Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

I suoni del silenzio. Una mostra sui modi per ricordare chi non c'è più


La mostra fotografica "I suoni del silenzio" sarà visitabile dall’1 al 9 novembre prossimi presso la sala espositiva del MAF, il Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese di San Bartolomeo in Bosco. Realizzata dall’artista bolognese Ivano Bergami, focalizza con sensibilità e attenzione alcuni aspetti del più significativo luogo del riposo eterno, a Ferrara: la Certosa, il suo Tempio, le sue Tombe, le sue silenti (e, a volte, struggenti) atmosfere. Anche nell’odierna società post-industriale l’omaggio ai cari che ci hanno lasciato si manifesta con gesti e segni antichi: luci votive, monumenti funebri, semplici croci, deposizioni di fiori.
Con I suoni del silenzio il MAF vuole celebrare l’arcaico e inevitabile epilogo del ciclo della vita, il cui giorno simbolico cade il 2 novembre di ogni anno. In tale ricorrenza, peraltro, la città di Ferrara si caratterizza tuttora con tradizioni di profonda e lontana provenienza temporale: la preparazione delle “fave dei morti”, dolci colorati che, in origine, intendevano riportare alla memoria il ricordo di coloro che non facevano più parte della vita terrena.
Ad ingresso libero, la mostra sarà visitabile la domenica dalle 15.30 alle 18.30 e i giorni feriali (da martedì a venerdì) dalle 9.00 alle 12.00. È promossa da Comune di Ferrara (Centro Etnografico e Circoscrizione 2), MAF e Associazione omonima.

Scritto in MAF. Centro documentazione Mondo Agricolo Ferrareseinvia ad un amico | letto 1088 volte

Inserito da redazione il Lun, 2009-11-02 05:36