Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

ArcheoloGITE bolognesi 2014 per riscoprire musei e siti


Partono le Archeologite bolognesei 2014
- Giovedì 3 aprile ore 17 presso il Museo Archeologico di Bologna

conferenza inaugurale sul tema
Dai Clan alle Gentes. Le famiglie aristocratiche nell'evoluzione della società etrusca
ArcheoloGITE BOLOGNESI
, settima edizione, è la rassegna primaverile, dal 3 aprile al 22 giugno - unica nel suo genere - che si propone di valorizzare il patrimonio archeologico di Bologna e del suo territorio. Ogni anno, attorno ad un tema originale e condiviso, musei e siti archeologici propongono eventi rivolti a grandi e piccoli - visite, laboratori, conferenze, appuntamenti gastronomici - che uniscono l'intento divulgativo ad un approccio scientificamente rigoroso.
La rassegna coinvolge su tutto il territorio provinciale
Designato il 2014 dalle Nazioni Unite Anno Internazionale dell'Agricoltura Familiare, la rassegna è dedicata al tema "Storie di famiglia: tra pubblico e privato nell'antichità".
- 12 musei archeologici su 15 sedi in altrettanti Comuni:
Bologna - Museo Civico Archeologico; Bazzano - Museo Archeologico "A. Crespellani"; Budrio - Museo Archeologico e Paleoambientale; Castello di Serravalle - Ecomuseo della Collina e del Vino; Castenaso - MuV Museo della Civiltà Villanoviana; Imola - Museo di San Domenico; Marzabotto - Museo Nazionale Etrusco "P. Aria"; Medicina - Museo Civico; Monterenzio - MAM Museo Civico Archeologico "L. Fantini"; Ozzano- Museo mostra della città di Claterna; San Giovanni in Persiceto, Anzola dell'Emilia, Calderara di Reno, Sant'Agata Bolognese - MAA Museo Archeologico Ambientale; San Lazzaro - Museo della Preistoria "L. Donini"
- 3 siti archeologici attrezzati per la visita: le Aree archeologiche della città etrusca di Kainua (Marzabotto), della città romana di Claterna (Ozzano), dell'insediamento etrusco - celtico di Monte Bibele (Monterenzio). A queste si aggiungono di volta in volta aree di scavo musealizzate a Bologna (come la Basilica romana di Bononia in Sala Borsa o il Teatro romano) e Imola (Strada romana glareata); siti come quello di Maccaretolo a San Pietro in Casale, il pozzo romano del Liceo Sabin a Bologna, le grotte di Labante (Castel d'Aiano) e del Farneto (San Lazzaro di Savena) e tanti altri luoghi che conservano testimonianze su tema trattato.
Enti promotori:
Provincia di Bologna e Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia Romagna in collaborazione con i Musei, i Comuni, l'Università di Bologna, associazioni archeologiche, strutture agrituristiche e ristorative del territorio
*** In allegato il programma dettagliato con date e luoghi


Scritto in Archeologia | Area Metropolitana - ex Provinciainvia ad un amico | letto 1279 volte

Inserito da redazione il Gio, 2014-04-03 06:35