Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Premio letterario "Le Quattro porte" di Pieve di Cento


C'è ancora tempo per chi vuole partecipare al Premio Letterario Nazionale  "Le Quattro Porte" di Pieve di Cento, giunto quest'anno 2008 alla 11.a edizione . Il termine di  scadenza per l'iscrizione e l'invio degli elaborati, inizialmente fissato per il 29 febbraio, è stato spostato al 10 marzo , su richiesta di aspiranti concorrenti che hanno  conosciuto solo da poco il bando.
- Il Bando, con l'indicazione dei ricchi premi e  delle modalità di partecipazione, è qui riprodotto in allegato sottoindicato e sul sito www.labpieve.it , dove sono pubblicate anche molte delle poesie premiate nelle passate edizioni.
** Alcune delle poesie premiate nel 2007 sono leggibili anche su questo sito alla sezione "Poesia" della  nostra Rivista "Reno , campi e uomini" (vedi menu in alto a destra).

Questo Concorso si è ormai radicato a livello nazionale e cresce ogni anno nel numero e nella qualità dei partecipanti. Lo scorso anno ha raggiunto la vetta di 1.000  persone  che hanno inviato testi, soprattutto per la sezione di "Poesia" in lingua italiana, e per la sezione  " Narrativa" (racconti di  circa 7 cartelle) .  Meno afflusso si registra  per la sezione di "Poesia  dialettale", con rammarico degli organizzatori del premio, riuniti nel "Laboratorio di Ricerca  Culturale", che  vorrebbero invece  incentivare  il recupero della conoscenza del dialetto anche  nelle sue espressioni poetiche, perché  non resti  confinato ai soli anziani. Ma pare che i giovani siano piuttosto restii a impegnarsi in questo studio.
Quest'anno il premio si è esteso anche ad una  nuova specialità , la poesia "Haiku", forma poetica giapponese di tre versi.


Verrà inoltre assegnato  al poeta Luciano Erba il Premio speciale alla carriera "Città di Pieve di Cento"; premio che negli scorsi anni , dal 2002 in poi, è stato assegnato  a:  Maurizio Cucchi, Alda Merini, Maria Luisa Spaziani, Franco Loi, Wanda Marasco, Silvio Ramat.
Oltre  al "Laboratorio di ricerca culturale" , associazione  che si fa carico di tutti gli aspetti organizzativi, l'iniziativa si avvale della collaborazione del Comune di Pieve di Cento e della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento, col patrocinio  del Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria del Ministero della Giustizia e dell'Istituto per i Beni Artistici , culturali e naturali - Regione Emilia Romagna.



Scritto in Linguistica e dialetti | Pieve di Centoinvia ad un amico | letto 3241 volte

Inserito da redazione il Lun, 2008-02-18 18:57