Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Una storia di tipografia, dal piombo al digitale


Venerdì 23 dicembre 2011, alle ore 16.30, presso le Grotte del Boldini in via Previati, 18, a Ferrara, si terrà la presentazione di
CARTOGRAFICA 1971 – 2011, La nostra storia dal piombo al digitale.
Testi di e a cura di Maria Cristina Nascosi Sandri, Ferrara, Cartografica, 2011.
A presentare il libro interverranno: il vicesindaco ed assessore alla cultura del Comune di Ferrara, Massimiliano Maisto e il presidente della Camera di Commercio, Carlo Alberto Roncarati,  i Cartografici, Franco e Luciano Azzi, Lino Guandalini e Franco Tarroni; l’evento sarà coordinato da Maria Cristina Nascosi Sandri, giornalista e scrittrice.
A corredo della manifestazione, nella medesima giornata, sarà inaugurata una mostra didattica che si protrarrà fino al 6 gennaio 2012.
Un testo fortemente voluto da Franco e Luciano Azzi, Lino Guandalini e Franco Tarroni, i cosiddetti Cartografici, fondatori di una tipografia divenuta poi casa editrice tra le prime in città, un pezzo di storia quarantennale, tra cultura ed imprenditoria tutto ferrarese che ben si inserisce, umile ma prezioso tassello, nella storia ormai centocinquantenaria dell’Unità d’Italia.
Il libro è la storia, dapprima univoca, poi polifonica di una passione di quattro giovani alle soglie della vita lavorativa a cavallo tra la fine degli anni ’60 ed i primissimi ’70, quando il Sessantotto sta ancora lasciando i suoi rivoluzionari strascichi ( e stimmate) sulla gioventù del tempo.
Prende le origini dalla Città del Ragazzo ( la Villa del Seminario dove pare la Metafisica di De Pisis, De Chirico e Savinio abbia visto, in parte, la luce) che quest’anno ha festeggiato i suoi sessant’anni di vita, il luogo in cui monsignor Ruggero Bovelli, l’indimenticabile arcivescovo ‘salvatore di Ferrara in tempo di guerra’, aveva creato un luogo di recupero e futuro per giovani allora ‘privi di grosse possibilità’.

Scritto in Ferrarainvia ad un amico | letto 1299 volte

Inserito da redazione il Dom, 2011-12-18 06:15