Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Alle Torri dell'acqua si comincia col cinema


Il programma delle attività alle Torri dell'acqua di Budrio prevede anche quest'anno musica, cinema, teatro, danza, mostre (*).
Il primo 'appuntamento è nella Sala Ottagonale giovedì 21 ottobre alle ore 21, con la proiezione del film “L'uomo che verrà e l'incontro con l'attore Orfeo Orlando e il regista Giorgio Diritti..
Sono passati 66 anni dalla battaglia partigiana che si svolse nelle campagne tra Vigorso e Fiesso.
Ogni anno il Comune di Budrio, insieme a quelli di Castenaso e Medicina, si impegna per non disperdere la memoria di quei giorni e, più in generale, le motivazioni e i valori della lotta di popolo che portò alla Liberazione dal regime fascista e dall'occupazione tedesca.
Furono mesi particolarmente cruenti e, come sappiamo, il territorio maggiormente colpito dalla follia nazi-fascista fu quello di Marzabotto.
Senza retorica e con grande qualità, il film "L'uomo che verrà" (uscito a gennaio 2010) ripercorre proprio la terribile rappresaglia contro i civili e i mesi che l'hanno preceduta, attraverso gli occhi di una bambina di 8 anni che aspetta l'arrivo di un fratellino.
Tra i vari premi, il film ha vinto il David di Donatello 2010 per il miglior film, il gran premio della Giuria e il premio del pubblico al Festival Internazionale del film di Roma 2010.

Scritto in Budrioinvia ad un amico | stampa | letto 505 volte

Inserito da redazione il Mer, 20/10/2010 - 18:04