Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

D. Chiarini-F. Ferrarato. G. Reggiani "Strade, piazze, giardini e ..." 2006


"Strade, piazze, giardini e ..."  Il comune di Malalbergo si racconta via per via. Dino Chiarini - Federico Ferrarato - Giulio Reggiani. pag. 168. Ed. Comune di Malalbergo. 2006.

E' un bell'esempio di stradario storico, sul modello che da tempo il "Gruppo di Studi pianura del Reno" auspica  di veder realizzato in ogni comune della nostra area di riferimento. E' stato voluto dal Comune di Malalbergo, presentato in dicembre dal sindaco Massimiliano Vogli,  realizzato con il sostegno economico di una impresa privata (la Cogei Costruzioni)  e con l'impegno di studio e ricerca di due appassionati cultori di memorie storiche locali, Dino Chiarini e Giulio Reggiani, coadiuvati  dall'apporto del geom. Federico Ferrarato per la cartografia e per gli aspetti tecnico-logistici.

Lo schema di distribuzione del contenuto è molto semplice e quindi universalmente accessibile ad ogni tipo di lettore. Potrebbe essere definito ,  non per sminuirlo, ma per invogliare alla lettura, un manuale di storia locale e generale, o un dizionario onomastico-toponomastico , con i nomi dei titolari delle strade in ordine alfabetico per favorirne la consultazione.

Come in ogni comune, le intitolazioni delle strade comprendono termini di origine locale antica, popolare, ambientale o fondiaria, e sono spesso i più curiosi  e affascinanti per gli autori che si sono prodigati per scoprirne il significato , l' origine e la storia. Poi ci sono  i nomi di personaggi storici e della cultura di livello  nazionale,
quelli che si presume tutti dovrebbero conoscere, e dei quali invece molti sanno molto poco. Infine, ci sono i nomi di persone  nate o vissute nel paese, che si sono distinte in un passato anche recente, per meriti  culturali, patriottici o sociali. Persone protagoniste  di una storia locale,  considerata minore,  cui va resa  giustizia e notorietà, almeno da parte dei concittadini , soprattutto quelli delle nuove generazioni, e quelli di recente immigrazione.

Leggere questo libro e conoscere il significato dei nomi delle strade che quotidianamente si percorrono, i nomi che si leggono e si scrivono negli indirizzi, è anche un modo per crescere insieme e fare integrazione culturale e sociale .

 


 

Scritto in Malalbergo/Altedo | Recensioni e segnalazioniinvia ad un amico | letto 3052 volte

Inserito da redazione il Gio, 2007-01-18 05:29