Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Le metamorfosi di Luigi Fabbri, in mostra


Sabato 14 gennaio, alle 10.30, al Centro Culturale di Funo
verrà inaugurata la mostra
Strumenti e forme. Metamorfosi, di Luigi Fabbri
Artista centese, già docente di disegno,la sua esperienza espositiva si basa su un originale e suggestivo modo di fare arte attraverso l’uso di materiali e di oggetti del passato, le cui “metamorfosi” vengono proposte al visitatore sotto forma di quadri e di sculture. Da diversi anni Luigi Fabbri, che è anche valido restauratore, si dedica a queste creazioni con sensibilità e attenzione profonda. Scrive, Nel catalogo che accompagna la mostra spiega le sue scelte artistiche: “Sono partito dapprima con sculture assemblate con antichi oggetti, relitti, resti abbandonati in luoghi polverosi e poco frequentati. Questa volta ho visto i materiali comporsi come su una tela e diventare una nuova forma, diventare immagini, che ho presentato in ordinate modulazioni. (…) Questa materia, questi relitti abbandonati in cantine o nella caotica composizione di un mercato, sono per me richiami irresistibili. (…) Li salvo dall’oblìo e li metto in primo piano perché tornino ad avere una nuova vita. (…) Sono queste le creazioni che amo. Ovunque io vedo l’impronta della mente dell’uomo. Guardo le forme di legno, di ferro, di alluminio e m’innamoro del calore che ancora comunicano e così mi metto in un rapporto dialettico con loro”.
Il catalogo si avvale di una nota di presentazione di Gianni Cerioli, critico d’arte de “Il Resto del Carlino”.

La mostra sarà visitabile fino al 4 febbraio negli orari della Biblioteca.
- Info: Ufficio cultura Comune di Argelato

Scritto in Argelatoinvia ad un amico | letto 1293 volte

Inserito da redazione il Mar, 2012-01-10 16:45