Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Sagre, feste, presepi e trenini di Natale a Bologna e provincia


Sagre e feste Bologna e provincia
Il calendario di dicembre e gennaio promuove le sagre grandi e piccole organizzate dai volontari di enti e associazioni: un'occasione per conoscere luoghi suggestivi e assaporare cibi tradizionali nei luoghi tipici di produzione.
Il calendario è costruito in ordine di data con una descrizione sintetica di ogni evento e comprende ormai la quasi totalità delle manifestazioni enogastronomiche dei 60 comuni della provincia, incluso quello di Bologna.
Inoltre, in occasione delle festività natalizie il calendario comprende:
Mercatini di Natale - Presepi un po' speciali - Feste di fine anno - Per festeggiare la Befana
Il pieghevole è disponibile presso gli Uffici di informazione turistica, l'URP della Provincia di Bologna, i Quartieri e gli URP dei Comuni della provincia e scaricabile dal sito
http://www.provincia.bologna.it/probo/Engine/RAServePG.php/P/280511570300/T/Sagre-e-feste-Bologna-e-provincia-da-mangiare
- 21 novembre-6 gennaio Bologna FIERA DI NATALE
Mercatino natalizio di addobbi, dolciumi e articoli artigianali da regalo provenienti da tutto il mondo in via Altabella, a fianco della cattedrale di San Pietro.
- 25 novembre-1 gennaio Bologna FIERA DI SANTA LUCIA
Il più antico mercatino natalizio dell’Emilia Romagna riapre con le strutture espositive completamente rinnovate. Tutti i giorni dalle 9 alle 20 in Strada Maggiore.
Info IAT Piazza Maggiore 051 239660
- T Days, arriva il trenino natalizio a Bologna
Per tutta la durata delle festività natalizie, come preannunciato, dentro l'area pedonale dei T Days sarà in funzione un trenino leggero, a basso impatto ambientale (euro 6, massima classe ecologica oggi in commercio) e accessibile alle carrozzine handicap, pensato specificamente per il periodo dell'anno in cui il centro è maggiormente frequentato dai cittadini.
Il trenino, analogo a quello già in funzione per gli itinerari turistici a San Luca, sarà attivo dalle 10 alle 20 di tutti i weekend e i giorni festivi nel periodo dal 7 dicembre 2013 al 6 gennaio 2014 compresi.(*)
(*) Il trenino, vista la grande massa di gente di solito a passeggio nella “T”, per motivi di sicurezza dovrà procedere a passo d'uomo e dando sempre la precedenza a pedoni e biciclette. Il trenino andrà avanti e indietro in modo continuo lungo l'asse Rizzoli-Ugo Bassi, con tre fermate: all'inizio di via Rizzoli sotto le Due Torri, all'incrocio con via Indipendenza e alla fine di via U. Bassi all'angolo con via N. Sauro.
Il servizio sarà completamente gratuito per chi ha un abbonamento o un altro titolo di viaggio Tper in corso di validità (city pass, biglietto di corsa semplice, etc.), per le persone disabili e per i bambini fino ai 12 anni. Gli altri utenti potranno accedere al servizio al costo di 1 euro a viaggio (cioè anello completo con salita e ridiscesa alla fermata di partenza).
Il costo per la gestione del servizio, pari a circa 13.000 euro, in via eccezionale sarà sostenuto direttamente da SRM, l'agenzia per la mobilità del Comune di Bologna.
Il trenino sarà l'unico mezzo autorizzato ad accedere all'area, per continuare a garantire piena libertà e sicurezza alle migliaia di pedoni che affollano la 'T' ogni sabato e domenica.
http://www.comune.bologna.it/news/t-days-arriva-il-trenino-natalizio#sthash.pQhONh0Y.dpuf
- Alle origini del presepio bolognese
Come ogni anno i Musei Civici d’Arte Antica organizzano al Museo Davia Bargellini una mostra dedicata al presepe bolognese tradizionale, in collaborazione con il Centro Studi per la Cultura Popolare.
Quest’anno l’esposizione presenta al pubblico un presepio di straordinaria importanza, in quanto è documentato come il più antico della diocesi di Bologna. Le sei statuine in terracotta policroma che lo compongono provengono da una chiesa parrocchiale della provincia: San Michele Arcangelo di Capugnano.
La mostra è a cura di Silvia Battistini (Musei Civici d'Arte Antica) e Gioia e Fernando Lanzi (Centro Studi per la Cultura Popolare)
La mostra sarà aperta dal 3 dicembre 2013 al 19 gennaio 2014 (**)
Orario: martedì-sabato 9.00-14.00 / domenica e festivi infrasettimanali 9.00-13.00 Chiuso lunedì feriali, Natale e Capodanno
 
Il percorso espositivo continua con l’allestimento di alcuni presepi realizzati con statuette barocche conservate in museo, così da illustrarne l'evoluzione nelle varie tipologie e nello stile, sempre aggiornato - anche per oggetti di così piccole dimensioni - sui modelli della scultura di grande formato.
Accompagna la mostra un ricco calendario di appuntamenti e visite guidate.
*** Anche quest'anno, come di consueto, la città rende omaggio a questa grande tradizione con l'allestimento di un presepe a Palazzo d'Accursio. L'opera firmata dall' artista Domenico Guidi è dedicata all'Adorazione dei Pastori e verrà inaugurata giovedì 12 dicembre, alle 18.30, nel cortile d’Onore, dal sindaco Virginio Merola e dal Cardinale Carlo Caffarra . Semplice e lineare, il presepe di Guidi, parla di umiltà, di essenzialità e di rinascita e si compone di figure leggere, intagliate superficialmente in tavole di legno.
** Per tutto il periodo natalizio, il Comune di Bologna offre a turisti e cittadini un ampio programma di passeggiate guidate ai presepi della città. Percorsi gratuiti organizzati dal Centro Studi per la Cultura Popolare che conducono a scoprire il significato simbolico delle figure e delle scenografie e l'importanza di imparare dalla bellezza dell'arte.

http://www.comune.bo.it/news/presepi-citt#sthash.Mf3WDsZr.dpuf
*Iil calendario aggiornato con orari di apertura alle visite libere è sul sito:

http://www.bolognawelcome.com/eventi/calendario-completo/params/Eventi_1806/ref/Presepi

 

(*) Il trenino, vista la grande massa di gente di solito a passeggio nella “T”, per motivi di sicurezza dovrà procedere a passo d'uomo e dando sempre la precedenza a pedoni e biciclette. Il trenino andrà avanti e indietro in modo continuo lungo l'asse Rizzoli-Ugo Bassi, con tre fermate: all'inizio di via Rizzoli sotto le Due Torri, all'incrocio con via Indipendenza e alla fine di via U. Bassi all'angolo con via N. Sauro.
Il servizio sarà completamente gratuito per chi ha un abbonamento o un altro titolo di viaggio Tper in corso di validità (city pass, biglietto di corsa semplice, etc.), per le persone disabili e per i bambini fino ai 12 anni. Gli altri utenti potranno accedere al servizio al costo di 1 euro a viaggio (cioè anello completo con salita e ridiscesa alla fermata di partenza).
Il costo per la gestione del servizio, pari a circa 13.000 euro, in via eccezionale sarà sostenuto direttamente da SRM, l'agenzia per la mobilità del Comune di Bologna.
Il trenino sarà l'unico mezzo autorizzato ad accedere all'area, per continuare a garantire piena libertà e sicurezza alle migliaia di pedoni che affollano la 'T' ogni sabato e domenica.



(**) Al pubblico viene offerta l’occasione di ammirare questo gruppo presepiale di notevole pregio artistico, databile alla metà del XVI secolo e stilisticamente confrontabile con esemplari di sculture rinascimentali presenti nella collezione del Museo Davia Bargellini e nelle chiese della città di Bologna.
Il presepio di Capugnano, recentemente restaurato e riportato al suo originario splendore, offre così la possibilità di ripercorrere la nascita e l’evoluzione di questo genere scultoreo, grazie anche a confronti fotografici e a pannelli didascalici.



Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Bolognainvia ad un amico | letto 1349 volte

Inserito da redazione il Ven, 2013-12-06 16:35