Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Amnesty per le donne e contro la violenza


Martedì 25 novembre alle ore 21 ad Anzola dell'Emilia (Bo) Sala polivalente della Biblioteca Comunale “E.De Amicis”ed in replica giovedì 27 novembre a Faenza (Ra), alla Casa del teatro – Teatro due mondi, Amnesty International – Gruppo 260 porterà a teatro
“Mai più violenza sulle donne”;
letture e video teatrali contro le violazioni dei diritti umani delle donne. Un viaggio che attraverso saggi, poesie, suoni ed immagini dal mondo, denuncia questa situazione inumana e degradante, sollecitando riflessione ed azione.
Iniziativa giunta ormai alla sua quarta e quinta replica, la campagna “Mai più violenza sulle donne” lanciata nel maggio 2004 da Amnesty International, affronta le diverse violazioni dei diritti delle donne: dalla violenza domestica alla tratta, dagli stupri durante i conflitti alle mutilazioni genitali. Sia in tempo di pace che in tempo di guerra, le donne subiscono atrocità semplicemente per il fatto di essere donne. A milioni vengono picchiate, aggredite, stuprate, mutilate, assassinate, in qualche modo private del diritto all'esistenza stessa. Attraverso la lettura di saggi, poesie, brevi dialoghi e l'ausilio di suoni ed immagini, Amnesty International – Gruppo 260 di San Giovanni in Persiceto (Bo) vuole portare l'attenzione su questo problema che riscontra in molte società la mancanza di interesse, il silenzio e l'apatia dei governi. La violenza sulle donne è la forma di violenza più diffusa in tutto il mondo. E' un fenomeno subito da donne di qualsiasi età, cultura, religione, classe sociale. Per la paura di ritorsioni o perché alcune autorità tollerano questi fenomeni, molti episodi rimangono nascosti. L'azione che possiamo fare per aiutare le donne che tutt'oggi subiscono maltrattamenti, è quella di parlarne, per far trovare il modo e dare il coraggio di affrontare la situazione e uscire da questa strada che appare senza via d'uscita. Per le tematiche trattate, la serata è rigorosamente riservata ad un pubblico adulto e responsabile.
)*) Comunicato di Gianluca Stanzani - Amnesty International – Gruppo 260


Scritto in Società oggiinvia ad un amico | letto 1991 volte

Inserito da redazione il Ven, 2008-11-21 08:48