Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Assemblea del 19/04/2008


Si è riunita presso la sede di Villa Smeraldi- Museo della civiltà contadina alle ore 10 l'assemblea del Gruppo di Studi della pianura del Reno.
Presenti: Angela Abbati, Franco Ardizzoni, Magda Barbieri, Antonio Bonomi, Mauro Fizzoni, Fabio Govoni, Filitea Ippoliti, Luciano Manini, Massimo Pancaldi, Vincenzo Tugnoli.
Assente giustificata : Anna Fini
Poiché è in seconda convocazione, la seduta è valida con qualsiasi numero di soci, che comunque sono presenti in numero corrispondente alla metà più uno degli aventi diritto.
Si discute il seguente ordine del giorno:
- Rinnovo adesioni e quote 2008
- Approvazione bilancio consuntivo 2007
- Approvazione Bilancio preventivo e programma 2008
- Elezione o rinnovo del Consiglio Direttivo eletto nel 2005
- Varie ed eventuali

RINNOVO ADESIONI E QUOTE PER IL 2008

Tutti i presenti hanno provveduto a pagare la quota associativa di euro 20 per l'anno in corso, quindi hanno titolo per partecipare alle votazioni e deliberazioni. Il tesoriere Filitea Ippoliti ha provveduto alla registrazione e al rilascio delle ricevute.

APPROVAZIONE BILANCIO CONSUNTIVO 2007

La presidente presenta la bozza di bilancio , già predisposta e approvata dal Consiglio Direttivo il 19 febbraio scorso e spiega per sommi capi il lavoro svolto e le motivazioni di entrate e uscite registrate nel corso del 2007. Come è già stato fatto rilevare nel verbale di Consiglio (distribuito ai presenti , e già reso pubblico sul sito, insieme a copie dei bilanci), anche quest'anno si tratta di bilancio necessariamente ridotto al minimo, data la modestia delle entrate. Le cifre del consuntivo corrispondono a euro 1.341,59 di uscite , a fronte di un totale di entrate di euro 2.011,10, con un residuo di euro 669,51, dei quali 401,17 nel libretto di banca e 268,34 in cassa.

Il residuo in cassa servirà per le prime spese da fare nel 2008; il residuo in Banca si spera di non doverlo intaccare per tenerlo come riserva di sicurezza per eventuali esborsi imprevisti o anticipazioni necessarie .

Oltre alle 20 quote sociali incassate (con qualche defezione di alcuni soci che si sono dimenticati di versare o non hanno trovato l'occasione), in entrata sono arrivati solo i contributi dei Comuni di S. Giorgio di Piano e di Galliera , e quello della Emilbanca.

Le maggiori voci di spesa sono derivate dalla organizzazione del convegno sulla toponomastica realizzato il 16 marzo 2007, per il buffet e il depliant, pur avendo fatto ricorso a prestazioni le più economiche possibili.

L'altra voce di spesa più consistente viene dalle bollette del gestore Wind-Infostrada per usufruire della linea ADSL indispensabile per poter tenere aggiornato il sito web del Gruppo e gestire la necessaria corrispondenza associativa, di relazione e informazione. L'attivazione di un nuovo contratto “Mini”, ha permesso comunque di spendere circa 100 euro in meno rispetto agli anni precedenti.

Altri importi più modesti sono andati a coprire le spese per materiali di cartoleria necessari per la realizzazione della mostra itinerante di foto dei forni rurali e una piccola parte delle spese vive documentabili per viaggi e compiti di segreteria della presidente, impegnata già da due anni come coordinatrice territoriale nell'ambito delle ricerca storica su “Mulini, canali e comunità ...” promossa dal Museo della Civiltà contadina.

Solo un cenno per ricordare che a tenere basso il totale delle spese contribuisce il fatto che tutte le prestazioni e le attività svolte dalla presidente e dai consiglieri sono a titolo gratuito e si usufruisce gratuitamente della sede del Museo della Civiltà contadina per Convegni e Assemblee e dell'abitazione della presidente per gli altri incontri, nonchè delle sue personali apparecchiature informatiche, compresa assistenza tecnica, manutenzione e riparazione delle stesse.

I presenti concordano nel valutare positivamente la buona riuscita delle attività svolte nel corso del 2008, pur nella modestia dei mezzi a disposizione.

  • In particolare , è stato gradito e favorevole il giudizio e l'apprezzamento del pubblico per il convegno sulla toponomastica.

  • Positiva è stata anche la prima prova di mostra fotografica itinerante, con le foto sui forni rurali prodotte dal consigliere Franco Ardizzoni; mostra che è stata esposta al Museo della Civiltà contadina di S. Marino di Bentivoglio, a Galliera, a S. Giorgio di Piano e , infine al Centro di Documentazione del Mondo Agricolo ferrarese di S. Bartolomeo in Bosco (Fe).

  • Molto bene sta andando anche l'utilizzo del sito web pianurareno.org, che raccoglie quotidianamente un sempre maggior numero di visitatori: 45.000 circa finora gli accessi alla prima pagina di “home”, che presenta informazioni aggiornate sulle iniziative nel territorio , più altre migliaia che accedono attraverso i motori di ricerca su vari articoli di contenuto storico o ambientale nelle diverse sezioni della nostra Rivista online “Reno campi uomini”.

  • Numerose sono le richieste che pervengono, attraverso la pagina dei contatti , da parte di studenti universitari che , partendo dalla lettura di nostri articoli, chiedono ulteriori informazioni storiche e bibliografiche per le loro tesi o tesine. Informazioni che si cerca di fornire per quanto possibile, gratuitamente, svolgendo un ruolo di consulenza e divulgazione di conoscenze che sembra apprezzabile e apprezzato. Il consigliere Vincenzo Tugnoli riferisce di essere stato contattato da RAI 3 per conto di Piero Angela che cercava un luogo sulle rive del Reno per una sua trasmissione futura. E sono arrivati a lui proprio grazie al nostro sito .

  • Importante è stato l'impegno di vari nostri soci (e della presidente, segretaria di coordinamento) per il contributo dato alla ricerca storica su “Mulini, canali e comunità della pianura bolognese tra Medioevo e Ottocento”; una ricerca complessa, promossa dal Museo della civiltà contadina e dal Dipartimento di Paleografia e Medievistica dell'Università di Bologna, che è culminata nella presentazione delle relazioni in tre “Giornate di studio” tenute tra ottobre e novembre, con notevole successo di pubblico. Va quindi espresso un grazie per il lavoro svolto dai soci Angela Abbati, Franco Ardizzoni, Antonio Bonomi, Tullio Calori, Beatrice Celli e Mauro Risi, i quali, pur tra le tante difficoltà che la ricerca presentava, hanno preparato e presentato le rispettive relazioni, che verranno poi pubblicate in libro entro la fine del 2008.

Tutto questo considerato, il Bilancio consuntivo 2007 è approvato all'unanimità dall'Assemblea.

BILANCIO PREVENTIVO E PROGRAMMA 2008

Ancora una volta la presidente premette che il bilancio preventivo sarà ipotetico e impreciso, in quanto si basa su entrate presunte , di cui al momento non si conosce l'importo esatto e certo.

Quindi, basandosi sulle entrate dello scorso anno e su alcune promesse espresse verbalmente, si sono ipotizzati circa 500 euro di entrata dai Comuni (forse solo 2) che si sono mostrati disponibili ad elargire un contributo, e altri 500 circa da privati. e si conta anche sulla riconferma di almeno 20 quote sociali . Le restrizioni di Bilancio che gravano sui Comuni e le difficoltà di estendere il numero dei soci in una realtà territoriale vasta , con presenze sporadiche , sparse in vari comuni distanti tra loro, non permette di creare quei legami e quel “collante” di relazioni sociali e anche amicali che di solito contribuiscono a tenere in vita e cementare le associazioni insediate in un' unica località.

Ciò nonostante, pur con queste modeste entrate e con un numero modesto di soci attivi, si può pensare di continuare sulla linea di attività seguita finora, concentrandosi sulle poche iniziative, ma buone, che siamo riusciti a realizzare negli anni scorsi: la gestione del sito web come veicolo di informazione e divulgazione da tenere aggiornato e arricchire con sempre nuovi articoli, un convegno annuale, una mostra fotografica itinerante a tema, eventuale partecipazione a visite guidate promosse da noi o da altri (in particolare si vorrebbe usufruire di quelle organizzate a Bologna per visitare le vie d'acqua sotterranee), collaborazioni ad iniziative culturali promosse dal Museo della Civiltà contadina o dai Comuni in occasione di fiere o feste locali, o dalle scuole. Se in qualche località di residenza dei soci si riscontrassero le condizioni favorevoli, sarebbe auspicabile anche fare qualche presentazione di libro interessante per il territorio.

- Per quanto riguarda il convegno, dopo aver valutato varie ipotesi per la scelta dell'argomento, si è scelto di attuare un progetto da tempo in programma: un incontro tra varie associazioni o gruppi di studio che si occupano di storia locale nell'area intorno al Reno, bolognese e ferrarese, in destra e sinistra Reno, per favorire uno scambio di informazioni ed esperienze ed eventualmente di materiali , volantini e pubblicazioni. Il titolo proposto è “La cultura locale in una società sempre più multietnica e globale. Esperienze a confronto”

Si dà mandato alla presidente , sentiti i consiglieri, per attivare o continuare i necessari contatti con le altre associazioni disponibili, scegliere il modo più economico per realizzare dei depliant di invito, e un buffet che ristori gli intervenuti nel necessario momento di pausa a metà dell'incontro, visto che si presumono almeno 12 interventi di relatori.

La data scelta, dopo le prime consultazioni dei partecipanti, risulta essere il sabato 10 maggio prossimo, e la sede , sarà come sempre messa a disposizione gratuitamente dall'Istituzione Villa Smeraldi.

  • Quanto alla mostra fotografica itinerante, visto il buon apprezzamento riscontrato da quella realizzata sui forni rurali , il consigliere Franco Ardizzoni si rende disponibile a prepararne un'altra sui maceri del nostro territorio, da esporre in prima uscita a Galliera, in occasione della locale Fiera estiva , e da portare poi in altri Comuni che la richiedano.

  • Anche il socio Luciano Manini dà la sua disponibilità ad offrire materiali sui maceri da lui raccolti negli anni scorsi, foto e informazioni-

Si approva la proposta e si auspica anche sia possibile realizzarne poi un'altra con foto che abbiano come tema immagini del Reno e del territorio circostante; mostra con foto di soci o di altri simpatizzanti fotografi amatoriali che si rendano disponibili ad inviarci le loro opere.

Con una spesa modesta e mezzi “artigianali”, si potrebbe riuscire a raccogliere una buona quantità di materiali interessanti da mostrare e conservare.

Si valuterà anche la fattibilità di altre proposte da attuare successivamente, come una mostra di cartoline del territorio, e una ricerca fotografica sull'edilizia del periodo fasscista.

Antonio Bonomi vorrebbe porre l'attenzione anche sulla cartellonistica stradale che rovina o deturpa un paesaggio che potrebbe essere meglio apprezzato e conservato se libero dalla attuale invasione pubblicitaria. La presidente propone che intanto si fotografino i punti più critici e di evidente disagio, per preparare il materiale per una possibile mostra o intervento pubblico.

L'assemblea approva il bilancio preventivo 2008 e il programma delle iniziative all'unanimità

ELEZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Tenuto conto che il Consiglio Direttivo eletto nel marzo 2005 è formalmente decaduto in quanto trascorsi i 3 anni di durata prevista dello Statuto, visto e considerato che lo stesso Statuto prevede la possibilità di rielezione o conferma degli stessi , visto e considerato che tutti i consiglieri hanno dato la propria disponibilità a continuare nell'impegno fin qui svolto, e considerato che non sono state espresse nuove proposte o disponibilità di altri, sentito anche dai soci non consiglieri l'apprezzamento per l'attività del Consiglio uscente, l'Assemblea approva all'unanimità, con votazione palese, la rielezione dei seguenti 7 soci come componenti il Consiglio Direttivo:

Angela Abbati , Franco Ardizzoni, Magda Barbieri, Anna Fini, Mauro Fizzoni, Filitea Ippoliti, Vincenzo Tugnoli.

Sempre secondo gli articoli 7 e 8 dello Statuto spetterà al Consiglio Direttivo testè eletto, riunirsi prossimamente per eleggere il presidente , il viceperesidente e il tesoriere al proprio interno.
Esauriti i succitati adempimenti istituzionali, l' assemblea si scioglie alle ore 12,30

Magda Barbieri, presidente uscente, in carica per proroga fino a nuova elezione

S. Marino di Bentivoglio 19-04- 2008


Scritto in Verbali di Consigli e Assembleeinvia ad un amico | letto 2155 volte

Inserito da redazione il Mer, 2008-06-18 14:28