Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Sana. Agricoltura per il futuro e degustazioni


L’assessorato all’agricoltura della Regione Emilia Romagna partecipa al Sana con un ricco programma di appuntamenti. All’interno del padiglione dedicato al tema “Agricoltura futura e umana. Da Bertoldo di Giulio Cesare Croce alla sostenibilità planetaria” sono tre le aree visitabili tutti i giorni fino a domenica. L’area ristorante, quella eventi e l’area pista.
Ecco il programma di domenica 13 settembre nelle tre aree del padiglione: ristorante, eventi e pista.
- Dalle 10.00 alle 18.00 nell’area pista sarà possibile tornare bambini e cimentarsi nel gioco delle biglie. L’estate infatti continua con il Giro del Gusto. Dopo il successo del primo torneo internazionale di Biglie, svoltosi sulla Riviera Adriatica, nei 110 chilometri di costa, ecco tornare nuove sfide. Dentro alle biglie di plastica non si trovano i big delle due ruote, bensì le Dop e le Igp della Regione Emilia Romagna. Si tratta dei 26 prodotti certificati.
Nell’area ristorante sarà la volta di un evento speciale, l’anteprima di Enologica, il salone del vino e del prodotto tipico dell’Emilia Romagna che si svolgerà a Faenza nel mese di novembre. Con “Viaggio in 7 tappe nell’Emilia frizzante. Matrimoni e tradimenti” si potrà giocare col cibo andando a scoprire “matrimoni” celebri fra vini e pietanze, ma anche “tradimenti” storici. A raccontare questi matrimoni e tradimenti sarà Giorgio Melandri, giornalista, degustatore, collaboratore Gambero Rosso e curatore di Enologica.

- Molti anche gli appuntamenti nell’area eventi. si parte alle 11.00 con la Presentazione della nuova IGP - Aceto Balsamico di Modena e dell’IGP Vitellone bianco dell’Appennino centrale (Razza Romagnola). A seguire Degustazione di Straccetto di Vitellone bianco dell’Appennino centrale con giardinetto di verdure biologiche al vapore con Olio delle colline di Romagna e Aceto balsamico IGP, il tutto abbinato ai Colli Piacentini DOC Ortrugo frizzante.
Alle 12.30 andrà in scena “In…VITO a SANA. Anche ridere fa bene” Talk Show con Vito. Dopo l’evento non mancheranno i veri protagonisti del gusto, con il Trionfo di salumi Piacentini, la Piadina romagnola con Squaquerone di giornata, Crescioni alle erbette di campo
Crescioni alla salsiccia e patate, Frittata con la cipolla di Medicina, in abbinamento al Vino bianco spumante di qualità da uve Pignoletto.
- Alle 15.00 si replica, con il Talk Show di Vito e con l’assaggio di Torta di mele dell’Emilia Romagna su crema pasticcera al profumo di mentuccia, abbinata al Colli Piacentini DOC Malvasia dolce
- Alle 16.30 torna “La merenda di Bertoldo” - Testi da Giulio Cesare Croce. Raccontata da Wolfango Horn, Andrea Cortesi e Vincenzo Forni. per i curiosi, domenica si potranno assaggiare le patate lessate con fili di Prosciutto di Parma fagioli borlotti al profumo di Scalogno di Romagna condimento di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e olio di Brisighella, il tutto abbinato a Colli di Parma DOC Malvasia secca.
- Si conclude alle 17.30 con la Presentazione delle produzioni a qualità regolamentata in regime di protezione transitoria: Aglio di Voghiera, Patata di Bologna, Cipolla di Medicina, Riso del Delta del Po. A seguire avrà luogo la degustazione del Riso del basso Ferrarese con cipolla di Medicina, patate e salsiccia saltata al profumo di aglio di Voghiera, il tutto annaffiato da Colli Bolognesi DOC Pignoletto.



Il programma di venerdì 11 settembre prevede:
- Dalle 10.00 alle 18.00 nell’area pista sarà possibile tornare bambini e cimentarsi nel gioco delle biglie. Dentro alle biglie di plastica non si trovano i big delle due ruote, bensì le Dop e le Igp della Regione Emilia Romagna. Si tratta dei 26 prodotti certificati.
- Nell’area ristorante largo alle degustazioni. Venerdì 11 settembre dalle 16.30 in poi sarà la volta dei Vini fermi dell’Emilia: di colle in colle nel Piacentino e nel Bolognese. La Degustazione sarà guidata dal sommelier Giulio Balsarin (delegazione Ais Bo) e sarà abbinata a prodotti tipici. Sarà l’occasione per presentare la guida curata in collaborazione con l’Agenzia Prima Pagina, L’Emilia da Bere.
Molti gli appuntamenti nell’area eventi.
- Si inizia alle ore 11.00 con la Presentazione del progetto “Diventa ConsumAbile - Tu risparmi l’ambiente ci guadagna”. A cui seguirà la Degustazione con Scaglie di Parmigiano Reggiano e gocce di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena 12 anni, grissino avvolto nel Prosciutto di Parma, Frittatina alle zucchine biologiche, trancetti di focaccia al rosmarino con salame Piacentino, il tutto annaffiato da Vino spumante di Qualità da uve Pignoletto.
Alle 12.30
avrà luogo la presentazione del Concorso per le scuole primarie dell’Emilia-Romagna in collaborazione con il Consorzio “Il Biologico/CCPB”Il biologico, buon cibo da scoprire”.
Alle ore 15
si parlerà invece di Comunica l’importanza di Mangiarsano”Acque minerali (ADAM).
Concorso per le scuole medie superiori, con la Proiezione dei cortometraggi premiati e a seguire degustazione a base di prodotti ortofrutticoli
Alle 16.30 si prosegue con “La merenda di Bertoldo”, Testi da Giulio Cesare Croce.
Raccontata da Wolfango Horn, Andrea Cortesi e Vincenzo Forni la “merenda” si potrà anche assaggiare, grazie alla degustazione di Orzo e fagioli con dadolata di Prosciutto di Parma alla vecchia maniera, Salamino di Santa Croce Doc
La lunga giornata di venerdì terminerà alle 17.30 con la Presentazione delle produzioni a qualità regolamentata in regime di protezione transitoria. Si tratta in particolare del Formaggio di Fossa di Sogliano e delle Amarene brusche di Modena. Seguirà degustazione
.
Sabato  12 è anche il giorno dei libri
- Alle 15.00 infatti verrà presentato il volume “I Patriarchi da Frutto - Volume 2°, l’Emilia”, in collaborazione con l’associazione “I Patriarchi”. A seguire si potranno assaggiare i frutti dei patriarchi
- Alle 16.30 torna invece “La merenda di Bertoldo”, testi tratti da Giulio Cesare Croce, raccontata da Wolfango Horn, Andrea Cortesi e Vincenzo Forni.
- Non solo parola, ma anche assaggi, nella degustazione della Polentina morbida lenta cotta con crema di Parmigiano Reggiano stagionato 30 mesi, annaffiata da Lambrusco secco.
- Alle 17.30 si conclude la giornata parlando di “Chi trova un lavoro verde trova un tesoro”, incontro organizzato dall’Associazione Impronta Leggera in collaborazione con Prober e BioBank. Segue una degustazione di prodotti da agricoltura biologica a cura dell’Associazione Impronta leggera.
  

Info .Assessorato all’Agricoltura – Regione Emilia Romagna
Ufficio stampa - Coop Aleph - Letizia Magnani – 348 7314189 - Pierluigi Papi (Desk)

Scritto in Agricoltura ieri e oggi | Bolognainvia ad un amico | letto 2321 volte

Inserito da redazione il Gio, 2009-09-10 18:53