Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Gruppo di Studi Savena, Setta , Sambro


Gruppo di Studi Savena Setta Sambro
c/o Biblioteca Comunale di Monzuno
Via Casaglia, 1 40036 Monzuno (BO)
e-mail:
redazione@savenasettasambro.com
www.savenasettasambro.com

Presidente: Daniele Ravaglia
Segreteria: Simona Vincenti, Tel. 051/6770538 (ore ufficio)

* In foto : "Savena Setta Sambro", rivista semestrale di storia, cultura e ambiente a cura del
Gruppo di studi delle valli Savena, Setta, Sambro. Fascicolo n.31 - anno XV - dicembre 2006
Il Gruppo di Studi Savena Setta Sambro è attivo dal 1991 nella valorizzazione e nello studio della cultura e delle tradizioni dell'Appennino bolognese. È del 1991 la prima riunione in cui un gruppo di appassionati si incontrò a Monzuno, gettando le basi e redigendo lo statuto dell'associazione.
L'attività si incentra sull'organizzazione di iniziative culturali e in particolar modo sull'edizione della rivista semestrale Savena Setta Sambro. In questi anni sono state date alle stampe anche diverse opere monografiche, frutto del lavoro del gruppo e della collaborazione con istituzioni e altre realtà culturali.

 

I territori nei quali l'associazione opera sono quelli degli otto comuni delle valli dei torrenti Savena, Setta e Sambro: Castiglione dei Pepoli, Grizzana, Loiano, Monghidoro, Monzuno, Pianoro, San Benedetto Val di Sambro, Sasso Marconi.
La sede è a Monzuno, località prescelta per la sua centralità; e per la relativa vicinanza a Bologna.
È intendimento, infatti, estendere il messaggio culturale anche al di fuori dell'Appennino, sia a quanti, provenendo da località montane vogliono rivisitare le proprie radici, sia a quanti, studiosi o appassionati, desiderano avvicinarsi all'Appennino.
L'approccio non privilegia nessun filone: dalla ricerca storica all'ambiente naturalistico, dal ricordo di personaggi delle età passate o caratteristici alla toponomastica, dall'Amarcord alla presentazione di associazioni e attività; culturali o di volontariato degli otto comuni menzionati, non senza aprirsi ad altre realtà omogenee.

La varietà di toni e contenuti è funzionale alle diverse fasce di persone che possono partecipare ai programmi e alle iniziative organizzate o avvicinarsi alla lettura della rivista, nell'intento di evitare un prodotto di nicchia eccessivamente tecnico o, per contro, sbilanciato verso l'ovvietà.

Il Gruppo di Studi organizza anche un nutrito programma di iniziative estive, nelle quali si coniugano il momento dotto (conferenze, mostre, visite) con quello più propriamente di svago (escursioni, proiezioni).

Savena Setta Sambro bandisce annualmente un concorso a premi riservato alle tesi di argomento appenninico bolognese, volto a premiare i neolaureati che si sono distinti con lavori di ricerca riguardanti il territorio montano.

Ricordiamo anche il patrocinio della manifestazione Concerti d'Organo, una serie di concerti organistici che ogni anno nella stagione estiva si tengono nelle chiese della montagna bolognese.

* Maggiori informazioni potranno essere richieste direttamente al Gruppo di Studi (segreteria: Simona Vincenti, Tel. 051/6770538 o anche via e-mail: redazione@savenasettasambro.com o sul sito web http://www.savenasettasambro.com
Sito dal quale sono state tratte   queste note 

LA RIVISTA
La rivista Savena Setta Sambro nasce nel 1991 ed è la principale espressione dell'attività di divulgazione e di ricerca del gruppo di Studi. Ha periodicità semestrale e tratta di storia, cultura, tradizione e natura dell'Appennino bolognese, con specifico riferimento al territorio delle tre valli che danno nome all'associazione: Savena, Setta, Sambro.
È diretta da Daniele Ravaglia, coadiuvato da un Comitato di redazione che si riunisce periodicamente. Vive del contributo volontario degli associati e di studiosi ed appassionati della storia e della cultura dell'Appennino.
La rivista pubblica, previo esame del comitato di redazione, articoli e studi di collaboratori esterni. Gli elaborati possono essere fatti pervenire via e-mail o all'indirizzo della redazione.

- Ritorna anche per il 2008 il concorso a premi riservato a tesi di laurea aventi per argomento lo studio di realtà appenniniche, sotto il profilo storico, nauturalistico, economico, ecc. Possono partecipare laureati di tutte le università italiane che abbiano discusso la tesi non prima del 1998. È possibile scaricare il bando e la domanda di ammissione in formato pdf. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 15 settembre 2008.



Scritto in Gruppo di Studi Savena, Setta e Sambroinvia ad un amico | letto 1758 volte

Inserito da redazione il Lun, 2008-05-26 17:03