Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Storia della scuola pubblica a Budrio


sabato 23 Marzo, ore 9.30 a Budrio presso le Torri dell’acqua, Via Benni 1 (Sala Ottagonale9
LA “CASA” DELLA SCUOLA
Storia della scuola pubblica a Budrio dopo l’unità d’Italia

Presentazione della ricerca a cura di
Lorenza Servetti e Annalisa Sabattini
Interviene Donata Lenzi, Camera dei Deputati
Coordina Luisa Cigognetti, Vicesindaco di Budrio
Conclude Giulio Pierini, Sindaco di Budrio
Letture di Lucia Bonora
La ricerca, condotta sul ricco archivio storico comunale, tratteggia il costituirsi di un nuovo ordinamento scolastico a Budrio dopo l’Unità, partendo dal 1859 (prima legge sull’istruzione elementare obbligatoria, affidata ai Comuni) e arrivando al 1914, quando si passò alla gestione statale. Vi si intrecciano più storie: da quella istituzionale a quella dei maestri, alle prese con bassi stipendi e lavoro impegnativo; a quella degli alunni e delle loro famiglie, che non sempre rispettavano l’obbligo scolastico. E infine la storia degli edifici, inizialmente immobili di ripiego, poi vere “case della scuola”, costruite secondo moderni criteri. Sullo sfondo l’antica origine della scuola budriese (1556), fra i primi esempi di una scuola pubblica, fondata e gestita dalla Comunità, bene comune mantenuto nei secoli.

Scritto in Budrioinvia ad un amico | letto 791 volte

Inserito da redazione il Mer, 2013-03-20 08:53