Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

L'Amore in dialetto ferrarese


Per un San Valentino quasi classico,  AR.PA.DIA., l'Archivio Padano dei Dialetti, curato da Maria Cristina Nascosi per il Centro Etnografico Ferrarese / Centro di Documentazione Storica del Comune di  Ferrara ,  propone una bella lirica di Beniamino Biolcati, maestro, poeta, un benemerito – nomen omen - pioniere, uno dei padri fondatori delle regole grammaticali e sintattiche della nostra lingua e cultura dialettale, avendo scritto decenni fa un testo in merito che ancora fa scuola.
Da: "La poesia dialettale ferrarese" Antologia di opere tra Città e Provincia, a cura di Maria Cristina Nascosi, Ferrara, Comune di Ferrara, 1998, riportiamo:
L’Amór còs’èl

Amór l’è vlérass bén
con anma e cuór,
l’è desidèri ’d stars’avsìn,
ciapars par man
par aiutars’int il dificultà
ch’li j’è sémpar tanti.

Amór a vòl dir capirs,
scambiars’i sentimént,
sia bèi che brut,
e santir che insiém
a sa sta purassà bén.

Un bas, una carézza, un cumplimént
j’a da far bàtar fòrt al cuór
e far cambiar culór.
Int un abrazz bén strich
ass dév pruvàr in tut al còrp
un frèmit, una scòssa
ach dà piasér ad vìvar
e al desidèri’d star unì par sémpar
cóme s’ass fuss una persona sola.

 

Beniamino Biolcati

(*) Informazioni e testo dall'Ufficio dell'Assessorato alle Politiche ed Istituzioni  Culturali del Comune di Ferrara


Scritto in Ferrara | Poesiainvia ad un amico | letto 3888 volte

Inserito da redazione il Sab, 2008-02-16 06:35