Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Gli ebrei nel Risorgimento in Emilia Romagna. 4 incontri


4 incontri al Museo ebraico di Bologna via Valdonica 1\5 sul tema:
Il contributo degli ebrei al Risorgimento in Emilia-Romagna (1815-1870)”
In ricorrenza del
150° dell’Unità d’Italia, e in collaborazione con il Museo del Risorgimento di Bologna
Il prossimo ed ultimo  incontro:
- giovedì 24 marzo, ore 17.30
Artisti ebrei nel Risorgimento”
Conferenza di
Franco Bonilauri, direttore MEB
Durante il periodo  del Risorgimento e dell'emancipazione gli ebrei danno inizio a un processo di integrazione nella società senza precedenti. Anche nel campo dell'arte figurativa si riscontra un notevole aumento di pittori di origine ebraica, che si inseriscono in tutte le principali correnti e mode artistiche che attraversano il XIX secolo e i primi decenni del Novecento. Tra i Macchiaioli troviamo Serafino Da Tivoli, Vito D’Ancona; nel Romanticismo storico l’emiliano Gioacchino Isacco Levi, mentre tra i ritrattisti ricordiamo tra gli altri Vittorio Matteo Corcos e Mario Cavaglieri. Di essi sarà interessante capire se le loro radici ebraiche ne abbiano determinato e influenzato le scelte espressive  e i relativi linguaggi artistici anche alla luce del complesso rapporto tra pensiero ebraico e rappresentazione figurativa.

Info : Biblioteca Museo Civico del Risorgimento Bologna Via de' Musei 8- Bologna  Tel. 051 225583 333.3705582  roberto.lanzarini@comune.bologna.it
www.comune.bologna.it/museorisorgimento museorisorgimento@comune.bologna.it

 

giovedì 17 febbraio, ore 17.00 , dedicato a
Gli ebrei risorgimentali fra tradizione biblica, massoneria e nazione
Conferenza di
Francesca Sofia, Università di Bologna
Nella Penisola italiana, tra la fine del 1700 e fino alla metà del secolo successivo, la massoneria risultò per una parte degli ebrei l’istituzione-chiave per la loro integrazione nella società civile. L’avvenimento di quella dimensione collettiva costituita dalla nazione, con le sue premesse di democrazia e di uguaglianza religiosa, era per la generazione degli ebrei nata tra il 1796 e il 1820 un forte richiamo tale da giustificare qualsiasi affiliazione settaria. Particolari e diversi daranno i percorsi di molti ebrei risorgimentali tra il loro impegno patriottico, identità ebraica e credo umanitario massonico.
-
giovedì 24 febbraio, ore 17.00
Il lungo Risorgimento degli ebrei ferraresi”
Conferenza di
Luigi Davide Mantovani, storico

Una comunità eccezionalmente coesa, capace di salvaguardare con le proprie istituzioni religiose, economiche, caritatevoli ed educative un popolo di 1600 persone nei frangenti più burrascosi, grazie a capi di grande valore. Da Samuel Dalla Vida, autorevole membro del Consiglio degli Juniori della Repubblica Cisalpina, a Lazzaro Carpi, carbonaro, a Salvatore Anau, eletto alla Costituente Romana con Leone Carpi, ai numerosi partecipanti alle guerre per l'Indipendenza, ad Enea Cavalieri che compie con Leopoldo Marchetti e Sidney Sonnino la famosa inchiesta in Sicilia, ai fratelli Castelbolognesi, uno esploratore delle fonti del Nilo, l'altro collaboratore di Giolitti. Per finire con Max Ascoli, che fonda e dirige la Mazzini Society negli Usa con Salvemini.

- giovedì  10 marzo, ore 17.00 ,
David Rabbeno e gli studi di statistica in Italia. Un modello: Salsomaggiore e Parma”
Conferenza di
Ercole Camurani, giornalista e saggista
David Rabbeno (1815-1882), attivo nei moti unitari, fu collaboratore della Rivista Israelitica e primo direttore della Gazzetta di Parma dopo l’Unità d’Italia. Studioso di economia e storia patria, pubblica la prima monografia su un Comune della nuova Italia, Salsomaggiore, applicando i modelli statistici introdotti dalle nuove leggi dello stato unitario e ne illustra la cultura economica e storica, ambientale e sociale.
Con Lorenzo Molossi, padre della statistica parmense, e Giovanni Valentini, Rabbeno fu membro del Comitato provinciale di statistica di Parma e nel 1861 elaborò la Statista Industriale di Parma, la prima di una Provincia in Italia.

 

Scritto in Bologna | Iniziative di Comuni, scuole e associazioniinvia ad un amico | letto 2033 volte

Inserito da redazione il Mar, 2011-02-15 11:07