Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Le Corali bolognesi per il Risorgimento


Riprendono ogni fine settimana i canti risorgimentali che preparano il terreno alla Notte Tricolore del 16 marzo 2011-
A Bologna  nel Cortile d’Onore di Palazzo D’Accursio 
.
La rassegna, coordinata al Maestro Scattolin del Coro Euridice (in foto a sinistra), vedrà alternarsi  sabato e domenica cori bolognesi sempre diversi che eseguiranno brani tratti dal repertorio risorgimentale.
Le esibizioni, della durata di 20-30 minuti, vogliono diventare un’occasione per evocare attraverso la musica le vicende che hanno portato alla nascita dello Stato italiano. L’obiettivo del Comune di Bologna è quello di rendere quest’iniziativa un’abitudine per i bolognesi che nei fine settimana passeggiano per le vie del centro storico: è bello pensare che nel tempo libero, accanto alle attività culturali e allo shopping, ci sia un momento di riflessione sulla Storia del nostro paese. I prossimi appuntamenti:

- Sabato 29 gennaio 2011, ore 18.00 Coro ANA di Vergato
(BO)
Direttore Cristian Gentilini
(*)
- Domenica 30 gennaio ore 18.00 Coro Leone di Bologna
Direttore Pier Luigi Piazzi

 


(*) Il Coro ANA è nato nel marzo 1997 all’interno del Gruppo A.N.A. di Vergato, come momento di aggregazione e socializzazione per i tanti amanti del canto di montagna ed ha l’intento di tenere vivo e valorizzare quel grande patrimonio che è il canto popolare, in particolare il repertorio alpino. Il coro ha partecipato a diverse occasioni celebrative organizzate dalla Associazione Nazionale Alpini sezione Bolognese-Romagnola. Si è esibito durante le adunate nazionali di Padova (1997), Brescia (2000) e Parma (2005), ed in molte altre occasioni ufficiali fra cui la cerimonia commemorativa tenutasi a Bologna nella Chiesa dei Servi in ricordo della Regina Maria Josè. Nel 2004, 2005 e 2006 ha partecipato all’International Choir Festival Alta Pusteria riscuotendo un caloroso successo. Dal 2006 il coro organizza in collaborazione con i comuni di Castel d’Aiano e Vergato la rassegna di canto--lare “Come canta la Montagna” che vede ogni anno l’esibizione di gruppi folkloristici provenienti da tutta Italia. Attualmente il coro è costituito da 30 coristi ed è diretto dal Maestro Cristian Gentilini.

   

 

Programma già eseguito

- sabato 27 novembre  si esibirà il Coro Lirico San Rocco di Bologna diretto da Maria Luce Monari.

Il Coro lirico San Rocco si è costituito nel 1989 per iniziativa di un gruppo di soci del Circolo Culturale Lirico Bolognese, che sentirono la necessità di creare un coro il cui repertorio fosse principalmente indirizzato alla musica lirica. A tal fine è tuttora rivolta la sua attività che dal 1992 si svolge sotto la direzione artistica di Marialuce Monari. In questi anni il Coro ha tenuto oltre 300 concerti ed ha partecipato con successo alle rassegne internazionali di Parigi, Praga,Vienna, Salisburgo, Dobbiaco, Sparta e Monaco di Baviera. Il Coro ha inoltre partecipato alla realizzazione di numerose opere in scena o in forma di concerto: Traviata, Elisir d'amore, Lucia di Lammermoor, Carmen, Trovatore, Don Pasquale, Rigoletto, Cavalleria Rusticana, Un Ballo in maschera, Nabucco, Tosca, Boheme ed ha collaborato con Il Conservatorio ed il Teatro Comunale di Bologna per l'allestimento di "Paolo e Francesca" di L. Mancinelli.

- Venerdì 19 novembre ore 18.00 Pas de deux Elisa Bonazzi e Angela Troilo (1)
- Sabato 20 novembre ore 18.00
Mirco Mungari e il repertorio risorgimentale per zampogna
(2)
Domenica 21 novembre ore 18.00
Coro Leone di Bologna direttore Pier Luigi Piazzi
(3)
(1) Pas de deux
, formato da Elisa Bonazzi (mezzosoprano) e da Angela Troilo (contralto) nasce nel 2008 con l'idea di accostare la musica medievale alla musica contemporanea. Ciò che guida l'attività del gruppo è l'idea che tra questi due periodi musicali così distanti temporalmente esistano un'atmosfera ed una purezza sonora comuni. Pas de deux inoltre esplora nuovi campi di ricerca artistica interessandosi a temi della tradizione popolare rielaborati da musicisti colti. Oltre alle voci, il duo si avvale di percussioni e flauti dolci.

(2) Mirco Mungari
è nato in Calabria nel 1982. Ha intrapreso giovanissimo gli studi di chitarra classica, presto affiancati dalla ricerca etnologica rivolta agli strumenti musicali tradizionali della sua terra. In tale contesto ha approfondito la pratica della chitarra battente, dei flauti di
canna e della zampogna a chiave e a paru. Ha dedicato poi la sua attenzione ai tamburi a cornice tradizionali del Sud Italia. Accanto alla musica popolare, ha studiato la prassi musicale araba classica, perfezionando la tecnica dell'oud e delle percussioni. Ha maturato esperienza come musicista di scena, scrivendo ed eseguendo le musiche per diverse compagnie e registi (Laminarie, Fabiana Giordano, Teatro poesia); collabora come percussionista e suonatore di zampogna a chiave con l'ensemble Misuraca, dedito allo studio e alla riproposizione del repertorio musicale della Calabria centrale. Ha collaborato con l'ensemble Eshareh come plettrista (chitarre, oud, bouzouki) e percussionista. Specializzato in Archeologia presso l'Università di Bologna, si dedica allo studio dell'organologia antica e medievale e dell'archeologia musicale. Ha tenuto diverse conferenze-concerto sugli strumenti e il repertorio antico e medievale a Bologna e all'Università di Modena.

(3) Il Coro Leone nasce a Bologna nel 1967 all’interno dell’Associazione Cattolica Leone XIII, con lo scopo e l’impegno di contribuire alla conservazione e diffusione del canto popolare, che racchiude in se tanti valori, sia dal punto di vista musicale, che sotto l’aspetto della storia dei popoli e delle vicende dei singoli. In breve tempo, il Coro si impone come una delle formazioni più apprezzate nel suo genere, tanto che, nel 1971, fonda insieme ad altri sei importanti istituzioni musicali l’A.E.R.C.O. ovvero l’associazione emiliano-romagnola cori che raccoglie e rappresenta tutti i complessi corali della regione. Il repertorio del Coro, assai vasto e sempre vario, spazia dai tradizionali canti della montagna e degli alpini, ai canti popolari dell’Emilia-Romagna e di altre regioni italiane, ai canti religiosi, fino ad avventurarsi fra i canti di origine straniera. Tale varietà di repertorio ha consentito di maturare esperienze diverse e particolarmente interessanti. Il 2 aprile 1967, nel "Teatro" attiguo alla Chiesa di Santa Cristina, si è svolto il primo degli oltre 500 concerti eseguiti dal Coro Leone nei suoi quarant'anni di attività. Le sue esibizioni privilegiano le occasioni che consentono di rivolgersi ad un pubblico il più possibile vasto ed eterogeneo: dalle lezioni-concerto nelle scuole, ai concerti nelle case di riposo e negli ospedali, ove si e' contribuito a far vivere momenti di svago anche a chi si trova in condizioni di sofferenza fisica e morale, ai concerti nell’ambito di feste popolari e religiose; dalle esibizioni in teatri, alla partecipazione a rassegne e concorsi di canto corale, in Italia ed all’estero, dove il confronto fra vari complessi corali ha rappresentato occasione utile e stimolante di crescita e di arricchimento artistico. Il Coro ha inoltre al suo attivo l’incisione di tre CD: CantaLeone, realizzato in occasione dei trent’anni di attività, Concerto di Natale, che raccoglie canti della tradizione Natalizia italiani e stranieri e La festa dei 500, registrazione “dal vivo” del cinquecentesimo concerto. Sta attualmente completando la lavorazione del suo quarto impegno discografico. Diretto da oltre quindici anni dal maestro Pier Luigi Piazzi, musicista raffinato, appassionato e profondo conoscitore di tutti i generi del canto popolare, il Coro Leone è così diventato, nella nostra città, un punto di riferimento e uno degli strumenti per salvaguardare e tramandare quel patrimonio di cultura, così ricco dal punto di vista musicale e umano, che è il canto popolare.

 

- Venerdì 12 novembre ore 18.00
Coro Euridice di Bologna diretto da Pier Paolo Scattolin (*)
- Sabato 13 novembre ore 18.00
Coro lirico San Rocco diretto da Maria Luce Monari (**)
Domenica 14 novembre ore 18.00
Coro Armonia di Bologna diretto da Maurizio Guernieri (***)


(*) La Società Corale Euridice è la più antica istituzione corale laica di Bologna. Nacque come coro orfeonico intorno al 1880 e si è trasformato nella prima metà del Novecento in coro polifonico. Presso la sede di Villa Smeraldi è conservato un importante archivio di musiche corali a partire dagli ultimi anni dell'Ottocento. Ha svolto la propria attività musicale presso la Fondazione “Franco e Cecilia Busi” nel quartiere Borgo Panigale di Bologna negli ultimi sei anni. Il Coro Euridice svolge concerti per importanti associazioni musicali in stagioni di musica da camera, festivals internazionali e in rogrammazioni di Enti teatrali e Università; ha effettuato tournées all'estero (Francia, Belgio, Galles, Slovenia, Spagna, Norvegia, Ungheria, Gemania, Finlandia, Svezia e Polonia) vincendo importanti concorsi. Dal 1998 il Coro Euridice organizza, con cadenza biennale, il Festival Corale Internazionale “Città di Bologna”. Ha partecipato al Festival della  Creatività di Firenze e nell’ultima edizione dell’ottobre 2008 si è esibito con il celebe Gruppo  Kronos. Nella discografia più recente si segnalano:  Per non dimenticare, un'antologia di musica polifonica dal Rinascimen-to alla musica contemporanea, la Messa pro defunctis di M.E. Bossi e Alleluja Nativitas (editi da Tactus). Sono in fase di registrazione le Messe di Cortellini e di Lupacchino. Un gruppo vocale più ristretto ha approfondito il repertorio polifonico rinascimentale e in genere il repertorio a carattere madrigalistico.
Dal 1976 il Coro Euridice è diretto da Pier Paolo Scattolin.

 

(**) Il Coro lirico San Rocco si è costituito nel 1989 per iniziativa di un Guppo di soci del Circolo Culturale Lirico Bolognese, che sentirono la necessità di creare un coro il cui repertorio fosse principalmente indirizzato alla musica lirica. A tal fine è tuttora rivolta la sua attività che dal 1992 si svolge sotto la direzione artistica di Marialuce Monari. In questi anni il Coro ha tenuto oltre 300 concerti ed ha partecipato con successo alle rassegne internazionali di Parigi, Praga, Vienna, Salisburgo, Dobbiaco, Sparta e Monaco di Baviera. Il Coro ha inoltre partecipato alla realizzazione di numerose opere in scena o in forma di concerto: Traviata, Elisir d'amore, Lucia di Lammermoor, Carmen, Trovatore, Don Pasquale, Rigoletto, Cavalleria Rusticana, Un Ballo in maschera, Nabucco, Tosca, Boheme ed ha collaborato con Il Conservatorio edil Teatro Comunale di Bologna per l'allestimento di "Paolo e Francesca" di L. Mancinelli.

(***) Il coro  Armonia è nato nel 1987 dall'incontro di un gruppo di amatori interessati a eseguire brani del repertorio popolare dei neri d'America. Oggi è un coro a voci miste di circa venti elementi. Alla passione iniziale per il gospel e lo spiritual, che costituiscono ancor oggi la parte predominante del repertorio, si è affiancato nel corso degli anni l'interesse per altri generi di musica popolare nord-americana, con la ricerca continua di armonizzazioni originali Americane o la riscoperta di partiture storiche. Il repertorio si è così arricchito con le tipiche carole natalizie nglosassoni ormai popolari anche da noi, grazie al cinema ed alla pubblicità, con la Shape Note Music, che nasce nelle comunità battiste del New England alla fine del '700, con il vocal jazz, con il richiamo al Minstrel Show, una forma di spettacolo in voga nell '800 di grande interesse sociologico relativamente al rapporto fra bianchi e neri nell'America prima e dopo la guerra di Secessione. In occasione del decimo anno di attività il Coro Armônia ha pubblicato un CD di brani Spiritual, tuttora disponibile
Dal 1996 il coro è diretto dal Maestro Maurizio Guernieri.

Info  Roberto Lanzarini Biblioteca del civico Museo del Risorgimento di Bologna Via de' Musei 8 Bologna el-fax 051225583 mobile 333.3705582

roberto.lanzarini@comune.bologna.it     museorisorgimento@comune.bologna.it


Scritto in Bologna | Iniziative di Comuni, scuole e associazioniinvia ad un amico | letto 2244 volte

Inserito da redazione il Gio, 2011-01-27 17:05