Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

P. Balletti-R.Zagnoni. Dizionario toponomastico del Comune di Granaglione. 2001


Piero Balletti-Renzo Zagnoni (a cura di). "Dizionario toponomastico del Comune di Granaglone" Con nota toponomastica di Carlo Alberto Mastrelli ; pag. 202 e 2 Carte topografiche a cura di Giuseppe Fanti. Ed. Gruppo di Studi Alta Valle del Reno-Nuetèr. Porretta Terme. 2001.

E' un volume uscito 6 anni fa ma è sempre attuale , perchè è  uno di quei libri senza tempo, destinati a  "fare testo" per sempre, per gli studiosi  della materia, di questi luoghi  e di altri,  come esempio, punto di riferimento e miniera di informazioni storiche , linguistiche e ambientali. E' il frutto di un grosso lavoro di squadra, coordinato da Piero Balletti, condotto per  5 anni sul territorio, con ricerche, interviste, confronti e rilevamenti geografici e geologici, e con un accurato studio  della terminologia toponimica, nelle sue relazioni con dialetto e antiche  origini e influssi, e usi e costumi popolari.
Non è quindi tanto uno stradario  storico, quanto piuttosto, come recita il titolo, un vero e proprio dizionario toponomastico, unico esempio in Emilia Romagna, a quel che ci risulta finora,  di studio fatto con  questa ampiezza  di ricerche, rigore di metodologia,   completezza  dei dati raccolti e dell'opera prodotta.

Basti dire che sono stati individuati, trascritti e spiegati ben 1568 toponimi, con una densità media di 39 toponimi per Km. quadrato, in gran parte finora ignorati dalla cartografia ufficiale, regionale, catastale e comunale.

Il volume  è articolato in una serie di capitoli  che comprendono note toponomastiche e note storiche del Comune di Granaglione e delle sue frazioni, descrizione degli aspetti floristici e dei  fitotoponimi della zona , note sul dialetto locale, glossario della terminologia, note illustrative della metodologia di ricerca applicata, elencazioni in ordine alfabetico e indici che facilitano al lettore il reperimento delle informazioni.

Molte anche le foto, che costituiscono  un' altra fonte di documentazione illustrata di edifici storici e paesaggio ;  preziose sono le due carte topografiche allegate, che , sulla base della Carte Tecnica Regionale, e sulle tracce delle curve di livello altimetrico, riportano tutti i più importanti toponimi rilevati, con nomi o numeri di riferimento collegati ai nomi elencati nella Legenda , e che sono poi spiegati nel testo.

l modello di riferimento iniziale è stato quello fornito dal "Dizionario toponamastico del comune di Sambuca Pistoiese"  (Toscana), curato da Natale Rauty, uscito nel 1993, al quale avevano collaborato  diversi soci del Gruppo di Studi Alta valle del Reno. Sulla falsariga di quella esperienza, il "Gruppo" guidato da Renzo Zagnoni ha poi attivato questo  lavoro , concentrando lo studio sul territorio di Granaglione, in parte proprio per la  sua contiguità con  quello di Sambuca.

L'impegnativo lavoro dei tanti volontari, collaboratori, informatori e ricercatori, ha quindi trovato  il giusto riconoscimento in una bella pubblicazione, grazie al finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, tramite  il coordianamento dell'Assessorato alla cultura della Provincia di Bologna,  guidato allora da Marco Macciantelli.

Scritto in Recensioni e segnalazioniinvia ad un amico | letto 3259 volte

Inserito da redazione il Lun, 2007-04-02 05:11