Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Matilde di Canossa nella terra di Medicina


In contemporanea con Reggio Emilia, Mantova, San Benedetto Po, anche a Medicina presso la Sala Auditorium (via Pillio, 1) da venerdì 19 settembre alle ore 17.00 è aperta una mostra dedicata alla Contessa Matilde di Canossa che, attraverso documenti e materiale iconografici, permetterà di conoscere o ricordare un’epoca importante del ricco territorio medicinese.
La mostra “Matilde di Canossa e la terra di Medicina”, promossa dall’Assessorato alla Cultura di Medicina con il contributo della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, nasce dall’idea di un gruppo di appassionati della storia locale che ha cercato di fare ricordare ai visitatori (cittadini, ospiti, studenti, etc.) come l’antica terra di Medicina appartenesse a tutti gli effetti al patrimonio matildico: essa, insieme con Argenta, costituiva infatti una “enclave” canossiana nel territorio tra Bologna e Ravenna di notevole importanza e venne lasciata in eredità alla Chiesa, ma contesa dall’Impero.
La Contessa Matilde (1046-1115) è rimasta comunque nella storia e nel mito locale; è stata citata nei documenti ed è entrata nella leggenda come possibile fondatrice della Partecipanza e le è stata anche dedicata una via.
* La mostra, ad ingresso gratuito, rimarrà aperta dal 19 settembre al 5 ottobre nelle seguenti giornate: giovedì dalle 10.00 alle 12.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00.
Per informazioni: Biblioteca comunale tel. 051 6979209


Scritto in Medicina | Storia. Locale e generaleinvia ad un amico | letto 1760 volte

Inserito da redazione il Mer, 2008-09-24 06:59