Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Museo del Risorgimento. Programma delle iniziative.


Varie , dal 21 0ttobre al 1° dicembre. Tra le altre, visita guidata alla CERTOSA di Bologna, il 29 0ttobre ore 10,30 e Giornata di studio il 1° Dicembre ore 15-18

  Venerdì 21 ottobre 2005

alle ore 9.30 presso la sede del Museo del Risorgimento
Piazza Carducci 5 BOLOGNA
Otello Sangiorgi guiderà l’incontro
Sulle tracce di un mito. La memoria del Risorgimento nella città che cambia. 1859-1914

Negli ultimi decenni dell'Ottocento la memoria della recente epopea risorgimentale modificò profondamente il volto di Bologna, attraverso mutamenti toponomastici, monumenti, lapidi commemorative e, più in generale, attraverso la complessiva ridefinizione degli spazi urbani.
Ci metteremo “sulle tracce di un mito” per decifrare meglio i connotati della città in cui viviamo.
L’iniziativa si svolge nell’ambito della “Festa della Storia”, in programma a Bologna dal 16 al 23 ottobre 2005.
________________________________________________________________________________

NUOVE TECNOLOGIE PER LA MEMORIA:
IL MUSEO VIRTUALE DELLA CERTOSA


Presentazione dello stato di attuazione del Museo virtuale della Certosa di Bologna
con la ricostruzione digitale dell’ossario dei partigiani, del monumento ai caduti della Prima Guerra Mondiale, del Chiostro terzo e della Necropoli etrusca.

Lunedì 24 ottobre, alle ore 11 nella sala Alinari di Palazzo Venezia a ROMA

nell’ambito dell’esposizione “IMMAGINARE ROMA ANTICA: Expo mondiale di Archeologia virtuale”, verrà presentato alla stampa e agli operatori della capitale interessati alle applicazioni di Information & Communication Technology ai Beni Culturali, il progetto per il “MUSEO VIRTUALE DELLA CERTOSA DI BOLOGNA”, cui Comune di Bologna e CINECA lavorano dal 2002.
La Realtà Virtuale permette sia di vedere con particolare immediatezza ed efficacia l’evoluzione del sito da necropoli etrusca a convento a cimitero; inoltre, per tre spazi di particolare importanza – Monumento-Ossario dei Partigiani, Monumento-Ossario della Grande Guerra, Chiostro della Cappella – consente di accedere interattivamente a database multimediali di natura storica, archeologica e artistica, in parte già creati, in parte in via di realizzazione.

Alla presentazione parteciperà anche Mirtide Gavelli del Museo civico del Risorgimento di Bologna, che è uno dei numerosi partners del progetto ed in particolare cura l’implementazione di dati, immagini, documentazione e testi per la parte dedicata alla Grande Guerra.

________________________________________________________________________________


Sabato 29 ottobre 2005

ritrovo ore 10.30
presso l’ingresso principale del Cimitero Comunale di Bologna
via della Certosa 18

nell’ambito di un ampio programma di visite guidate
alla scoperta degli aspetti storici e artistici della CERTOSA di BOLOGNA
Mirtide Gavelli, del Museo civico del Risorgimento,
 svolgerà una visita guidata dal titolo:

"La tomba, l’ossario, il memoriale: la Grande Guerra in Certosa"

Non è richiesta la prenotazione, ingresso gratuito.
________________________________________________________________________________

Giovedì 3 novembre 2005

alle ore 16.30 presso la sede del Museo del Risorgimento
Piazza Carducci 5
in occasione della Giornata delle Forze Armate
Otello Sangiorgi condurrà una visita guidata sul tema

"Grande Guerra: il primo conflitto totale"


Martedì 29 novembre 2005

alle ore 17 presso la sede del Museo del Risorgimento
Piazza Carducci 5

"La Grande Guerra in digitale"

In collaborazione con
Nuove istituzioni museali del Comune di Bologna
 CINECA - Consorzio Interuniversitario per il Calcolo Automatico dell'Italia Nord Orientale
(*) NB   Il programma in articolo successivo

1° dicembre 2005

Giornata di studio dedicata a
MEMORIA E MEMORIE delle GUERRE MODERN
E
In collaborazione con il Comitato di Bologna dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano

Museo civico del Risorgimento
piazza Carducci 5
ore 15-18


Presiede prof. Fiorenza Tarozzi (Università di Bologna)

Massimo Baioni (Università di Siena)
 Un secolo di memorie e miti risorgimentali (1861-1961)

Alberto Preti (Università di Bologna)
Resistenza e Seconda Guerra Mondiale: memoria pubblica e memorie personali

Gian Marco Vidor (Scuola Internazionale Alti Studi - Collegio San Carlo - Modena)
“Ai suoi caduti”: i monumenti della Prima Guerra Mondiale tra memoria e oblio

Mirtide Gavelli (Museo civico del Risorgimento di Bologna)
La collezione fotografica dei monumenti ai caduti della Grande Guerra:
 un patrimonio on-line

Vita Fortunati, Elena Lamberti (Università di Bologna)
L’identità nazionale nelle memorie conflittuali della prima e della seconda guerra mondiale: una prospettiva europea

Scritto in Bolognainvia ad un amico | letto 1701 volte

Inserito da redazione il Ven, 2005-10-21 04:47