Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Dopo il terremoto, iniziative per ricordare e raccogliere fondi


Dopo il terremoto: due iniziative della Provincia per ricordare
Il punto sulla ricostruzione dei 5 edifici-simbolo e un dvd per le scuole
A un anno dal sisma Pronti a ricostruireè tornato a visitare i 5 edifici simbolo scelti dal progetto per fare il punto con i sindaci di Pieve di Cento e Crevalcore sullo stato di avanzamento dei lavori di ricostruzione e sui fondi raccolti.
Nei giorni successivi alla devastante scossa del 29 maggio 2012 la Provincia di Bologna lanciò il progetto “Pronti a ricostruire”: un sito internet (www.provincia.bologna.it/ricostruzione_terremoto ), pensato insieme ai Comuni del territorio, per promuovere la raccolta fondi per 5 edifici-simbolo gravemente danneggiati dal sisma.
Ne nacque una raccolta di video, foto, racconti dei cittadini che avevano perso quei luoghi così importanti per le comunità: il municipio, il castello dei Ronchi e le scuole elementari di Crevalcore, la Rocca e le scuole elementari di Pieve di Cento, i due comuni maggiormente colpiti della nostra provincia. Il sito ha rappresentato un importante canale per promuovere, anche nelle altre Province e Comuni d'Italia la raccolta fondi, che volutamente non avvenne attraverso un ulteriore conto corrente dedicato bensì attraverso quelli già aperti dai due Comuni.
C'è un ladro nel divano” il terremoto raccontato dai bambini arriva nelle scuole
Sempre in quei giorni del 2012 la Provincia produsse insieme ad Associazione Future Film Festival e Ingv “C'è un ladro nel divano”, una serie di video-interviste ai bambini residenti nelle zone della provincia di Bologna più colpite dal sisma: Pieve di Cento, Crevalcore, Galliera, San Giovanni in Persiceto, San Pietro in Casale, Bologna. 49 bambini tra i 6 e i 12 anni, intervistati nel loro normale contesto di riferimento e di ritrovo quotidiano (tendopoli, campi estivi, ecc). Lo stile delle interviste, giocato sulla leggerezza, è stato caratterizzato dall’interazione coi bambini, seguendone le fantasie, le paure e gli scherzi. "Credevo fosse un ladro nel divano" è stata una delle risposte più fantasiose alla domanda “cosa credevi che fosse quando hai sentito la scossa?” Ed è stata scelta come titolo del videodocumentario.
In questi giorni la Provincia di Bologna ha riprodotto in 1000 copie il DVD che verrà distribuito alle scuole del territorio.
Anche questo video è visibile sul sito: www.provincia.bologna.it/ricostruzione_terremoto

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Crevalcore | Pieve di Centoinvia ad un amico | letto 1261 volte

Inserito da redazione il Ven, 2013-05-31 06:09