Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

E' nato il Museo della Storia di Bologna


Bologna si arricchisce di un nuovo grande e prestigioso Museo:
Il Museo della Storia di Bologna in Palazzo Pepoli Vecchio ,Via Castiglione 8, inaugurato il 27 gennaio 2012 e aperto al pubblico il 28 gennaio 2012, dalle ore 18 alle ore 24, in occasione dell'Art White Night di ArteFiera.
Cuore di Genus Bononiae, Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna rappresenta un percorso museale dedicato alla storia, alla cultura e alle trasformazioni di Bologna, dalla Felsina etrusca fino ai nostri giorni. Le alterne vicende della comunità locale sono qui raccontate in modo innovativo, con tecniche espositive scenografiche ed interattive per molti versi inedite nel nostro Paese. La splendida cornice del palazzo medievale, reinventato, restaurato e allestito dall’architetto Mario Bellini, e il progetto grafico, curato dall’architetto Italo Lupi, rendono la visita al museo un’esperienza unica.

Seguono qui solo i titoli dei contenuti della varie nuove sale museali di Palazzo Pepoli:
Le Stanze del Museo:
  A - La città dipinta, B - Torre del tempo 1 - 2 3 Bologna etrusca, 4 - La Via Emilia, 5 - La pietra e la parola, 6 - Bologna Medievale, 7 - I protagonisti, 8 - Forma Urbis, 9 - La Battaglia di Fossalta, 10 - La secchia rapita. Guerre fra casati,11/ 12 - I Bentivoglio, 13 - L'incoronazione di Carlo V, 14 - Il Concilio a Bologna,15 - Bologna in scena. Il sacro, C - Spazio Multimediale, D - Teatro virtuale 3D, 16 - Bologna in scena: il profano,17 - Bologna la dotta. Le arti, 18 - Le scienze,19 - Le lettere, 20 - La città delle acque. 21/ 22 - La musica, 23 - Arriva Napoleone, 24 - 1848-1861,25 - Dopo l'Unità, 26 - 1898. L'Aemilia Ars, 27 - Bologna futurista, 28 - Marconi e l'industria moderna, 29 - Non così vicino non così lontano, 30 - Il tuo museo, 31 - Parlano i Bolognesi, 32 - Percorsi emotivi, 33/34 - La città delle acque, E - Sala della cultura
* Orari e biglietteria: da martedì a domenica ore 10-19, ingresso gratuito #

Telefono 051 19936370, email msb@genusbononiae.it

** Attività culturali e didattiche:  051 19936329 didattica@genusbononiae.it
info e allegati particoari
: http://www.genusbononiae.it/index.php?pag=25

 

** Anche le altre sedi di Genus Bononiae animeranno la Notte Bianca nel centro storico, con apertura straordinaria dalle 17 alle 24:
- Palazzo Fava.
Palazzo delle Esposizioni (via Manzoni, 2) con le mostre Le collezioni dei dipinti della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna. Da Pasinelli a Gandolfi. Le tempere della Sampiera (piano nobile) e Quattro dipinti emiliani della Collezione Checcoli (piano terzo);

- San Colombano.
Collezione Tagliavini (via Parigi, 5);
- Biblioteca d'Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale (via N. Sauro 20/2)
- Santuario di Santa Maria della Vita (via Clavature, 10)
- Museo della Sanità e dell'Assistenza (via Clavature, 8) con la mostra La donna tra Sacro e Profano nell’arte dal XVI al XX secolo, promossa e organizzata dall’Associazione Antiquari di Bologna e Ascom.

*** I visitatori di Arte Fiera potranno, presentando il biglietto della manifestazione, entrare gratuitamente in tutti i Musei Civici cittadini (MAMbo-Museo d'Arte Moderna di Bologna, Museo Morandi, Museo Archeologico, Museo Medievale, Collezioni Comunali d'Arte, Museo Davia Bargellini, Museo della Musica, Museo del Patrimonio Industriale e Museo del Risorgimento), oltre che in quelli di Genus Bononiae.

Per maggiori informazioni e vari allegati, vedi anche il   sito:

http://www.comune.bologna.it/museoarcheologico/mostre/mostre.htm



 

Scritto in Bolognainvia ad un amico | letto 840 volte

Inserito da redazione il Mer, 2012-01-25 06:25