nazione. In Certosa, infatti, si può ammirare il Monumento Ossario ai Caduti della Grande Guerra, grandiosa e severa testimonianza del conflitto.
** Il programma completo su :
http://www.comune.bologna.it/risorgimento/rassegne/52219/id/70941
http://www.storiaememoriadibologna.it/


Nel corso dei mesi si terranno alcuni aventi di grande interesse, che vedranno coinvolti artisti di fama nazionale ed internazionale. Tra questi venerdì 4 luglio Vittorio Franceschi interpreterà ne La roccia nel cuore le straordinarie biografie di tre amici bolognesi sopravvissuti al conflitto mondiale; sabato 12 luglio la Certosa vedrà in scena 'Notturna - concerto per notte sola' con le musiche di Daniele Furlati il tutto arricchito dalle proiezioni di immagini della Cineteca di Bologna e del fotografo Mauro Squiz Daviddi; il 15 e il 24 luglio le note della musica settecentesca entrano in scena con Mozart e i suoi... nemici, un omaggio al compositore Vincenzo Righini, serata il cui incasso sarà devoluto per il restauro della sua tomba; venerdì 18 luglio Senio Diaz e Marco Vinicio Carnicelli proporranno un concerto per chitarra classica in 'Omaggio ad Alirio Diaz'; martedì 22 luglio attraverso la musica jazz Rita Cervellati e Federico Codicè offriranno un omaggio ai Caduti della Grande Guerra; venerdì 25 luglio la proiezione del film 'Prigionieri della guerra 14/18' di Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi troverà una interpretazione contemporanea del conflitto anche attraverso la colonna sonora composta da Giovanna Marini; sabato 9 agosto Andrea Mazzacavallo con 'Ticket' racconterà con musiche e canti storie esistenziali strane e bizzarre; il 19 giugno, 29 luglio e 20 settembre Alessandro Tampieri in 'Discesa agli Inferi' interpreterà l'Inferno di Dante; infine doppio appuntamento con Daniele Robazza sabato 28 giugno e lunedì 7 luglio in Terra di mezzo - omaggio a Giosuè Borsi che proporrà nuovamente in Certosa un suo percorso di musiche, danze ed effetti pirotecnici altamente suggestivi.
Molti altri appuntamenti artistici verranno proposti tra maggio a settembre, intercalati dalle visite guidate notturne organizzate da Didasco con percorsi dedicati alla storia ed all'arte bolognese. L'Associazione Amici della Certosa insieme ad 8cento approfondirà in tre serate la storia gastronomica felsinea, mentre il 10 agosto attenderà l'alba con il gruppo musicale Espresso Notte.

Il Museo civico del Risorgimento, che ha aderito al progetto culturale Angelo Venturoli - una eredità lunga 190 anni, proporrà insieme alla Fondazione Collegio artistico Venturoli di Bologna alcuni appuntamenti in cui l'arte contemporanea interpreterà il nostro passato ed il fascino del cimitero, attraverso le opere e le performance dei giovani artisti del collegio stesso.

Il Museo civico del Risorgimento, che ha aderito al progetto culturale Angelo Venturoli - una eredità lunga 190 anni, proporrà insieme alla Fondazione Collegio artistico Venturoli di Bologna alcuni appuntamenti in cui l'arte contemporanea interpreterà il nostro passato ed il fascino del cimitero, attraverso le opere e le performance dei giovani artisti del collegio stesso.

Tutte le iniziative hanno lo scopo di riportare l'attenzione verso il più grande complesso monumentale di Bologna, che per tutto l'800 è stato meta del turismo internazionale, tanto da essere ricordato - tra i tanti - da Byron, Dickens, Mommsen, Carducci e Pascoli. Gran parte degli appuntamenti prevedono un numero limitato di posti, si consiglia di prenotare sempre con qualche giorno di anticipo.

* I primi appuntamenti
- 25 Maggio 2014, ore 10, I volontari presentano le prime opere da loro spolverate
- 28 maggio, ore 20,30,
I padri dell'Archeologia bolognese e la Certosa

- Altro incontro al di fuori del complesso monumentale si terrà giovedì 29 maggio ore 17,30, presso la Biblioteca di San Giorgio in Poggiale - Genus Bononiae con la presentazione del volume dedicato a Cincinnato Baruzzi (1796 - 1878), artista di fama internazionale che operò a lungo in Certosa: la pubblicazione è il secondo numero della collana Scultori bolognesi dell'800 e 900.
- Sabato 31 maggio
doppio appuntamento con l'inaugurazione presso il Museo civico del Risorgimento della mostra fotografica di Mauro Squiz Daviddi dedicata alle opere di Baruzzi, e la sera presso il Collegio Venturoli con Infinito imperfetto,
primo di una serie di tre appuntamenti in cui una coppia di borsisti sceglierà un’opera della collezione del Collegio a cui ispirarsi.

Scritto in Beni artistici | Bolognainvia ad un amico | letto 1312 volte

Inserito da redazione il Mer, 2014-05-14 07:13