Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Nel 1859 a Loiano nasceva la moneta unica italiana


Domenica  22 novembre 2009 dalle ore 10 alle 13 presso Palazzo Loup di Loiano (BO) si svolgerà il convegno
Dalla moneta unica italiana alla moneta unica europea. Verso il 150° anniversario dell’Unità d’Italia”.
Il convegno intende celebrare l’incontro segreto che si tenne proprio a Palazzo Loup la sera del 28 settembre 1859 e nel quale Bettino Ricasoli, Luigi Carlo Farini, Leonetto Cipriani, Rodolfo Audinot e Marco Minghetti
presero importanti decisioni che portarono all’unificazione doganale e monetaria, stabilendo così le basi per la successiva unificazione nazionale.
Alla tavola rotonda, moderata da Luigi La Spina già co-direttore de “La Stampa”, partecipano l’on. Francesco Giro Sottosegretario del Ministero ai Beni ed alle Attività Culturali, Gian Carlo Muzzarelli assessore regionale, Maria Bernardetta Chiusoli Assessore al Bilancio della Provincia di Bologna, Paolo Verri Direttore del Comitato Italia 150, il Sindaco di Loiano Giovanni Maestrani e Otello Sangiorgi responsabile del Museo civico del Risorgimento, che ha collaborato alla realizzazione dell’iniziativa.
Nelle foto: 5 lire coniate  a Bologna nel periodo detto del Re eletto, Vittorio Emanuele II (1859-1860). Dal 1 ottobre 1859 ,dopo aver proclamato l'annessione al Regno di Sardegna, le Province emiliane e la Toscana introdussero il sistema monetario decimale sul tipo di quello piemontese.


Scritto in Iniziative di Comuni, scuole e associazioni | Storia. Locale e generaleinvia ad un amico | letto 2243 volte

Inserito da redazione il Ven, 2009-11-20 05:10