Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Giornate FAI di Primavera. Aperture straordinarie


Giornate FAI di Primavera, sabato 23 - domenica 24 marzo 2013
BOLOGNA
1) PALAZZO BONASONI - SEDE IBC - ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI CULTURALI E NATURALI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Via Galliera, 21,
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 – 17.00
Apprendisti Ciceroni®: studenti delle Scuole medie Superiori di Bologna
Esempio di palazzo signorile bolognese del Cinquecento. Cresciuto su preesistenti dimore trecentesche, il Palazzo conserva un portico rinascimentale con capitelli decorati da putti. All'interno possiede pregevoli sale con decorazioni, una loggia con fregi tardo cinquecenteschi e alcuni affreschi di metà Ottocento. Nel cortile una bella statua di Venere con colombe, riconosciuta come opera di Cincinnato Baruzzi.
2) PALAZZO LEONI – SEDE DELLA BIBLIOTECA GIUSEPPE GUGLIELMI DELL'IBC
Via Marsala, 31,  Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 – 17.00
Visite guidate a cura di G.A.I.A. Guide d'Arte; Dedalo; Didasco. Visite guidate anche in ucraino, filippino, rumeno, spagnolo, portoghese a cura delle Comunità straniere residenti a Bologna - progetto Arte. Un ponte tra culture
Apprendisti Ciceroni®: studenti delle Scuole medie Superiori di Bologna
Antica dimora della famiglia Leoni Nordoli, tra cinque e seicento ospitò le riunioni degli Accademici degli Ardenti e dei docenti dell'Università. Il palazzo cinquecentesco attribuito al Terribilia presenta al piano nobile ampi saloni di cui due affrescati da allievi della Scuola di Nicolò dell'Abate. Il ciclo rappresenta episodi tratti dall'Eneide.
3 ) PALAZZO SALINA AMORINI BOLOGNINI
Piazza Santo Stefano, 9 – 11,
Ingresso solo per gli iscritti FAI con possibilità di iscriversi in loco
Orario: Sabato 23, ore 12.00 - 17.00; Domenica 24, ore 10.00 – 13.00
Visite guidate a cura di G.A.I.A. Guide d'Arte; Dedalo; Didasco.
Il prospetto del Palazzo è scandito da un portico sorretto da colonne con capitelli decorati con aquile, draghi e altro. Particolari sono le 133 teste umane a guardia e protezione della casa che caratterizzano la facciata. All'interno del palazzo molto importante è lo scalone e il salone decorato con figurazioni storiche e mitologiche di scuola basoliana. Il palazzo è celebre anche per avere ospitato la scuola dell'artista fiammingo Denys Calvaert, maestro del celeberrimo Guido Reni.
**Altre informazioni su Imola, Cesena e altre città della Regione, su http://www.giornatafai.it/emilia-romagna.htm



Scritto in Bolognainvia ad un amico | letto 885 volte

Inserito da redazione il Mar, 2013-03-19 17:30